impiegate
101

Busta paga

10/01/2017 - 15:07

Busta paga

Aggiornamento argomento Busta paga.

Provate a verificare la vostra Busta paga se coincide con i valori di cui alle tabelle e fateci sapere se notate delle differenze.

Aumenti retributivi

Con la retribuzione di settembre-2016 c’è stato un ulteriore aumento in Busta paga, lo avete notato?

I prossimi aumenti sono previsti con le retribuzioni di marzo-2017 e settembre-2017.

Minimo base o tabellare / Scala Mobile (art. 123 CCNL)

E’ un dato che non può essere variato dal datore di lavoro.

L’importo viene aggiornato ad ogni rinnovo contrattuale. Con l’ultimo rinnovo l’aumento è stato scaglionato.

Talvolta queste voci (“Minimo base o tabellare” e “Scala Mobile”) possono essere visualizzate in busta paga separatamente, oppure raggruppate.

Ricordiamo che la scadenza del Contratto Collettivo è prevista per il 1° aprile 2018).

Conglobamento indennità di contingenza ed elemento distinto della retribuzione (art. 121 CCNL).

Con riferimento a quanto definito in materia dai CCNL (Consilp – Confprofessioni e Cipa) del 10/12/92 e 19/12/96, dal CCNL (Confedertecnica) del 14 Maggio 1996 e dal CCNL del 2006; le parti riconfermano, anche per effetto del presente contratto, che la retribuzione minima tabellare congloberà anche quanto maturato a titolo di indennità di contingenza fino alla data del 1° Maggio 1992, comprensiva dell’elemento distinto della retribuzione derivante all’Accordo Interconfederale del 31 Luglio 1992.

Vedi tabella conglobamento-indennita.

Conseguentemente agli otto livelli previsti dalla classificazione del personale di cui all’articolo 23 del presente contratto corrisponde una paga base tabellare conglobata nelle misure mensili indicate nel successivo articolo 123.

Scatti anzianità (art. 117 CCNL)

L’importo è predeterminato e diverso per alcuni Livelli.
Si matura uno scatto ogni 3 anni per un massimo di 8 scatti nel corso del rapporto di lavoro nella medesima struttura:

  • 30,00 Quadri
  • 26,00 Livello I
  • 23,00 Livello II
  • 22,00 Livello III-S
  • 22,00 Livello III
  • 20,00 Livello IV-S
  • 20,00 Livello IV
  • 20,00 Livello V

Mensilità  supplementari

  • Tredicesima mensilità (che viene erogata entro il 24 dicembre) di ogni anno
  • Quattordicesima mensilità (erogata, in genere, con la retribuzione di giugno) di ogni anno

Superminimo (o assegno ad personam)

E’ una voce ambita da molti, ma non sempre erogata in quanto è facoltà del datore di lavoro riconoscere un premio per le capacità professionali del lavoratore.
Se in busta paga trovate questa voce di retribuzione, sappiate che:

  • può essere non assorbibile (cioè in caso di aumento della Paga Base, il vostro Superminimo andrà sempre aggiungersi per l’intero alla retribuzione)
  • può essere assorbibile (cioè in caso di aumento della Paga Base, il Superminimo diminuisce in egual misura fino al totale assorbimento)

Vi consigliamo di farvi mettere per iscritto (e che sia ben chiaro anche in busta paga) che tipologia di superminimo vi stanno erogando (“Assorbibile” o “Non Assorbibile”?), per non incorrere in brutte sorprese.
Se state pensando di chiedere un superminimo, optate per il “Non Assorbibile”, ovviamente…   e visto che ci siamo verificate se è possibile applicare la detassazione!

EBIPRO e CADIPROF

A partire dalla mensilità di aprile 2015, il finanziamento di tutte le attività che vengono esercitate dagli Enti Bilaterali di settore (CADIPROF ed EBIPRO) viene effettuato mediante un contributo di 22,00 euro (di cui 2,00 euro a carico del lavoratore), che dovrà essere versato dal datore di lavoro per ciascun lavoratore mediante modello F24 sez. INPS con causale ASSP.

  • € 2,00 a carico del lavoratore
  • € 20 a carico del datore di lavoro

Il contributo di € 22,00 è così ripartito:

  • € 15,00 per 12 mensilità a CADIPROF
  • € 7,00 (di cui 2 euro a carico del lavoratore e 5 euro a carico del datore di lavoro), per 12 mensilità ad EBIPRO.

E’ importante controllare che in busta paga ci sia anche questa voce.

Straordinario (art. 78 CCNL) – Lavoro Supplementare (art. 42 CCNL)

Per quanto riguarda il tempo pieno, viene considerato straordinario l’attività prestata oltre l’orario di lavoro, con una maggiorazione del 15%.
Per quanto, invece riguarda il part-time l’attività prestata oltre l’orario di lavoro viene chiamato “lavoro supplementare”. La maggiorazione applicata è del 40%.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
  • Patrizia

    13/04/2018 - 17:36

    cara danilea, il riferimento è al contratto degli studi professionali immagino. Il 4 livello corrisponde a 1.413,11 , rapportato alle 25 ore è al 62,50% quindi 883,19 lordi. Il netto dipende dal contratto con cui sei stata assunta e dalla tua situazione individuale e dove abiti. Sul blog in altro tra i documenti troverai il contratto intero e così potrai consultarlo. Attenzione al contratto di part-time, se accetti le clausole elastiche e flessibili significa che il datore di lavoro può chiederti la distribuzione dell'orario a seconda delle sue esigenze, puoi chiedere l'orario rigido , se vuoi. Se farai straordinario dovrà essere pagato con il 40% di maggiorazione e se ti viene cambiata la sola distribuzione con il 10%. (art.35 e segg. del contratto) . Attenzione anche alla classificazione negli studi medici : è disciplinata in modo particolare (att. 24 area medico sanitaria dichiarazione a verbale livello quarto super ) auguri ! patrizia cgil

  • Daniela Matchesetti

    13/04/2018 - 15:06

    Buongiorno oggi sono stata assunta da un medico di base come impiegata IV livello, nella lettera di assunzione c’è solo scritto LIVELLO 4 IMPEGATA DEL CCNL. È giusto? Poi altra cosa la retribuzione è così: RETRIBUZIONE BASE 1413,11 GLI IMPORTO SOPRA DESCRITTI VERRANNO RAPPORTSTI ALLA PERCENTUALE DEL PART TIME DEL LAVORATORE Io faccio 25 ore settimanali, quanto prenderei mensilmente?

  • Patrizia

    03/04/2018 - 12:13

    Cara sabrina, il periodo di prova varia a seconda del livello , guarda art. 26 del contratto nazionale (lo trovi qui sul blog tra i documenti ) è da un minimo di 6o giorni al massimo di 180 giorni. All'art. 53 troverai le norme del contratto a tempo determinato e specificamente le sostituzioni. Tieni conto che il contratto a tempo determinato può essere rinnovato. L'iscrizione a cadiprof e ebipro è obbligo contrattuale per tutte le forme di contratto previste dal CCnl (v. art. 13 e 16 ) , se viene omessa l'iscrizione il lavoratore ha diritto ad una indennità sostitutiva di 32,00 euro per 14 mensilità(ultimo comma art. 13) . Vedi quale soluzione è la migliore considerando anche la possibilità dell'allungamento del contratto oppure no . Auguri ! patrizia cgil

  • Sabrina

    30/03/2018 - 16:50

    Buonasera a tutti, sono stata assunta per sostituire una maternità, con un contratto di 5 mesi. Le domande sono due: 1) su un contratto di 5 mesi sostituzione maternità è lecito mettere 4 mesi di periodo di prova?. 2) ho diritto all'iscrizione a Cadiprof anche se è un contratto di 5 mesi? Grazie.

