impiegate
110

IMPARIAMO A CONOSCERE E LEGGERE LA BUSTA PAGA

27/09/2017 - 13:58

CORSO BUSTA PAGA

FIRENZE 30 SETTEMBRE 2017 ORE 9,30

Come promesso arriva il secondo modulo del corso in tema di.. busta paga!

Accorrete gente, che tanto in studio non abbiamo mai il tempo di soffermarci a guardare la nostra busta paga.

Poi, quando ci assalgono dubbi, vengono cancellati da altri mille pensieri e impegni sino a lasciare andare il dubbio nel più lontano oblìo.

Ci offrono l’occasione per capire, imparare, chiedere quanto più ci è oscuro in tema di busta paga.

Ferie, TFR, permessi e loro maturazione sono ancora un enigma?

Hai difficoltà con livelli, superminimi, detrazioni o altro?

Conguagli, o altro ti mettono in crisi?

Siamo certe che al corso verranno date le risposte alle tue domande! Sì perchè la Filcams Cgil Firenze, con la preziosa collaborazione dell’Ufficio vertenze CGIL Firenze, ci illumineranno!!

Ah, ci saranno date anche informazioni su EBIPRO.. quello che noi a volte abbiamo chiamato simpaticamente “questo perfetto sconosciuto”.

Partecipare è semplicissimo: basta inviare una mail all’indirizzo gmartelli@firenze.tosc.cgil.it

Per ulteriori info invece siamo a Vostra disposizione qui sul blog! E, da colleghe a colleghe e colleghi, vi consigliamo caldamente di portare con voi l’ultima busta paga (se possibile con il foglio presenze relativo)!!

Infine, poichè anche qui sul blog ci sono state un sacco di domande sulle feste abolite e dunque sui permessi ex festività, Vi consigliamo di portare con Voi ANCHE la BUSTA PAGA DI MARZO scorso! Irene poi vi spiegherà il motivo di questa precisa richiesta.. eh si la piccolina di noi quattro guerriere, o prezzemolina, sarà presente al corso!

 

 

Dimenticavamo: non è necessario aver seguito il primo modulo quindi, vi aspettiamo tutti.. partecipanti già visti e non visti.

Ultima cosa.. abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti perchè ritenendo il corso molto utile ed interessante, chiediamo di darci una mano nella diffusione..come??? a manetta, scaricate e condividete il volantino!

A presto

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
  • Patrizia

    15/05/2019 - 20:05

    cara serena, non so quale sia il motivo dei due part-time , probabilmente ci sono ragioni fiscali . In ogni caso i due part-time si sommano , non ci sono conseguenze sulla pensione, con il full time non aumenterebbe lo stipendio , l'unico problema è che hai due cud con aliquote basse , che sommandosi , a fine anno il conguaglio irpef è alto, puoi ovviare chiedendo che durante l'anno ti sia applicata una aliquota maggiore in entrambi part-time , così da alleggerire il conguaglio . auguri ciao patrizia CGIL

  • Serena

    15/05/2019 - 11:36

    Buongiorno a tutte, avrei un quesito per voi. Io sono assunta da due avvocati con due contratti part-time. La divisione però è puramente formale. Sia io che la mia collega (anche lei nella mia stessa situazione) abbiamo più volte chiesto di essere assunte full time. Gli avvocati però, consultatisi con il consulente del lavoro e l'ufficio paghe, ci hanno sempre rassicurato, dicendo che per noi dipendenti non c'era alcuna differenza sotto nessun aspetto tra l'essere assunte full-time o con due part-time. Ma è vero quanto sostenuto? Nel caso io avessi un unico contratto full-time a 37,5 ore a settimana avrei uno stipendio maggiore? meno trattenute? pagherei meno in dichiarazione dei redditi? Ho delle penalizzazioni ai fini pensionistici?

  • Patrizia

    08/05/2019 - 18:04

    cara denise, il blog serve anche per gli sfoghi .. non ti preoccupare , conosciamo il tema… Secondo me l'aumento di livello è sempre importante anche per l'autostima.. puoi anche chiedere il 3 livello se ci sono le mansioni che lo giustificano. Il livello è importante perché siamo vicini all'apertura delle trattative per il nuovo contratto e gli aumenti contrattuali verranno corrisposti a seconda dei livelli. Potresti fare anche un misto, livello + un superminimo , prova .. d'altra parte in veneto diciamo : boca sera non ciapa musati, è intuitivo non occorre la traduzione ! auguri e dacci dentro patrizia cgil

  • Denise Alexandra

    08/05/2019 - 12:26

    Buongiorno a tutte. Spero di scrivere nella sezione corretta. La mia domanda è questa: Studio Notarile, assunta in apprendistato nel 2013 e passata a tempo indeterminato 4 livello. Come molte di noi del blog, non svolgo le mansioni del mio livello, bensì mansioni promiscue, da almeno 2 anni mi inoltre sono state affidate le fatture poiché la collega era oberata di lavoro (!!!)...come se io non avessi da fare (siamo solo 2 ed il Notaio). Peccato che lei è amica del capo e vanta l'anzianità... vabbè! Ovviamente la mole di lavoro è molta, le fatture mi impegnano molto ed ovviamente non vengo "valorizzata". Mi sento sminuita anche perché io svolgo il lavoro, ma tutti i meriti vanno alla collega ed io non vengo considerata. A questo punto vorrei "prendere di petto" il Notaio e chiedere un aumento di livello. Mi è sorto però un dubbio, ovvero: meglio chiedere un Superminimo non assimilabile o un 4S?! Grazie mille in anticipo! e scusate lo sfogo.

  • Patrizia

    03/05/2019 - 21:30

    Cara maria, putroppo si … la differenza è minima, è una delle richieste che abbiamo chiesto di inserire in piattaforma , speriamo che venga modificato. Come avrai capito siamo in scadenza contrattuale e quindi vale la pena avere un livello più alto possibile perché gli aumenti tabellari vanno con i livelli , quindi non disperare! auguri e complimenti per un datore di lavoro che riconosce la professionalità .. è una rarità! patrizia CGIL

  • maria

    03/05/2019 - 13:34

    Buon pomeriggio Patrizia e a tutti i colleghi. Mi scuso ma devo approffittare nuovamente del Vostro preziosissimo ed impagabile aiuto- Ho iniziato nel nuovo studio dentistico a Marzo 2019 con la seguente qualifica: assistente alla poltrona 4 LIVELLO Lordo € 1413,11 (part time 62,5% - 25 ore)- Faccio questo lavoro da 20 anni, e sono abbastanza preparata, in virtù di questo con il cedolino paga di Aprile 2019 il titolare mi ha "promosso" al 3 LIVELLO (devo ancora ricevere il cedolino quindi non ho certezza del nuovo lordo)- Oggi 3 Maggio, mi è stata data la responsabilità di coordinare anche altre 2 colleghe ed essendo il titolare una brava persona (sono fortunata) per premiare la mia professionalità mi ha anticipato che dal prossimo mese sarò nuovamente promossa al livello 3 SUPER- Ovviamente sono molto felice di questo, ma ahime navigando sul vostro blog mi sembra di capire che la differenza sia davvero minima circa € 14 lorde (tra l'altro per un full time) mi potete confermare oppure no? Ringrazio in anticio per la disponibiltà! un caro saluto a tutti.

