impiegate
39

Legge 188/2007 Dimissioni del Lavoratore

30/11/2007 - 15:55

Il 23 novembre 2007 (vedi G.U. n. 260 08/11/2007) è entrata in vigore la Legge 188 secondo cui le dimissioni volontarie del lavoratore dovranno essere redatte su appositi moduli predisposti e disponibili gratuitamente dai Centri per l’Impiego,dalle Direzioni Provinciali del Lavoro e dagli uffici comunali.Saranno poi disponibile anche sul sito del Ministero del Lavoro. Tali moduli riporteranno un codice alfanumerico progressivo di identificazione,la data di emissione (sarà valido per 15 giorni dalla data di emissione,quindi bisogna presentarlo al datore entro tale scadenza),i dati del lavoratore,i dati del datore/società,la tipologia del contratto da cui si vuole recedere,la data di stipula del medesimo contratto ed ogni altro elemento utile (giorni di preavviso,data di cessazione..). I moduli saranno disponibili dopo l’emanazione del decreto del Ministro per le riforme e innovazioni e cioè entro 3 mesi dall’entrata in vigore della Legge stessa. Si era accennato di questa legge nel post sulla discriminazione alle donne:è arrivata! Si spera di eliminare del tutto le dimissioni “precompilate” che molti datori esibiscono al “bisogno”.

  • Patrizia

    19/11/2020 - 18:44

    cara graziella, bello che ci segui da tanti anni , vuol dire che siamo utili! innanzitutto è bene che tu ti rivolga ad un patronato sindacale per essere sicura della data di pensionamento (vai sul sito inca cgil e trovi tutte le sedi e i riferimenti ), deve essere calcolato con assoluta precisione proprio per le dimissioni . La domanda la farà il patronato , l'inps risponderà comunicando la data ufficiale di pensionamento. A quel punto tu puoi far partire la lettera di dimissioni. I giorni di preavviso per le dimissioni sono 90 di calendario e decorrono dal 1 o dal 16 del mese. le ferie, come la malattia, interrompono il preavviso quindi falle tutte prima delle dimissioni oppure ti saranno pagate , i rol invece li puoi usufruire anche in preavviso. Facci sapere quando andrai in pensione , ti faremo festa! ciao Patrizia cgil

  • Graziella

    19/11/2020 - 8:44

    Buongionro, Vi seguo da tanto tempo (anche se ho scritto molto poco) e prima di tutto volevo farvi i miei complimenti! Spero di scrivere nel posto giusto .... dovrei andare in pensione l'anno prossimo 🙂 con tanti...tantissimi anni di lavoro alle spalle (ho iniziato nel lontano 1979) ... se non ho capito male devo dare le dimissioni prima di presentare la domanda di pensione all'inps. Io sono un 2 livello e lavoro dal 2016 (in questo studio) per cui sempre se ho capito bene dovrei dare 105 gg di preavviso ..... di calendario? se fossero 107 va bene lo stesso (considerato che decorrono dal 1 o dal 16 .....)? Devo finire le ferie prima del preavviso? Grazie di cuore a chiunque mi risponda

  • Patrizia

    05/01/2020 - 15:45

    ciao, si capisco cosa vuoi dire. Solo recentemente i contratti distinguono tra licenziamento e dimissioni con diversi preavvisi. Ti sei posta una domanda giusta. L'art. 55 parla di "dimissioni volontarie ", durante il periodo in cui è previsto il divieto di licenziamento e alla indennità di mancato preavviso previste da disposizioni di legge e contrattuali , quindi il periodo di preavviso è quello previsto dalle dimissioni. L'assegno del nucleo famigliare è dovuto finchè c'è il rapporto di lavoro , quindi a fine preavviso anche se pagato., perché la naspi inizierà dopo al fine di preavviso. Quando sarai in disoccupazione lo percepirai dall'inps. Attenzione è a domanda non è più automatico , quando farai la domanda di disoccupazione chiedilo. Auguri ! patrizia cgil

  • Knopfler

    04/01/2020 - 20:18

    Ok, grazie! Il mio dubbio nasceva dal testo unico sulla maternità che all Art. 55. Prevede che:" In caso di dimissioni volontarie presentate durante il periodo per cui è previsto, a norma dell'articolo 54, il divieto di licenziamento, la lavoratrice ha diritto alle indennità previste da disposizioni di legge e contrattuali per il caso di licenziamento. La lavoratrice e il lavoratore che si dimettono nel predetto periodo non sono tenuti al preavviso" Quindi pensavo fossero 20 giorni. Inoltre per il periodo di preavviso dovrei cmq percepire gli anf dal datore, vero? Non solo per i giorni lavorati, ma per quasi tutto il mese? Grazie ancora!

