impiegate
8

Accordo territoriale di secondo livello (Bolzano-Südtirol)

15/05/2018 - 9:49

Accordo territoriale

Care Colleghe e Colleghi della Provincia Autonoma di Bolzano-Südtirol, per voi una grandissima notizia: è arrivato l’accordo territoriale di secondo livello!

L’accordo territoriale, con i suoi allegati, è stato sottoscritto il 19 gennaio 2018 ed ha durata triennale. Finalmente un accordo che tenta di agevolare quei dipendenti che hanno famiglia e che con fatica riescono a conciliare i tempi vita-lavoro.

Ma vediamo gli argomenti che l’accordo tratta. Riporteremo solo gli articoli e, pertanto,  rimandiamo all’accordo per la lettura completa di ogni singolo tema:

Titolo I – Parte Generale

Art. 1 – Sfera di applicazione e validità

Art. 2 – Relazioni industriali e sindacali

Titolo II – Contratto di lavoro a termine

Art. 3 – Contratto a termine

Titolo III – Apprendistato

Art. 4 – Disciplina comune dell’apprendistato

Art. 5 – Apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore

Art. 6 – Apprendistato per il conseguimento del diploma di maturità

Art. 7 – Apprendistato Professionalizzante

Art. 8 – Apprendistato professionalizzante con ordinamento formativo

Art. 9 – Apprendistato di alta formazione e ricerca

Art. 10 – Validità e abrogazione

Titolo IV – Maternità, paternità, congedo parentale e malattia

Art.  11 – Integrazione dell’indennità di maternità o paternità (viene portata al 100% );

Art. 12 – Fruizione ad ore del congedo parentale

Art. 13 – Anticipazione del trattamento di fine rapporto

Anticipo minimo del 70% del TFR accantonato a sostengo per quei lavoratori che abbiano concordato di usufruire di un congedo non retribuito dopo il periodo di astensione obbligatoria per maternità/paternità

Art. 14 – Trattamento economico di malattia

Integrazione  per raggiungere il 100% della retribuzione lorda giornaliera, dal 4° al 20° giorno

Titolo IV – Erogazione economica territoriale

Art. 15 – Elemento economico territoriale (EET)

Aumento da gennaio 2018  di € 50,00 lordi/mese

Titolo V – Ferie- Area Sanitaria

In questo titolo si disciplina la fruizione delle ferie per i dipendenti appartenenti all’Area Sanitaria.

Titolo VI –  Previdenza complementare e assistenza sanitaria integrativa

art. 16 – Fondo di previdenza complementare territoriale;

Titolo VII – Flessibilità dell’orario di lavoro

Art. 17 – Banca ore

Art. 18 – Durata massima media dell’orario di lavoro

In via sperimentale

Titolo VIII – Conciliazione vita-lavoro 

Art. 19 – Formazione

Art. 20 – Telelavoro

Art. 21 – Lavoro agile (smart working)

Art. 22 – Flessibilità dell’orario di lavoro

ARt. 23 – Malattia del bambino

Art. 24 –  Rientro dalla maternità

Art. 25 – Cessione ferie a titolo gratuito a colleghi

Per le colleghe/colleghi più solidali ed altruisti, l’accordo vi consente di cedere, a titolo gratuito, le vostre ferie  in eccesso al/alla collega, al fine di consentire a questi ultimi di assistere i figli minori che, in particolari condizioni di salute, necessitano di cure costanti.

Per le modalità, si rimanda all’allegato III in calce all’accordo

Art. 26 – Congedo per le donne vittime di violenza di genere

Per un periodo massimo di 3 mesi.

Durante il periodo di congedo, la lavoratrice ha diritto a percepire un’indennità pari alle voci fisse e continuative dell’ultima retribuzione.

Tale indennità è corrisposta dal datore di lavoro con le stesse modalità previste per il trattamento economico della maternità.

Inoltre nello stesso periodo si maturano ferie, anzianità di servizio, tredicesima e TFR.

La lavoratrice ha diritto, inoltre, ad un trattamento economico pari al 10% della retribuzione lorda giornaliera, a carico del datore di lavoro (salvo che l’indennità economica dell’INPS non raggiunga un importo superiore).

Titolo IV – Ente Bilaterale di settore EBIPRO

Art. 27 – EBIPRO – Istituzione di uno sportello territoriale

Lo sportello avrà sede a Bolzano, in Via Lancia n. 8 che opererà per il territorio provinciale

Tante novità  che vi invitiamo a leggere ed a commentare.

E’ stato, inoltre, siglato l’accordo territoriale in materia di lavoro intermittente, per le figure professionali che svolgono lavori stagionali.

Vi consigliamo di tenere monitorata la pagina territoriale del Trentino Alto Adige, per rimanere costantemente aggiornati e per, eventualmente, chiedere approfondimenti e/o chiarimenti.

L’accordo è rivolto alle colleghe di Bolzano, ma potremmo prendere spunto da questo testo per proporre, in sede di contrattazione di secondo livello, tutti quegli aspetti che ci migliorano la vita, il lavoro ed il portafogli!

La discussione è aperta a tutti!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
  • Patrizia

    25/06/2018 - 12:04

    cara monica , prendi contatto con il funzionario di Trento che è indicato sul sito della filcams del Trentino , puoi farlo direttamente sulla pagina che è on line ! avverto subito Susanna che è la segretaria regionale ! ciao patrizia cgil

  • Monica

    25/06/2018 - 11:47

    Cara Patrizia, dimmi cosa posso fare per aiutare per ottenere un accordo anche per Trento?

  • Patrizia

    25/06/2018 - 11:41

    cara monica, guarda proprio stamattina sono stati pubblicati, su area territori , i riferimenti della tua regione , quindi mettiti in contatto con la filcams della tua città! la straqda c'è bisogna percorrerla , se ci sono problemi siamo qui ti diamo una mano ! ciao patrizia cgil

  • Patrizia

    25/06/2018 - 11:38

    cara monica , dobbiamo darci da fare , nulla arriva dal cielo! ciao patrizia cgil

  • Monica

    25/06/2018 - 11:29

    Che rabbia vedere che in provincia di Bolzano hanno ottenuto tanto e a pochi chilometri in provincia di Trento neanche l'ombra di un accordo.....

  • emilia

    16/05/2018 - 13:42

    ho letto con gioia questo accordo. E' veramente un ottimo risultato. L'integrazione maternità, LA BANCA ORE, sono tutti passi importanti verso una collaborazione titolare-dipendente più proficua. Sono aiuti per conciliare la famiglia e il lavoro e allo stesso tempo contribuire in modo più mirato alle esigenze degli studi. Quello a cui dovremmo mirare non è guadagnare di più e basta, ma riuscire a ottimizzare le ore di lavoro quando serve più impegno ed invece dall'altra parte avere più tempo quando sono le esigenze familiari ad essere più impellenti.

  • Patrizia

    15/05/2018 - 20:59

    abbiamo superato i due milioni !!!vedo ora il contatore , che record che soddisfazione !! patrizia cgil

  • Patrizia

    15/05/2018 - 20:58

    attenzione .. questo accordo lo abbiamo voluto postare qui sul blog per dimostrarvi che si può arrivare agli accordi territoriali e soprattutto quali possono essere i contenuti , ma teniamo a mente che stiamo parlando di una regione ricca e a disoccupazione praticamente a zero , è una mosca bianca .. però è importante per tutte noi sapere cosa si può ottenere con gli accordi regionali , ne abbiamo parlato tanto .. eccone uno ! patrizia cgil

Lascia un commento

You have to agree to the comment policy.

*

↓