  • Patrizia

    29/03/2018 - 17:17

    cara Manuela , il 1.9.17 era previsto l'ultimo aumento del tabellare del contratto del 2015 e che scade ora , se parli di 20 euro vuol dire che sei al terzo livello e quindi dal 1 settembre il tuo tabellare deve essere 1.511,37 , controlla e se non è così fallo presente al consulente e fatti dare gli arretrati. Qui sul blog tra i documenti trovi contratto e tabellari ! ciao e un gran saluto cordiale anche a te ! patrizia cgil

  • Patrizia

    29/03/2018 - 17:13

    cara elisa, ci dici troppo poco .. che contratto è , a che livello , apprendista .. In ogni caso le buste paga variano da persona a persona non possiamo e non dobbiamo dare netti non chiedeteli ragazze ... vi prego . Puoi controllare da te il lordo con il livello , qui sul blog in altro tra i documenti trovi tabellari e contratti . Il tuo part-time di 20 ore è al 50% , devi prendere il tabellare e calcolarlo al 50%. ciao ! patrizia cgil

  • Elisa

    29/03/2018 - 15:49

    Ciao, mi hanno offerto un part-time a 20 ore come impiegata, sapete dirmi quant’e la retribuzione netta? Perché ho già avuto un part-time come panettiera a 24 ore e il lordo era di 921 il netto intorno ai 700. In questa caso quanto sarebbe?

  • Patrizia

    29/03/2018 - 12:08

    cara paola, questo è un blog dedicato ai dipendenti degli studi professionali , non possiamo risponderti devi rivolgerti al sindacato di categoria la Fiom cgil. Comunque puoi chiedere un assegno ad personam oppure un passaggio di livello , attenzione agli assegni ad personam devono essere non assorbibili dagli aumenti contrattuali e legarli alla produttività e alla detassazione . patrizia cgil

  • paola

    29/03/2018 - 10:38

    Buongiorno! avrei un quesito da porre..lavoro in un'azienda metalmeccanica da 13 anni come impiegata amministrativa 3livello 40 ore settimanali, il mio stipendio è 1.550,00 netti, secondo voi è "giusto" come stipendio? perchè vorrei chiedere un aumento in quanto le mansioni che svolgo sono aumentate con gli anni ..grazie mille per l'eventuale risposta!

  • Patrizia

    21/03/2018 - 21:11

    cara chicca , il cambio del livello con l'aumento del tabellare dipende dalle mansioni ma non è automatico , è la situazione in cui ci siamo trovate più o meno tutte.. io per prima ! Chiedilo e insisti. Beh ovviamente cambierebbe l'importo lordo della tua retribuzione e quindi tutto il resto , imponibile inps , scatti di anzianità ecc. , cambiando livello sono diversi anche i termini di preavviso o di dimissioni. Se hai un superminimo distinto dal tabellare ovviamente ti resta , assicurati che sia non assorbibile da aumenti salariali e che sia cioè NON ASSORBIBILE . In ogni caso L'aumento del livello non può essere assorbito dal superminimo . Qui sul blog tra i documenti trovi contratto minimi tabellari ciao! patrizia cgil

  • Chicca0913

    21/03/2018 - 12:43

    Da anni sono ferma al IV livello (che non corrisponde per niente alle mansioni svolte)... cosa cambia con l’aumento del livello? Pensione o altro? Come paga comunque sono sopra alla paga base del contratto ma volevo sapere se c’è dell’altro. Grazie.

  • Patrizia

    16/03/2018 - 17:37

    cara alessia, in molti contratti è disciplinato chiaramente il giorno entro il quale il dipendente deve essere pagato, nel nostro non c'è una norma specifica. Ci si richiama alla regola generale e cioè che la retribuzione mensile va corrisposta entro il 10 del mese non oltre. Se questo non avviene il lavoratore può agire attraverso l'Ispettorato del lavoro o con Decreto Ingiuntivo . Sarebbe bene che nel contratto di assunzione ci fosse la data entro la quale ricevere lo stipendio entro e non oltre il 10 del mese! Fallo presente al tuo datore di lavoro e casomani va in filcams per tutelarti ! ciao patrizia cgil ps vedo che sei in maternità hai usato cadiprof?

  • Alessia

    16/03/2018 - 10:48

    Buongiorno, ho una domanda cui non riesco a trovare risposta nel CCNL: entro che giorno deve essere corrisposta la retribuzione mensile? Il 10 del mese successivo? Il 15? Non ho trovato scritto alcun termine nel CCNL... Nel mio caso il datore di lavoro da qualche mese è SEMPRE in ritardo, lo stipendio a me non arriva mai prima del 16 del mese successivo e un paio di mesi addirittura il 27! Prima di "lamentarmi" ufficialmente vorrei informarmi con voi. Capisco che gli studi abbiano le loro rogne ma dopo tot mesi direi basta... tra l'altro sono ancora in maternità, per cui lo sento quasi come un "dispetto" nei miei confronti... grazie per l'aiuto.

  • carmen

    27/02/2018 - 10:30

    Cara Anna, se le mansioni che ti sono state assegnate corrispondono alle mansioni descritte al 2° livello, puoi senz'altro chiedere il passaggio al secondo livello. Vedersi riconosciuto un livello superiore spesso risulta difficile. Però puoi tentare se le mansioni corrispondono al livello superiore. Facci sapere. Ciao

  • Anna

    24/02/2018 - 10:38

    Vi ringrazio per questo blog e vi vorrei fare una domanda in merito agli aumenti di livello: sono inquadrata al 3° livello, se concordo un aumento di livello posso essere inquadrata al 2°? O deve esserci un passaggio al 3s Grazie!

  • Patrizia

    18/02/2018 - 23:52

    caro davide, lo sappiamo bene , i buoni pasto sono sempre stati nelle piattaforme, ma come puoi immaginare una cosa è chiedere e altra cosa è ottenere .. in mezzo c'è una trattativa , molto difficile in tutte le categorie nella nostra ancora di più perché non abbiamo la spinta dei lavoratori tesserati . In ogni caso i buoni pasto fanno parte integrante del sistema di welfare integrativo demandato al secondo livello di contrattazione e quindi ai contratti regionali. (art. 3 e 4 del contratto) . Da anni stiamo cercando di arrivare ad accordi regionali , cosa difficilissima . Il mese scorso ha firmato il primo accordo regionale la liguria. Lo puoi trovare nelle pagine territoriali in alto "Dai territori" leggilo non ci sono solo i buoni pasto ma tutto un sistema di possibilità di welfare molto importanti. Gli strumenti contrattuali e legislativi ci sono ma abbiamo bisogno della partecipazione dei lavoratori per esigerli. Noi siamo un blog sindacale di lavoratori degli studi professionali non un organismo di rappresentanza , diamo voce ai nostri colleghi ma c'è bisogno di organizzazione sindacale per ottenere qualsiasi risultato , non bastano le idee , soprattutto ora che siamo in scadenza contrattuale . Quindi avete l'opportunità di andare direttamente nelle sedi della Filcams, anche attraverso le pagine territoriali che sono qui sul blog , per dare idee , opinioni e anche un po' del vostro tempo infondo il contratto riguarda tutti !! lo dico sempre basta alzare la mano ed è fatta coraggio patrizia cgil

  • Davide

    16/02/2018 - 0:03

    Buonasera, volevo capire perché nel nostro contratto non sono previsti i buoni pasto???! Bisognerebbe inserirli nel ccnl. Nel prossimo rinnovo (che è alle porte) proponetelo. Secondo me è un welfare molto importante per noi dipendenti. Grazie.

  • Tania

    13/02/2018 - 17:13

    Buonasera, mi chiamo Tania e sono a Milano, laureata, assunta il 02/01/2018 con CCNL studi professionale 3 livello a 40 ore settimanali suddivise in 5 gg lavorativi per 8 ore al di. retribuzione mensile 1800€ lordo. Sono all'accettazione, segreteria, di un centro poli specialistico, ci occupiamo principalmente di chirurgia plastica e medicina estetica, ma i medici affittano anche gli studi per fare visite ambulatoriali. Ho letto il CCNL Studi Professionali ma non riesco a capire se il calcolo in bp devo farlo sul netto o sul lordo del mensile! la mia domanda è se il mio lordo mensile corrisponde al livello al quale sono assunta. Mi occupo di prima contabilità, appuntamenti, accettazioni, agenda interventi e coordinamento sala operatoria, fatturazione attiva e passiva, cassa. inoltre ho letto che il sabato secondo il CCNL è previsto nella turnazione, mi confermate? Dove lavoro vorrebbero introdurre il sabato lavorativo solo se necessario, congelando ore in settimana e facendo recuperare appunto il sabato quando necessario. I miei datori di lavoro possono farlo senza alcun problema, vero? io credo di aver letto che possono fare come gli pare.. persino introdurre la banca ore.

