impiegate
17

ANTICIPO CIG Accordo ABI con Ministero Lavoro e Sindacati

08/04/2020 - 10:07

ANTICIPO CIG – Accordo ABI con Ministero Lavoro e Sindacati

Tra le misure operative legate all’emergenza in atto vi è anche la possibilità di chiedere un anticipo CIG direttamente a banche e istituti finanziari.

Chi può richiedere l’ANTICIPO CIG?

Tutti quei lavoratori che per l’emergenza coronavirus usufruiranno degli ammortizzatori sociali (CIG ordinaria, CIG in deroga, Fis) senza anticipo del datore di lavoro.

Lo scopo è quello  di accelerare i tempi  e di far arrivare nelle tasche  dei lavoratori  i soldi  nel più breve tempo possibile, bypassando i canali  tradizionali.

L’anticipo CIG erogabile potrà arrivare fino ad un massimo di   1.400,00 euro, equivalenti a 9 settimane di sospensione a zero ore.

Detto importo sarà ridotto proporzionalmente in caso di durata inferiore dell’ammortizzatore sociale e la cifra sarà da riproporzionare  qualora  il rapporto  di lavoro sia a tempo parziale.

Il sussidio  sarà anticipato tramite l’apertura di credito su un conto corrente  dedicato e spetterà  a tutti i lavoratori , anche  soci lavoratori,  lavoratori agricoli  e della pesca.

In relazione ai costi, le banche adotteranno condizioni di massimo favore al fine di evitare costi, in coerenza alla finalità e alla valenza sociale dell’iniziativa.

Infatti l’apertura del conto corrente dedicato  non dovrà  diventare  elemento gravoso  a carico del richiedente.

Sul sito ABI troverete, oltre al testo della convenzione, tre modelli.

Quello che interessa la nostra categoria è l’Allegato C – Altre causali

Il consiglio che vi possiamo dare è quello  di visionare  l’accordo sul sito della vostra Regione contenente  anche l’elenco delle banche aderenti   e di contattare il  vostro istituto bancario per sapere se  ha aderito all’iniziativa sociale.

 

  • Renzo

    16/04/2020 - 15:29

    Ma come mai quando li devo io allo stato a me li scalano automaticamente dallo stipendio e quando invece me li devono dare non é mai automatico devo andare io a chiedere sempre ad altri come fosse elemosina che poi mi rispondono non so chiederemo al consulente e non se ne sa piu nulla per settimane. Che amarezza . Stessa cosa per il bonus 250 euro anche li devo io dire all azienda e lui compilate e li riceve lui e poi quando e se ne ha voglia me li gira....non potevano arrivare direttamente a me???

  • Patrizia

    16/04/2020 - 14:35

    Caro renzo, la norma dice: 100 euro devono essere corrisposti da aprile e comunque entro le operazioni di conguaglio di fine anno . Non c'è nulla di strano .. i 100,00 euro sono al netto delle tasse e vengono anticipati dal datore di lavoro come sostituto d'imposta che li scalerà dalle sue tasse . E' il meccanismo più veloce , del resto la compensazione è usata ampiamente nel nostro sistema fiscale. Francamente non capisco le tue osservazioni . Se non li vedi in busta paga chiedili , non devo venire io a dire al tuo datore di lavoro che tu hai un diritto ….. ti pare ? oppure pensi che il lavoratore debba stare zitto e tutto gli verrà dato? ho lavorato 42 anni negli studi e ho dovuto sempre farmi sentire per vedere riconosciuti i miei diritti , funziona così ti assicuro , quindi chiedi l'applicazione della legge , coraggio . patrizia cgil

  • Renzo

    16/04/2020 - 12:12

    Ciao Patrizia quindi mi stai dicendo che quei famosi 100 euro di bonus per lavoro in ufficio a marzo potrei anche vederli solo a fine anno? E per capire meglio da chi dipende la decisione su quando pagarli? Se erogarli ad aprile o piu avanti?Datore? Inps? Regione? Che amarezza e che caos di normativa.

  • Patrizia

    14/04/2020 - 18:28

    cara giorgia, le imprese sono vincolate al protocollo di intesa firmato tra confindustria e sindacati , se mi parli di imprese aderenti a confindustria devi fare riferimento al quel protocollo che prevede la sanificazione obbligatoria e l'uso obbligatorio di mascherine guanti e la distanza di almeno 1 metro e la misura della temperatura, recepite all'art. 2 dell'ultimo decreto del 10 aprile di proroga delle misure di contenimento covid. Se invece fai riferimento agli studi professionali , le "raccomandazioni " sono rimaste le stesse , all'art. 1 del medesimo decreto alla lettera c) siano assunti protocolli di sicurezza anti- contagio e , laddove non fosse possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro come principale misura di contenimento con adozione di strumenti di protezione individuale d) siano incentivate le operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro anche utilizzando a tal fine forme di ammortizzatori sociali . A tal proposito il "cura italia " all'art. 64 prevede un credito d'imposta del 50% delle spese di sanificazione. Ciao! patrizia cgil

  • Patrizia

    14/04/2020 - 18:07

    caro renzo, l'art. 63 del cura italia prevede che l'incentivo di 100,00 euro venga " pagato a partire da aprile e comunque entro il conguaglio di fine anno ". ciao patrizia cgil

  • Giorgia

    14/04/2020 - 11:58

    Cara Patrizia in vista dell'apertura degli uffici ti volevo chiedere se mi puoi dare informazioni circa la sanificazione degli ambienti di lavoro. In base al decreto del ministero sembrerebbe essere obbligatoria. Mi sai dire in che cosa consiste esattamente e se il datore di lavoro è obbligato a rispettarla? Mi hanno detto che il datore di lavoro deve rilasciare al dipendente quando rientra il certificato dell'impresa che ha effettuato la sanificazione ed inoltre deve procurare al dipendente i presidi sanitari cioè guanti, mascherine e gel igienizzante per le mani. Ti risulta sia vero? Grazie mille come sempre

  • Renzo

    13/04/2020 - 20:09

    Ma come mai visto che a marzo ho lavorato in ufficio tutto il mese non ho avuto il bonus da 100 euro previsto dal decreto cura italia? Il datore mi liwuida dicendo che le buste paga le fa il consulente del lavoro lui non sa nulla....Qualcuno qui lo ha ricevuto?