  • Patrizia

    11/04/2019 - 21:18

    cara maria, molto probabilmente ti veniva applicato un contratto cosiddettto " pirata" , purtroppo ce ne sono tanti , soprattutto nell'ambiente odontoiatrico. ( qui sul blog troverai un articolo sui "contratti pirata" , consultalo per saperne di più. ) Il contratto che deve essere applicato è quello firmato da confprofessioni cgil cisl e uil , lo trovi qui sul blog tra i documenti, il tuo tabellare corrisponde , non ci sono altre voci . Sei iscritta a cadiprof e ad ebipro? ciao patrizia CGIL

  • maria

    11/04/2019 - 18:50

    Buona sera, da un mese lavoro come assistente alla poltrana in un nuovo studio dentistico, Sono inquadrata come 3 livello paga base € 1.511,37 nessun altra voce nella parte alta del cedolino. Nel precedente studio dentistico medesimo livello 3 avevo in aggiunta la voce "elemento aggiuntivo € 3,90" che sulla nuova busta paga non è presente. Volevo sapere se è corretto averlo inserito oppure no.. Ringrazio fin d'ora per la risposta-

  • maria

    09/04/2019 - 21:47

    Buona sera, chiedo un informazione sulla mia busta paga; inquadrata 4 livello studio odontoiatrico contratto a termine 3 mesi part time 25 ore. Sul cedolino trovo sulla parte alta solo la voce PAGA BASE manca la voce EDR (che avevo su precednete studio) secondo voi è un errore oppure è cambiato qualcosa? non vedo nussun ora di rol maturata.... grazie per l'aiuto

  • Patrizia

    14/03/2019 - 17:56

    cara mari , ma non capisco , fai l'infermiera? sei diplomata ? se si , il tuo livello è il secondo (v. ccnl classificazione del personale area sanitaria , lo trovi qui sul blog tra i documenti ) , se invece le tue mansioni sono di segreteria , come mi pare di capire dal tuo messaggio , direi che ci siamo al 3 livello super Senza vedere le buste paga non posso rispondere alla tua domanda, le differenze possono derivare da tanti fattori: superminimo, scatti di anzianità, o altro , difficile dire. dovresti vedere le loro buste paga o chiedere. ciao ! patrizia cgil

  • Mari

    13/03/2019 - 21:32

    Buonasera , sono una segretaria di studio medico , mansione "operatore professionale infermieristico ", livello 3s . Parte time . 17ore settimanali . Come inquadramento ci siamo? Non riesco a spiegarmi come mai, le mie colleghe percepiscono uno stipendio più alto rispetto al mio, seppur con le stesse mansioni ossia -segretaria-e stesse ore .

  • Patrizia

    24/02/2019 - 22:23

    cara fernanda, mia mamma si chiamava come te fa un po' strano rispondere ! Il tuo part-time sarà al 40% (riduzione dal 50% a 20 ore) e quindi dovrai moltiplicare per questa percentuale gli elementi della retribuzione , compresi i rol. Le ferie sono giornate di lavoro , non cambia , le tue giornate sono tot ore e quindi tot ferie . Non vedo la tua busta paga e quindi non posso dirti quanto prenderai. Attenzione il contratto part.time deve avere il consenso da parte del lavoratore, tu sei d'accordo o è una scelta del tuo datore di lavoro ? in questo caso è una misura di ammortizzatore sociale mascherata da part.time , si chiama part-time involontario … 16 ore sono niente anche sul piano previdenziale, maturerai metà contributi. Se sei iscritta a ebipro (v. link qui sotto ) vedrai che ci sono contributi per i part- time involontari . Questo per dirti che non devi per forza accettare , che puoi opporti e discutere . Vai in filcams cgil della tua città e fatti assistere ! ciao e auguri patrizia cgil

  • fernanda

    22/02/2019 - 22:45

    Buonasera, mi chiamo Fernanda e lavoro in uno studio legale con un contratto part time di 20 ore settimanali. Dal mese prossimo il mio orario di lavoro sarà ridotto a 16 ore settimanali. Volevo sapere in questo caso come si conteggiano le ferie ed i permessi ed anche l'importo in busta paga(sono un IV livello) .

  • Patrizia

    22/02/2019 - 19:51

    cara e colpo, bella domanda … la materia è abbastanza complessa. Il welfare aziendale sta ormai prendendo piede , è una grande opportunità , se è frutto di un accordo sindacale, se invece è una decisione unilaterale del datore di lavoro si verificano le situazioni che descrivi tu: una imposizione di spesa , non va bene, non c'è contrattazione , non c'è il tuo interesse. Avere dei buoni spesa detassati non fa aumentare la busta paga , ne il tfr , l'imponibile previdenziale ecc. . Quindi è bene non accettare se non c'è una trattativa sindacale, che si può fare anche nella nostra categoria. Negli accordi di detassazione firmati tra le parti sindacali regionali c'è questa possibilità , sul blog "dai territori" trovi gli accordi regionali. Ti consiglio vivamente di andare in una sede Filcams cgil della tua città e farti assistere nella scelta , se vuoi farla . Ci sono accordi sindacali di welfare territoriali molto belli dove sono previsti i pagamenti di servizi pubblici vari .. , quello che hanno proposto o imposto a te è solo speculativo , ci sono tanti pirati in giro ! facci sapere come va , sei la prima che riceve una proposta di welfare aziendale , vorremmo seguirne lo sviluppo. Qui sul blog trovi una pagina dedicata a quest'argomento ! ciao patrizia CGIL

  • Patrizia

    22/02/2019 - 19:29

    cara morgigno, daniela ha risposto ampiamente alla tua domanda. Aggiungo solo un paio di cose : il livello corrisponde alle mansioni , non c'è nulla di automatico , segui il consiglio di daniela , leggi la classificazione definita dal contratto , lo trovi qui sul blog tra i documenti. Gli scatti di anzianità sono più o meno uguali agli altri contratti , Puoi comunque chiedere un assegno ad personam o superminimo non assorbibile come premio produzione , si può fare ! ti raccomando accordo scritto e non assorbibile dagli aumenti contrattuali. ciao ! patrizia CGIL PS CIAO DANIELA !!

  • Daniela

    22/02/2019 - 16:32

    Cara Morgigno ti rispondo io, sono Daniela e anche io lavoro in uno studio medico, vorrei invitare te e tutti i colleghi che lavorano negli studi medici a leggere il CCNL per i dipendenti Studi Professionali. Hai detto che il tuo datore di lavoro non ti hai mai proposto il passaggio di livello quindi immagino che sarai al 4. Sul contratto è scritto che per poter passare al livello successivo, il 4S, i lavoratori devono frequentare e superare un corso previsto dal Verbale di Accordo sul Percorso Formativo Specifico dell'Assistente di Studio Medico di Famiglia del 25/10/12. Purtroppo questi corsi non sono mai partiti, quindi noi lavoratori al 4 livello siamo in una situazione di stallo anche se, come nel mio caso, svolgiamo mansioni ben superiori al livello in cui siamo inquadrati (e pagati) I corsi non sono mai partiti perchè la loro organizzazione è stata affidata alla FIMMG che è un sindacato dei Medici di Famiglia e che al suo interno gestisce una scuola privata (a pagamento quindi) per Assistenti Studio Medico di Famiglia. E' quindi evidente il conflitto di interessi, credo che restando così le cose i corsi rimarranno un bel sogno, a meno che tutti noi interessati non ci diamo da fare rivolgendoci alla sede sindacale della nostra città per chiedere spiegazioni e per fare in modo che nel prossimo contratto ci possano essere delle novità in merito. Mi aspetto di poter ampliare questa discussione con voi colleghi lavoratori negli Studi Medici perchè è molto importante, la nostra è l'unica area professionale del CCNL, l'Area Medico Sanitaria, che per poter crescere professionalmente è subordinata al superamento di un corso che non esiste e che però è previsto dal 2012. Saluti Daniela

  • MORGIGNO

    22/02/2019 - 10:34

    Buongiorno volevo chiedervi un informazione, io e la mia collega lavoriamo da 10 anni in uno studio medico ed oltre al solito scatto di anzianità che se non ricordo male è biennale (e davvero misero) non abbiamo mai ricevuto da parte del Datore di Lavoro un aumento nè di livello nè nessun altro tipo di aumento. Ci chiedevamo se la cosa è corretta oppure se per contratto è previsto un passaggio di livello dopo un certo periodo di tempo. Grazie mille per la risposta Barbara

  • E Colpo

    22/02/2019 - 7:53

    Buongiorno, lavoro da 20 anni in uno studio professionale di commercialisti. Dal 2019 per aumentare la paga ci hanno proposto di aderire al wafare lavoro. Ci hanno proposto di aderire al portale 3 cuori. Ci daranno il bonus spendibile con buoni. Praticamente ci obbligano a spendere questi soldi entro un certo tempo e in certi luoghi senza la possibilità di poterli risparmiare... non è certo colpa del datore ..........mah è una cosa fastidiosa! A parte le polemiche voglio chiedere se conoscete altri portali che fanno questo servizio o qualcosa di simile.....grazie mille!

  • Patrizia

    21/02/2019 - 17:32

    cara serena, dipende dalle mansioni … se me lo dici urge io ti rispondo urge ! patrizia CGIL

  • Serena Cardini

    20/02/2019 - 22:21

    Ciao a tutte sono nuova. Avrei bisogno di sapere a quale livello dovrei essere assunta in studi professionali x essere equiparata al mio,attuale 4 livello del commercio. Grazie. Molto urge.

