impiegate
7

CADIPROF – EBIPRO – UNISALUTE: quanta confusione!

27/11/2019 - 10:30

CADIPROF-EBIPRO-UNISALUTE: quanta confusione!

Da qualche tempo arrivano dei messaggi sul blog di colleghe che lamentano il cattivo funzionamento di Cadiprof e la pochezza del pacchetto delle prestazioni. Dopo un primo momento di stupore ci siamo chieste il perché di questi messaggi , poi abbiamo visto la gran confusione che regnava nella varie pagine FB .

Abbiamo deciso così di fare chiarezza con un articolo che metta un po’ di ordine , lo faremo in modo schematico per essere più chiari possibile.

1) Cadiprofè la cassa sanitaria integrativa contrattuale , è a totale carico del datore di lavoro , il costo è di 15 euro mensili per dipendente , l’iscrizione è obbligatoria e deve essere di studio.

2) Ebipro è l’ente bilaterale contrattuale e si occupa di assistenza il costo mensile a carico del datore di lavoro è di 5 euro e 2 euro a carico del lavoratore, la trattenuta la trovate nella busta paga.

(Il totale tra Cadiprof ed Ebipro è di 22 euro, verranno versati in un’unica soluzione mensilmente tramite F24).

3) Unisalute è la società di servizi che si occupa solo della gestione di alcune prestazioni. Fa lo stesso servizio per tante altre casse sanitarie integrative. Unisalute ha anche un suo piano sanitario di prestazioni ai privati che è indipendente da Cadiprof e dalle altre casse.

Il piano sanitario Cadiprof , copre per titoli: chirurgia, accertamenti terapie e visite specialistiche, gravidanza, ticket SSN, trattamenti fisioterapici, odontoiatria, prevenzione, Pacchetto Famiglia.

Le modalità di copertura variano secondo le strutture utilizzate:  convenzionate, non convenzionate, strutture pubbliche, a rimborso a copertura diretta.
Molte prestazioni sono coperte direttamente da Cadiprof senza utilizzare Unisalute come servizio.

Vi invitiamo a consultare con attenzione il piano sanitario che trovate nel link, e di consultare solo il sito di Cadiprof per le informazioni.

Non utilizzate il sito di Unisalute perché consultereste il Piano Sanitario di Unisalute e non quello di Cadiprof!

Non fate questo errore.  Se avete difficoltà e dubbi telefonare alla centrale operativa Cadiprof (numero verde 800016635).

EBIPRO copre per titoli: formazione, sostegno al reddito, diritto allo studio, trattamento economico di malattia, telelavoro, incentivi all’occupazione, welfare, tirocinio alternanza scuola /lavoro.

Speriamo di aver sgombrato il campo da dubbi ed errori . Non esitate a farci tutte le domande che riterrete necessarie!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
  • Patrizia

    02/12/2019 - 18:12

    Caro Nicola , provo a spiegarti , mi dirai se sono stata chiara: cassa sanitaria integrativa ed ente bilaterale sono previste da norme contrattuali , per questo sono un obbligo contrattuale, come tutte le norme contenute nei contratti nazionali : la loro obbligatorietà è stata rafforzata dalla circolare del Ministero del lavoro n. 43/2010 in tema di enti bilaterali. I versamenti che i ns. datori di lavoro fanno sono un pezzo del nostro stipendio che vanno a formare il fondo complessivo che poi ci consente di usare tutti le prestazioni degli enti. Dalla lettura della circolare del Ministero che ho citato sopra , si capisce bene che l'indennità contenuta è una somma "risarcitoria" per una mancata iscrizione non sostitutiva delle prestazioni, infatti queste sono enormemente superiori a quel valore. Il datore di lavoro non può fornire le prestazioni date da cassa e dall'ente bilaterale , semplicemente non ci sono. L'indennità risarcitoria contenuta nella norma contrattuale nasce dall'esigenza di avere uno strumento sanzionatorio , lo scopo è spingere all'iscrizione agli enti. Non è nello spirito della norma né della circolare 43/10 la scelta tra iscrizione e somma risarcitoria . ciao patrizia CGIL

  • Nicola

    02/12/2019 - 9:34

    Io non capisco perchè si continua a parlare di iscrizione obbligatoria quando il datore di lavoro può invece corrispondere l'indennità di 32 euro al mese (in teoria continuando a garantire le stesse prestazioni offerte dal cadiprof). Non capisco in che modo può essere obbligatoria se già il contratto collettivo stesso prevede un' alternativa.

  • Patrizia

    29/11/2019 - 17:27

    Vista così , vuol dire che sono prestazioni di una struttura convenzionate con unisalute e che la stessa paga direttamente. La cosa migliore è accedere a cadiprof ed entrare in unisalute da li. ciao patrizia cgil

  • Irene

    29/11/2019 - 12:28

    Buongiorno, ho prenotato una visita attraverso il sito UNISALUTE e sulla ricevuta c'è scritto che per la prestazione richiesta non dovrà essere corrisposto alcun importo alla struttura sanitaria. E' esatto o sarei dovuto passare dal sito Cadiprof? Scusatemi ma sono alquanto confusa.

  • Patrizia

    28/11/2019 - 17:10

    ciao michela, se vai sul sito di ebipro ( link qui sotto ) troverai l'elenco completo degli interventi di assistenza , non sanitaria. Se qualcosa non è chiaro chiedi! ciao patrizia CGIL

  • Michela

    28/11/2019 - 15:28

    Ciao colleghe! Mentre Cadiprof mi è chiaro e lo utilizzo molto spesso, non riesco a capire come poter sfruttare ebipro e per cosa mi può essere utile. Scusate se la domanda non è molto arguta!

  • Iva

    27/11/2019 - 16:32

    Tutto molto chiaro. Grazie!

Lascia un commento

You have to agree to the comment policy.

*

↓