  • Patrizia

    13/04/2020 - 19:37

    Caro gaspare, la circolare n. 45 Inps del 25 marzo 2020, che trovi qui linkata nell'articolo sul "cura italia", al capitolo 2 definisce quali sono i criteri per usufruire del congedo straordinario ".... nel nucleo famigliare non vi sia altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell'attività lavorativa , non ci sia altro genitore disoccupato o non lavoratore". Quindi , quando tu sei in cassa tua moglie non può chiedere il permesso quando lavori si , però la stessa circolare chiarisce che il congedo parentale straordinario è frazionale solo a giornate intere e non in modalità oraria. Prova a chiedere una diversa distribuzione del tuo orario a giorni alterni pieni in modo da consentire a tua moglie di prendere giornate intere alternate a te , mi pare l'unica soluzione. Se invece avete ancora congedo parentale ordinario al 30% potete usarlo a ore, come disciplinato dal nostro contratto all'art.97. ciao e auguri Patrizia cgil

  • GASPARE GUZZO FOLIARO

    13/04/2020 - 13:14

    Buongiorno, io sono in cassa integrazione per riduzione del lavoro. Sto andando in ufficio solo di mattina. Mia moglie può richiedere il confedo parentale Covid 19?

  • Patrizia

    10/04/2020 - 20:07

    cara rebecca, l'unica cosa che posso dirti di chiedere con decisione le loro intenzioni. Puoi andare in negativo di ferie e di rol ma non all'infinito. Hai mandato una mail all'inps attraverso la tua posizione on line? puoi vedere nella sezione richieste se ci sono domande di cassa lo dovresti vedere. ciao auguri tanti anche a te , ne abbiamo bisogno tutti patrizia cgil

  • Rebecca

    10/04/2020 - 16:18

    Nuovo episodio:ho mandato un'email all'Inps per capire se è possibile sapere quali sono i termini della mia cassaintegrazione (ammesso che sia stata chiesta, perché ormai tutto è possibile), mi hanno risposto che tratteranno la mia richiesta e mi faranno sapere. Nel frattempo la solita segretaria mi comunica via mail il nuovo orario del mese :3 giorni lavorativi e 2 di ferie...di nuovo!!!!ma cosa ci vuole a capire che le ho esaurite???? Ho risposto alla mail evidenziando che, come già detto, le mie ferie sono esaurite e non posso utilizzare quelle che non ho maturato, pertanto attendo che mi facciano sapere come dovrò conteggiare i giorni in cui dovrò stare a casa. Spero di essere stata sufficientemente chiara!Mi consigliate di fare altro? Grazie, Rebecca.

  • Patrizia

    10/04/2020 - 15:19

    Cara stefania, bene . Non ci sono io sola , io rispondo ma il blog è sindacale , lo gestiamo in 6 . Grazie al lavoro di un bel gruppo possiamo essere d'aiuto . Saluti a pescara patrizia cgil

  • Stefania

    10/04/2020 - 14:46

    Graziee mille Patrizia, sei sempre gentilissima e x fortuna che ci sei tu in questo momento così particolare, dove abbiamo mille dubbi su cosa fare e su come comportarci con il lavoro. P.S.: La cucina abruzzese devo dire che merita proprio di essere assaggiata!! Ciaooooo Stefania.

  • Patrizia

    08/04/2020 - 19:31

    Cara stefania, ho fatto dei controlli , vai sulla pagina web della cgil Abruzzo Molise, sono attivati dei contatti Covid per città . Clicca Pescara e vedrai che avrai le informazioni. ciao patrizia cgil Per tutti le colleghe e i colleghi : contattate le sedi sindacali della Filcams cgil della vostra città o regione , sono stati organizzati sportelli covid ovunque , in questo momento tutti abbiamo bisogno di essere sostenuti e informati al meglio per affrontare i giorni difficili che verranno

  • Patrizia

    08/04/2020 - 18:50

    per silvia: la cassa integrazione in deroga la chiede il datore di lavoro, mandando l'elenco dei dipendenti per i quali chiede l'ammortizzatore sociale e le modalità. Fino ai 5 dipendenti non è richiesto l'accordo sindacale . Questo per dirti che , purtroppo, c'è poco spazio di manovra. Prova a parlarne in studio anche con il tuo collega . ciao Cara stefania , contatta la Filcams cgil di Pescara , ti sapranno sicuramente dire l'elenco delle banche. Se non riesci vedo di utilizzare i nostri canali sindacali . Mio marito è di Pescara , cucina meravigliosa. Patrizia cgil

  • Silvia Mazzanti

    08/04/2020 - 16:24

    Buongiorno sono stata messa in cassa integrazione per 9 settimane. Ora mi chiedo io avevo un contratto oaryvtime il mio collega no. Perché solo io le 9 settimane è legale?

  • Stefania

    08/04/2020 - 14:11

    Buon pomeriggio, ho visionato l’accordo sul sito della Regione Abruzzo, ma non contiene l’elenco delle Banche aderenti per l’anticipo CIG. Potete aiutarmi?? Potete inviarmi l’elenco delle Banche aderenti?? Grazie in anticipo. Stefania (Pescara).

I commenti sono chiusi

↓