  • Patrizia

    08/02/2019 - 18:02

    aspetta cristina mi viene un dubbio .. non è che ti da il TFR mensile ? non ti conviene sai te lo ha chiesto ? e tu sei d'accordo ? è il TUO tfr NON è UN AUMENTO, devi decidere tu! ciao patrizia CGIL

  • Patrizia

    08/02/2019 - 18:00

    cara cristina , il superminimo assorbibile (art. 118 del nostro contratto ) è un elemento della retribuzione in più che viene riconosciuto al dipendente , può essere assorbibile e non assorbibile. Se è assorbibile significa che è un aumento che verrà assorbito dagli aumenti contrattuali non va bene .. è meglio che sia non assorbibile perché poi rimanga fisso e distinto in busta paga. Gli assegni ad "personam" sono aumenti di merito riconosciuti in relazione alla produttività che possono essere anche detassati. Non capisco la sigla che hai messo … spiegati meglio non so cosa significa , TFR è il trattamento di fine rapporto. ciao patrizia cgil

  • Cristina

    08/02/2019 - 9:00

    Buongiorno, mi potreste dire la differenza tra le voci super ass. e premio sì tfr? tutte e due le voci sono state inserite in busta paga a seguito di un aumento (in due momenti diversi). Grazie.

  • Patrizia

    25/01/2019 - 17:51

    cara jenny , non occorre che ci siano norme che vietano le cose da pazzi .. .. potrei dirti che il lavoro a cottimo è vietato , mi pare che sia la cosa che si avvicini di più . ciao patrizia cgil

  • JennyM

    24/01/2019 - 23:15

    Cara Patrizia, anche per me è da pazzi, ma non posso dirgli questo. C è una norma che lo vieta? Io mi sento parecchio umiliata e offesa dalla sua richiesta. Non sono una scansafatiche ma secondo lui certe mansioni richiedono pochi minuti invece ce ne vogliono ore.

  • Patrizia

    24/01/2019 - 21:00

    cara jenny … NO ! sono pazzi … patrizia cgil

  • JennyM

    24/01/2019 - 19:39

    Scusate se scrivo in questa sezione ma non trovo dove potrei collocore questa mia domanda. Il mio datore di lavoro vuole che gli scriva le mie attività svolte durante la giornata non come elenco (cosa che faccio già) ma ogni quarto d'ora da inizio a fine giornata. Es. Dalle 9 alle 9:15 ho svolto x. È legittima questa sua richiesta?

  • Patrizia

    24/01/2019 - 17:52

    cara loretta, questo è un blog dedicato agli studi professionali e da quello che scrivi mi pare di capire che tu lavori in una azienda. Comunque posso tranquillamente risponderti che quello che descrivi è assolutamente irregolare anzi si avvicina al lavoro a cottimo se non quasi allo schiavismo, Va immediatamente in sindacato per riportare al vivere civile il tuo datore di lavoro ! 1) oltre le 6 ore DEVE esserci una pausa 2) il lavoro strordinario si paga , dipende dai contratti ma come minimo con una percentuale del 15%, quello notturno e festivo di più, c'è un tetto allo straordinario 3) lo stesso per il part time solo che la percentuale sale al 30 - 40% 4) non esiste che si recuperi lo straordinario a nero .. se non c'è un accordo per tale operazione. 5) se si falsifica il foglio presenze …. e ti succede un infortunio o qualcosa è reato oltre che mettere a rischio il risarcimento inail 6) non perdi solo lo straordinario ma anche la quota del TFR , imponbile pensionistico ecc. 7) sicurezza sul lavoro violata se vuoi che continui .. posso continuare fino a stufarmi , VERGOGNA VERGOGNA per quei datori di lavoro che trattano i lavoratori come fossimo ancora nel medioevo . Coraggio loretta reagisci patrizia CGIL

  • Loretta

    24/01/2019 - 13:55

    Chiedo un vostro parere. Ho un contratto di 40 ore settimanali, che da contratto firmato dovrebbero essere svolte dal lunedì al venerdì. Il contratto non prevede un orario giornaliero. Lavorando molto su ordini, giorno per giorno si devono completare le attività che entro la giornata devono essere concluse per essere consegnate ai clienti, quindi si arriva al mattino e non si esce finchè tutto il lavoro della giornata non è concluso, senza badare agli orari. Spesso questo vuol dire che si entra alle 8, non si fa nessuna pausa pranzo, e si lavora fino alle 19. In periodi più tranquilli c'è la pausa pranzo, comunque ogni giorno si fanno ore in più rispetto alle 8 previste. Come se non bastasse, si lavora praticamente tutti i sabati (più o meno 8 ore) e in alta stagione anche alcune domeniche si fa mezza giornata. Sulla busta paga tutto ciò non risulta, si è pagati come se si facessero 40 ore settimanali da lunedì a venerdì. Per compensare queste ore in più, il datore di lavoro ogni tanto ci lascia a casa mezza giornata/una giornata intera, che in busta paga risulta invece lavorata. Giusto per capire la situazione, una collega che ha un part time al 50%, lavora generalmente dalle 8 alle 15 senza interruzioni, di fatto lavorando come se fosse (quasi) a tempo pieno, guadagnando però la metà.... Tralasciando l'enorme numero di ore "regalate", è accettabile l'idea di recuperare ore stando a casa in giorni risultando presenti in azienda? Mi spiego. 1 ora di straordinario viene recuperata con 1 ora di recupero, mentre se fossero conteggiati gli straordinari immagino che ci sarebbero delle maggiorazioni. Cosa ne pensate?

  • Cristian

    17/01/2019 - 18:25

    Buon pomeriggio PATRI CRIS, se eri e sei sempre al 2 livello dello stesso CCNL la retribuzione è uguale, cambia la denominazione ma niente altro. Occhio però che le retribuzioni da tabella sono sempre lorde e non nette, ultimo non è possibile avere un lordo inferiore a quello tabellare, se fosse cosi vai dal sindacato Buon lavoro

  • Patri Cris

    16/01/2019 - 22:32

    Buonasera ho bisogno di avere un chiarimento e ringrazio in anticipo chi vorrà rispondermi. Sono stata assunta come 2 livello impiegata amministrativa, prima ero 2 livello impiegata di concetto ci sono differenze retributive tra amministrativa e di concetto? E possono mettermi un netto nel contratto inferiore al minimo tabellare del livello? Grazie

  • Patrizia

    13/01/2019 - 20:52

    cara Monica, quell'elemento è riservato agli studi tecnici (architetti ingegneri geometri) che avevano un contratto firmato da confedertecnica che aveva tabellari superiori , quindi si doveva tutelare le condizioni di miglior favore. ciao patrizia cgil

  • Monica Venanzi

    11/01/2019 - 22:33

    Buonasera, sono assunta in uno studio notarile al 3 super, vorrei avere chiarimenti sull'elemento nazionale allineamento contrattuale citato all'articolo 124 del ccnl...nella mia busta paga compare solo l'importo del minimo tabellare sul quale viene calcolato lo stipendio e nessuna altra voce... È corretto? Grazie in anticipo e buon lavoro a tutti.

  • Patrizia

    10/01/2019 - 18:07

    cara giovane e simpatica bianca, benvenuta ! sono contenta che sei riuscita ad arrivare. Ti ringraziamo per i complimenti. Siamo contente che si senta la passione che mettiamo sul blog , per noi è importante , ogni tanto una bella pacca sulla spalla fa piacere. Per quanto riguarda le tue domande. Il contratto è scaduto a marzo scorso e siamo in fase di rinnovo . I contratti non sono leggi dello stato ma accordi tra parte datoriale e lavoratori e quindi finchè non si trova un nuovo accordo rimane valido il contratto scaduto. Il contratto intero , compresi i tabellari ,lo trovi qui sul blog tra i documenti. Se fai un accordo per 36 ore ricordati che è un part-time al 90% e tutte le competenze vanno calcolate con quella percentuale e attenzione agli straordinari !. Il contratto prevede solo i tabellari , eventuali superminimi devi concordarli con il datore di lavoro, attenzione che siano non assorbibili da aumenti futuri contrattuali, Difficile dirti il netto , non sappiamo se il tuo è un apprendistato o altro , preferiamo non fare calcoli sul blog senza vedere le busta paga, troppe varianti. Controlla che ti iscrivano a cadiprof ebipro (enti bilaterali di sostegno ai lavoratori). Infine valuta se iscriverti al fondo previdenziale FONTE, sei giovane devi pensare al tuo futuro pensionistico. Avrai i tuoi motivi ma il contratto metalmeccanico è ottimo! auguri , se hai altri dubbi scrivi ! patrizia CGIL