  • Claudia

    05/02/2018 - 21:59

    @Irene: grazie per la risposta esaustiva a tutti i punti della mia domanda, anche in merito allo scatto di anzianità, era proprio quello il mio dubbio... @Patrizia: il brutto di scrivere è che purtroppo non si riesce a dare un tono alla frase... credimi anch'io ho riletto il tuo post più volte prima di risponderti perché ero totalmente incredula a quello che mi sono ritrovata davanti agli occhi e allo stesso tempo non riuscire a trovare un senso.. ma quando leggo "Claudia, se non sei contenta allora puoi fare qualcosa anche tu..... ecc ecc..." allora una vena di polemica la posso interpretare in tutto il resto del discorso... Detto questo l'importante è chiarirsi. E credimi il mio post iniziale era una semplice domanda sullo "stato dei lavori"... Io apprezzo un sacco l'impegno che mettete in questo progetto... Date voce a tutte noi. Sono anni che seguo le vostre iniziative e spesso ne ho preso parte (sicuramente con un contributo microscopico rispetto al vostro) ma ne ho preso parte ed ho sempre trovato la vostra dedizione (a titolo gratuito), a quello che è l'interesse collettivo, qualcosa di veramente straordinario... Parto dal presupposto che siamo tutte sulla stessa barca e pertanto davvero lungi da me criticare in primis voi... Detto ciò spero possiamo esserci chiarite e di essere unite in un interesse comune. Buona serata Claudia

  • Patrizia

    05/02/2018 - 21:10

    cara claudia, ho riletto 10 volte la mia risposta e ti assicuro che non ho trovato nessun motivo di polemica o di quello che tu dici , ci siamo sicuramente fraintese alle volte con il web succede. Sono molto stupita dal tuo post, ho iniziato ringraziandoti perché attraverso il tuo post mi consentivi di affrontare l'argomento rinnovo , lo facciamo spesso per spingere alla partecipazione , poi infatti mi sono rivolta a tutti i naviganti non a te in particolare . Il tono era leggero , come dice irene, mi spiace tu abbia interpretato in altro modo. prova a rileggere e vedrai che non c'è nessun tipo di polemica personale con te e in ogni caso era lontano mille miglia dalle mie intenzioni e chi mi conosce sa che è così , mi spiace tu abbia risposto in questo modo davvero non era il caso . Patrizia cgil

  • Irene Greco

    05/02/2018 - 19:50

    Ciao Claudia, sono Irene un'altra delle amministratrici. Ho letto i vostri scambi e credo che vi siate fraintese entrambe. per quanto e come conosco Patrizia voleva solo invitarti a darci una mano.. tante volte scherziamo fra noi e le diciamo che parla il Patriziese. anzi perdonatemi tutte e due ma a Milano non ho avuto un secondo per intervenire. quanto al tuo primo post, probabilmente Patry lo ha visto come non aver saputo (noi) ben spiegarvi cosa accade. e credi, negli anni ci siamo sgolate per quanto sia possibile attraverso un blog. più volte abbiamo invitato i naviganti a vederci, sarebbe molto più facile e stimolante. per rispondere, sì stiamo già cominciando a muoversi come il ccnl prescrive. se vai a vederti l'iniziativa del 4 dicembre scorso ascoltando l'intervento di Lelli puoi sentire tu stessa. quanto agli scatti, da quando passi al nuovo livello verranno, i nuovi scatti, conteggiati secondo nuovo importo da tabella. prima non era così ma immagino tu lo stia chiedendo non per il pregresso. Tornando al rinnovo, abbiamo bisogno del contributo di tutti anche a questa tornata contrattuale. Quindi se hai consigli, sparali pure! o qui o andando nella sede filcams cgil più vicina a te. se la tua città rientra fra i territori in cui patrizia ha già fatto il suo passaggio, nella sezione territori del blog, trovi anche le sedi. ciao Ire

  • Claudia

    05/02/2018 - 19:33

    Cara Patrizia, perdonami, ma hai completamente frainteso il senso della mia domanda!!! Non era nè una critica al vostro operato nè puntare il dito contro a nessuno... era una semplice e normalissima domanda a titolo informativo.. Tutto mi sarei aspettata fuori che una risposta così carica di frustrazione!!! So perfettamente come funziona la contrattazione nazionale (sai, all'università me lo hanno spiegato!!) e proprio per questo, sapendo del vostro impegno, chiedevo se era stato aperto un tavolo di lavoro... chiedere è lecito, rispondere è cortesia.... Per quanto riguarda il discorso dell'una tantum non concesso all'ultimo rinnovo, (presumo sia questo il punto che ti abbia offesa così tanto), non significa che siamo state mal rappresentate, ma semplicemente non si è arrivati ad un accordo con i rappresentanti dei datori.... (perdonami se posso essere dispiaciuta di questo.... o rischio di essere messa al rogo?) Io non ho messo nessuna polemica nella mia domanda, ce l'hai messa tutta tu nella tua risposta!!!! Pensavo, comunque che il senso di questo blog fosse il confronto (che tanto professi), invece quello che arriva dalle tue parole è solo un senso di superiorità dettato dal solo fatto che fai parte di questa realtà... Visto che mi hai dato un sacco di consigli uno te lo do io: impara a porti con le persone, visto che amministri un blog... Buona serata

  • Patrizia

    01/02/2018 - 18:14

    bis ... dimenticavo .... ci sono naturalmente i primi contatti in vista della scadenza contrattuale, il tavolo tra sindacato (cgil.cis uil) e confprofessioni è sempre stato aperto , se avete notato sono stati firmati protocolli di intesa su diverse materie , quindi il tavolo c'è . Manchiamo noi ...c'è un ruolo preciso e decisivo dei lavoratori, lo vedete di sicuro nelle altre categorie, dobbiamo esserci, il blog serve anche a questo . Voi sapete che chi vi risponde è vostra collega .. siamo tutte lavoratrici degli studi professionali e in 4 o 5 non possiamo rinnovare un contratto , quindi abbiamo bisogno di tutti , i tempi sono maturi perché questa categoria non rimanga alla finestra non credete ? quindi claudia se non sei contenta.. dacci una mano anche nella gestione del blog , lo chiediamo spesso , il gruppo è aperto basta alzare la mano , non c'è nulla di misterioso o difficile. Non facciamo sempre correre irene su e giu per l'italia , ieri era a milano anche per tutte noi usando le sue ferie ! ciao patrizia cgil

  • Patrizia

    01/02/2018 - 18:05

    oh bene claudia grazie e brava ! il tuo post ci da l'occasione per incominciare a parlare di rinnovo contrattuale per tempo! tra un po' apriremo le danze anche sul blog .. il contratto scade a marzo . Intanto cominciamo a chiederci: perchè mai ci abbiamo messo tanto tempo a firmare un contratto ? e come mai abbiamo saltato due rinnovi contrattuali negli ultimi 20 anni ? come mai non abbiamo avuto una tantum ? ecco sono tutte domande che mi fanno pensare : caspita ancora non è chiaro cos'è la contrattazione e come si arriva ad una firma di un contratto di lavoro .. mannaggia siamo ancora al "via" . Cara Claudia ci piacerebbe che tu, a nome di tutti i naviganti, facessi le domande giuste per fare chiarezza , noi ti risponderemo subito a tutte , ma proprio tutte le domande, naturalmente aprendo il dibattito anche ai quasi due milioni che ci leggono . Sgombriamo subito il campo da una idea sbagliata: Il contratto di lavoro non è una legge dello stato ma è frutto di una libera contrattazione tra rappresentanti dei datori di lavoro e rapp.ti dei lavoratori tutto deriva da qui . Fatemi delle domande su questo e vedrete che possiamo ragionare e capire insieme. Per gli scatti di anzianità : ultimo comma art. 117 contratto .. dal momento del passaggio a livello verrà applicato il nuovo valore dello scatto. ciao aspettiamo, non ci stanchiamo mai di discutere ! patrizia cgil

  • Claudia

    01/02/2018 - 12:12

    Buongiorno, volevo sapere se in vista della scadenza del contratto sono già in atto trattative o altro? Sarebbe bello che questa volta non passassero anni prima del rinnovo, visto che la scorsa volta non abbiamo avuto neanche un rimborso una tantum per il ritardato rinnovo... 🙁 Inoltre volevo chiedere un'altra cosa: nel caso di aumento di livello, gli scatti di anzianità già maturati in precedenza come vengono conteggiati in busta paga? vengono rivalutati con il valore del nuovo livello o viene mantenuto l'importo del livello in cui sono stati maturati? Grazie mille in anticipo...

