impiegate
32

CONTRATTI PIRATA – Cosa sono?

19/07/2018 - 11:33

PARLIAMO  UN PO’ DI  CONTRATTI PIRATA 

 

Da un po’ di tempo sul blog  riceviamo domande con l’indicazione di norme contrattuali che non coincidono con il nostro CCNL e così abbiamo deciso di parlarne sul blog..

Nel nostro settore, come in altri, i “contratti pirata”  a margine della contrattazione  ci sono sempre stati , questa tendenza  però si  sta diffondendo  a dismisura con danni enormi per la contrattazione  rappresentativa. A riprova di ciò   basta fare  una ricerca “contrattuale” su Google:  l‘elenco dei contratti  è  così lungo  da non capire  a quale  fare riferimento.

Il fenomeno è talmente esteso che l’Ispettorato del lavoro ha emanato la circolare n. 3 del 25 gennaio 2018  su “mancata applicazione dei contratti collettivi sottoscritti da organizzazioni comparativamente più rappresentative sul piano nazionale – attività di vigilanza.” Potete leggerla qui:  https://www.ispettorato.gov.it/it-it/orientamentiispettivi/Documents/Circolari/Circolare-n-3-del-25012018-Contrattazione-collettiva.pdf

L’ispettorato nazionale del lavoro ha emanato la circolare n. 3 del 25 gennaio 2018 con la quale fornisce indicazioni operative ai propri ispettori, circa l’attività di vigilanza verso le aziende che non applicano i contratti collettivi sottoscritti dalle organizzazioni comparativamente più rappresentative sul piano nazionale e che possono determinare problematiche di DUMPING”. L’ordinamento riserva l’applicazione di determinate discipline subordinatamente alla sottoscrizione o applicazione di contratti collettivi dotati del requisito della maggiore rappresentatività in termini comparativi.”

Tradotto: I contratti nazionali di lavoro per essere “esigibili” devono essere firmati da organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori rappresentative a livello nazionale.

Quello che sta avvenendo è che sigle sindacali sconosciute e non rappresentative, forse con qualche iscritto di comodo, firmano contratti collettivi con altrettanti non rappresentativi sindacati dei datori di lavoro; quei contratti, sicuramente peggiorativi vengono  applicati ai lavoratori inconsapevoli.  L’ispettorato del Lavoro fa chiarezza e lo definisce giustamente DUMPING.

Il danno non è solo economico o normativo ma fa perdere al lavoratore anche l’accesso alle prestazioni agli enti bilaterali, ad esempio la cassa sanitaria integrativa (per noi CADIPROF), l’ente bilaterale (per noi EBIPRO), il fondo pensioni (per noi FONTE) ecc. e a tutto quello che contengono i contratti nazionali, accordi bilaterali e contratti integrativi compresi.

Negli studi professionali purtroppo ci sono tanti contratti pirata di settore: “studi legali” “studi odontoiatrici” ecc.. I danni di questa pessima pratica sono molti: vi invitiamo a fare attenzione e controllare sulla busta paga il contratto nazionale di riferimento.

Il contratto di riferimento per noi è ilcontratto nazionale di lavoro per i dipendenti degli studi professionali” firmato il 17 aprile 2015 da Confprofessioni per i datori di lavoro – e da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Ultitucs Uil per i lavoratori. Se vuoi prenderne visione clikka qui.

 Se non corrisponde avete il diritto di esigerne l’applicazione con la corresponsione degli arretrati.

E ricordate che un contratto non vale l’altro!!

Siamo naturalmente a disposizione per ogni chiarimento e domanda.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
  • Cristian

    11/10/2018 - 11:42

    Buongiorno Luana, allora non è possibile e spero che il datore di lavoro sia in buona fede e che sia la consulente la persona "ignorante" (nel senso che ignora) chiedi purè tutte le spiegazioni ne hai diritto. Un ultimo dubbio non è che il CCNL applicato sia diverso dai studi professionali?