  • Bianca Bernardi

    10/01/2019 - 15:16

    Buonasera a tutti, Innanzi tutto volevo farvi i miei complimenti, per quanto possano valere, per il lavoro che fate. Il blog è veramente fantastico e dalle risposte traspare tanta dedizione da parte vostra. Mi scuso in anticipo se le mie domande e i miei dubbi vi sembreranno triti e ritriti, ma ho 23 anni e non è da molto che mi approccio al mondo del lavoro e dei contratti. Mi chiamo Bianca, e sono attualmente assunta con un contratto metalmeccanico. Mi è stato offerto un posto come segretaria di Accettazione Sanitaria in una clinica odontoiatrica importante con un contratto di Studi Professionali IV livello, ma in fase di colloquio non mi è stato spiegato niente e su internet trovo informazioni vaghe e datate. Ho letto qui soprattutto che la tipologia di contratto è scaduta a marzo! Ma è legale riproporlo? Il contratto prevede qualche benefit? Infine, ho letto che il lordo corrisponde a circa 1413 € .. per 36 ore a quanto corrisponderebbe? Grazie a chi mi risponderà Firmato una giovane lavoratrice alle prime armi

  • Patrizia

    20/12/2018 - 14:43

    cara barbara , art. 125 del contratto dice " in coincidenza con la vigilia di natale…" , è però buona pratica molto diffusa dare la 13a il 20 dicembre ! patrizia CGIL

  • MORGIGNO

    20/12/2018 - 9:19

    Buongiorno avrei bisogno di capire quando va pagata la tredicesima, ho letto sul contratto che va pagata entro Natale, ieri sollecitando il pagamento al mio capo mi è stato detto che da contratto va corrisposta il 24/12. E' corretto? grazie per l'aiuto Barbara

  • Patrizia

    12/12/2018 - 17:43

    puoi permetterti alessia certo , l'uso è entro il 10 , si è così . Per questo nella lettera di assunzione è bene che sia indicata la data entro cui pagare lo stipendio, si può sempre fare un accordo per stabilire il giorno di pagamento . Lo retribuzione è però mensile non il mese dopo! patrizia CGIL

  • Alessia

    12/12/2018 - 16:04

    Se posso permettermi di rispondere anche io a Jenny, purtroppo non esiste da CCNL una scadenza precisa di pagamento dello stipendio, l'ho provato anche io sulla mia pelle (pagamenti arrivati anche il 27 del mese successivo... per problemi di liquidità per l'amor di dio ma ti creano tutta una serie di problemi). Mi ero giustamente rivolta anche alla cgil qui da me ma mi hanno detto la stessa cosa, se non è scritto una data precisa nella lettera di assunzione (e quindi varrebbe il generale del CCNL), lo stipendio viene pagato entro il mese successivo, ma senza una scadenza predeterminata.... anche io so da prassi che si paga entro il 10, ma effettivamente da noi non è esplicitato..

  • Patrizia

    11/12/2018 - 17:59

    cara jenny , hai ragione a protestare , lo stipendio va pagato entro il 10 del mese . E sempre meglio stabilire nel contratto di assunzione la data entro quale deve essere effettuato il pagamento dello stipendio che deve essere sempre lo stesso . Se sei in difficoltà va in una sede sindacale della tua città. ciao patrizia CGIL

  • JennyM

    11/12/2018 - 10:38

    Buongiorno, sono impiegata in uno studio professionale, esiste un termine per legge entro cui dovrei ricevere la busta paga e lo stipendio? Lo chiedo perché dopo 3 mesi che sono stata assunta il mio datore di lavoro mi ha comunicato di aver deciso di pagarmi intorno al 20 del mese successivo e a nulla sono valse le mie proteste.

  • Patrizia

    03/12/2018 - 10:39

    cara claudia, aggiungerei a quello che dice cristian che è bene che tu faccia la richiesta del pin inps per avere sotto controllo la tua posizione inps on line . Non sempre quello che è automatico è scontato che lo sia , controllare periodicamente la correttezza degli estratti conto inps è una buona norma , errori ci possono sempre essere, consiglio anche a tutti di chiedere l'estratto conto certificativo inps Ricordo infine a tutti anche che i contributi figurativi riguardano anche il servizio militare, maternità , disoccupazione, malattia, donatori di sangue ecc. imparare a controllare il proprio estratto conto è importante! patrizia cgil

  • Cristian

    03/12/2018 - 9:51

    Buongiorno CLAUDIA CODAZZI, non devi fare nessuna domanda in quanto con l'invio dell'Uniemens (dichiarazione mensile fatta all'Inps dal vostro consulente del lavoro/paghe) viene comunicato tale dato. Buon lavoro

  • claudia codazzi

    30/11/2018 - 19:56

    Buongiorno a tutti, vorrei avere un vostro aiuto sulla seguente questione: usufruisco mensilmente dei permessi legge 104 che so essere coperti da contribuzione figurativa da parte dell'Inps, ovvero valevoli per il conteggio dei contributi pensionistici. Tuttavia mi è stato detto che tale accredito da parte dell'Inps non è automatico ( ovvero effettuato d'ufficio dall'ente) ma devo essere io a fare domanda per l'accredito!!!!!! Vi risulta? Cosa dovrei fare? E' un' informazione che, se veritiera, mi ha sconcertato perché credevo che l'accredito fosse automatico da parte dell'Inps e l'interessato non dovesse fare nulla per farsi riconoscere i contributi sui permessi legge 104! Grazie mille! Claudiav

  • Cristian

    15/11/2018 - 18:06

    Ciao Luisa, condivido ciò che ha detto Patrizia, ogni settore ha delle peculiarità a quindi è bene rivolgerti al sindacato di categoria (anche perché non sappiamo che CCNL ti viene applicato). Di norma quando l'orario di lavoro è continuato si ha diritto a 15 minuti di pausa ogni 4 ore (oppure per i turnisti 30 minuti per la consumazione del pasto) quindi se lavori 7:30 e vieni pagata per otto va bene. Va da sè che se ne lavori 8 senza far la pausa di cui avresti diritto dovresti avere 30 minuti di straordinario però per aver la sicurezza rivolgiti al sindacato. Ci sono troppe incognite come ad esempio potrebbe esserci un contratto aziendale (solitamente l'hanno solo ditte grandi e strutturate).

  • Patrizia

    15/11/2018 - 17:43

    cara luisa , attenzione … questo è un blog per gli studi professionali , ci metti in difficoltà , ogni categoria ha il suo contratto , lascio a cristian la risposta ma ti consiglio di rivolgerti alla categoria di appartenenza. ciao Patrizia cgil

  • luisa90

    15/11/2018 - 16:54

    Il mio orario è dalle 13 alle 21 continuato

  • Cristian

    15/11/2018 - 16:13

    Ciao Luisa90, ma quale è il tuo orario di lavoro? E' importante per eventuali risposte

  • luisa90

    15/11/2018 - 9:16

    Grazie patrizia. Ho un altra domanda: Da anni sono assunta in questa azienda e vengo pagata per 8 ore facendo 7 ore e mezza di lavoro e mezzora di pausa (quindi pagata).Il mio datore di lavoro ora non vuole piu pagarmi la pausa quindi diminuirmi lo stipendio o farmela recuperare, aumentando quindi il mio orario di lavoro di mezzora. Puó farlo?