  • Patrizia

    24/01/2018 - 20:38

    cara Chiara , il contratto a tempo determinato ha una scadenza finisce alla data stabilita e ha un costo come un contratto normale, il contratto di apprendistato è un contratto a tempo indeterminato dura 36 mesi per il terzo livello e un contratto praticamente a contributi 0 . Il tuo part-time è al 60% del tabellare del 3 livello 1511,37 lordo quindi 906,82 , questo sarebbe la somma lorda del determinato . L'importo va ricalcolata in apprendistato per il primo anno al 70%, fino ai 24 mesi 85% i mesi successivi al 93% dopodiché con l'assunzione a tempo indeterminato è al 100%. La valutazione non è solo economica ... ma la scelta è tua ma l'apprendistato la valuterei patrizia cgil

  • Chiara

    23/01/2018 - 9:38

    Buongiorno Patrizia, dalle discussioni precedenti ho visto che non è possibile sapere il netto, ma il lordo per un contratto apprendista 24 ore al 3 livello presso degli studi professionali a quanto ammonterebbe? C'è tanta differenza in busta con un contratto determinato sempre 24 ore al medesimo livello? La ringrazio!

  • Patrizia

    22/01/2018 - 11:00

    cara laura, ti possiamo dire il lordo , sul blog non facciamo calcoli , ci sono troppi tipi di contratti di situazioni e le buste paga sono tutte diverse, non è possibile e non è serio dare un netto.. il 4 super tempo pieno è 1465,62 che deve essere proporzionato al 20% : part- time al 50% 732,81. Tra i documenti in alto trovi il contratto intero e le tabelle . ciao ! patrizia cgil

  • Laura

    19/01/2018 - 22:24

    Salve, ho da poco un contratto part time a 20 ore livello 4s studi professionali, come si calcola la retribuzione netta mensile?

  • Rita

    12/01/2018 - 9:52

    Buongiorno, carissime, stavo leggendo i post, e ho visto che il contratto è in scadenza... questo cosa comporterà? Diciamo, che io sinceramente, lottando un po' sono riuscita a far applicare la Cadiprof di cui il consulente non era a conoscenza, mi ha aiutato molto questa assistenza, leggere questo blog è stato utile. Speriamo, che il lavoro che fate, ci aiuti ancora. Brave. Grazie

  • Patrizia

    10/01/2018 - 18:05

    cara ele, mi mancano degli elementi per risponderti :1) a che livello verrai assunta 2) contratto di apprendistato , a tempo inteterminato o con incentivi fiscali o altro ? in alto tra i documenti troverai il contratto intero con tutte le tabelle retributive con i minimi lordi. Puoi vedere da te il minimo tabellare e riproporzionarlo alla percentuale di part-time al 62,50%. guarda anche le norme sul part-time è importante conoscerle soprattutto che il lavoro straordinario in part-time si chiama supplementare e va pagato al 40% (+ 10% per la flessibilità) e non al 15%. Se hai difficoltà scrivici ! ciao e benvenuta patrizia cgil

  • Ele

    09/01/2018 - 21:08

    Buonasera . I miei titolari vogliono regolarizzare la mia posizione. Sono segretaria d'ufficio legale e commerciale 25 ore settimanali. Vorrei sapere da CCNL a quanto dovrebbe ammontare la mia busta paga. Grazie di cuore

  • patrizia

    09/11/2017 - 17:36

    ps .. scusa federica ma per cortesia hai valutato la causa ??? patrizia cgil

  • patrizia

    09/11/2017 - 17:33

    cara federica, cinque anni in nero ? è illegale ed è inconcepibile ... esci subito da questa situazione di corsa ! i soldi in nero sono una illusione, non maturi pensione tfr nulla , il tuo lavoro è come se non esistesse. non hai reddito non puoi fare il 730 .. non puoi iscriverti a cadiprof ecc. non hai dignità di lavoratrice., devo continuare ? Prendi al volo questa assunzione. L'apprendistato è al 70% per il primo anno 85% fino ai 24 mesi 93% fino al terzo anno, le tabelle salariali sono qui sul blog in alto tra i documenti. Dovrai firmare un contratto di apprendistato che è un contratto a tempo indeterminato e specificato il livello di assunzione . Esempio : 4 livello 1.413,11 al 70% 989,18 lordi il primo anno e via così. L'apprendistato è praticamente a costo zero e così garanzia giovani Se tu fossi stata in regola ti saresti risparmiata 3 anni di apprendistato per dire!! auguri di cuore , se hai bisogno contattaci e non ci pensare neanche 1 secondo !!!! patrizia cgil

  • Federica

    09/11/2017 - 15:57

    Buongiorno, lavoro presso uno studio commercialista da quasi 5 anni in nero e prendo una media di 850 netti al mese per 35 ore settimanali. Ora avrei trovato un lavoro in un altro studio commercialista che mi offre un contratto con garanzia giovani per 6 mesi a 700 € al mese e poi passerei al contratto di apprendistato come impiegata amministrativa o segretaria. Sapete dirmi la paga dell'apprendistato? ho paura di andare a prendere molto meno di così. Grazie mille

  • patrizia

    29/10/2017 - 20:54

    caro Alex , prima di tutto , come dice irene, la pubblicazione dei messaggi non è immediata , ovviamente c'è un filtro. Il blog è gestito da un gruppo di lavoratrici degli studi , lo facciamo nel tempo libero e quindi la gestione è determinata dai tempi di vita e lavoro. In genere non ritardiamo più di 1 giorno. Per quello che domandi: fai le domande delle cento pistole .. nessuna di noi fa o ha mai fatto solo le mansioni descritte dal livello di appartenenza, è un problema irrisolvibile , negli studi si fa tutto dalle mansioni più banali alle più complicate , si mischiano mansioni d'ordine a mansioni di concetto a vere prestazioni professionali . Non c'è un metodo esatto per stabilire cosa puoi o non puoi fare , come individuare tutte le cose che si fanno negli studi professionali. Certo che tu fai in prevalenza abbondante mansioni di concetto il terzo super se non il secondo ci sta tutto , chiedilo. Il livello non è automatico devi chiedere , l'alternativa è la causa per mansioni superiori ma non so se vuoi farlo.. oppure puoi andare in sindacato iscriverti e farti rappresentare nella richiesta. facci sapere !!! patrizia cgil

  • Irene Greco

    29/10/2017 - 11:02

    ciao Alex. i messaggi che inviate devono essere approvati da noi colleghe.. va da sé che se siamo impegnate, purtroppo restano fermi. occorre pazientare.