  • Patrizia

    04/01/2020 - 19:50

    ciao! fino ad una anzianità di 5 anni il preavviso è di 15 giorni , oltre i 5 anni 25 giorni , sono giorni di calendario , devi contare dal 13 tutti i giorni. Se hai dei dubbi va in sindacato per controllare la busta paga . Spero tu abbia usato cadiprof prima di dimetterti ! ciao e buona fortuna , un bacio alla tua bimba. patrizia cgil

  • Knopfler

    03/01/2020 - 21:43

    Ciao! Una domanda, mi sono dimessa il 13/12 con convalida presso l ispettorato poiché ho un bambino inferiore a 1 anno di età, volevo sapere una cosa, l'indennità di preavviso che mi spetta è di 15 giorni di calendario oppure di 20?considerando che sono assunta al 4 livello? Inoltre dato che il 13 è stato il mio Ultimo giorno di lavoro, quale sarebbe l'ultimo giorno di indennità che mi spetta? Grazie!

  • Patrizia

    11/03/2019 - 9:17

    cara elisa, se dai le dimissioni non prenderai la disoccupazione , a meno che le dimissioni non siano per giusta causa., quindi fai attenzione , cerca lavoro ora , non dimetterti. Puoi andare in Filcams cgil della tua città , nel frattempo le informazioni puoi reperirle nel sito dell'inca cgil (trovi il link qui sul sito ) e sul sito del'inps : naspi. Se hai difficoltà scrivici e auguri ! patrizia cgil

  • ELISA

    10/03/2019 - 22:17

    Salve, non so se sto scrivendo sul post corretto, ma non trovo nulla di preciso ! Purtroppo ho grosse difficoltà nel continuare a lavora nel mio posto attuale di lavoro,vorrei licenziarmi per cambiar lavoro ( che non ho ancora trovato) ma non riesco a capir bene come fare. Inoltre spererei di prendere la disoccupazione per poter pagare l'affitto ovviamente ma non sono sicura che sia possibile . Voi,gentilmente potreste darmi qualche informazione maggiore o potreste indicarmi dove posso recuperare tutte le informazioni dovute ?? grazie 🙂 Elisa

  • irefi

    21/06/2018 - 14:14

    Ciao Elisa, mi devi fare una cortesia... per togliermi e toglierci una curiosità. L'articolo che citi tu lo hai trovato digitando su internet a caso studi professionali CCNL e ti è apparso quello del 2017 oppure hai fatto in altro modo? Hai guardato il tuo contratto di lavoro? Per capirsi, quello che hai firmato al momento dell'assunzione? Mi trascrivi esattamente cosa c'è scritto sul tuo contratto in merito al contratto nazionale applicato? Grazie. Per il resto devi fare come ti ha già scritto la mitica Patry. Attendo una tua cortese risposta. Grazie ancora Ire

  • Patrizia

    20/06/2018 - 17:49

    ciao elisa , i giorni in caso di dimissioni fino a 10 anni sono 25 (art. 129), puoi dare le dimissioni il 1 luglio o il 16 e contare 25 giorni di calendario escluse le ferie, i rol invece li puoi prendere ! ciao e auguri, incrociamo le dita per te i ! patrizia ps attenzione devi dare le dimissioni on line

  • Elisa Busti

    20/06/2018 - 15:22

    Io sono livello 4S e lavoro lì da 8 anni. Stando alla Tab. del ccnl del 26.01.2017 art. 116 dovrei dare un preavviso di 30 gg. da calendario ( è giusta come fonte o nel frattempo c'è stato qualche aggiornamento?). Sarebbe corretto dare il preavviso il 16 luglio per terminare il mio rapporto lavorativo il 2 settembre? Grazie mille!