  • Patrizia

    30/10/2018 - 17:49

    caro paolo, non firmare nessuna rinuncia , il livello ti spetta da subito non tra 1 anno, come gli arretrati per mansioni superiori. L'elemento di riallineamento anisap se ti è stato riconosciuto è un diritto acquisito fino ad oggi, le buste paga non possono diminuire. Ti consiglio di andare immediatamente in Filcams cgil della tua città e farti assistere dall'ufficio vertenze, non fare accordi da solo , è evidente che ti stanno ricattando e anche malamente, c'è bisogno dell'intervento del sindacato per arrivare ad un accordo tra te e il tuo datore di lavoro . Facci sapere ! patrizia cgil

  • Paolo

    30/10/2018 - 12:26

    Buongiorno, sono un professionista inquadrato come 3 livello super, quando per il mio titolo di studio dovrei essere chiaramente un secondo livello. Con il datore di lavoro ho ottenuto che dall'anno prossimo verrò inquadrato come 2 livello. Ora mi chiede di firmare un foglio dove rinuncio agli arretrati del 2 livello degli anni passati. Il problema è sorto quando mi ha fatto notare che per tutti questi anni all'interno del mio contratto era presente una voce di 85,91 euro (elemento di allineamento contrattuale anisap) che in realtà non mi spettava poichè il mio contratto è partito quando era già studi professionali e non proviene quindi dal commercio. Quindi ora mi chiedo: -potrebbe chiedermi indietro quei soldi? tenendo conto che sono stati erogati ogni mensilità da quando sono stato assunto. in questo caso non diventano parte integrante della busta paga se per anni vengono erogati? -potrebbe togliermi questi 85 euro dalle buste paga future o ormai è obbligato a continuare a erogarmeli anche se non ne avrei diritto? -nel caso io mi muovessi per chiedere gli arretrati, potrei chiedere i 120 euro lordi circa di differenza per ogni mensilità o potrei ottenere al massimo la differenza tra i 120 del livello e gli 85 erogati erroneamente? Grazie, Paolo

  • Patrizia

    28/10/2018 - 21:07

    probabilmente no , però è meglio se fai controllare ad un caaf .! cosa dici emilia? ciao patrizia CGIL

  • Cinzia

    28/10/2018 - 1:10

    Ho controllato e da quel che ho visto controllando il cud la tredicesima è stata inserita ma a gennaio e non a dicembre . Andava bene lo stesso o potrei avere problemi con il fisco ?

  • Patrizia

    26/10/2018 - 19:09

    cara cinzia, grazie sei gentile. Dovresti controllare l'imponibile irpef sulla busta paga, lo trovi nelle ultime caselle in basso, o a fine anno con il cud . Se prendi appuntamento ad un caaf faranno velocemente il controllo. ciao ! patrizia cgil

  • Cinzia

    25/10/2018 - 19:37

    Ciao a tutte . Ho letto quello che fate e mi sembrate tutte bravissime . Ho un quesito che mi porto dietro da mesi ...nulla di particolarmente grave ma vorrei capire. A fine 2016 ho avuto la busta di dicembre senza cedolino relativo alla 13 ° . Il mio datore mi aveva anticipato che avrebbe potuto pagarla a gennaio 2017 e in effetti il cedolino c'era e mi è stata pagata come promesso . Va bene se la busta mi è stata fatta a gennaio 2017 ? Ero stata assunta in corso d'anno quindi avevo pochi cedolini e sommando gli importi ho visto che in effetti nella certificazione del 2016 non c'era quindi sarà stata nel 2017 ( non ho controllato ). Non ho redditi quindi non devo fare la dichiarazione ma non vorrei incorrere in qualche cosa. Quando ho chiesto al mio datore mi aveva detto che era tutto ok.

  • Patrizia

    08/10/2018 - 0:13

    cara carla, certamente è inadempienza contrattuale . Va in Filcams cgil della tua città ! per i permessi dopo i 18 mesi dalla maturazione c'è bisogno assolutamente di un accordo sindacale. ciao facci sapere ! patrizia cgil

  • Carla

    07/10/2018 - 19:47

    BUONA SERA A TUTTE. LAVORO PRESSO UNO STUDIO DI COMMERCIALISTI DI LODI DA APRILE 2010 NON HO MAI USUFRUITO, A CAUSA DI OGGETTIVA DIFFICOLTA', DEI PERMESSI DI 40 ORE ANNUE + 32 ANNUE (FESTIVITA' ABOLITE) NE' TANTOMENO SONO MAI STATI RETRIBUITI LO STUDIO HA PROVVEDUTO SOLO NEL SECONDO SEMESTRE DEL 2016 ALL'ISCRIZIONE CADIPROF E IN BUSTA PAGA NON E' MAI STATO PAGATO L'ELEMENTO ECONOMICO CORRISPONDENTE FISSATO DAL CONTRATTO. MI CONFERMATE CHE SIAMO IN PRESENZA DELLA MANCATA OSSERVANZA CONTRATTUALE?

  • Patrizia

    18/09/2018 - 17:59

    cara chiara, non quadra, l'ultimo contratto è stato firmato il 17.4.2015 e consilp era già diventata confprofessioni , il contratto prima di questo è del 2011 , non ce ne sono nel 2013 , guarda meglio ! ciao patrizia cgil

  • IreFI

    18/09/2018 - 16:17

    Ciao Chiara, ad occhio non mi quadra la data 5.12.2013, con le date dei rinnovi CCNL, ma sono in ufficio e potrei anche sbagliarmi. In ogni caso, per la valutazione delle questioni legate al pagamento del lavoro supplementare che presti, devi seguire il consiglio di Patrizia. Ciao

  • Chiara viti

    18/09/2018 - 12:15

    Ho controllato il contratto in realtà io ho scritto: “CCNL degli studi professionali - CONSILP del 05/12/2013, come eventualmente modificato ed integrato dalla contrattazione aziendale vigente. C’è qualcosa di sbagliato?

  • Patrizia

    17/09/2018 - 20:14

    cara chiara, capisco bene .. ma la vertenza anonima non si può fare… fai così , chiedi un appuntamento all'ufficio vertenze della filcams cgil della tua città e fatti consigliare dal funzionario sul come procedere . Non puoi continuare così , è una situazione insostenibile lo capisci anche da te. Tutto ha un limite. Se hai bisogno siamo qui per aiutarti. Tienici informate anche se hai bisogno di una mano ! patrizia cgil

  • Chiara viti

    17/09/2018 - 18:00

    No non mi ha mai proposto nulla. Ne banca ore ne niente! Purtroppo perdo un sacco di soldi per come mi paga gli straordinari. Ho letto il contratto e avevo già letto della maggiorazione del 40% è un massimo di ore di straordinario ma purtroppo lui fa quello che li conviene! Dovrebbe pagarmi troppo le ore di straordinario se me le pagasse in busta e in egual modo ho già affrontato con lui il discorso aumento ore ma dice che non conviene perché io pagherei più tasse e lui anche. Ma io sono stanca di questa storia. Perdo soldi che mi guadagno con parecchia fatica (come tutti i dipendenti). Purtroppo anche prima delle vacanze ho chiesto un cambiamento ma ha detto che non può ne aumentarmi le ore ne pagarmi in busta gli straordinari. Comunque si, ho Cadiprof. In serata appena arrivò a casa guardo anche il contratto che ho firmato. Ormai sono due anni che va avanti così e sinceramente vorrei cambiare il suo sistema perché così non va bene!! Vorrei fare una vertenza sindacale ma vorrei sapere se è possibile farla anonima. Mi renderebbe la vita impossibile a lavoro, già è abbastanza egoista e poco cordiale di suo tutti i giorni. Chiedo aiuto a voi. Non so più davvero che fare per migliore la situazione lavorativa!!

  • IreFI

    17/09/2018 - 14:34

    PS come vedi, alla fine ti abbiamo risposto in due Chiara! Facci sapere, siamo qua.

  • IreFI

    17/09/2018 - 14:32

    Ciao Chiara, ti consiglio di dire una letturina al CCNL degli studi professionali che trovi nell'area documenti del sito (qua in alto) o più facilmente andando da qua https://www.impiegate.org/documenti/contratto-studi-professionali-17-aprile-2015-firme/ A partire dall'art. 35, e seguenti, trovi le norme del tempo parziale. All'art. 40 il caso di lavoro con clausole flessibili ed elastiche e all'art. 42 quello che, per i part time, si chiama lavoro supplementare ovvero le ore svolte in più oltre l'orario ma nei limiti di 40 ore per cui la maggiorazione è del 40%. Hai per caso una banca ore? Sappiamo che, soprattutto negli studi odontoiatrici è prassi comune averla. Hai un contratto flessibile? Da quanto scrivi mi vien da pensare che semplicemente te le paghi in nero per risparmiarci e perché tu non possa mai chiedergli il consolidamento dell'orario. In tal caso, no non va bene per nulla. Facci sapere. Leggi il contratto. Ciao, a presto. Irene

  • Patrizia

    17/09/2018 - 14:26

    carissima chiara , benvenuta! la realtà supera la fantasia .. anche impegnandomi non avrei mai potuto immaginare una situazione del genere , Naturalmente la risposta del tuo datore di lavoro è pura "fantasia" per non dire altro. In part-time lo straordinario si chiama "lavoro supplementare" (clausole flessibili ed elastiche) : la maggiorazione forfettaria è del 40% , se c'è anche la flessibilità si aggiunge il 10% , fai i tuoi conti. In più se lo straordinario è la normalità puoi chiedere il consolidamento dell'orario. Qui in alto tra i documenti troverai il contratto per intero , stampalo , gli articoli sul part-time sono dal 35 in poi, in particolare l'art. 42 , fai leggere al tuo datore di lavoro e al consulente , se è tanto tempo che sei in questa situazione , puoi fare vertenza , il danno è anche contributivo , non so se mi spiego! . Controlla che il contratto che ti è applicato sia il contratto firmato con confprofessioni il 17.4.2015, ci sono in giro tanti contratti pirata di comodo , devi chiedere che ti sia applicato questo contratto nazionale , controlla anche se sei iscritta a cadiprof e ebipro, insomma questo per dire a te e a tutti i colleghi .. non fatevi prendere per il naso !! patrizia cgil