  • luana

    11/10/2018 - 9:01

    ringrazio tutti per i consigli e i suggerimenti. @patrizia la 14^ è totalmente mancante, come se fosse stata depennata dalla consulente, non è divisa nell'anno nè menzionata in busta paga. E' una cosa che ho provato a farmi spiegare, ma evidentemente non mi è stata data alcuna spiegazione. Vi ringrazio ancora tutti.

  • Patrizia

    10/10/2018 - 19:29

    USIAMO BENE LE PAGINE PER I POST ALTRIMENTI SI FA CONFUSIONE

  • Patrizia

    10/10/2018 - 19:28

    aggiungo a quello che dice Cristian per luana: è complicato dare un parere su una busta paga senza vederla .. ma mi viene un dubbio non è che la 14a ti sia stata pagata spalmata in dodicesimi durante l'anno ? prova a controllare , in ogni caso va in filcams cgil della tua città e fatti controllare le busta paga perché la 14 va pagata senza se e senza ma ciao patrizia cgil

  • Cristian

    10/10/2018 - 16:11

    Buon pomeriggio Luana Fiorenza, una precisazione i € 150,00 lordi di aumento sono per un tempo pieno nel tuo caso 28 ore settimanali sono circa € 105,00 lordi.

  • Cristian

    10/10/2018 - 11:41

    Buongiorno Luana Fiorenza, passare dal 5° al 4° super (ho due lauree magistrali di cui una in economia) comporta un aumento di € 150,00 lordi (vedi tabella del sito). Non c'è nessun problema del passaggio di 2 livelli in quanto basterebbe che dicesse che ora ti ha dato più responsabilità (era assurdo il 5° che come è stato ripetuto più volte corrisponde a lavoratori che svolgono esclusivamente mansioni che comportano il possesso di semplici conoscenze pratiche di carattere standardizzato e comunque ausiliario. Per quanto riguarda la quattordicesima ti viene elaborato il cedolino e non viene pagato e non viene neppure elaborato il cedolino? Capirai da sola che è assurda questa cosa e dubito che sia la consulente ad averglielo detto.

  • LUANA FIORENZA

    10/10/2018 - 11:14

    Buongiorno, innanzitutto grazie per i preziosi consigli che ho letto sino ad ora. sono dipendente pugliese assunta con contratto a tempo indeterminato a 28 ore settimanali studio di ingegneria - settore amministrativo - 5° livello da 4 anni. Dopo l'ennesimo braccio di ferro col titolare, mi ha chiesto di chiedere alla consulente del lavoro a quanto ammonterebbe passarmi dal 5° al 4° super (ho due lauree magistrali di cui una in economia). Ho alcuni dubbi, se mi poteste aiutare: il primo è relativo proprio a questo cambio di due livelli che a me sembra un po' strano ma lui dice che si può fare; il secondo è relativo allo stipendio che mi dovrebbe essere dato (ho già avuto moltissimi problemi con la consulente in passato per questioni di stipendi ecc.) e in fine alla Quattordicesima, mai erogatami in 4 anni (paresia stata proprio questa consulente a dirgli che poteva non darmela). Sper possiate aiutarmi. Grazie mille e complimenti per il blog.

  • Cristian

    10/10/2018 - 10:44

    Buongiorno Martina, non mi è chiaro il perché tu ti ponga problemi per gli ex colleghi, comunque nell'ultima visita ispettiva che ho assistito (su "segnalazione" di un ex dipendente) sono stati chiamati tutti gli ex dipendenti a fornire informazioni su orario e livello. L'ispettorato ha deciso di dare gli arretrati a tutti prendendo a riferimento gli ultimi 2 anni. (logicamente gli arretrati erano dovuti) Morale della favola l'azienda ha pagato il dovuto e ridotto il personale .