  • irefi

    20/06/2018 - 14:48

    Ciao cara, la tempistica dipende anche dall'anzianità di servizio. Guarda il CCNL l'art. dovrebbe essere il 129 o giù di lì. Esamina la tabella per le dimissioni, seguendo il livello che hai e l'anzianità del rapporto di lavoro: 15,25 o 30 giorni. Ricorda che il preavviso vale dal 1° o dal 16 del mese e che le ferie lo interrompono. Se non è chiaro, chiedi pure siamo qua. Ciao

  • Elisa Busti

    20/06/2018 - 14:40

    Buongiorno! Avrei bisogno anche io di un Vs. Consiglio!!! Pochi giorni fa ho fatto un colloquio... ci sono buonissime possibilità che la cosa vada a buon fine (incrociamo le dita!) E che quindi dai primi di settembre, io cambi lavoro, ma questo lo saprò solo per fine giugno. Mi porto avanti per non trovarmi impreparata....Nel caso la cosa andasse in porto, so che è necessario dare un preavviso al datore di lavoro (nel mio caso, -contratto nazionale studi professionali, livello 4S) che, se non vado errato, dovrebbe essere di 30 giorni da calendario (potete darmi conferma se è giusto?) Come gran parte degli studi, il mese di agosto l'ufficio chiude 3 settimane per ferie... Per non rimetterci e per dare la giusta tempistica al mio datore di lavoro, tenendo conto del periodo di chiusura, quando dovrei dare il preavviso delle dimissioni? I sabati e le domeniche di agosto li devo togliere o rientrano nel calcolo dei famosi 30 gg.? Grazie mille di tutto! Buon pomeriggio

  • Nicoletta

    05/06/2018 - 8:57

    Buongiorno!! Ho anche io bisogno del vostro consiglio..il mio compagno ...."omissis".............. Ti abbiamo risposta per mail. Blog Admin

  • patrizia

    07/09/2017 - 17:51

    cara rossana i termini di preavviso decorrono dal 1 o al 16 del mese per il secondo livello fino a 5 anni di anzianità 60 giorni oltre i 5 anni 90! ciao patrizia cgil

  • rossana

    06/09/2017 - 17:23

    ciao vorrei sapere se lavoro dal 2012 categoria 2 livello quanto devo fare di preavviso grazie

  • patrizia

    28/06/2017 - 17:15

    cara lucia, ma perché da un avvocato del lavoro ? per le vertenze si va in sindacato , con la tessera avrai l'assistenza legale , inoltre è titolato a intervenire nella crisi aziendale. Qui è come se fossi in sindacato , non aggiungere errori a errori .. va in cgil patrizia cgil

  • lucia avolio

    28/06/2017 - 12:29

    Grazie mille, si prossima settimana andiamo da un avvocato esperto in materia di lavoro.

  • patrizia

    27/06/2017 - 21:52

    cara lucia, questo è un blog dedicato ai dipendenti degli studi professionali, tu lavori in una piccola azienda che non rientra in questa categoria. Posso darti solo dei consigli generici. Attenzione sei in una situazione delicata va immediatamente in sindacato per tutelarti . Come mai non sei già andata ? mi pare che tra i mancati pagamenti e le pressioni che esercitano su di te avresti dovuto precipitarti. Immagino che o vogliono costringerti alle dimissioni o arrivare ad un licenziamento disciplinare , non dire una parola di più non fare 1 atto in più e va in sindacato. Considera due cose : 1) in caso di dimissioni volontarie non hai diritto alla disoccupazione 2) il mancato pagamento degli stipendi da diritto alle dimissioni per giusta causa e all'accesso alla disoccupazione . Il sindacato cercherà di sicuro prima di tutto di capire se ci sono possibilità di salvare l'azienda con ammortizzatori sociali o altro e tutelerà te e i tuoi colleghi . Non perdere tempo ! patrizia cgil

  • lucia avolio

    27/06/2017 - 11:39

    Buongiorno, ho bisogno di un parere/consiglio. Spiego brevemente la situazione: l' azienda in cui lavoro è in una situazione di debiti forte, ormai sono 4 mesi al 30 giugno 2017 che non ci pagano, oltre a non pagare contributi Inps e Irpef da inizio anno. Io mi occupo dell'amministrazione. Siamo 8 dipendenti, di cui due parenti dei titolari, c'è una lotta interna di famiglia tra i titolari, che ha messo in ginocchio l'azienda. I miei colleghi lo scorso mese, chiedevano uno stipendio praticamente ogni giorno e io dicevo loro di andare dal titolare a esporre i loro problemi perché soldi non ce n'erano. Il titolare, a loro dire, li rimandava da me, dicendo loro chiedete a Lucia, chiedete se ci sono soldi. Premetto che io non posso fare pagamenti senza la sua autorizzazione, quindi rispondevo loro che non potevo fare nulla e loro mi dicevano "ma ci sono soldi si o no?" Ad un certo punto ho fatto una mail al titolare e ai colleghi esponendo la situazione delle banche, affinché anche loro sapessero come era la situazione. A quel punto il titolare si è arrabbiato e ha inviato la mia mail al commercialista (loro amico di famiglia, che segue l'azienda da dicembre) il quale ha minacciato di licenziarmi, voleva anzi immediatamente mettere in atto la cosa. Il commercialista da allora ha assunto nei miei confronti atteggiamenti mobbizzanti, rendendomi tutto difficile e facendomi venire crisi di panico quando mi chiama, mi chiama incolpandomi anche di cose che non riguardano me, io cerco di spiegare con calma ma poi lui inizia ad alzare la voce e a usare toni disturbanti e imperiosi, cercando sempre di trovare nel mio lavoro qualche errore o contestandomi cose, credo che voglia trovare il modo di farmi comunque licenziare. Io ho spiegato al mio titolare che lavorando io da 22 anni qui dentro, non doveva farlo, bastava un rimprovero, so di aver sbagliato ma stiamo vivendo anche una situazione estremamente difficile. Lui ha continuato a gridare difendendo il commercialista e accusandomi. Vorrei sapere se sussistono i motivi per il licenziamento disciplinare nei miei confronti e se eventualmente posso tutelarmi nei confronti loro e del commercialista in primis. Grazie Lucia Avolio

