impiegate
477

Discussioni varie

18/10/2006 - 18:57

Scriviamo qui commenti liberi,riflessioni,per non perdere nemmeno un commento.

  • Rosalba

    30/11/2016 - 21:24

    Buonasera Patrizia vorrei se possibile una delucidazione riguardo alla cadiprof. Il mio datore di lavoro non ha mai provveduto all'iscrizione al fondo ne mai ha provveduto a versare in busta la quota spettante in caso di omessa iscrizione. Sono dipendente dal febbraio 2008 ho gli elementi per richiedere tutte le quote non versate? Se si in che modo? Ora le quote sono attestate a 32 euro. Quindi 14 mensilità × 32 euro (2016) + (quota y × 14 ) × anni di lavoro ? Si può fare o no? Posso chiederlo anche dopo le mie dimissioni. Le spese per le visite in gravidanza e le cure odontoiatriche erano rimborsabili da cadiprof? Posso chiedere il danno per mancato risarcimento? È una ditta molto piccola meglio chiedere aiuto ad un sindacato? Grazie per l'aiuto che potrete darmi

  • patrizia canovaro

    26/11/2016 - 15:03

    cara alessia, dovrebbe risponderti qualche collega che lavora da un consulente del lavoro oppure se vuoi possiamo metterti in contatto con un funzionario sindacale ! vediamo patrizia cgil

  • Alessia Castellani

    25/11/2016 - 13:44

    Salve a tutte/i!!...sono un impiegata di uno studio professionale e vorrei confrontarmi con voi nella pratica della cassa integrazione ordinaria. Non so se vi siete trovate nel fare in pratica proprio la domanda di cassa integrazione per un azienda cliente dello studio dove lavorate. viste le ultime modifiche piuttosto "rognose" nell allegare tutta la documentazione richiesta dall Inps, vi chiedo voi come lavorate in merito?..come siete organizzate e quale è la documentazione che allegate unitamente alla domanda di cig? Attendo vostre risposte. grazie mille!

  • patrizia

    24/11/2016 - 17:52

    cara titti, bene !!! mi era venuto un colpo , buona fortuna patrizia cgil

  • Titti

    24/11/2016 - 15:33

    Grazie Patrizia ! Si certo, ho dato dimissioni volontarie e non ho neppure valutato se fare diversamente perché ho trovato un altro impiego e l'assunzione parte già da dicembre 2016. Ti ringrazio comunque della premura ! e in bocca al lupo per tutte ! Titti

  • patrizia

    24/11/2016 - 15:06

    cara titti, mi spiace no! Scusa se te lo chiedo .. ma perché dimissioni volontarie ? cambi lavoro ? se no hai valutato che non hai diritto alla disoccupazione? Auguri di cuore patrizia cgil

  • Titti

    24/11/2016 - 12:32

    Salve a tutti, pongo il seguente quesito : il 12.12.16 sarà l'ultimo giorno che lavorerò in seguito a dimissioni volontarie. Ho diritto o meno a richiedere nel 2017 gli arretrati che decorreranno in Marzo 2017 e Settembre 2017 , così come previsti dall'ultimo rinnovo contrattuale ? o per averne diritto bisogna necessariamente essere ancora in forza ? Grazie per la risposta e per la vostra gentilezza.

  • patrizia

    23/11/2016 - 14:58

    cara elena ciao! anch'io sono di Padova . Come ho detto rispondendo ad alessia , stiamo facendo delle correzioni al blog , ci siamo rese conto che era poco intuitivo , poco chiaro dove postare , qualche giorno di pazienza e tutto sarà più semplice. Noi abbiamo solo ebipro nazionale che usa le risorse in altro modo . Rimborsi spese , compresi anche gli occhiali, potranno essere effettuati da gli enti bilaterali regionali che non sono ancora costituti. Stiamo provando da molto tempo di avviare la contrattazione regionale e attraverso questa arrivare alla costituzione degli enti bilaterali regionali che nelle altre categorie gestiscono risorse importanti per i rimborsi di vario genere ai lavoratori. Non è cosa facile perché la nostra controparte , confprofessioni , è un po' sfuggente .. diciamo così. In veneto però dovrebbe aprire lo sportello regionale e forse qualcosa partirà . Lo verrai a sapere qui sul blog , lo pubblicheremo subito insieme alle pagine territoriali prossimamamente on line! ciao patrizia cgil

  • Elena

    23/11/2016 - 11:47

    Ciao, non so se pongo la domanda nella sezione giusta ma nel nuovo blog non riesco a trovare EBIPRO. Io sono un'impiegata di Padova, vorrei sapere se è possibile usufruire del rimborso degli occhiali da vista. Eventualmente come si fa ad ottenerlo? Grazie per l'attenzione.

  • patrizia

    22/11/2016 - 14:25

    cara alessia e care mamme , penso sia utile mettere alcuni riferimenti per la conciliazione maternità /lavoro che ci faccia ragionare sulle norme di legge e contrattuali che ci possono aiutare nella cura delle nostre famiglie . Le norme recepite dal jobs act sul congedo parentale ad ore art. 97 del nostro contratto : importantissima ! Altra norma del Jobs act che mette in relazione maternità paternità e telelavoro è l'articolo 23 della parte della legge che parla di "maternità e paternità. Il jobs act è una legge molto complicata che tocca tanti temi del lavoro e che per la sua attuazione ha avuto bisogno di numerosi decreti attuativi ancora in via di approvazione , in questi giorni è stato discusso al senato , per esempio, la regolamentazione del lavoro autonomo , diritti e tutele . Per quello che riguarda il telelavoro e cura parentale la legge ne demanda alla contrattazione la regolamentazione , il nostro contratto recepisce il telelavoro ma non ancora collegandolo alla cura parentale dovremo farlo , è molto importante ! possiamo farlo anche con la contrattazione regionale , per questo leggete l'art. 3 del nostro contratto che definisce le materie oggetto della contrattazione regionale. patrizia cgil

  • patrizia

    22/11/2016 - 12:42

    cara alessia, molto bene ! guarda tra circa 10 giorni comincerò a girare i territori proprio per creare un rapporto tra blog e territori regionali , per creare una rete di contatti che venga incontro alle esigenze d i tutti noi. Comincerò da Bologna per l'emilia romagna il 6.12 . Prima del 6.12 troverai qui sul blog la pagina territori e la pagina dedicata ai miei spostamenti , girerò l'italia e chi vorrà potrà fare due chiacchiere con me , insieme alla filcams la stiamo pensando proprio così come te la scrivo, sono in pensione da 3 mesi e quindi ho il tempo da dedicarmi a tempo quasi pieno alla mia passione sindacale ! quindi seguici e vediamo quando sarò dalle tue parti ci possiamo vedere !!! il nostro obiettivo è arrivare ad una contrattazione di secondo livello che sia regionale e di territorio vasto vediamo ... la difficoltà è riuscire a portare al tavolo una controparte credibile , noi ci siamo ! patrizia cgil