  • Patrizia

    09/10/2018 - 20:46

    cara Martina , è probabile che sia successo quello che dice Alessia , qualcuno dei tuoi ex colleghi ha fatto un esposto all'Ispettorato .. sono arrivati a colpo sicuro sui livelli , è probabile che fossero informati. Se puoi informa i tuoi ex colleghi di questa ispezione così potranno decidere se fare vertenza o meno . Sono cause di lavoro quindi devono decidere loro se farle .. io lo farei. Non limitarti ad aspettare va in sindacato così sarai pronta per sostenere le tue ragioni, altrimenti accetti quello che ti verrà riconosciuto senza poter dire la tua.. non va bene . Controlla cadiprof ed ebipro !| Grazie ragazzi della collaborazione , questo blog è di tutti , quindi a noi piace quando c'è reciproco aiuto è veramente bellissimo ! patrizia cgil

  • Martina

    09/10/2018 - 19:46

    Grazie, siete un aiuto preziosissimo! Non vedo l'ora di vedere cosa succederà nella speranza di non restare delusa... sarebbe uno schiaffo in faccia vedere che dopo tutto questo l'inquadramento resti lo stesso o salga solo a un misero 4.... e spero che l'ispettorato non si limiti a guardare che certi colleghi sono assunti da solo un anno e quindi hanno maturato meno esperienza di altri, perché le mansioni sono le stesse tra tutti (se non addirittura di più...). L'unico dubbio che mi resta aperto è se anche gli ex colleghi che non lavorano più da noi avranno diritto sugli arretrati o solo sui colleghi attuali.. andranno indietro di 5 anni? Comunque per chi ha chiesto la prov è Lecco

  • Alessia

    09/10/2018 - 9:58

    Martina, se posso ti rispondo anche io: lavoro da un agronomo (settore alquanto particolare...) e sono stata assunta nel 2012 in apprendistato al 4° livello (il 5° non si può altrimenti sarei sicura l'avrebbe messo) e passati 4 anni a svolgere in autonomia (e sottolineo in autonomia) un po' di tutto, anche relazioni molto particolari per Enti pubblici, ho chiesto ed ottenuto il 3° livello e un p.t. a 7 ore per riuscire a collimare meglio gli orari con l'asilo del bimbo. Lui ha accettato senza tante storie, ha solo detto che avrebbe preferito inserire un "premio" in busta paga ma io mi sono impuntata perchè il premio quando vuole si toglie e cmq non è integrante all'inquadramento, mentre il livello sì. Io sono laureata in Agraria e quindi il mio livello sarebbe addirittura il 2° se vogliamo essere pignoli, ma intanto ho già raggiunto un importante risultato chiedendo quello di cui penso di avere diritto. Patrizia ha ragione, bisogna chiedere e non avere paura, sennò torniamo davvero negli anni 60 dove i diritti erano solo blabla e solo successivamente si sono concretizzati con tanta fatica e impegno dei lavoratori e sindacalisti dell'epoca 🙂 Detto questo, ha davvero dell'incredibile che l'ispettorato sa che esistono gli studi! Pensavo fosse una leggenda 😀 e andassero solo nelle fabbriche o cmq dove ci sono lavori a rischio diciamo. Quindi molto bene che sono venuti a fare un controllo. Ma non è che li ha chiamati qualcuno?? Di che provincia sei se posso sapere?

  • Cristian

    09/10/2018 - 9:47

    Buongiorno Martina, provo a dare un mio parere in quanto anche io faccio le buste paga e possono assicurarti che non è possibile che si siano confusi sono professionisti (sarebbe bello vedere se il loro livello lo interpretano partendo dall'alto o in base al CCNL !!) Cmq per quanto riguarda la visita ispettiva ci vorranno almeno 15/20 giorni prima di avere il verbale e se già parlano del 4° livello probabilmente l'ispettore ha anticipato come sanare la situazione. Certo è che lo studio non può darvi il 4° livello se gli ispettori hanno riscontrato la professionalità e mansioni del 3° anche perché poi dovranno produrre il libro unico con la variazione dei livelli e gli eventuali arretrati conteggiati. (quindi da qui non si scappa). Quindi gli arretrati potrebbero partire anche da 01/2018 se l'ispettore decide questo, poi sarai tu tramite vertenza o richiesta al datore di lavoro a chiedere che gli arretrati partano da data antecedente, ovvero da quanto pensi tu possa aver diritto a quel livello (es. probabilmente appena assunta avevi mansioni differenti). Per quanto riguarda l'ebipro/cadiprof nel caso non fossi iscritta dovresti avere € 32,00 lordi in più in busta paga per 14 mensilità. Ultimo e spero di aver risposto alle tue domande non esiste nessuna regola che stabilisce il livello in base al titolo di studio (tranne per il periodo di apprendistato che può essere ridotto), io ad esempio ho una collega diplomata al 1° livello ed un laureato al 3°.