  • Alex

    29/10/2017 - 10:58

    Buongiorno, ieri sera (notte) avevo inviato un lungo messaggio che però non vedo comparire (forse perchè era troppo lungo? O sezione sbagliata?). Mi scuso, dunque, se provo a inviarlo di nuovo, rischiando il doppione. Ho 45 anni, sono dipendente da quasi 11 anni in un piccolo, traballante studio di un geometra e sono inquadratO al IV livello (ho la maturità scientifica). In modo particolare negli ultimi cinque anni, dopo la partenza di un bravo collega, svolgo mansioni che a me sembra siano ben superiori al mio livello, in virtù anche di una notevole autonomia operativa acquisita nel tempo. Ho chiesto al titolare di portarmi al livello III Super. Come è ovvio, mi ha risposto picche. Come è ovvio, io sono un 'costo'. La prima domanda è: come posso stabilire con certezza a che livello effettivamente corrisponde quello che faccio? Il mansionario CCNL è solo esemplificativo. Io svario tra piccoli rilievi topografici, rilievi metrici, perizie di stima, perizie CTU, tabelle millesimali, visure, attività telematica, qualche piccolo computo metrico, eccetera, e chiaramente [attività prevalente] una marea di pratiche edilizie, disegni, relazioni e grafici di ogni tipo, sempre mettendoci del 'mio'. Tipico esempio: se il titolare mi dice che 'dobbiamo' scrivere una relazione, indicandomi i punti essenziali (che poi in ogni caso discutiamo assieme), e io la scrivo interamente, sviluppandola come meglio credo e solo aggiornandolo su eventuali dubbi o criticità (poi - chiaro - prima di firmarla, lui la legge ed eventualmente si cambia qualcosina), si tratta di una mansione d'ordine o di concetto? Dal mansionario del IV livello io dovrei, mi pare, solo eseguire: cioè battere a computer un testo già scritto o scrivere sotto dettatura (se è vero che l'attuale 'operatore informatico' del mansionario CCNL un tempo era 'dattilografa'). Dunque sarei almeno al III livello? Ma è davvero così? Seconda questione. Ammesso che io svolga mansioni oltre il mio livello e il titolare non vuole adeguarmi lo stipendio, posso a questo punto rifiutarmi di svolgere determinati lavori? cioè, tutto quello che, secondo me, esulerebbe dalle mie mansioni? Insomma, se penso che tecnicamente non potrei fare nemmeno le visure catastali (di pertinenza del livello IV Super), allora in teoria il 90% di quello che faccio non sarei tenuto a farlo. Sbaglio? Ma qua si torna al punto 1: come faccio a sapere con certezza cosa sono tenuto a fare e cosa no? Chi lo stabilisce? Terzo punto. Poichè nella mia lettera di assunzione è indicato chiaramente che il luogo di lavoro è la sede della ditta, e come mansioni c'è scritto solo 'impiegato tecnico di IV livello', posso ad esempio rifiutarmi di andare ad eseguire rilievi di edifici? cioè rifiutarmi di fare qualunque cosa comporti la mia uscita dall'ufficio? Grazie per l'attenzione, e perdonate la lunghezza dell'intervento. Alex

  • Alex

    29/10/2017 - 1:32

    Buona sera, ho 45 anni, sono un impiegatO e ho scoperto questo blog da un paio di giorni. Avrei qualche quesito da porre e credo (spero) di essere nella sezione corretta. Sono da quasi 11 anni dipendente del piccolo, traballante studio di un geometra e sono inquadrato al IV livello (ho la maturità scientifica). In modo particolare negli ultimi cinque anni, dopo la partenza di un bravo collega, svolgo mansioni che a me sembra siano ben superiori al mio livello, in virtù anche di una notevole autonomia operativa acquisita nel tempo. Ho chiesto al titolare di portarmi al livello III Super. Come è ovvio, mi ha risposto picche. Come è ovvio, io sono un 'costo'. La prima domanda è: come posso stabilire con certezza a che livello effettivamente corrisponde quello che faccio? Il CCNL nell'illustrare le mansioni è solo esemplificativo. Io svario tra piccoli rilievi topografici, rilievi metrici, perizie di stima, perizie CTU, tabelle millesimali, visure, attività telematica, qualche piccolo computo metrico, eccetera, e chiaramente [attività prevalente] una marea di pratiche edilizie, disegni, relazioni e grafici di ogni tipo. Piccolo esempio: se il titolare mi dice che 'dobbiamo' scrivere una relazione, indicandomi i punti essenziali (che poi in ogni caso discutiamo assieme), e io la scrivo interamente, sviluppandola come meglio credo (poi - chiaro - prima di firmarla, lui la legge ed eventualmente si cambia qualcosina) , si tratta di una mansione d'ordine o di concetto? Dal mansionario del IV livello io dovrei, mi pare, solo eseguire: cioè battere a computer un testo già scritto o scrivere sotto dettatura (se è vero che l'attuale 'operatore informatico' del mansionario CCNL un tempo era 'dattilografa'). Dunque sarei almeno al III livello? Ma è davvero così? Seconda questione. Ammesso che io svolga mansioni oltre il mio livello e il titolare non vuole adeguarmi lo stipendio, posso a questo punto rifiutarmi di svolgere determinati lavori? cioè, tutto quello che, secondo me, esulerebbe dalle mie mansioni? Insomma, se penso che tecnicamente non potrei fare nemmeno le visure catastali (di pertinenza del livello IV Super), allora in teoria il 90% di quello che faccio non sarei tenuto a farlo. Sbaglio? Ma qua si torna al punto 1: come faccio a sapere con certezza cosa sono tenuto a fare e cosa no? Chi lo stabilisce? Terzo punto. Poichè nella mia lettera di assunzione è indicato chiaramente che il luogo di lavoro è la sede della ditta, e come mansioni c'è scritto solo 'impiegato tecnico di IV livello', posso ad esempio rifiutarmi di andare ad eseguire rilievi di edifici? cioè rifiutarmi di fare qualunque cosa comporti la mia uscita dall'ufficio? Grazie per l'attenzione, e perdonate la lunghezza dell'intervento. Alex

  • patrizia

    25/10/2017 - 14:51

    bis: per il part-time a 30 ore basta proporzionare il lordo del livello con cui sarai assunta alla percentuale di part-time cioè 75% ciao patrizia cgil

  • patrizia

    25/10/2017 - 14:48

    ciao , beh il contratto che abbiamo ci è costato lacrime e sangue e definirlo scarso direi che è ingeneroso! dipende dal livello e dalle mansioni. Consulta il contratto e le tabelle qui in alto sul blog tra i documenti , l'importo indicato è sempre lordo e tieni conto che siamo in scadenza del contratto nazionale. Ti consiglio di leggere bene la classificazione del personale area medico sanitaria , siamo riusciti ad ottenere ,con grandissima fatica, un meccanismo di inquadramento obbligatorio per le lauree in professioni sanitarie e infermieristiche ! se hai bisogno di altri chiarimenti chiedi! patrizia cgil ps fatti iscrivere a cadiprof e a ebipro inoltre valuta Fonte il fondo pensione

  • BRITNEY

    25/10/2017 - 7:12

    Ciao a tutte. A breve sarò assunta con contratto a tempo indeterminato 4 livello in un poliambulatorio. Per vie traverse mi hanno accennato che la direttrice fa i contratti base più scarsi che si può. Quindi parliamo di paga minima studio professionale. Mi sa dire quale sarebbe la paga per 40 ore e quella di un part-time 30 ore... Grazie

  • Isabel

    19/10/2017 - 21:30

    Davvero molto gentile Patrizia! Ogni referente cgil con il quale ho avuto a che fare non è mai stato così gentile come te! Ci penserò bene.. per ora attendo risultato del Colloquio! Ti ringrazio davvero! Mi sei stata di gran aiuto! Isabel.

  • patrizia

    19/10/2017 - 17:39

    cara isabel, diamoci del tu ! in questo blog siamo tutte colleghe , siamo qui apposta per aiutarci tutte insieme e il blog è di tutte noi. Dovrai firmare un contratto di apprendistato e quindi saprai il iivello di ingresso e quello finale , lo stipendio si aggirerà sui 900 euro nette il primo anno per aumentare progressivamente nei 36 mesi di apprendistato che è un contratto a tempo indeterminato . I periodi precedenti di apprendistato sono riconosciuti se le mansioni sono simili , dipende quindi cosa facevi prima e cosa farai ora, se sono cose completamente diverse ricomincerai da capo. Attenzione agli studi odontoiatrici fanno svolgere mansioni di assistente anche a chi non ha la formazione e il diploma di igienista , non possono farlo , pensaci bene. Patrizia cgil

  • Isabel

    19/10/2017 - 7:44

    Patrizia è stata davvero gentile! Io ho guardato proprio il tabellare del CCNL commercio con il CCNL studi professionali. Attualmente sono un 5 livello 1496 e a fine contratto passerei al 4 livello 1602. (Commercio). Non so a che livello sarò inquadrata in questo (forse) nuovo lavoro ne’ tanto meno sapevo che mi possono riconoscere L apprendistato già fatto! Loro mi han detto che inizierei da zero, immagino per vantaggi fiscali. Io posso (o devo) chiederlo in sede di assunzione? Quindi ben o male prenderei su i 900 netti.. Scusi se approfitto della sua gentilezza. Isabel.