  • Alessia

    22/11/2016 - 11:40

    Grazie Patrizia, come sempre super gentile e informata! A Cadiprof sono iscritta da quando sono stata assunta (qui da me sono molto precisi per fortuna), ho già fruito di rimborsi e ne fruirò ancora x l'asilo nido quest'anno. Ho letto le norme del Titolo XIV dall'art. 57 al 72 relative al telelavoro (ho il contratto qui in ufficio stampato, è arrivato via posta da Ebipro) e appunto volevo capire "quanto" si può giocare sul pressing, come dici tu essendo io sola è difficile farmi valere, posso far valere la mia professionalità e competenza lavorativa ma non ho altri appigli se non questi! Sicuramente ti terrò informata quando (se) farò questa proposta, io non voglio mettere in difficoltà lo studio ci mancherebbe anche perchè metterei in difficoltà pure il mio stipendio e ciò non ha senso. Cerco solo di capire quanto si possa "modulare" il contratto in relazione a determinati impegni familiari. Sto cercando anche di tenermi al passo con l'evoluzione in regione ma in FVG qui da me se devo dire la verità faccio fatica a rapportarmi, forse sbaglio io qualcosa, nel qual caso se mi fornisci dei contatti cui posso chiedere informazioni ti ringrazio. Ciao!

  • patrizia

    22/11/2016 - 10:05

    cara alessia, è bene che tu legga gli articoli del contratto nazionale che parlano di telelavoro art. 57 in poi lo trovi qui sul blog tra i documenti. In linea generale è sempre bene leggere le norme di legge e contrattuali, ci si difende meglio sul posto di lavoro essendo informati e sicuri di cosa si discute. Detto ciò certo puoi trasformare il tuo rapporto di lavoro in telelavoro e all'art. 59 si prevede la volontarietà delle parti , quindi anche del tuo datore di lavoro .. e qui sta la difficoltà al comma 4 prevede la determinazione dell'orario (parziale , totale, o senza vincoli) ecc. . Quindi , è come per il part-time ... se non c'è organizzazione sindacale il potere di "pressare" il datore di lavoro da parte del lavoratore è molto bassa ! chiedi e insisti !!! ti chiediamo di tenerci informate , ci piacerebbe sapere se il telelavoro rimane sulla carta oppure se c'è tanta richiesta di questa modalità soprattutto collegata alla maternità, perché stiamo tentando di avviare le contrattazioni regionali e questo tema della maternità - telelavoro collegandole alle norme contenute nel jobs act possono essere oggetto di contrattazione e rendere più facile ottenerlo.. mi segui? vorremmo avere dei dati dal blog è molto utile credi , quindi tienici informate di come va . Spero tu sia iscritta a cadiprof ! il pacchetto famiglia è molto importante con rimborsi asili nido , pannolini ecceta , vai sul sito di cadiprof che trovi qui sotto ciao ! patrizia cgil

  • Alessia

    22/11/2016 - 9:15

    Buongiorno, vorrei chiedere un'informazione collegandomi a quanto chiesto da Ally riguardo il telelavoro: la proposta di tale forma di lavoro è sottoposta ad accordo oppure in qualche modo si può "pressare" il titolare? Mi spiego meglio: io sono mamma di un bimbo che va al nido e ho sempre gli orari strettissimi, la mattina devo correre e idem la sera per arrivare in tempo a prenderlo entro l'orario di chiusura del nido. Quando andrà alla materna sarà molto peggio perchè gli orari sono ancora minori (qui da me chiudono alle 16...) e ciò mi costringerà a chiedere un'ulteriore riduzione di orario (lavoro già a 7 ore ma il PT mi è stato dato malvolentieri mi pare di aver capito), sempre se mi viene concessa ovviamente... l'altrenativa è una babysitter (che costa più di quanto io prendo in un'ora quindi mi pare una scemenza) o le dimissioni (che non voglio perchè non voglio rinunciare a lavorare) quindi vorrei capire se fosse possibile proporre un telelavoro, anche non per tutto l'orario ma ad es. per le 3 ore dopo pranzo (non so se ciò è possibile). Faccio presente che sono l'unica dipendente del mio studio perciò forse questo potrebbe essere un problema per il titolare... Grazie mille se mi darete risposte in merito!

  • patrizia

    16/11/2016 - 17:29

    ciao Ally , la retribuzione è identica articolo 60 del contratto. Il contratto nazionale regolamenta la materia dall'articolo 57 in poi , lo trovi qui sul blog , leggilo e se hai dei dubbi te li chiariamo ok? Sono contenta di leggere che il telelavoro interessa ! facci sapere se decidi di farlo ci piacerebbe sapere da te come va e se funziona! patrizia cgil ps se è collegato alla maternità ?

  • ALLY

    16/11/2016 - 8:57

    Buongiorno a tutti! Sto valutando la possibilità di lavorare direttamente da casa (utilizzando il mio computer e collegandomi al server dell'ufficio). Secondo voi la paga dovrebbe essere maggiore o minore di quella che ho adesso?Grazie a chi mi saprà rispondere

  • ALLY

    15/11/2016 - 19:51

    Ciao a tutti! Volevo chiedervi un consiglio, per varie ragioni sto valutando se svolgere il lavoro che faccio in ufficio a casa (collegandomi con il mio computer al server dello studio). Secondo voi la paga dovrebbe essere più alta o più bassa di quella che prendo ora? Grazie in anticipo

  • patrizia

    08/09/2016 - 14:31

    mah! led difatti è di solito è così. Fa un salto ad un caaf per controllare l'esattezza del cud e della procedura , così sarai più tranquilla. ciao auguri patrizia cgil

  • Led

    08/09/2016 - 10:36

    Ciao a tutti. Volevo chiedervi ( il 31.08 era l'ultimo giorno di lavoro), visto che alla consegna dell'ultima busta paga e del tfr mi hanno già dato il cud dei mesi che ho lavorato per il 2016 è una cosa consueta oppure dovevano consegnarmelo nel 2017? Scusate forse è una domanda banale, ma non ho trovato riscontro da nessuna parte. Grazie in anticipo. Led