  • Martina

    08/10/2018 - 21:53

    sì i livelli partono dal 1^ e arrivano al 5^ però in realtà sono 7: PRIMO 1^ livello SECONDO 2^ livello TERZO 3^ livello super QUARTO 3^ livello QUINTO 4^ livello super SESTO 4^ livello SETTIMO 5^ livello Magari questa cosa ha creato problemi e sul sofware del consulente paghe, invece di inquadrarci come 4^super (minimo che considererei a questo punto accettabile), che corrisponde al 5^livello mettendoli in ordine decrescente, ha sbadatamente messo 5^livello (ultimo livello)... che ne so... ora aspetto l'esito appena so qualcosa se ne avete piacere vi faccio sapere. Grazie di tutto

  • Patrizia

    08/10/2018 - 21:47

    cara martina , fai pure tutte le domande che ti servono .. siamo qui apposta , virtualmente ma sei in sindacato e noi rispondiamo sempre ! I livelli nel contratto degli studi professionali sono 5 .. non 7 , quindi devi verificare per prima cosa che contratto ti viene applicato , controlla con quello che è qui sul blog , altrimenti bisogna capire che contratto applicano , guarda sulla lettera di assunzione. Si ragiona sempre per mansioni quindi gli arretrati vanno dati da quando svolgi quelle mansioni. Non c'è nulla di automatico , sono vertenze individuali e quindi se i tuoi colleghi vogliono possono fare vertenza, tanto più che c'è un verbale dell'ispettorato. Attenzione alla prescrizione di 5 anni. Vai subito in sindacato non aspettare.

  • Martina

    08/10/2018 - 21:39

    No, l'iscrizione non c'è... se posso abusare della tua pazienza posso chiederti gli arretrati da quando sarebbero eventualmente dovuti? Dalla stipula del contratto? O esiste un termine diverso? O sta tutto nella trattativa tra ispettorato e datore di lavoro? E un'ultima cosa, non essendo pratica di buste paga. Questa cosa mi ha fatto venire un dubbio... Il 5*livello in realtà, per ordine progressivo, è il 7* se vengono considerati i 2 super, giusto? Non può essere che lo studio delle paghe sia convinto di averci inquadrato al 5*livello "a partire dall'alto" (quindi al 4* super), e sia stato quindi colto in inganno da questa cosa? E un'ultimissima cosa: nel caso fossero dovuti gli arretrati, questi spetterebbero anche agli ex colleghi che negli ultimi mesi/anni se ne sono andati, o solo sugli attuali dipendenti dello studio? Scusami ancora per la mole di domande ma voglio essere preparata a quello che accadrà... e senza dubbio farò un salto al sindacato appena ci sarà il verbale per assicurarmi che tutto sia andato a dovere

  • Patrizia

    08/10/2018 - 21:30

    cara martina, va i a guardare il contratto e leggi i profili professionali , trova le tue mansioni , stampalo e dallo al tuo consulente .. l'interpretazione che da è del tutto errata . Scusami sarò un po' brutale è per il tuo bene ! Vedi .. qual è il problema ? ti aspetti che risolta tutto l'ispettorato , il consulente , il datore di lavoro.. sperando che qualcuno risolva il problema per te ! e tu? hai niente da dire ? va bene tutto ? i lavoratori per essere tutelati devono andare in sindacato , in base al verbale deve esserci una trattativa per sanare la situazione e tu sei senza difensore .. capisci ? non è possibile , affronteresti un processo senza difensore appellandoti alla clemenza della corte ? su dai un po' di coraggio e di rispetto per se stessi , hai subito un torto o no ? patrizia cgil ps attenzione non c'è solo il tabellare ma tutto quello che è collegato al livello ) dato che ci sei verifica se vi hanno iscritti a cadiprof ed ebipro