  • patrizia

    18/10/2017 - 19:18

    cara isabel , non ti devi scusare scherzi ! si la differenza è molta con il commercio ma non devi però tenere conto dello straordinario e dei premi , devi guardare il tabellare. Non mi dici il livello ma in ogni caso non varia molto : prendiamo il quarto livello è di 1.413,11 full time lordo. per i primi 12 mesi 70% , mesi successivi e fino ai 24 mesi 85% e fino ai 36 mesi 93% , non mi dici se ti riconoscono l'apprendistato che hai già fatto! quest'anno scade il contratto nazionale speriamo di migliorare. Trovi tutto il contratto comprese le tabelle qui sul blog in alto tra i documenti ! ciao patrizia cgil

  • Isabel

    18/10/2017 - 17:11

    Buonasera, Non sono esperta di questa pagina quindi potrei sbagliare a porre la domanda.. chiedo scusa in anticipo! Attualmente lavoro 30 ore apprendista come commessa e con premi e straordinari guadagno netto 1400€. Attualmente mi hanno proposto altro contratto apprendista in uno studio odontoiatrico come segretaria 40 ore e mi han detto che lo stipendio sarà 900 euro netto.Il motivo del cambiamento sarebbe principalmente che mi avvicino a casa. A parità di ore lavorate lo stipendio non è assolutamente competitivo! Possobile??

  • patrizia

    05/10/2017 - 21:38

    cara Laura, vedo che parli di Azienda e quindi non dovresti lavorare in uno studio. Se lavori invece in uno studio il contratto non prevede permessi nel caso di nomina a giudice popolari e quindi sei costretto ad usare i tuoi permessi salvo chiedere il rimborso al tribunale. Se invece il tuo contratto è un altro devi verificare se tali permessi sono previsti ! ciao ! patrizia cgil

  • laura notari

    05/10/2017 - 13:24

    Buongiorno, sono stata estratta in qualità di Giudice popolare e dovrò prendere parte a 4 processi (ognuno dei quali durerà 1gg - max 2gg). Vi chiedo come devo identificare questi giorni di assenza dalla mia azienda. Devo prendere dei permessi?

  • patrizia

    03/10/2017 - 16:54

    caro michele , mi stai dicendo il netto , devi controllare le voci del lordo : tabellare, scatti ecc. ciao ! patrizia ps abbiam notato con grande soddisfazione molti messaggi maschili ! bene siamo contente, ci piacerebbe il vostro punto di vista !

  • MICHELE

    03/10/2017 - 10:23

    Ciao io lavoro da ventisei anni in uno studio professionale impiegato 2 livello possibile che la mia busta paga,venga sempre intorno alle 1.286,00 secondo me c'è qualcosa che nn va .

  • patrizia

    28/09/2017 - 18:15

    cara rita , si non ci sono passaggi automatici , i livelli sono legati alle mansioni . ciao patrizia cgil

  • irefi

    28/09/2017 - 9:20

    ciao! non esistono automatismi per cambiare livello. devi chiedere! un abbraccio

  • Rita19

    28/09/2017 - 8:03

    Buongiorno carissime, mi domandavo, fermo restando tutti gli scatti di anzianità e gli aumenti tabellari rispettati, io lavoro da 15 anni con contratto P. time 14 ore passato a 17 successivamente dopo 16ann... livello 4, ma il livello può rimanere sempre lo stesso? Grazie.

  • patrizia

    26/09/2017 - 19:57

    ciao simona, parli di scatti , se ti riferisci agli scatti di anzianità hai perfettamente ragione non sono assorbibili senza eccezioni di sorta, se invece ti riferisci agli aumenti tabellari , ma non mi pare, se c'è un superminimo assorbibile può essere assorbito se non specificato. La prescrizione è di 5 anni .... vai in cgil all'ufficio vertenze e fai valutare la cosa. Qui sul blog stiamo mettendo i riferimenti regionali , non sono ancora tutti ma prova a vedere se c'è la tua regione di appartenenza (v. territori barra in alto ) ciao . patrizia cgil

  • Simona

    26/09/2017 - 19:12

    Buonasera lavoro in uno studio di consuleza del lavoro e come lavoro sono addetta all elaborazione di paghe e contributi ...materia da me perfettamente conosciuta... con il primo scatto ricevuto anni fa e con il susseguirsi degli altri scatti maturati fino ad oggi ogni volta sono stati assorbiti dalla voce acconti su futuri aumenti...alla mia richiesta di spiegazioni sul perchè mi venissero assorbiti quando l articolo stesso espressamente sottolinea che non possono essere assorbiti..mi è stato detto che nello studio si è sempre fatto cosi ...volevo chiedervi se in caso di eventuale vertenza sindacale era contestabile l assorbimento di tutti gli scatti anche se diciamo dal primo scatto assorbito sono passati ormai almeno 10 anni e in piu abbiamo effettuato anke un passaggio di società e di titolare con passaggio diretto senza liquidare nulla..io al momento sono ancora in forza presso lo studio.grazie.

  • patrizia

    22/09/2017 - 17:31

    ciao iva, la voce è tabellare o paga base di solito è in alto ma dipende dal modello della busta paga. Gli elementi della retribuzione sono tutti insieme paga base , scatti , superminimo ciao patrizia cgil

  • Iva

    21/09/2017 - 14:48

    Scusate nella busta paga sotto quale voce posso trovare la variazione dei minimi retributivi del mese di settembre? Grazie mille.

  • patrizia

    14/09/2017 - 14:11

    cara adriana , il livello dipende dalle mansioni , soprattutto dall'autonomia operativa e dalla responsabilità, i diplomati e laureati vengono inquadrati nei quadri , al primo livello e al secondo . Direi che tu hai l'alto contenuto professionale, non so le responsabilità e l'autonomia. Leggi la classificazione nel contratto che trovi qui sul blog tra i documenti. Se sei consulente del lavoro sicuramente potrai interpretare bene la classificazione del contratto. Siamo rimaste molto sorprese dal tuo messaggio .. professionisti che diventano lavoratori dipendenti , puo succedere anche il contrario è la prova della particolarità della nostra categoria ! ciao patrizia cgil ps vista la tua preparazione professionale potresti darci una mano sul blog , il gruppo di gestione è aperto e accettiamo , anzi... cerchiamo di allargarlo

  • ANDREA

    14/09/2017 - 9:52

    Buongiorno, Contratto applicato: CCNL METALMECCANICA PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA............. Ciao Andrea, ci spiace molto ma non sappiamo rispondere al tuo quesito, questo blog è dedicato ai dipendenti appartenenti al contratto degli studi professionali. Dovresti rivolgerti a chi segue la tua categoria lavorativa cioè quella dei metalmeccanici. Blog Admin

  • Adriana Serra

    12/09/2017 - 19:07

    sono laureata in economia e commercio e ho dato l'esame di stato da consulente del lavoro. Ho svolto in passato la libera professione come cdl per circa 10 anni. Come dipendente devo essere inquadrata al 2 o 3 livello del Ccnl studi professionali?

  • patrizia

    24/08/2017 - 23:12

    cara enza, magari !!!! sono lorde ! ciao patrizia cgil ps scusa il ritardo .. sono la prima a rientrare !

  • Enza

    17/08/2017 - 2:18

    Salve, ho firmato da poco un contratto studi professionali consilp, seconda fascia. sul documento leggo che dal 1 settembre il valore tabellare è di 1644€, tale valore è netto oppure vanno applicate le tassazioni (quindi lordo). Grazie

  • irefi

    03/08/2017 - 14:41

    Ciao Tania, forse non ho capito la domanda.. abbi pazienza è molto caldo ed il cervello fa fatica. Gli aumenti di cui al CCNL spettano ai lavoratori cui viene applicato quel CCNL. Nel nostro caso CCNL degli studi professionali. Gli aumenti sono scaglionati in base ai livelli di inquadramento e corrisposti, non sempre ma in questa tornata contrattuale sì, in tranche. Ho risposto? Ciao! ire

  • tania valenti

    02/08/2017 - 17:19

    Buongiorno, chiedo un'informazione: gli aumenti contrattuali spettano a tutti, indipendentemente dal livello e dal contratto che si ha? Io in particolare sono un'apprendista di livello IV-S. Grazie per il chiarimento.

  • patrizia

    25/07/2017 - 21:31

    cara Laura, no la prescrizione non centra nulla in questo caso. il superminimo assorbibile , in assenza di un accordo scritto specifico che dichiari non assorbibile la somma, può essere assorbito come no , dipende dal datore di lavoro ma solo per le somme future. Sarebbe meglio che tu chiedessi che quella somma fosse dichiarata non assorbibile con una dichiarazione scritta per la tua tranquillità! ciao patrizia cgil

  • laura

    25/07/2017 - 18:43

    salve sono assunta dal 2002 e in busta paga ho un superminimo assorbibile che però non mi è stato mai toccato. può andare in prescrizione e quindi non assorbirlo più?