  • patrizia

    07/09/2016 - 19:10

    cara nicoletta, è capitato anche a me, so cosa si prova! ho lavorato anche con i voucher in disoccupazione e li conosco bene . Dai un taglio netto e se devi usare i voucher in disoccupazione fallo con qualcun altro , il limite è di 3.000,00 netti (4.000,00) lordi , è la sola cosa che puoi fare per integrare la disoccupazione. L'impugnazione del licenziamento serve per un eventuale risarcimento del danno , perché no? prova, non avere sensi di colpa lui non ne ha avuti ! noi donne abbiamo sempre questo problema dei sensi di colpa ... beh resisti non vedo perché difronte ad un licenziamento dovresti anche aiutarlo a risolvere i suoi problemi .. beh un po' di vergogna no? conta su di noi , tienici informate ti daremo una mano fin dove possiamo! La domanda di disoccupazione meglio farla appena hai la lettera di licenziamento , va in patronato in cgil ! auguri di cuore patrizia cgil ps controlla sul conteggio parti dall'11.9 per contare i 50 giorni . Casomai senti il consulente

  • Nicoletta

    07/09/2016 - 18:40

    Cara Patrizia, grazie di cuore delle informazioni che mi hai dato! Grazie. L' avvocato mi dice che deve chiudere lo studio "gradualmente" perchè intende andare in pensione.. intanto ha licenziato me perchè "costo troppo" e " da qualche parte deve pur iniziare per chiudere".....e che poi, pian piano, definirà tutte le varie pratiche tuttora aperte....pensa di chiudere definitivamente fra circa un anno (anche se, nel frattempo, continua ad accettare incarichi nuovi..(sic!)..... Non sa però come fare ad andare avanti da solo... perchè non sa fare il lavoro di segreteria e quindi mi aveva proposto di procedere con i voucher o, altrimenti, dovrei insegnare il lavoro a qualcun'altro che mi succederà.....(probabilmente pagato anche questo con i voucher...) Io ho deciso che non insegnerò il lavoro a nessuno, ho deciso di lavorare fino al 30.09 e poi di fare domanda di disoccupazione e di non mettere più piede in studio... Valuterò il tuo consiglio di impugnare il licenziamento... ci starebbe tutto.... Personalmente pensavo di finire il 28.09, considerato che dal 01 compreso al 09 compreso di agosto ho fatto ferie e dal 10 agosto compreso dovrebbero partire i 50 giorni... non volevo "regalargli" nessuna ora in più... ma seguirò le tue indicazioni e finirò il 30.09. Grazie di cuore di tutto e complimenti per il tuo prezioso aiuto Nicoletta

  • patrizia

    05/09/2016 - 19:33

    cara Vitti, rispondo subito alla domanda 2) non ti possono impedire di prendere la maternità con nessun mezzo , è una legge dello stato. 3) per il preavviso devi dirmi il livello in cui sei inquadrata 1) avrai sentito che il congedo parentale lo si può prendere anche a ore , il nostro contratto lo disciplina (art. 97) , è stata alzata anche l'età del bimbo entro la quale poter fruire del congedo : entro 8 anni di vita del bimbo : ho qualche perplessità sui congedi maturati prima della firma del contratto nazionale firmato il 15 aprile 2015 , di quando è l'inizio del tuo congedo ? puoi sentire un patronato sindacale oppure direttamente l'inps . Spero bene tu abbia cadiprof e che tu l'abbia usata per maternità e il bimbo ! patrizia cgil

  • patrizia

    05/09/2016 - 19:18

    Cara nicoletta, che brutte notizie mi spiace ! la chiusura dello studio è purtroppo giusta causa per il licenziamento .. ma sei proprio sicura sicura che chiuderanno lo studio e non sia altro il motivo visto la domanda finale che mi fai ? vai in in sindacato per vedere se ci sono i termini per impugnare . Per il tuo quesito : va bene la raccomandata a mano che hai firmato in data 29.7? se si il preavviso decorre dal 1.8(me lo confermi?) , però le ferie interrompono il preavviso (come la malattia) quindi i 10 giorni di agosto allungheranno il preavviso di 10 giorni . Se non vuoi fare ferie e rol fino alla fine del preavviso è tuo diritto , ti dovranno essere pagati. Attenzione i rol non interrompono il preavviso. Il preavviso terminerà il 30 .9 tenuto conto dei 10 giorni di ferie. Per la parte finale: la disoccupazione è compatibile solo con i voucher con un tetto annuale di 3.000,00 euro ma va da se che non può essere lo stesso datore di lavoro che ti ha licenziata per motivo oggettivo e che causa una disoccupazione a carico dell' inps ???? ma ti pare nicoletta , altro che impugnazione di licenziamento ! è scandaloso che te lo abbia chiesto , per brevità vai sul sito dell'inps pagina sostegno al reddito vedi naspi e compatibilità è spiegato tutto benissimo . Se hai bisogno siamo qui ! auguri patrizia cgil ps ti consiglio di andare subito in sindacato perché se i problemi sono economici vedrai che per il pagamento di tfr e competenze di farà vedere i sorci verdi

  • patrizia

    05/09/2016 - 18:55

    PER TUTTI : usiamo bene il blog ! non mettiamo tanti argomenti tutti insieme nelle discussioni varie ... basta usare il tasto cerca in alto a destra l'argomento della domanda , il blog ha 10 anni , l'archivio è stato riportato nel nuovo blog e quindi basta recuperare le pagine giuste ! sono tornata ieri dalle ferie e ora sto cominciando a rispondere ! ciao a tutti patrizia cgil

  • vitti

    01/09/2016 - 15:57

    ciao avrei bisogno di qualche informazione legata alla maternità: 1) la mia bimba ha 2 anni, i giorni di maternità al 30% di stipendio posso prenderli fino al compimento dei 3 anni? dopo non sono pagati, credo? 2) mi possono impedire di prendere la maternità? legalmente intendo.. 3) quanto preavviso devo dare? nb: contratto a tempo indeterminato dal 2009. grazie mille ragazze e sempre tanti complimenti per il vostro prezioso lavoro-aiuto

  • Nicoletta

    01/09/2016 - 11:56

    Sono Nicoletta, avrei bisogno di un chiarimento... premetto che lavoro presso lo stesso studio legale dal 03.05.1993.... In data 29 luglio 2016 mi è stata consegnata a mani la lettera di licenziamento per giustificato motivo oggettivo, ove si dice "....comunico che sono giunto alla determinazione di chiudere gradualmente il mio studio legale.... a partire dal 10 agosto 2016 decorrerà il Suo periodo di preavviso previsto in giorni 50 dal CCNL vigente". Premetto che dal 01 agosto al 09 agosto u.s. ho fatto ferie, dopo di che ho sempre lavorato e non intendo fare nessun altro giorno di ferie o ore di permesso fino alla fine del contratto. Avrei necessità di sapere esattamente quale è il mio ultimo giorno di lavoro effettivo poiché alcuni mi dicono il 30 settembre, altri il 28 settembre, altri ancora addirittura il 10 ottobre poiché il periodo di preavviso decorrerebbe dal 16 agosto. Altra domanda: l'avvocato, che rimarrebbero in studio da solo, mi chiede se, conclusosi il rapporto, posso lavorare con i voucher. Io intenderei fare domanda di disoccupazione Naspi... Grazie per le risposte. Nicoletta

  • Patrizia canovaro

    27/08/2016 - 12:57

    In queste ore tremende per il nostro paese il blog e la.pagina fb di impiegate Org e a disposizione per l'aiuto che possiamo dare con i nostri strumenti in particolare per i dipendenti degli studi professionali in difficoltà contattateci

  • Patrizia canovaro

    27/08/2016 - 12:51

    In queste ore tremende per il nostro paese il blog e la pagina fb di impiegate.org e a disposizione per l'aiuto che possiamo dare con i nostri strumenti , in particolare per i dipendenti degli studi professionali in difficoltà contattateci !