  • Chiara viti

    17/09/2018 - 13:28

    Buongiorno, sono nuova nel blog. Vorrei fare una domanda. È vero che se si ha un part time gli straordinari non si possono pagare in busta?! Io non credo sia vero ma il mio datore di lavoro dice che io lavorando 33.5 ore settimanali non può pagarmele in busta. Ovviamente essendo uno studio dentistico dove io faccio circa 2/3 ore se non più di straordinario tutte le settimane non capisco se sia solo un suo modo per sottopagarmele. Me le paga in nero, fuori busta con gli stessi soldi senza maggiorazione per lavoro straordinario. Grazie in anticipo.

  • Patrizia

    06/09/2018 - 14:55

    ecco questa consapevolezza mi piacerebbe fosse di tanti ! non so quanti anni hai , io che ne ho tanti, ho partecipato alla prima trattativa del nostro contratto nel lontano 1974 , di fatica e di lavoro ne ho visto tanto. Pensa solo che questo contratto, fino a qualche tempo fa , era diviso in 4 e piano piano con grande fatica si è arrivati ad un contratto unico , assorbendo anche i laboratori di analisi (rientrati dal commercio) e la grande area dei professionisti non ordinovistici , una fatica immane ti assicuro. Il pericolo di ripartire da capo c'è , stanno spuntando tanti contratti pirata di vari segmenti degli studi professionali , abbiamo scritto un articolo su questo argomento , è un pericolo reale anche per le altre categorie. Mi fa piacere discutere di questi argomenti ! non vorrei sembrarvi tropo fredda , io sogno .. sono appassionata di opera di libri e ho una fantasia fervidissima ! ciao a tutti patrizia cgil

  • Cristian

    06/09/2018 - 11:18

    Certo PATRIZIA, nel modo del lavoro niente è regalato e so' bene quale sia la lotta per rinnovare un contratto e per di più senza una forza sindacale dietro.

  • Patrizia

    06/09/2018 - 11:03

    caro cristian, in sindacato della riforma contrattuale se ne parla da tanto.. è vero troppi contratti , non è un problema da poco . C'è molto da lavorare, io non credo ai sogni ma agli obiettivi e al lavoro duro per arrivarci si . ciao !!! patrizia cgil

  • Cristian

    06/09/2018 - 10:26

    CIAO EMANUELA CAMPANINI, aggiungo che alla retribuzione base che come detto dalle colleghe troverai sul CCNL oltre conteggiare la percentuale del partime dovrai conteggiare anche la percentuale del 70% per i primi dodici mesi, poi 85% per i successivi 12 mesi e il 93% per il restante periodo di apprendistato. Esempio; € 1465,62 retribuzione base da CCNL riproporzioni per il partime € 1465,62 x 75% = € 1099,21 riproporzioni per la percentuale apprendistato primo anno € 1099,21 x 70% = € 769,45 lordi Poi qui devi togliere INPS conto dipendente e IRPEF

  • Patrizia

    05/09/2018 - 17:28

    aggiungo solo che il tabellare corrispondente dovrai calcolarlo al 75% , misura del tuo part-time. L'apprendistato è quasi a costo zero. ciao! patrizia cgil

  • irefi

    05/09/2018 - 13:56

    Ciao Emanuela, benvenuta a bordo del blog. Ti consiglio di sfogliare le pagine che trovi qui: http://www.filcams.cgil.it/sintesi-ccnl-studi-professionali-2015-2018/?size=x Come avrai visto, per serietà e correttezza, non indichiamo mai i netti in busta. Se hai bisogno di una mano a decifrare le tabelle che trovi nel link, siamo qua. Ciao, Irene

  • Emanuela Campanini

    05/09/2018 - 13:43

    Buongiorno mi hanno proposto un apprendistato livello 4s ccnl studi professionali. Part time al 75-30 ore settimanali. Vorrei gentilmente conoscere la paga che mi spetta non ho nessuno a carico e risiedo in prov di parma grazie e tutti

  • Patrizia

    09/07/2018 - 16:52

    ciao massimo , art. 122 e 123 del contratto : a partire dal 1 luglio 2004 di applicheranno i minimi tabellari della tabella retributiva unica con esclusione dell'elemento di allineamento contrattuale, Quindi , chi è stato assunto dal 1.7.2004 non vedrà riconosciuto l'elemento nazionale. Ti spiego perché: prima del 2004 i contratti erano 3 , quello firmato con confedertecnica per i primi livelli aveva tabellari più alti , nell'unificazione è stata creata questa voce per salvaguardare i diritti acquisiti per i lavoratori in forza a quel momento . Ciao! patrizia cgil

  • massimo

    09/07/2018 - 11:58

    Buongiorno per un ' impiegata di studio professionale parte datoriale confedertecnica , terzo super assunta nel 2008 l'elemento nazionale allineamento contrattuale non e' dovuto ? vi ringrazio anticipatamente

  • Patrizia

    19/06/2018 - 18:15

    caro paolo, l'elemento di allineamento previsto dal contratto si riferisce ai dipendenti con contratto confedertecnica perché dal 2008 il contratto è diventato unico. Quindi il tuo elemento di allineamento si riferisce al protocollo di intesa con Anisap, è altra cosa. Il protocollo di intesa è stato fatto al tempo perché Anisap è uscita da confcommercio e dal contratto del commercio per rientrare negli studi professionali ed è stato necessario un accordo , quindi tutto Ok patrizia cgil

  • Paolo

    18/06/2018 - 21:22

    Buonasera, Ho firmato un ccnl studi professionali anisap. Sono un livello 3 super. Sulla busta paga l’elemento nazionale di allineamento contrattuale è di euro 85,91. Sul ccnl però mi sembra debba essere 110,40€. Mi sono perso qualcosa? Ci sono altri protocolli aggiuntivi che mi giustifichino gli 85,91? Il fatto che sia un contratto anisap c’entra qualcosa? Grazie

  • Patrizia

    15/06/2018 - 18:15

    cara lucia, ti rispondo qui perché abbiamo sbagliato sezione della pubblicazione del tuo post. Da quello che dici capisco che avrai già visto il contratto e quindi sai che la tua figura professionale è definita come quadro fascia B , scusami a cosa ti riferisci quando parli di "altri elementi" forse un superminimo ? vedo che hai cambiato struttura e purtroppo i diritti acquisiti non si portano da un posto di lavoro all'altro, però il livello lo puoi esigere questo si . Hai perfettamente ragione non chiedi ne più ne meno quello che ti spetta. Purtroppo qui sul blog stanno cominciando ad arrivare tante segnalazioni dei comportamenti dei poliambulatori , tanto che la classificazione nell'area sanitaria è stata scritta in modo analitico proprio per evitare abusi sul livello. Va in sindacato alla Filcams della tua città per essere tutelata è l'unico modo, credi ! in alto "dai territori" troverai i riferimenti delle Filcams, non ci sono ancora tutti ma ci siamo quasi. Facci sapere ! serve per il morale , cosa non da poco . Patrizia cgil

  • irefi

    28/05/2018 - 15:19

    Ciao Jespy75, devi chiedere il passaggio di livello al tuo datore di lavoro. Vai nell'area documenti, cerca il CCNL e leggi la definizione dei profili. Individua il tuo livello e chiedi il passaggio. Armati di pazienza non è cosa semplice ma ci siamo passate tutte e, se pur dopo tempo, almeno noi, abbiamo avuto il passaggio. Se hai bisogno, siamo qua. Ciao

  • jespy75

    28/05/2018 - 15:06

    Buongiorno a tutti, sono nuova. Avrei una perplessità: come faccio a far equiparare la mia busta paga alle mie effettive mansioni? Mi spiego meglio... Il mio livello è 4° (sono assunta dal 2010 ed è rimasto tale da allora) e le mansioni in questi anni sono aumentate anche a livello di responsabilità, ma tanto!!!