  • patrizia

    23/05/2011 - 10:18

    La legge 188 purtroppo ? stata abrogata, quindi il licenziamento ? tornato con le regole precedenti ciao patrizia cgil

  • Silvia

    23/05/2011 - 8:45

    Buongiorno a tutte, ragazze! Scrivo perch? a breve dovr? dare le dimissioni causa trasferimento. Vorrei sapere se la legge 188/2007 ? in vigore e, nello specifico, se devo consegnare al datore di lavoro il modulo di cui si parla in quest'articolo o se va bene una qualsiasi comunicazione di dimissioni. Grazie infinite.

  • patrizia

    07/04/2011 - 20:02

    per lau: si puoi dare la raccomandata a mano. fai bene ad anticipare. ciao e auguri patrizia cgil

  • Lau TN

    05/04/2011 - 21:55

    scusate, ho qualche piccolo dubbio. io sto pensando di licenziarmi (appena trovo un nuovo impiego lo faccio) posso dare la raccomandata a mani vero? pensavo poi di anticipare la cosa qualche giorno prima del 1 o del 16 del mese per dare l'opportunit? di trovare subito una sostitutita, e poi consegnare la lettera a tempo debito: che ne dite, faccio bene?

  • Anonima

    21/09/2009 - 15:49

    mamma mia Sofia che seghe mentali: se ? raccomandata ? raccomandata no???????

  • sofia

    18/09/2009 - 20:22

    Licenziamento?ennesimo dubbio! Le dimissioni vanno date con raccomandata a/r, per essere pi? tempestiva ho utilizzato il nuovo servizio di Poste Italiane la c.d. ?raccomandata1? con avviso di recapito (?1? perch? garantiscono la consegna il giorno successivo alla spedizione) raccomandata che ho inviato con il servizio di ?avviso di recapito?. Ai fini delle dimissioni questo tipo di raccomandata ha lo stesso valore di una raccomandata normale? Grazie!!!!

  • sofia

    16/09/2009 - 7:20

    Ciao a tutti, so che Patrizia ? inferie ma vorrei sapere se c'? qualcuno che pu? rispondere a questa domanda: ho inviato la lettera dimissioni in cui dico che dar? i 40 giorni di preavviso ma SENZA straordinari (mi obbligava infatti a fare 9 ore al giorno pi? i sabati mattina e mi pagava con un forfait sia che ne facessi 40 o 30?pena il licenziamento!). posso rifiutarmi di farli cos? come ho scritto sulla lettera (quindi il preavviso previsto ma per 8 ore al giorno)?

  • patrizia cgil

    12/09/2009 - 21:52

    Licenziamento: capisco.. allora o fai la raccomandata a mano o quella per posta. Se te la senti dai la raccomandata a mano lui la firma per ricevuta e quella basta. Non pu? assolutamente fare nulla per fermarti, licenziarti ? un tuo diritto.. ci mancherebbe anche quello che ci negassero la libert? di licenziarci, saremmo allo schiavismo! auguri per antonio: non ti seguo sei un p? confuso ed ? diffile risponderti senza vedere la busta paga: provo a risponderti: se ci sono festivit? che cadono durante la settimana sono pagate normali ma devono essere distinte in busta paga non cambia nulla a livello economico ma devono essere distinte la somma deve dare 26 magari troverai 25 e 1 24 e 2 ecc. , solo se una festivit? cade di domenica e non di sabato deve essere pagata doppia o se ti pagano le ex festivit?, spero di averti chiarito qualcosa ! ciao patrizia cgil ps io vado in ferie 1 settimana ciao a tutti ci risentiamo il 21.9 ciaooo

  • sofia

    11/09/2009 - 13:04

    Grazie Patrizia! visti i rapporti incrinati se facessi una raccomandata a.r. il giorno 14 (luned?) potrebbe andar bene? devo per caso anticiparglielo con raccomandata a mano? Pu?, per qualche assurda ragionre, rifiutare le dimissioni? se s?, come mi comporto? Scusa la mole di domande ma vista la situazione devo essere pronta a tutto! Grazie!