  • patrizia

    02/08/2016 - 19:25

    cara eli, provo a risponderti e spero di avere capito bene , altrimenti mi dirai .. 1) i contratti part-time che avete sono rigidi? ovvero sono vecchi part-time con orari fissi senza flessibilità? rispondimi perché cambia la risposta , è intervenuta una legislazione nuova sul part-time in questi ultimi anni : dovresti guardare sul tuo contratto part-time se c'è l'assenso alle clausole flessibili ed elastiche spero per te di no! 2) il contratto part-time è un contratto tra le parti e deve esserci l'assenso di entrambe le parti , quindi se non c'è il tuo assenso non si può modificare e non è giusta causa di licenziamento. Però come tu sai tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare ... ma leggi e norme contrattuali a tutela ci sono , puoi rifiutarti. 3) Lo straordinario in elasticità e flessibilità del part-time deve essere pagato al 40% + 10% per la flessibilità se usata (aumento dell'orario e cambio di distribuzione) spero bene che ti sia stato pagato così e non il 15% !! 4) la cosa che ti consiglio è trovare un accordo per l'orario perché sei hai dato l'assenso alla clausole elastiche e flessibili è un po' dura ! vorrà passarvi a tempo pieno per risparmiare sullo straordinario in part - time. Preparate una proposta scritta che vada incontro alle vostre e sue esigenze non aspettate ! Insomma guarda in busta paga come ti ha pagato gli straordinari e il contratto part-time che avete firmato e ci risentiamo per vedere meglio tutta la situazione.

  • Eli

    01/08/2016 - 20:19

    Ciao, sono Elisa, sono segretaria in uno studio legale e ho un contratto ccnl studi professionali tempo indeterminato part time pomeridiano di 20 ore settimanali (la mattina la fa la mia collega con il mio stesso tipo di contratto). Il mio datore di lavoro qualche mese fa ha deciso che non possiamo più fare straordinari perchè non vuole pagarceli (ovviamente con mille problemi per malattie e permessi). Ha quindi deciso che quest'estate, quando una delle due è in ferie, l'altra continuerà a fare mezza giornata e per il resto del tempo sarebbe stato presente lui o l'altro avvocato per tenere aperto lo studio. Questa settimana io sono in ferie e rientro lunedì quando andrà in ferie la mia collega per due settimane e al suo rientro farò io due settimane di ferie. Fino a venerdì l'avvocato era indeciso se, in questo periodo feriale, mantenere il nostro abituale orario di lavoro o se cambiarlo secondo le sue esigenze, comunque continuando a fare solo 4 ore al giorno. Oggi vengo a sapere dalla mia collega che oggi e domani dovrà fare 8 ore e che l'avvocato non ha ancora deciso per le prossime settimane. In più sta pensando di modificare il nostro contratto, per il periodo estivo, da part time a full time. La mia domanda è: posso rifiutare il lavoro straordinario o di firmare questa modifica del mio contratto? E quali potrebbero essere le conseguenze? Considerando il fatto che fino a venerdì non ho avuto risposte, nonostante le ripetute richieste, sull'organizzazione dell'orario estivo, ma che l'unica certezza era che avremmo mantenuto le 4 ore al giorno. Spero di essermi spiegata bene e soprattutto di averlo fatto nella discussione giusta... Grazie!

  • IreFI

    20/07/2016 - 15:35

    Aggiungo: tu nel 2010 sei passata in p.t. per calo del lavoro e nello stesso anno ha assunto la collega a f.t.!!! Corri in sindacato e valutate la questione nell'insieme dell'organico in forza allo studio. Ricorda: se siete iscritte ad EBIPRO (lo puoi facilmente verificare anche dalla busta) potete tener d'occhio anche http://www.ebipro.it/?page_id=59 sostegno in riduzione orario. Leggi tutto. Vai in FILCAMS CGIL e di corsa. Quanto ha il tuo bimbo? Tienici informate Ire

  • patrizia

    20/07/2016 - 15:09

    cara laura, sono momenti difficili .. durissimi , ti capiamo bene . ci siamo già parlate su fb insieme ad irene ricordi? Non ci sono automatismi di precedenza nei licenziamenti , ma argomenti per discutere del licenziamento certo. Puoi sicuramente andare in sindacato , alla filcams di roma ufficio vertenze e vedere se ci sono i termini per impugnare il licenziamento. Il calo di lavoro negli studi è sempre complicato da dimostrare, inoltre perché non fare un intervento sui part-time delle altre colleghe anziché licenziare? si ,si può discutere direi anche in funzione di un accordo per un risarcimento. Direi che si può senz'altro tentare. Siamo qui se hai bisogno anche per contattare la filcams di roma , per quello che possiamo ti diamo tutto l'aiuto possibile , anche morale ! patrizia cgil

  • Carmen

    20/07/2016 - 15:05

    Ciao Laura, al tuo posto farei impugnazione per due buonissimi motivi: 1) il datore di lavoro deve tener conto dell'anzianità di servizio; 2) questo è quello più importante, deve tener in considerazione i carichi di famiglia. Leggiti questo articolo tratto da "laleggepertutti.it": "Qualora il licenziamento sia determinato da accertato giustificato motivo oggettivo, per ragioni inerenti l’attività produttiva e l’organizzazione del lavoro, ricorre un licenziamento attuato per l’esigenza di riduzione di personale (omogeneo e fungibile). In questi casi, il rispetto dei canoni di correttezza e buona fede, impone, nonostante un’evidente crisi del settore, di tutelare non solo il soggetto con più esperienza sul lavoro, che ha maturato più anni al servizio dell’azienda, ma anche quello in una posizione di maggiore debolezza sociale in caso di licenziamento. Il datore di lavoro, dunque, non può omettere del tutto di considerare il carico di famiglia della persona da mandare a casa”. (Trib. Firenze, sent. n. 4/2015). In ogni caso: vai in sindacato! Fatti assistere.

