impiegate
0

8 marzo – Festa della donna – Auguri a tutte le donne del mondo

08/03/2018 - 10:07

8 MARZO FESTA DELLA DONNA – AUGURI A TUTTE LE DONNE DEL MONDO

La Giornata Internazionale della donna (conosciuta comunemente anche come “festa della donna”) non è sempre stata festeggiata l’8 marzo: la prima giornata della donna fu organizzata dal Partito socialista americano il 28 febbraio del 1909 e fu una manifestazione in favore del diritto di voto femminile. Oggi la Giornata Internazionale della donna si celebra in tutto il mondo, con differenze tra paese e paese: per esempio, in Italia per la festa della donna si donano mimose. La Giornata Internazionale della donna è stata istituita per ricordare i diritti e le conquiste sociali ottenuti nel corso degli ultimi decenni dalle donne.

 

In occasione della Giornata internazionale della donna, oggi 8 marzo 2018, in Italia e in più di 70 paesi del mondo, quest’anno è stato organizzato uno sciopero delle donne per protestare contro le forme di disuguaglianza tra uomini e donne. È organizzato da diversi movimenti femministi. È uno sciopero femminista, sociale e politico, e non solo uno sciopero dal lavoro. Lo scopo principale dello sciopero e della manifestazione è il contrasto alla violenza maschile e a tutte le forme di violenza di genere.


Perché si regalano mimose?

Nel nostro paese la “Festa della donna”  cominciò a essere celebrata  dopo la Seconda guerra mondiale su iniziativa del Partito Comunista Italiano e dell’Unione delle Donne in Italia . Inizialmente si voleva usare come fiore simbolo della festa la violetta, un fiore con una lunga tradizione nella sinistra europea, ma molto costoso e difficile a trovare.

Teresa Mattei, una ex partigiana insieme a Rita Montagna e Teresa Noce, propose di adottare un fiore molto più economico, che fiorisse alla fine dell’inverno e che fosse facile da trovare nei campi: da qui nacque l’idea della mimosa. Anni dopo, in un’intervista Mattei disse: «La mimosa era il fiore che i partigiani regalavano alle staffette. Mi ricordava la lotta sulle montagne e poteva essere raccolto a mazzi e gratuitamente». Anche se la festa della donna non divenne una ricorrenza popolare fino agli anni Settanta, la tradizione della mimosa ebbe successo e si mantiene ancora oggi. Come disse Mattei, morta nel 2013, a 92 anni: «Quando nel giorno della festa della donna vedo le ragazze con un mazzolino di mimosa penso che tutto il nostro impegno non è stato vano»

BUON 8 MARZO A TUTTE!!!!

Angela, Irene, Patrizia, Carmen

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento

You have to agree to the comment policy.

*

↓