  • Martina

    08/10/2018 - 21:17

    Grazie Patrizia per la rispota. Magari mi sono spiegata male ma io preparo solo i prospetti in excel per i bilanci, che poi è il titolare a guardare, sistemare e chiudere, quindi non so se il tuo commento è valido nella mia situazione. Ma per quanto riguarda la storia del titolo di studio? Lo studio che ci fa le paghe è convinto che sia così (5 livello senza diploma, 4 livello diploma, 4 super laurea... i livelli superiori non esistono :D). Da quanto ne so andranno in settimana a parlare con gli ispettori, ma lo studio delle paghe "si è informato" e dovrebbe sanare la cosa cambiandoci al 4 livello e dandoci gli arretrati a partire da gennaio 2018, gli anni prima va bene così... spero che gli ispettori si facciano sentire e non siano così accondiscendenti col datore di lavoro e i suoi consulenti per sistemare le cose.. ma non sapendo di preciso come funziona sono al buio...

  • Patrizia

    08/10/2018 - 21:02

    cara martina , intanto alleluia l'ispettorato esiste e lotta insieme a noi , in tanti anni non mi era capitato di imbattermi in un' ispezione e che domandassero delle mansioni. Impossibile che l'ispezione sia andata bene .. un corno ! il vostro datore di lavoro vi ha raccontato una balla, puoi vedere da te sul contratto nazionale, che trovi qui in alto tra i documenti , all'art. 24 e segg. troverai tutti i profili professionali. Al quinto livello (l'ultimo) vengono inquadrati gli addetti alle pulizie , fattorino, usciere , custode !!!! non esiste al mondo che tu sia a quel livello . Tu sei da inquadrare al terzo super , sono sicura che l'ispettorato lo ha scritto sul verbale . I livelli si acquisiscono con le mansioni , quindi non c'è alcun dubbio che tu devi essere inquadrata al terzo livello super e che hai diritto agli arretrati. Chiedi al tuo datore di lavoro di vedere il verbale dell'ispettorato , non ti fidare delle sue parole , con quello vai in sindacato la Filcams cgil della tua città e apri una vertenza . Altrimenti vai direttamente in sindacato che recupererà il verbale. Capisco che sia complicato discutere con il datore di lavoro ma se stiamo sempre zitte continueranno a sfruttarci senza tregua , bisogna avere un po' di rispetto di se stesse ragazze ! non si può fare bilanci e avere un livello da addetto alle pulizie . Forza dai , facci sapere come va ti diamo una mano patrizia cgil

  • Martina

    08/10/2018 - 13:16

    Ciao a tutti, vorrei fare una domanda ma non sono sicura se questa sia la sezione giusta, quindi scusatemi! Lavoro in uno studio commercialista e sono inquadrata al quinto livello. Mi occupo della contabilità di aziende clienti in autonomia, fino a alla predisposizione dei vari prospetti di bilancio, che invece viene chiuso dal titolare. Recentemente abbiamo avuto una visita dall'Ispettorato del lavoro, che ci ha sentiti uno a uno chiedendo le nostre mansioni. Mi hanno chiesto più volte se sono autonoma nella gestione del mio lavoro (credo per capire se l'inquadramento più corretto fosse il quarto o il quarto super... impiegata d'ordine o autonoma), e durante il colloquio mi hanno pure chiesto se secondo me l'inquadramento dovesse essere alzato... Oggi il titolare ci informa che l'ispezione è andata "bene, al massimo dovrò modificare l'inquadramento dei colleghi diplomati perchè i diplomati vanno al 4 livello e i laureati al 4 super". Non credo che gli sia già arrivato il verbale finale comunque non ho mai saputo che l'inquadramento dipendesse dal titolo di studio... vi risulta? In ogni caso anche se il mio inquadramento venisse modificato anche solo di un livello (ma l'ispettorato può farlo?), mi verrebbero riconosciuto anche gli arretrati o sarebbe solo da ora in avanti? Vi ringrazio!