  • IreFi

    11/07/2017 - 13:19

    Daouda, probabilmente stai parlando di importo lordo e di importo netto in busta. Il" totale retribuzione" che indichi secondo me è il netto. Per capirsi in modo veloce, il netto è dato dall'importo lordo, detratte le trattenute. La busta paga ha tutti gli elementi per capire; se hai bisogno e non ti è chiaro qualcosa, rivolgiti in sindacato. Ciao.

  • Daouda

    10/07/2017 - 23:27

    Ciao vorrei solo una risposta sul mio contratto il trattamento economico lordo è pari ad 1315.91 però sulla busta viene scritta totale retribuzione 1052.72 perchè??

  • patrizia

    10/07/2017 - 18:48

    cara annarita, ma non mi pare ma in ogni caso puoi semplicemente mettere data e firma a fine modulo ... non spendere soldi di raccomandata.. certo bel tipo questo consulente ! ciao patrizia cgil

  • patrizia

    10/07/2017 - 18:35

    cara ileana , sul blog non facciamo calcoli , ci sono troppe variabili, soprattutto per le buste paga, e si può sbagliare , quindi diamo solo delle informazioni generiche. Il tuo part-time è al 50% quindi devi prendere il lordo e togliere circa un 30% di contributi . Le tabelle le trovi qui sul bloog tra i documenti , come tutto il contratto. In ogni caso II livello 1.622,61 , III livello super 1.505,05, III livello 1.491,37, IV super 1.466,22, IV 1.392,41. Ci sarà un aumento il 1. 9.2017. I tabellari devono essere calcolati al 50% . ciao ! patrizia cgil

  • Annarita

    10/07/2017 - 6:56

    Buongiorno, dopo il sollecito del mio capo al suo consulente, ho ottenuto il mio CU il 12 giugno, il consulente aveva dimenticato di consegnarlo, detto questo, diversamente dagli altri non c'è il foglio dove in genere firmavo per ricevuta, è cambiato il modulo che voi sappiate? Altrimenti scrivo una bella raccomandata ... Grazie.

  • Ileana

    09/07/2017 - 7:59

    Buongiorno, vorrei sapere, se possibile, quale sarebbe il netto in busta per un part time di 20 ore con il III o IV livello, grazie.

  • IreFi

    29/06/2017 - 12:55

    Cara Alessia, questo è il blog dei dipendenti degli studi professionali che applica il CCNL degli studi professionali siglato, quale organizzazione sindacale di nostro riferimento, dalla FILCAMS CGIL. Le autoscuole non rientrano in questo CCNL. Hanno un loro contratto di riferimento diverso da quello che trattiamo noi. Credo che la categoria della CGIL che segue le autoscuole sia la FILT CGIL. Ti invito a rivolgerti a loro. http://www.filtcgil.it/index.php/contatti/ E' necessario non confondere i CCNL, nè sarebbe corretto da parte nostra darti risposte su un contratto che non conosciamo. Un abbraccio

  • alessia

    28/06/2017 - 10:05

    Buongiorno avrei bisogno di qualche chiarimento in merito alla mia busta paga, ho iniziato a lavorare come segretaria di autoscuola circa 4 anni fa, all'inizio la prima autoscuola in cui fui assunta mi fece 6 mesi con contratto a stage e 5 mesi di apprendistato, poi mi licenziai e andai a lavorare per un'altra autoscuola che mi fece un contratto part-time di 4 ore come impiegata per circa sei mesi, poi andai a lavorare nell'autoscuola dove sono attualmente e mi rifecero il contratto di apprendistato con inquadramento di 2° livello, secondo il contratto che mi fecero loro il 30 aprile 2017 dove scadere l'apprendistato, a Maggio mi hanno ancora fatto la busta come apprendista e dopo avergli fatto notare lo sbaglio me l'hanno rifatta come impiegata di 2° livello, quello che non capisco è normale che la mia collega nell'altra sede che abbiamo sia inquadrata al terzo livello? Con una differenza di stipendio di 2 € l'ora? Grazie

  • Daniela

    19/03/2017 - 14:26

    Ti ringrazio Patrizia, anche se in ritardo, per la risposta

  • patrizia

    18/03/2017 - 13:08

    eh ma valentina .. il tuo contratto non è studi professionali ! c'è un contratto agenzie immobiliari ! ciao patrizia cgil

  • Valentina

    17/03/2017 - 23:08

    La srl del mio "capo" è una srl unipersonale, la srl dove sono assunta è una società di gestione immobiliare ma sempre con ccnl studi professionali.

  • patrizia canovaro

    17/03/2017 - 14:27

    cara valentina, la mail non può essere una contestazione disciplinare formale, ti consiglio di rispondere cortesemente stesso mezzo , in modo che rimanga una tua risposta non si sa mai è meglio scrivere sempre, chiedi che ti risponda per mail confermando quello che ti ha detto a voce. A voce mai nulla ! !!! il momento di nervosismo può ripetersi e il precedente senza risposto, anche se informale , potrebbe nuocerti., non sottovalutare. Di solito le contestazioni disciplinari vengono fatte informando il consulente certo. Sei dipendente di una srl che applica il contratto confedertecnica? quindi è una società di ingegneri? scusa se è solo per capire ! patrizia cgil

  • Valentina

    15/03/2017 - 22:25

    Ciao patrizia, oggi scadevano i famosi 5 giorni e ho parlato col mio "capo". Non era un richiamo formale (sebbene questo fosse l'oggetto della mail). Ma se fosse stato veramente un provvedimento disciplinare avrebbe dovuto comunicarlo anche al consulente del lavoro? Comunque era un momento di nervosismo suo ad aver dato il via a tutto. Eh si, sebbene sia in una srl ho il ccnl studi professionali (dell'unica sigla che non ha siglato il famoso rinnovo, mannaggia), da parecchi anni.

  • patrizia

    13/03/2017 - 17:54

    cara valentina, questo è un blog per i dipendenti degli studi professionali, tu parli di srl .. è un'azienda ? ti viene applicato il contratto degli studi professionali ? In ogni caso no , non si può multare per fatti singoli e di quell'entità che descrivi. le misure disciplinari devono seguire un iter preciso previsto dallo statuto dei lavoratori e recepiti nei contratti di categoria , nel nostro sono disciplinati all' art. 136. la lettera di contestazione è sempre personale e deve essere mandata con racc.ta a.r o a mano , contestazioni verbali o per mail non valgono. Mi pare comunque dalle tue parole che la situazione è piuttosto "delicata" , bisogna valutare bene i fatti che io non conosco , ti consiglio di andare subito in sindacato per valutare insieme al funzionario il da farsi , prima dello scadere dei 5 giorni Auguri ! patrizia cgil

  • Valentina

    12/03/2017 - 23:13

    Venerdì ho ricevuto un richiamo formale, a mezzo email, destinato a me e contemporaneamente nella stessa mail ad altri tre soggetti. Tra l'altro il mittente è il mio titolare (ha una srl) ma io sono dipendente di un'altra srl fittizia e svolgo il mio lavoro principalmente per il titolare della prima srl. Come mi devo comportare? Devo rispondergli entro 5 giorni??

  • Valentina

    10/03/2017 - 13:25

    Una lettera di contestazione ufficiale va indirizzata ad una singola persona o a più persone?

  • Valentina

    10/03/2017 - 11:23

    Buongiorno... il mio capo ha minacciato di trattenersi 20 euro dallo stipendio se nel momento in cui si reca in tribunale ad asseverare una perizia il tribunale contesti l'assemblaggio della perizia stessa (e non il contenuto), esempio numero righe sbagliate per il conteggio dei bolli, perizie non pinzate perché non si sa quale verbale di asseverazione usare (se tribunale o giudice di pace). È sanzionabile al dipendente una cosa simile?