  • sofia

    09/09/2009 - 14:54

    Ciao Patrizia, in merito alla lettera di dimissioni?so di dover dare un preavviso di 40 giorni ma entro quanto devo spedire la raccomandata? Se la spedisco (ad esempio) il 16 del mese con decorrenza il 16 stesso ? valida? al limite potrei anticiparla via fax?Grazie!!!

  • patrizia cgil

    07/09/2009 - 18:32

    il termine dei cinque giorni si conta dalla ricezione.ma ? meglio non farselo contestare? la legge di riferimento ? la legge 300 statuto dei lavoratori, lo puoi trovare in internet ? comunque ripreso dai contratti e quindi anche dal nostro. Grazie dei complimenti e auguri di cuore patrizia cgil per l'ente bilaterale si sapr? qualcosa a fine anno, per ora le adesioni vanno bene

  • stanca e delusa

    07/09/2009 - 13:37

    Grazie mille Patrizia, sei impagabile! Sono in contatto con un sindacato proprio per questi motivi! solo una domanda: so che quando arriva una lettera di contestazioni ci sono 5 giorni di tempo per rispondere da quando la si ritira (vale la data del ritiro o la data di tentata consegna anche se non si ? in casa?); qual'? l'articolo di Legge che cita questo termine di 5 giorni? Grazie in anticipo!

  • patrizia cgil

    02/09/2009 - 10:12

    il calcolo ? giusto e la motivazione non devi specificarla ma , detto questo, perch? perso per perso non vai in sindacato ufficio vertenze e racconti la tua storia e non fai trattare loro il licenziamento e magari si riesce a portare a casa un risarcimento del danno? tenendo anche conto che licenziandoti tu non puoi accedere alla disoccupazione ordinaria, invece con le dimissioni ma per giusta causa puoi accedervi? insomma non fare errori su errori per stanchezza, rifletti e auguri ! patrizia

  • stanca e delusa

    01/09/2009 - 21:03

    Cara Patrizia, dopo innumerevoli valutazioni, ho deciso di rassegnare le mie dimissioni dal mio posto di lavoro. Se ho capito bene, non c'? pi? l'obbligo del modulo precompilato. Farei una lettera raccomandata a.r. e siccoma sono un III livello con anzianit? di 11 anni so che il preavviso ? di 40 gg. con decorrenza 1^ o 16^ del mese. Quindi, se non ho sbagliato i calcoli, (ad esempio) dal 16 settembre al 25 ottobre? Le motivazioni sarebbero innumerevoli (viste delle contestazioni fattemi dal titolare alle quali ho opportunamente risposto e che hanno determinato una netta rottura) ma ? opportuno rimanere sul vago? Grazie mille in anticipo!

  • jenny

    10/09/2008 - 10:04

    ciao scusate non trovo la lettera di dimissioni sul sito del Ministero qualcuno di voi mi pu? dire dove si trova e se devo presentarla solo al datore di lavoro? Grazie mille per la risposta

  • jenny

    09/09/2008 - 15:00

    per Patrizia appena puoi ti chiedo se dovessi dare le dimissioni nello studio commercialista dove lavoro da 18 anni, dove trovo la lettera per le dimissioni e siccome devo dare 40 gg( di calendario) di preavviso cosa significa che devo lavorare 1 mese e 10 gg prima di andarmene dalla data della lettera di dimissioni?. Ad esempio se consegno la lettera al 1^ ottobre devo lavorare fino al 10 novembre? Grazie mille e buon lavoro

  • pamela

    09/03/2008 - 21:09

    in caso di dimissioni, ? prevista l'indennit? di disoccupazione per le impiegate degli studi legali? Ringrazio

  • lucy

    05/12/2007 - 9:37

    no,fino a che non ci sar? il decreto attuativo. vai tranquilla/o

  • ale

    04/12/2007 - 22:29

    perci? x le dimissioni volontarie date ora non ? necessario questo modello?

Lascia un commento

You have to agree to the comment policy.

*

↓