  • Patrizia

    05/09/2018 - 17:26

    cara Giulia, dovrebbe essere scritto in alto , però se non lo trovi , guarda sulla lettera di assunzione , c'è scritto di sicuro . patrizia cgil

  • Giulia

    05/09/2018 - 14:07

    Buongiorno, ma dove si verifica il CCNL applicato sulla busta paga, io non sono riuscita a trovarlo. Grazie mille.

  • Patrizia

    04/09/2018 - 10:38

    molto bene cristian ! il blog è inserito nel sistema filcams cgil ma è gestito totalmente e liberamente da lavoratori degli studi professionali , siamo in 5 . Tu sei un nostro collega e quindi .. sei a casa !

  • Cristian

    04/09/2018 - 9:28

    Ciao Patrizia, si lavoro da un consulente del lavoro da 10 anni e più o meno conosco i diversi CCNL. Mi piace dare un parere o un aiuto e se vedo qualche domanda a cui so' rispondere l'ho faccio molto volentieri.

  • Patrizia

    03/09/2018 - 18:21

    caro cristian , grazie per l'aiuto che ci hai dato sul blog . ne abbiamo sempre bisogno … aiutarsi tra colleghi è sempre bello ! lavori da un consulente del lavoro ? se vuoi puoi continuare a darci un mano , più siamo meglio è visto che siamo in fase di rinnovo contrattuale e ,come dice Ivano, dobbiamo darci da fare ed è quello che ci aspettiamo da tutti i naviganti del blog naturalmente ! i contratti costano fatica , molta fatica meglio essere in tantissimi ! patrizia cgil ps aumentano i maschietti , bene!

  • Patrizia

    03/09/2018 - 18:14

    risposte cumulative prima di tutto ATTENZIONE : questo blog è rivolto ai dipendenti degli studi professionali . Ci arrivano mail di lavoratori di altri settori con quesiti a cui non possiamo rispondere , ogni categoria ha il suo contratto nazionale , inoltre sul blog si creerebbe una confusione ingestibile e quindi con dispiacere non possiamo pubblicare post che non riguardano gli studi professionali , vi suggeriamo di rivolgervi alla categoria di appartenenza. Grazie. Per Bruno : cristian ti ha risposto perfettamente . Anch'io sono perplessa dalla tua domanda .. se hai un superminimo perché mai lo vorresti restituire .. mah se puoi spiegalo perché è un po' singolare. Per impiegato: è come dice irene , i contratti sono esigibili , quindi il lavoratore può esigere l'applicazione delle norme contrattuali anche con vertenza, nel tuo caso ci sono mansioni superiori evidenti , puoi fare vertenza attraverso il sindacato . Capisco la paura .. ma come dice irene non c'è altra strada che pretendere i propri diritti . C'è una considerazione che mi sento di fare alle cose che dici .. è vero che i controlli dell'ispettorato del lavoro sono sempre pochi per carità .. ma tu hai idea della violazioni nei posti di lavoro ??? ci dovrebbe essere un ispettore di lavoro ogni azienda , piccolo studio, azienda agricola ecc. ecc. ti pare immaginabile ? deve essere il lavoratore ad attivarsi , non chiedi nulla di illegale , le norme ci sono devi chiederne l'applicazione. Noi tutte lavoriamo negli studi e ognuna di noi ha fatto lo stesso percorso : abbiamo chiesto l'applicazione del contratto , devi farlo anche tu. Per la classificazione ( dall'art. 24 ccnl ) guarda meglio il contratto : è stato fatto uno sforzo per individuare più figure professionali possibile divise per aree. Nel tuo caso area economica /amministrativa la tua figura è ben individuata al secondo livello (sul blog vai tra i documenti trovi il contratto per intero ) . Dai leggi e agisci ! patrizia cgil

  • Cristian

    03/09/2018 - 17:07

    Ciao IREFI, io per fortuna non ho mai avuto questi problemi di inquadramento ma posso capire la tensione a richiedere quello che è di diritto. Ho avuto gli stessi momenti di tensione quando ho chiesto l'allattamento in quanto mia moglie non poteva richiederlo e quando ho dato le dimissioni dopo diversi anni di lavoro.