  • Laura Gobbi

    20/07/2016 - 14:14

    Buongiorno, sono Laura di Roma, segretaria in vari studi legali dal 1992. Nello studio attuale ci lavoro dal 2004. Mercoledì 13/7/2016 mi hanno consegnato la lettera di licenziamento causa diminuzione dei loro guadagni e conseguente contenimento costi. Dal 2010 mi avevano concesso il part time x lo stesso motivo. Vorrei capire: x i licenziamenti non si segue l'anzianità di servizio? Dopo di me c'è un'altra collega assunta nel 2010 con contratto full time e identico inquadramento. C'è anche una terza collega che lavora lí dal 1993, ha un livello superiore al nostro e sempre full time Oppure prima di licenziare non si riduce l'orario di lavoro a chi ha ancora il full time? Vorrei capire se posso impugnare il licenziamento o no, o quantomeno chiedere una buonauscita x questa manifestazione di simpatia nei confronti delle colleghe che non hanno figli minori a carico

  • Laura Gobbi

    20/07/2016 - 14:09

    Buongiorno, sono Laura di Roma, segretaria in vari studi legali dal 1992. Nello studio attuale ci lavoro dal 2004. Mercoledì 13/7 mi hanno consegnato la lettera di licenziamento causa diminuzione dei loro guadagni e conseguente contenimento costi. Dal 2010 mi avevano concesso il part time x lo stesso motivo. Vorrei capire: x i licenziamenti non si segue l'anzianità di servizio? Dopo di me c'è un'altra collega assunta nel 2010 con contratto full time e identico inquadramento. C'è anche una terza collega che lavora lí dal 1993, ha un livello superiore al nostro e sempre full time Oppure prima di licenziare non si riduce l'orario di lavoro a chi ha ancora il full time? Vorrei capire se posso impugnare il licenziamento o no, o quantomeno chiedere una buonauscita x questa manifestazione di simpatia nei confronti delle colleghe che non hanno figli minori a carico. Grazie

  • IreFi

    15/07/2016 - 0:34

    Mariateresa ciao! Ho letto il tuo ultimo messaggio: il tuo primo scatto del 2007 è avvenuto, avendo riguardo al mese, prima dell'entrata in vigore degli importi indicati per gli scatti nel ccnl 2004/2007. Di conseguenza sei scattata con l'importo previgente rispetto a quello cui tu fai riferimento. Precisamente sei scattata col valore del ccnl 99/03 che era in lire e da convertire in euro. Se guardi quei due ccnl attentamente, sul blog nella sezione documenti li trovi, capirai quello che tentiamo di scriverti: guarda quello del 2007 sotto la tabella scatti c'è proprio scritto che quei valori sono applicati da luglio 2007 (sopra mi è partito il 2004 ma se lo hai letto -e di sicuro lo hai fatto visto che sai gli importi!- hai capito che ho errato a digitare). Per il calcolo devi prendere come riferimento l'anno, il giorno ed il mese della tua assunzione. Si scatta, dopo tre anni, nel primo gg del mese successivo a quello di assunzione. Dunque per te la data di scatto, con riferimento al mese, è sicuramente prima di luglio 2007. Per questo hai il valore di 24000lire. Led, ti ha giá risposto la nostra mitica Patry.. buona fortuna per tutto! Buonanotte ad entrambi

  • patrizia

    15/07/2016 - 0:06

    ciao led , per i mesi del 2016 che hai lavorato il cud deve farlo i l tuo datori di lavoro. Se ora farai disoccupazione per i mesi rimanenti del 2016 lo farà l'inps , avrai due cud. Ti facciamo tantissimi auguri ! per mary , non c'è un errore .. il valore dello scatto che ti era dovuto era espresso in lire, 24.000, contenuto nel contratto scaduto nel 2003 , la conversione in euro di quella cifra è 12,39 , in seguito il valore nel nuovo contratto è stato fissato a 13,90 , tu sei finita in mezzo all'entrata in vigore dell'euro e alla conversione lira /euro e il primo scatto ne ha subito le conseguenze. Non credo ci sia nulla da fare sai è un'operazione matematica ... il valore era quello ! spero di essere stata chiara patrizia e irene

  • Mariateresa Mary

    14/07/2016 - 21:42

    Ciao, il mio primo scatto è stato nel 2007 perché assunta nel 2004 quindi anche per il primo scatto avrei dovuto avere 13,90 quindi penso ci sia stato un errore di chi fa la busta paga. Vi torna?

  • Led

    14/07/2016 - 18:51

    Ciao a tutti si avvicina la data di fine lavoro.....Volevo un'altra delucidazione se possibile, il cud del 2017 per questi mesi del 2016 che ho lavorato chi deve farlo? Datori di lavoro (chi fa la busta paga) o l'Inps? Vi mando un caloroso saluto. Led

  • IreFI

    14/07/2016 - 14:57

    Cara Mariateresa, mi sono scervellata con Patrizia stanotte. Vista la data, trovato il perchè: il CCNL 2004-2007 era in vigore dal 1/7/04 ma tu scatti prima. Quindi il primo scatto lo hai fatto secondo il CCNL in vigore a quel momento ovvero 1999/2003 che per il quarto livello come il tuo prevedeva in Lire 24.000. Se fai la conversione di torna tutto. 24.000/1936,27= 12,39+13,90+20+20. Verifica ! Ti torna? Ciao! Torno ai miei atti in studio

  • IreFi

    14/07/2016 - 0:19

    Gli 80 era per farti l'esempio con l'attuale ccnl. Ti ho confusa! Scusa! Esatto il ragionamento è corretto. Brava. Per fare il calcolo e la verifica serve sapere esattamente la data di assunzione; i ccnl 2004/2007 aveva altri importi. Per questo te la chiedevo. Sì, il ricalcolo percentuale è sotto. Notte

  • Mariateresa Mary

    14/07/2016 - 0:17

    Però comunque il totale non viene ugualmente: 66,29 invece di 67,80. Comunque io assunta il 01/01/2004, la mia collega 01/01/2006 Grazie

  • Mariateresa Mary

    14/07/2016 - 0:11

    Ma perchè 80 euro? I primi due scatti fatti nel 2006 e nel 2009 non erano da venti euro ma da 13.90 euro. Giusto? Teoricamente da come mi sono fatta i conti il totale degli scatti maturati sono 13.90 piu 13.90 piu 20 piu 20 (67,80) non tutti da 20 perché da come ho letto e capito non sono retroattivi gli aumenti di scatto decisi in sede di rinnovo contrattuale. L'ultimo aumento fu fatto nel 2011 infatti. Io comunque sono stata assunta con contratto parte -time e non da apprendista ma da impiegata 4 livello. Ma l importo che è scritto in alto alla busta paga relativo agli scatti maturati non è influenzato dal part time ma la riduzione avviene nel calcolo successivo all interno della busta paga in base alla percentuale del part time.