  • Patrizia

    22/05/2018 - 12:56

    caro marcello, innanzitutto devi sapere che il contratto part-time non è un ammortizzatore sociale e che tu potevi anche rifiutarlo, sarebbe stato meglio andare in filcams cgil e fare un accordo con l'assistenza sindacale , da soli si subisce sempre , quando ci sono crisi di studio è bene essere sempre tutelati. Ti invito poi a vedere sul sito ebipro (il link è qui sul blog) prevede un contributo per i part- time involontari a causa della crisi dello studio .. non accettate part-time imposti mai ! per quanto riguarda il bonus . Il bonus è uno sconto sull'irpef calcolato sull'imponibile annuo non un bonus a prescindere dall'imponibile , non viene concesso dallo studio ma è lo stato che fa lo sconto , mi segui? Bisogna vedere la tua busta paga e vedere la dinamica dell'irpef e l 'imponibile , quindi a maggior ragione va in Filcams cgil della tua città per valutare tutta la tua vicenda lavorativa , il contratto part-time che hai firmato e controlla anche la busta paga ! ciao patrizia cgil

  • marcello

    22/05/2018 - 12:31

    Buongiorno, ho un dubbio che spero possiate chiarirmi. Sono assunto da 8 anni full-time nello stesso studio e da aprile per mancanza di lavoro mi hanno ridotto part-time al 50% facendomi firmare un nuovo contratto su cui è stato scritto la paga base ed un superminimo coerente con il mio livello. Alla prima busta paga scopro che il bonus renzi mi è stato corrisposto ma il netto in busta è pari alla cifra che verbalmente mi era stata comunicata alla firma del contratto. Mi è stato detto dal consulente dello studio che infatti il bonus rientra nel contratto firmato. E' possibile che io firmo un contratto in cui nel lordo pattuito rientri anche il bonus renzi? A me non torna molto. Grazie mille

  • Irene Greco

    16/05/2018 - 22:09

    Ciao Cristina. Puoi vedere dal ccnl.. la paga base del 3° livello è 1.511,37. Il netto dipende da varie altre cose (es per citarne uno, il più famoso, il cd. bonus renzi). C'è da capire se hai superminimi o no.. insomma tante cose. Io sono un terzo livello ft, prendo il cd. bonus renzi ed ho la trattenuta per iscrizione al sindacato, percepisco 1150 più o meno. buona serata

  • Cristina attili

    16/05/2018 - 19:09

    Ciao mi chiamo Cristina abito a Roma lavoro da 7 anni presso uno studio commercialista al 3 livello al 85% vorrei tornare a fare le 8 ore giornaliere full time vorrei sapere quanto mi aumenterebbe lo stipendio. Non so se servono altre informazioni. Vi ringrazio anticipatamente

  • Patrizia

    16/05/2018 - 17:39

    cara Klara, i livelli sono cinque .. non so , sei sicura ch eil contratto sia quello degli studi professionali? magari è il commercio, controlla la lettera di assunzione deve esserci scritto contratto applicato livello e tutto il resto! ti aspettiamo .. ciao patrizia cgil

  • Klara

    16/05/2018 - 14:34

    Ciao sono stata assunta a tempo indeterminato questo mese da un commercialista in cui ho fatto il tirocinio regionale. Ieri ho avuto la mia prima busta paga e nella sezione livello trovo "8", non ho trovato questo livello nel ccnl di nostra competenza, mi manca qualche informazione o in busta paga c'è qualcosa che non va?

  • Patrizia

    05/04/2018 - 21:30

    cara iva, il tuo studio ha fatto correttamente un passaggio diretto e quindi tu hai mantenuto anzianità di servizio, scatti e tutto quello che avevi maturato , il TFR maturato volendo potevano liquidarlo ma va bene anche così . Il contratto di lavoro è sempre lostesso " studi professionali " anche se è studio associato. tranquilla va bene così! patrizia cgil

  • Iva

    05/04/2018 - 15:23

    Buongiorno. Lavoro in uno studio legale da 7 anni come segreteria , assunta dall'avv. X. Lo studio si è ingrandito e l'avv. X è entrato in associazione con un'altro avvocato, quindi sono cambiate tante cose. Per quanto riguarda il mio contratto con l'avv. X, mi hanno detto che non cambia niente, continuerò il mio rapporto sempre con lo stesso perché altrimenti avrebbero dovuto licenziarmi, darmi TFR e riassumermi con il nuovo contratto dello studio associato. Mi è capitato di leggere l'atto costitutivo dell'associazione dove si parla del mio rapporto di lavoro con l'avv. X e scrivano esattamente quanto segue: "Le competenze di fine rapporto del dipendente dell'avv. X proseguiranno con lo Studio Associato, che ne assumerà i relativi oneri di pagamento del trattamento di fine rapporto". Rimango un po' perplessa... e mi domando se è meglio rimanere con il contratto che avevo già con l'avv. X o è meglio cambiarlo con il contratto dello studio associato? Vi ringrazio in anticipo.. I.

  • Patrizia

    21/03/2018 - 11:45

    cara marika , premetto che non facciamo controllo di busta paga sul blog , non è serio .. ogni busta paga ha una storia a se , è impossibile darti una risposta precisa. Ti possiamo dare solo una risposta generica : tu fai un part-time al 50% , quindi devi prendere il tabellare del tuo livello e dividerlo a metà e avrai il tuo lordo , non so se poi hai scatti di anzianità superminimi ecc. . Il contratto lo trovi qui sul blog tra i documenti, insieme ai tabellari . Se vuoi un controllo puntuale sulla busta paga devi recarti in sindacato alla sede della filcams cgil della tua città , qui sul blog su "dai territori" in alto trovi le indicazioni delle sedi di alcune regionali vedi se c'è la tua ! ciao patrizia cgil

  • Marika

    20/03/2018 - 12:30

    Buongiorno,avrei una domanda sulla busta paga. Da contratto mi spettano mensilmente 530 euro lordi piú tredicesima (39euro). Dalla firma del contratto ho ricevuto sempre 538 euro anche nel mese d dicembre (lavorati 16 gg + 2 giorni ferie). A febbraio ho ricevuto 468 euro in tot. Sulla busta paga, premetto che lo lavorato 18 gg piú 2 di ferie, sulla busta paga risultano 82 ore lavorate e tredicesima 39 euro con tot. 468. É regolare una cosa del genere? Premetto che lavoro 4 ore al giorno, 5 giorni a settimana...

  • Patrizia

    07/03/2018 - 18:31

    car nadia , la dicitura impiegata non vuol dire niente di particolare è una definizione generica, il codice 6 non so ma sarà un codice del programma. La differenza tra i livelli riguarda le mansioni d'ordine e di concetto effettivamente svolte, se le tue sono di concetto (v. profili art.24 del contratto ) hai ragione di rivendicare il livello , insisti insisti insisti non mollare. Per quanto riguarda ente bilaterale e cadiprof , certo sono obbligatorie anche da prima (v. circolare Min lavoro 43/2010 e art. 13 del contratto ) in mancanza avrebbero dovuto corrispondere un EDR 32 EURO per 14 mensilità (sempre art. 13) quindi .... fatti avanti con circolare /contratto ecc. se vai sul sito di cadiprof (qui i link) troverai tutti i riferimenti di legge , così dai un occhio al piano sanitario e a tutti gli interventi di ebipro , ti arrabbi un po' e ti fai venire un coraggio da leone !!! vai e facci sapere ! patrizia cgil