  • patrizia

    06/03/2017 - 14:14

    cara daniela, ciao ! va bene qui certo ! art. 24 e seg del contratto nazionale (lo trovi qui sul blog tra i documenti). La denominazione addette alla segreteria è adottata nei profili ma non c'è differenza di mansioni. Non ci sono passaggi automatici , il livello dipende dalle mansioni , leggi i profili del tuo livello e quello superiore e vedi se ci sono i margini per chiedere il livello superiore. Sappi , comunque, che ottenere il livello è una delle battaglie più dure che esistano, ci ho provato per anni e anni anch'io... insisti con tantissima pazienza! patrizia cgil

  • Daniela Tabarrini

    05/03/2017 - 12:16

    ciao a tutte. mi sono appena iscritta al blog ma non trovo (forse non cerco bene) alcune informazioni. Per prima cosa mi scuso se non è questo lo spazio dove fare domande. Nel guardare le mie buste paga mi sono accorta che fino a novembre la mia mansione era "segreteria" ora è "addetta alla segreteria": cosa comporta questo cambio? In più, un'altra cosa: sono al livello 3 da quando sono stata assunta (nel 1999) e volevo sapere se i livelli con il passare degli anni dovrebbero cambiare o no. per ora solo queste due domande 🙂 grazie

  • patrizia

    27/02/2017 - 18:15

    ciao claudia! i buoni pasto sono degli strumenti di welfare aziendale , sono previsti dalla legge è vero ma oggetto di contrattazione. Nel nostro contratto nazionale non sono previsti ma nelle piattaforme dei contratti integrativi regionali si . In ogni caso nulla vieta che tu possa raggiungere un accordo con il tuo datore di lavoro per usarli , meglio con accordo di studio scritto e firmato ! ciao patrizia cgil

  • Claudia

    25/02/2017 - 10:32

    Buongiorno a tutti! Volevo avere informazioni riguardo i buoni pasto. So che non sono previsti dal CCNL Studi Professionali, ma so anche che per legge se si lavora a cavallo della paura pranzo e si è lontani da casa, il datore di lavoro dovrebbe provvedere a un pasto con mensa o a corrispondere i buoni pasto. È corretto?

  • patrizia

    07/02/2017 - 17:55

    cara marfis, non sei chiarissima .. ti rispondo per quello che credo di aver capito di riferisci agli aumenti del tabellare ? l'aumento è previsto dal 1.3.17 art. 116 del contratto, passaggio di livello : hai diritto dal momento del passaggio di livello alla retribuzione prevista per il nuovo livello , quindi se al 1.3.2017 avrai il secondo livello deve esserti dato l'aumento di 21,76 . Attenzione ai superminimi .. leggi bene il contratto art. 117 scatti di anzianità : stessa cosa al momento del passaggio di livello l'eventuale nuovo scatto di anzianità dovrà essere di 23,00 euro dimmi se ho capito male la domanda ! ciao patrizia cgil

  • marfis

    07/02/2017 - 10:10

    Buongiorno. Per motivi personali si è licenziata la mia collega e ora mi trovo da sola. Ho chiesto che mi venisse attribuito il secondo livello (ora ho il terzo livello) e arrivare a 40 ore settimanali in quanto dovrò fare tre pomeriggi (ora faccio 35 ore). Attualmente ho due scatti con previsione di un ulteriore scatto il 01.04.2017. La mia domanda è: se ottengo il secondo livello, gli scatti mi vengono sempre riconosciuti sia quelli precedentemente ricevuti che il prossimo di aprile? grazie mille marfis

  • Carmen

    26/01/2017 - 14:31

    Purtroppo la prescrizione decorre dal giorno in cui vanti quel credito e non dalla fine del rapporto di lavoro.

  • Simoninha80

    26/01/2017 - 14:21

    Grazie Carmen, gentilissima della risposta, scusami l'ulteriore domanda, per prescrizione di 5 anni si intende dalla fine del rapporto? Xchè se così non fosse vorrebbe dire che posso far valere i miei diritti solo da 5 anni in poi, e i primi 5 anni ormai sono persi. Grazie.

  • patrizia

    19/01/2017 - 15:05

    cara rita, il primo aumento è del 1.4.2015 , il secondo del 1.1.2016 . Se non ti è stato dato l'aumento ad aprile e maggio chiedilo , guarda se non hai per caso arretrati dopo maggio . Può capitare che l'aumento non sia dato subito e vengano dati gli arretrati nei mesi seguenti. La questione della conglobamento della contingenza è una questione tecnica legata ad un accordo del blocco della contingenza nel 1992 (art. 121 del contratto) e alle volte in busta paga gli elementi sono divisi per questo lo abbiamo indicato. Tu guarda la correttezza del minimo tabellare indicati all'art. 123 è il risultato finale! ciao patrizia cgil

  • Rita

    19/01/2017 - 8:22

    Buongiorno carissime, allora dopo aver letto qui ho controllato scatti minimo tabellare e nel 2015 manca quello del 1/4 (aprile e maggio non è stato aggiornato); posso chiedere adeguamento? Poi non ho capito dove devo vedere il conglobamento - indennità. Se potete darmi qualche indicazione 🙂 vi ringrazio di cuore.

  • patrizia

    16/01/2017 - 19:21

    cara Luana il job acts è un contratto a tempo indeterminato quindi la tua busta paga non deve avere differenze! il terzo livello dal 1.9.16 deve essere 1.471,37 il prossimo aumento è al 1.3.2017 di 20,00 euro e quindi 1.491,37. Non è che ci stai dicendo il netto ? guarda il lordo in alto : elementi della retribuzione e verifica. Altra domanda sei part-time? insomma verifica con questi dati e sentiamoci! patrizia cgil

  • Luana

    16/01/2017 - 18:21

    Ciao...anche a me assunta 13 mesi fa con Job Act spetterebbe aumento? in 13 mesi 3° livello sempre € 1.200....

  • Rita

    16/01/2017 - 8:08

    Buongiorno Irene, perfetto, credo che lo smaltimento non sarà possibile in quanto per prendere un permesso L.104 sono dolori... Credo che la disponibilità e le modalità di accordo debbano sempre avere il rispetto reciproco, ma non sempre è così, pertanto chiederò la monetizzazione nei tempi stabiliti dal contratto credo entro giugno 🙂 PER QUELLI DELL'ANNO PRECEDENTE, poi leggerò meglio sul vs sito, adesso devo capire meglio il conglobamento indennità che non riesco ad individuare in busta paga. ILminimo retribuito glielo ricordo sempre io... !!! Grazie ragazze, grazie Irene.

  • IreFi

    15/01/2017 - 14:10

    Ciao Rita, È prassi comune ed errata ovviamente quella che abbiamo di regalare le mezz'ore di lavoro negli studi... Sì brava, bravissima! Devi segnarle nel foglio presenza. Per le ore di permesso, ti consiglio prima di tutto di parlarne con il tuo datore di lavoro e trovare con lui la modalitá giusta. Potrebbe anche essere che, messi gli occhi sulla quantitá, decida di pagartele mese per mese un po' per volta. Il mio vecchio datore di lavoro scelse di fare così per farti l'esempio: in parte un piano di smaltimento in accordo con me sull'orario di uscita ed in parte me le pagò un po' alla volta in tre mesi. ...chiaramente se riesci a parlarci! So di studi dove riuscire a dialogare civilmente è un miracolo e mai su queste cose! Facci sapere. Se hai bisogno di appoggio ci siamo! Ciao e buona domenica Irene

  • Rita

    15/01/2017 - 7:58

    Buongiorno io faccio un part time di 14 ore, però non ho mai segnato i 30e 35 minuti di straordinario (orario supplementare ) che sta diventando abituale come fare? Si segnala sulle presenze? Poi ho delle ore di permesso quando chiedere la monetizzazione scritta? Grazie...

  • Carmen

    12/01/2017 - 10:49

    Cara Simona, i crediti di lavoro si prescrivono in 5 anni. Fai valere i tuoi diritti. Se non sai come muoverti, contatta il sindacato che ti saprà indirizzare e seguire.

  • Simoninha80

    11/01/2017 - 18:28

    Qualora non mi fossero stati riconosciuti i vari aumenti per gli anni passati o riconosciuti non nel mese corretto e mai integrati i precedenti, c'è 1 prescrizione per farseli ridare? Stessa domanda per i vari scatti o per le festività, c'è 1 prescrizione? Non sò se c'entra qualcosa, ma lo studio dove lavoro da più di 10 anni ha sempre avuto meno di 10 dipendenti. Grazie.

Lascia un commento

You have to agree to the comment policy.

*

↓