  • IreFi

    14/07/2016 - 0:07

    Ps mi scrivi la data esatta di assunzione? Nel 2007 il ccnl prevedeva importo minore. Se mi dici giorno e mese si guarda se è questo il "problema" Notte davvero!

  • IreFi

    13/07/2016 - 23:57

    Alur proviamo a capire: Busta paga dovresti trovare il totale degli importi spettanti ( 80). Sono lordi e, se sei in part time, da parametrare, come gli altri elementi della retribuzione, alla percentuale part time. Sei in part time? Altra cosa che può venirmi in mente: hai fatto periodi "strani" di assenza da lavoro (no malattia maternitá per capirsi)? Sei stata subito assunta con contratto "normale" o inizialmente eri apprendista? Scusa le mille domande. Provo a capire. Buonanotte per ora A domani

  • Mariateresa Mary

    13/07/2016 - 23:34

    Nella mia busta paga mi risulta un importo totale di scatti pari a euro 66.29. Mentre la mia collega assunta a gennaio 2006 sempre quarto livello ha tre scatti di anzianità per un importo di euro 60.66. Gli scatti sono stati fatti negli anni giusti. Secondo voi sono giusti gli importi ? Come sono stati calcolati? Grazie

  • Mariateresa Mary

    13/07/2016 - 22:25

    Nella mia busta paga l importo totale degli scatti di anzianità è pari a euro 66.29 . Mentre la mia collega è stata assunta il 01 gennaio 2006 e ha tre scatti di anzianità per euro 60.66. Secondo voi come fanno a uscire questi importi ? Grazie

  • IreFi

    13/07/2016 - 21:34

    Mariateresa riciao! Se hai letto l'art 117 del ccnl avrai visto che il quarto livello percepisce venti euro a scatto. Il conteggio è dunque presto fatto. Quanto a quando hai avuto gli scatti è ok. Ogni tre anni per massimo otto volte. Se guardi la busta paga attentamente troverai sia la data del prossimo scatto che l'importo di aumento anzianitá percepito per gli scatti che hai giá fatto. Controlla!! E magari fammi sapere cosa c'è scritto! Ciao

  • Mariateresa Mary

    13/07/2016 - 21:14

    Scusate non ho scritto tutti i dati per fare il conto di quanto deve essere l importo. Io sono un 4 livello assunta il 2 gennaio 2004 Primo scatto l ho avuto nel 2007 secondo scatto 2010 terzo scatto 2013 e quarto scatto 2016 . Vi chiedo l importo preciso della somma dei 4 scatti perché non vorrei aver sbagliato i calcoli. Grazie di nuovo .

  • IreFI

    10/06/2016 - 15:31

    Kirex, ci aggiorni su CADIPROF? Nella sez giusta.. la vedi perchè ci ho scritto due righe per fartela riapparire.. dove ci eravamo già scritti. Cara Priscilla.. non posso sapere cosa farà il governo Renzi.. ti posso dire cosa ho fatto io. Li ho rinunciati e in sede di dichiarazione dei redditi, quando conguaglio tutto, se mi spettano li prendo. La rinuncia.. si dovranno restituirli chi li ha percepiti indebitamente: es. lavoro x 5 mesi a 800 euro e poi per 6 a 500 percepisco totali 7.000 euro. Se nel corso del periodo lavorativo ho preso gli 80 euro, questi non mi spettavano in quanto, per legge, è stato stabilito che spettavano con redditi 8145 euro. non sotto. Ok? Un abbraccio ad entrambi PS oggi si va a singhiozzo causa attacco hacker. Ire

  • patrizia

    10/06/2016 - 15:24

    cara Priscilla . c'è confusione su questa materia e anche molta speculazione ... il meccanismo è sempre stato chiaro. Gli 80 euro non sono un specie di assegno ad personam ma uno sconto irpef per gli stipendi bassi . Viene applicato per i redditi sotto i 25.000,00 euro su base annua. Se nel corso dell'anno si prevede un aumento di reddito lo sconto fiscale diminuisce e può anche azzerarsi o esserci anche un conguaglio, dipende dall'imponibile irpef di ciascuno che può variare per molte ragioni : aumenti di stipendio , aumenti contrattuali , cambio di lavoro e via così se si supera il tetto il bonus irpef si abbassa o viene assorbito . Mi segui? allora fai attenzione alla tua busta paga e parlane con il consulente ok? ciao patrizia cgil

  • priscilla

    10/06/2016 - 11:01

    Priscilla, studio Notarile Ancona: ciao Patrizia, non so se questa sia la sede giusta per porre la domanda....E' vero che ci toglieranno gli 80 euro dati finora dal governo Renzi? e che dovremo restituire quelli ricevuti ??

  • kirex

    05/05/2016 - 16:19

    Buongiorno ragazze (IRE e PATRIZIA) volevo riprendere la discussione sull'iscrizione a cadiproff intrapresa sul vecchio blog... sono giusto ? non trovo la sezione corretta

  • patrizia

    02/05/2016 - 11:53

    cara donatella , il blog è ancora in via di costruzione : fai così scrivimi alla mia mail patrizia.canovaro@virgilio.it per vittoria, si certo è obbligatoria si si si si ! i consulenti sono consulenti del datore di lavoro .. non hanno certo l'obbligo di informare il lavoratore , è una idea sbagliata che ci siamo fatti , il nostro riferimento deve essere il sindacato che ci rappresenta. Qui sul sito trovi il link di cadiprof , è spiegato tutto benissimo , ma siamo a tua disposizione per aiutarti nel capire meglio , quindi , fai tutte le domande che vuoi. Prendi in considerazione che l'iscrizione a cadiprof era obbligatoria dal momento dell'assunzione , quindi dal 2009 , puoi fare richiesta al tuo datore di lavoro di un risarcimento del danno per mancata iscrizione e mancati rimborsi, fai due conti di quello che avresti potuto ottenere come rimborsi e rivolgiti alla filcams della tua città ! patrizia cgil

  • Donatella

    01/05/2016 - 19:22

    Vi ho scritto tra i contatti!!!

  • Patrizia canovaro

    28/04/2016 - 16:29

    Ciao ! Quale mail hai usato? Non abbiamo ricevuto nulla patrizia Cgil

  • vittoria

    28/04/2016 - 15:50

    ciao, leggendo questo blog mi sembra di capire che l'iscrizione a cadiprof è obbligatoria??? sono dipendente da maggio 2009, su mia richiesta supplichevole mi hanno concesso di iscrivermi da gennaio 2016... ovviamente nel silenzio assoluto del consulente del lavoro, come funziona? grazie mille

  • Donatella Figus

    26/04/2016 - 17:39

    Ciao a tutte, vi ho mandato una mail, penso in privato. Posso sapere se l'avete ricevuta. Altrimenti ve la rimando. Grazie mille.