  • irefi

    07/03/2018 - 18:18

    Ciao Nadia, ho visto che hai postato due volte la stessa domanda, forse perchè non la vedevi pubblicata... ti spiego... magari serve anche ad altre persone, finché noi non entriamo nel blog e non approviamo, non le vedete apparire.. abbiate pazienza, siamo a lavoro e non sempre ci è possibile provvedere subito. Venendo alla tua domanda, se hai visto che le tue mansioni sono da 2° livello, suppongo tu abbia letto gli articoli del CCNL relativi ai livelli di inquadramento. Se così fosse, potrai appurare che "contabile" è indicato nella declaratoria dei 4°S area tecnica e area giuridica; non cambia lo stipendio. Cambia lo stipendio ovviamente cambiando il livello di inquadramento e dunque ti consiglio di provare a chiedere ed ottenere il livello che ti spetta. Quanto al n. 6 che vedi, non ho ben capito, scusami, dove lo vedi. Non tutte le impostazioni delle buste sono uguali. Io accanto alla voce impiegata ovvero alla descrizione della qualifica, ho l'indicazione del livello di inquadramento. Ma in questo caso lo escludo, ovviamente. Mi viene da pensare agli scatti: da quanto tempo lavori lì? Possibile 18 anni? Non c'è scritto nulla nulla? Solo un 6 così, vacante? Specificami per favore qualcosa perché non riesco a capire così. O se vede Patrizia magari lei è più illuminata e già ti sa rispondere. Sì CADIPROF e EBIPRO sono contrattualmente obbligatori. Se leggi il CCNL vedrai che in caso di mancata iscrizione è prevista la corresponsione di un EDR, almeno questo ve lo corrisponde? Anche in questo caso, se non percepisci nulla e non siete iscritte, devi insitere, chiedere per ottenere l'iscrizione. E' un tuo diritto. Fagli pure vedere il CCNL. A volte non lo sanno nemmeno loro. Tenta almeno, è importante.. se vai sul sito cadipro e quello ebipro vedrai che comunque sono sostegni importanti. Il CCNL, se non lo hai sotto mano, lo trovi anche qui sul blog nell'area dei documenti, estrapola le parti che ti interessano e vai preparata a parlarci. Mi raccomando. Facci sapere. Se hai bisogno siamo qui. Ciao Irene

  • Nadia Arcifa

    07/03/2018 - 17:18

    Buona sera, se possibile vorrei porvi una domanda riguardante la mia busta paga. Sono un livello 4s (anche se a dire il vero le mie mansioni sono da livello 2 ma con il mio capo è una battaglia persa, dovrei solo dare le dimissioni per farglielo capire) A parte questo, sulla mia busta paga anzichè contabile (lavoro che svolgo) c'è scritto impegata, cambia qualcosa a livello di stipendio? E poi vicino a 4 livello sup c'è un ulteriore codice che è 6. Cosa significa? Tra l'altro non ci fa pagare e non paga nè ca.di.prof nè ente bilaterale, ma non sono obbligatori dal 2015? Grazie Buona serata Nadia

  • Irene Greco

    28/02/2018 - 15:00

    ciao Elisa, come vedi questo blog è rivolto ai dipendenti degli studi professionali che hanno il loro ccnl appunto studi professionali. Non conosciamo il settore ed il ccnl applicato quindi non siamo in grado di darti aiuto ma sicuramente in cgil troverai chi può aiutarti. ciao

  • Elisa

    28/02/2018 - 14:31

    Ciao, ho un contratto CCNL assicurazioni in gestione libera separata UNAPASS dal 2014 , inizialmente ero in apprendistato e adesso da qualche mese è scaduto e quindi il contratto è a tempo indeterminato. ..mi sono però accorta che nonostante sul contratto si parli di unapass , su tutte ma proprio tutte le buste paga c'è scritto Assicurazioni SNA. ...e le tabelle a confronto ho visto che sono diverse...sono un secondo livello e il mio lordo è 1086 euro...ma sulla tabella unapass sarebbe di più. Sapete dirmi se mi sto sbagliando? Grazie mille

  • Patrizia

    24/01/2018 - 20:18

    cara ilkant.. dovresti trovare in entrata e uscita : quindi tra trattenute e sulle competenze la somma è pari a 0 . Se trovi solo la trattenuta vuol dire che c'è un problema .. hai usato un permesso senza giustificativo ? controlla ciao ! patrizia cgil

  • ilkant

    23/01/2018 - 19:24

    Provo a chiedere...non sò se è pertinente... è normale che nella mia busta paga trovo una detrazione alla voce "Permesso non Retribuito"? Non dovrei trovarla sulla colonna delle competenze? Grazie

  • Tessa

    10/01/2018 - 14:20

    Grazie mille a tutte!! mi avete dato un supporto fantastico! Settimana prossima ne parlo con il Notaio! grazie ancora! crepi il lupo! vi farò sapere! Buon lavoro a tutte! Tessa

  • Patrizia

    08/01/2018 - 11:17

    cara tessa, naturalmente hai ragione ! non esiste che tu sia al 5 livello. Nn ci sono automatismi nel passaggio di livello ma il livello deve essere corrispondente alle mansioni . Qui sul blog tra i documenti trovi il contratto intero e quindi anche i profili professionali , leggili e poi parla con notaio e consulente e chiedi perlomeno il 3 livello è tuo diritto certo ma è un diritto contrattuale esigibile , insisti e insisti , puoi sempre rivolgerti al sindacato ! qui sul blog se clicci su territori trovi la gran parte delle sedi della filcams cgil , rivolgetevi con fiducia al sindacato per risolvere problemi che da sole non riusciamo ad affrontare ciao e facci sapere patrizia cgil

  • irefi

    08/01/2018 - 11:10

    Ciao Tessa, assolutamente sì. Non esistono automatismi.. dobbiamo chiedere e tenere fermo il polso. facci sapere come va. in bocca al lupo

  • Tessa Torresan

    08/01/2018 - 10:43

    Buongiorno, mi chiamo Tessa. Lavoro in uno studio notarile da ormai dieci anni.. il mio livello è rimasto sempre lo stesso cioè il V°! quindi pari ad una colf o un portiere! Secondo voi è un mio diritto richiedere un adeguamento del livello a ciò che realmente faccio? ( che non è pulire o aprire a porta! o almeno non faccio solo quello!!) grazie!

  • patrizia

    09/11/2017 - 15:09

    per ray, si il 100% è il tabellare del livello in cui sei stato inquadrato , nel contratto di apprendistato deve essere indicaato il livello di partenza e di arrivo. Le tabelle del contratto degli studi professionali sono qui sul blog su "documenti" ciao patrizia cgil

  • Ray

    07/11/2017 - 22:52

    Ciao a tutti , volevo chiedervi come capire la percentuale di un contratto di apprendistato, ovvero io sò di dover percepire dal 70% a crescere per contratto ma non ho ancora ben capito questo 100% a quanto equivalga ne so come calcolarlo ...per caso non si tratta del minimo base o tabellare sommato alle indennità di settore?

  • Ray

    07/11/2017 - 22:46

    Ciao a tutti , un informazione se in un contratto di apprendistato mi risulta che prendo al momento il 70% della retribuzione con scatti sino al 100%...come faccio a capire o a leggere di quanto si tratterebbe questo 100%? è per caso il minimo base o tabellare sommato ad indennità di settore nella busta paga? grazie mille in anticipo scusate l'ignoranza

  • patrizia

    27/10/2017 - 14:20

    cara Morena, non sei obbligata a dire di si e di no e nemmeno loro , il contratto di lavoro è un patto tra le parti che deve rispettare leggi e contratti di lavoro. Per il part-time ci sono alcune norme di tutela, per esempio sulle norme di flessibilità ed elasticità dell'orario al fine di evitare abusi sull'orario, ma fondamentalmente è un accordo tra datore di lavoro e lavoratori . Non rompi .... non ti preoccupare ma se hai altre domande non farle 1 alla volta ! ciao patrizia cgil

  • Morena

    27/10/2017 - 8:49

    Buongiorno, scusate se vi rompo ancora. Ma io posso dire di no alle 8 ore oppure visto che si tratta di una proroga per sostituzione maternità, sono obbligata ad accettare?

  • patrizia

    26/10/2017 - 21:12

    cara Morena , devi chiedere ed insistere e parlare con il tuo datore di lavoro non ci sono altri modi, i contratti scadono il giorno che è stabilito e possono tenerti in sospeso fino alla giorno della scadenza . Insisti ! patrizia cgil

  • Morena

    26/10/2017 - 19:10

    Grazie mille per la risposta. Ho però un'altra domanda. Io sono assunta in sostituzione maternità per 8 ore. Ho chiesto le 4 ore, delle volte mi dicono di si delle volte mi dicono di no. Cone posso comportarmi visto che il 10 novembre scade il contratto (loro mi hanno assunto per 3 mesi )

  • patrizia

    26/10/2017 - 15:55

    cara Morena , non facciamo calcoli qui sul blog perché ogni busta paga è diversa e ha molte varianti , posso dirti che puoi considerare un 30% di trattenute a spanne.. Se ti sei accordata per un superminimo non assorbibile è bene che tu lo faccia per iscritto con un accordo firmato !!! non ti fidare patrizia cgil

  • Morena Scaccabarozzi

    26/10/2017 - 13:10

    Ciao mi sapreste dire come trovo il Superminimo non assorbibile lordo da 100 euro netti? Grazie mille

Lascia un commento

You have to agree to the comment policy.

*

↓