  • irefi

    03/09/2018 - 15:34

    Ciao Impiegato. Ho letto i tuoi post e ti confermo che sappiamo bene, come ti ha detto Patrizia, quanto accade in questo mondo... Sia del sotto inquadramento che dello stazionamento per decenni allo stesso livello. Io oltre a consigliarti quanto già detto da Patrizia, lancio a te e a Cristian una domanda: avete mai chiesto, parlando con i vostri datori di lavoro, di essere inquadrati correttamente? avete mai chiesto il passaggio di livello? Io sì. Ho passato mesi duri e di tensione ma d'altra parte mi spettava quello che chiedevo. Ho resistito, sono tornata alla carica chiedendo quanto mi spettava con tanto di CCNL alla mano ed alla fine ho vinto. Questa storia per ben due volte. Ho lottato come un leone per arrivare ad un terzo livello. Forza ragazzi! Provate. A presto Ire

  • Impiegato

    30/08/2018 - 21:46

    Cristian, non so se sei tu il fortunato o io lo sfortunato, eppure qui da noi funziona così. Solamente una collega dopo 6 anni di lavoro è passata dal 5^ livello al 4^. E ognuno si occupa in autonomia delle proprie ditte, dichiarazioni redditi, Imu, pratiche varie ecc... Mi chiedo solo se mai dovesse esserci un controllo dell'Ispettorato, cosa si aspetterebbero che dicessimo. Facciamo tutti le pulizie dello studio 40 ore a settimana?

  • Cristian

    30/08/2018 - 17:22

    Caspita, in 10 anni di lavoro è la prima volta che sento parlare di impiegati di studi professionali al 5° livello. Probabilmente conosco altre realtà, ad esempio nello studio vecchio dove lavoravo eravamo tutti e 5 i dipendenti al 4° livello, in quello nuovo dove ci sono le gerarchie ed è quindi più strutturato siamo tutti dal 1° al 3° livello ed i nuovi assunti al 4°.

  • Impiegato

    29/08/2018 - 20:39

    Grazie Patrizia per la risposta. Quello che mi scoccia veramente è la mancanza di controlli da parte di chi di dovere... Sui vari contratti di lavoro firmati, come mansioni è scritto nero su bianco che si è assunti per essere "Impiegati amministrativi", allora come puoi pagarmi come donna delle pulizie? E chi di dovere non si accorge che magari uno studio di 3-4 dipendenti non ha nessun impiegato a lavorare ma solo personale generico/manuale? Perchè in questi casi così evidenti nessuno interviene?

  • Patrizia

    28/08/2018 - 21:59

    caro impiegato .. se non metti il nome avrai i tuoi motivi ma è un po' brutto risponderti così.. comunque si è tutto vero , lo sappiamo bene perché noi lavoriamo negli studi professionali , non siamo funzionari sindacali e lo sappiamo talmente bene che abbiamo deciso di fare attività sindacale , credi è l'unico modo per essere ascoltati . Fai come noi e ti sentirai meno frustrato , purtroppo non basta scriverlo sul blog ! coraggio ! patrizia cgil

  • Impiegato

    20/08/2018 - 20:25

    Benissimo i controlli per garantire il rispetto dei diritti sindacali anche nel nostro settore che, economicamente parlando, è uno dei più svantaggiosi. Ma non dimentichiamoci che ci sono molti dipendenti di studi commercialisti che regolarmente tengono la contabilità delle ditte clienti e predispongono dichiarazioni dei redditi e quant'altro pur essendo inquadrati al 5^ livello (come addetti alle pulizie, corrieri e quant'altro....). Esperienza diretta

Lascia un commento

You have to agree to the comment policy.

*

↓