  • Led

    20/04/2016 - 18:05

    Ho già preso l'appuntamento. Vi terrò informati. Grazie ancora. Ciao a tutti, Led.

  • patrizia

    19/04/2016 - 18:44

    ok led ! asccola irene .. va in filcams cgil per verificare la giusta causa e fai immediatamente domanda di disoccupazione che ti verrà pagata finito il preavviso naturalmente patrizia cgil

  • Led

    19/04/2016 - 18:37

    Grazie delle vostre risposte. Oggi mi hanno confermato che lavorerò fino alla fine di agosto senza fare le ferie (preavviso dal 1° maggio al 31 agosto) e poi mi pagheranno tutto quello che mi spetta (ferie, rol e tutto il resto) e a tal fine ho richiesto un prospetto esplicativo. Adesso vediamo cosa mi presentano, vi farò sapere. Ciao, Led.

  • IreFI

    19/04/2016 - 14:55

    Ciao Led, cerca la FILCAMS CGIL della tua città e parlane con il funzionario che segue gli studi professionali. Una domanda.. ma questa mancanza di lavoro è saltata fuori tutta d'un botto? E' reale? Sai vero che in caso di mero calo del fatturato dello studio del 30% negli ultimi due anni e con iscrizione da almeno 18 mesi alla bilateralità l'Ente sostiene il 30% della retribuzione lorda persa dal dipendente facendo un accordo proprio sul punto riduzione orario per tale motivazione? http://www.ebipro.it/?page_id=59 guarda regolamento sostengo al reddito. Tornando alla lettera di licenziamento che hai ricevuto, ricorda che i giorni di preavviso partono dal 1 o dal 16 del mese. In questo caso dal 1° maggio secondo me. Calcola bene i gg (guardando il CCNL secondo il livello che hai e l'anzianità di servizio che hai maturato presso lo studio) ... le ferie come la malattia interrompono il preavviso che, diciamola in modo spicciolo, si allunga... Visto che da come dici il preavviso finisce in agosto e di solito ad agosto gli studi chiudono, uno degli aspetti da capire è anche questo: cosa intendono fare? O lavori e ti pagano tutte le ferie con la cessazione del rapporto, o le fai e si allunga il termine di fine rapporto. Corri subito in sindacato. Assolutamente non rispondere senza aver sentito prima chi di dovere. Mi raccomando. Facci sapere. Se hai bisogno ci trovi qui. Vedo che Angela ti ha rimesso il commento di Patrizia.. l'altro blog è in dismissione. IreFI

  • Angela Firenze

    19/04/2016 - 9:17

    Ciao Led, Patrizia ti ha risposto sul vecchio blog ma ti riporto qui la sua risposta: "cara led.. purtroppo il coraggio di esser civile non è da tutti, il comportamento si commenta da se. E’ un licenziamento per giusta causa ed è indicato il motivo , direi di si,anche se le norme sono cambiate e si licenzia per giustificato motivo oggettivo mah! non devi rispondere , però vai immediatamente in sindacato, cerca la filcams cgil della tua città , per tutelarti , anche per valutare un eventuale impugnazione per una richiesta di risarcimento , vale la pena provare. Certo, le ferie allungano il preavviso , quindi o allungano il preavviso oppure ti pagano le ferie e rol non goduti , non c’è scampo altrimenti per te è un danno economico capisci ? almeno questo direi proprio no! facci sapere auguri patrizia cgil"

  • Led

    18/04/2016 - 14:47

    Non so se sia la sezione giusta, spero di si (ho messo un post anche sul vecchio sito, non ho ancora dimestichezza con questo). Come sospettato oggi, dopo qualche ora di gelo, è arrivata la lettera di licenziamento. “Mi comunicano, che ai sensi dell'art. 2118 del C.C. e dell'art. 2 della Legge 604 del 15/07/66 e succ. modifiche, in data odierna il mio licenziamento per riduzione del personale per mancanza di lavoro, dove l'ultimo giorno lavorativo è il 31 di agosto corrente anno. Tale lettera costituisce preavviso, ringraziandomi per il lavoro svolto ed invitandomi a prendere accordi per il ritiro delle spettanze.” Ne di più ne di meno. Che ne dite? E' corretta? Mi hanno anticipato che lo studio chiuderà ad agosto per le vacanze e con il 31 dello stesso mese per loro è finita, per loro le ferie fanno preavviso e non lo sospendono, il tutto secondo me per non pagarmele. Secondo voi devo rispondere tramite lettera o prendo solo atto di tutto ciò, ovviamente recandomi quanto prima a un patronato. Non mi resta altro da dirvi dopo dieci anni di lavoro assiduo a tu per tu con i capi e nessun altro soltanto da un anno a questa parte anche con l'inserimento di un figlio, che secondo loro non fa parte dello studio. Come mi devo comportare? Grazie a chi mi risponderà. Ciao a tutti Led.

  • patrizia.canovaro

    05/04/2016 - 18:31

    cara valentina, è la prima risposta che diamo sul nuovo blog e di conseguenza, tu sei la prima !!! complimenti , valentina è un bel nome con il quale iniziare . Bene, succede spesso con i rimborsi cadiprof con l'assenza della diagnosi , non mandare mail, telefona al numero verde , le operatrici sono gentili e ti diranno senz'altro come risolvere. Se non riesci diccelo che proviamo a capire come fare attraverso i rappresentanti filcams in cadiprof. Ciao e auguri per la tua salute ! patrizia cgil

  • Carmen

    05/04/2016 - 18:28

    Cara Valentina, innanzitutto bisogna avere contezza con cosa abbiamo a che fare e ciò comporta leggere attentamente tutto ciò che ci riguarda. Sul sito Cadiprof trovi il piano sanitario completo (http://www2.cadiprof.it/?page_id=112). Lo so è un po’ lungo ma è necessario leggerlo attentamente. Il Cadiprof, infatti, rimborsa solo ciò che è in esso contemplato. Tutto quello che è al di fuori non lo può rimborsare. Anche a me capita di chiamare e di trovare sempre occupato, ma dobbiamo pensare che siamo in tanti e che dobbiamo insistere per parlare con un operatore. Non dubitate dell’operatore: egli è lì a nostra disposizione e fa l’interesse dell’assicurato. Per le visite specialistiche è importate ricordare che “Per l’attivazione della garanzia è necessaria la prescrizione medica contenente il quesito diagnostico o la patologia che ha reso necessaria la prestazione stessa”. Mi spiace per l'inconveniente che è capitato a te. Comunque, per il futuro, chiedi al tuo medico di indicare nell'impegnativa il quesito diagnostico o la patologia. Per qualsiasi altro dubbio siamo qui. Ciao

  • valentina

    05/04/2016 - 11:47

    Ciao a tutte/i, vorrei info sui rimborsi Cadiprof. Purtroppo, mi è stata riscontrata una patologia autoimmune reumatologica e volevo dovendo sottopormi ad una visita specialistica per avere la diagnosi, il mio medico mi ha redatto la richiesta su ricetta rossa con la dicitura " Visita reumatologica per accertamenti" senza ovviamente specificare la patologia o presunta tale poichè l'ultima parola spettava allo specialista. La visita l'ho effettuata da uno specialista in libera professione, il quale mi ha fatto la diagnosi consegnandomi ovviamente il referto e la ricevuta per € 160,00!! Ho pertanto inviato la richiesta di rimborso a Cadiprof, la quale mi è stata negata poichè non vi è l'indicazione della patologia che ha reso necessaria la visita sulla richiesta del mio medico curante. Ho chiesto di poter inviare il referto, ma niente, nemmeno mi rispondono alle mail. A qualcuna/o di voi è successo? Come dovrei procedere? Grazie mille. Ciao, Valentina

  • patrizia

    07/12/2015 - 15:43

    cara lucrezia, ho letto il tuo messaggio con sgomento.. per le modalit? da tagliatori di teste . Posso immaginare il tuo stato d'animo. Va subito in sindacato all'ufficio vertenze della Filcams della tua citt? per verificare se sussiste il giustificato motivo oggettivo e vedere se ? possibile una impugnazione e un tentativo di risarcimento del danno . Mi spiace molto il mondo del lavoro ? incattivito e disumanizzato . Tienici informati e se hai bisogno siamo qui. patrizia cgil

  • lucrezia

    06/12/2015 - 12:51

    Ciao, Mi servirebbe un' informazione sul licenziamento x giustificato motivo oggettivo. Sono stata licenziata per giustificato motivo oggettivo cioe? sopressione del posto di lavoro. si tratta di una catena di studi organizzati come srl ma che applicano il contratto degli studi professionali. assunta con contratto a tempo indeterminato ante job's act come impiegata amministrativa 3 livello. si e presentato l'avvocato della societa con una lettera. ho dovuto lasciare subito il posto di lavoro xche' mi pagano il preavviso. io dico finisce semplicemente cosi'? Posso impugnare il licenziamento per ottenere un risarcimento? Premetto che siamo piu di 15 dipendenti? grazie

  • IreFI

    12/06/2015 - 14:31

    Federica, sono andata a leggermi la normativa non essendo particolarmente ferrata. Testo unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternit? e della paternit? D.lgs 151/01, aggiornato alla L. 24 dicembre 2012, n. 228. L'Art. 56 si occupa del diritto al rientro e alla conservazione del posto Te lo incollo: 1. Al termine dei periodi di divieto di lavoro previsti dal Capo II e III, le lavoratrici hanno diritto di conservare il posto di lavoro e, salvo che espressamente vi rinuncino, di rientrare nella stessa unit? produttiva ove erano occupate all'inizio del periodo di gravidanza o in altra ubicata nel medesimo comune, e di permanervi fino al compimento di un anno di et? del bambino; hanno altres? diritto di essere adibite alle mansioni da ultimo svolte o a mansioni equivalenti, nonch? di beneficiare di eventuali miglioramenti delle condizioni di lavoro, previsti dai contratti collettivi ovvero in via legislativa o regolamentare, che sarebbero loro spettati durante l'assenza. 2. La disposizione di cui al comma 1 si applica anche al lavoratore al rientro al lavoro dopo la fruizione del congedo di paternita'. 3. Negli altri casi di congedo, di permesso o di riposo disciplinati dal presente testo unico, la lavoratrice e il lavoratore hanno diritto alla conservazione del posto di lavoro e, salvo che espressamente vi rinuncino, al rientro nella stessa unita' produttiva ove erano occupati al momento della richiesta, o in altra ubicata nel medesimo comune; hanno altresi' diritto di essere adibiti alle mansioni da ultimo svolte o a mansioni equivalenti. 4. Le disposizioni del presente articolo si applicano anche in caso di adozione e di affidamento. Le disposizioni di cui ai commi 1 e 2 si applicano fino a un anno dall'ingresso del minore nel nucleo familiare. 4-bis. L'inosservanza delle disposizioni contenute nel presente articolo e' punita con la sanzione amministrativa di cui all'articolo 54, comma 8. Non e' ammesso il pagamento in misura ridotta di cui all'articolo 16 della legge 24 novembre 1981, n. 689. Eh per?, siete parecchi per essere uno studio professionale! Prova a parlarci e senti cosa ti viene detto..

  • FEDERICA

    12/06/2015 - 13:44

    Non ? proprio un piccolo studio, siamo in 60 tra dipendenti e collaboratori. Potrebbero spostarmi dalla segreteria (dove attualmente sono), ad un altro ufficio?(tipo amministrazione, gare?).

  • IreFI

    09/06/2015 - 16:09

    Ciao Federica, hai diritto al tuo posto. Scusa dove vorrebbe spostarti? Francamente conoscendo i piccoli studi non capisco l'esigenza di spostarti.. Grazie, ciao

  • FEDERICA

    08/06/2015 - 18:45

    Buonasera, dopo il rientro dalla maternit? il titolare ? obbligato a ridarmi il posto che occupavo prima, vero? O pu? spostarmi a suo libero piacimento? Grazie, Federica.

  • bice

    22/11/2011 - 19:22

    Buonasera lavoro da un commercialista, ho commesso un errore effettuando un bonifico di importo sbagliato per conto di un cliente ad un soggetto da cui sar? impossibile recuperare l'importo, pu? il titolare, nel caso il cliente gli faccia richiesta della restituzione dell'importo pagato in pi? per errore, detrarmelo dallo stipendio? Faccio presente che ? un caso isolato, in anni e anni non mi era mai successo di fare un errore simile. grazie

  • MARIA

    17/10/2011 - 14:01

    Buongiorno, volevo sapere come funzionano le ferie, ogni volta che decido di prendermi un giorno in ufficio hanno sempre qualcosa da ridire. Devo farle solo quando decide il mio capo o posso decidere anche io?? grazie

  • Irene FI

    19/09/2011 - 13:48

    Scusa ma sei full-time??? Fatti controllare la busta paga dal sindacato!!

  • STEFY

    19/09/2011 - 8:25

    Chiedo cortesemente un vostro parere in merito alla questione seguente: lavoro da 11 anni dallo stesso commercialista. Livello 3? Paga base netta mensile ?. 1.050,00= Non vi sembra un po' pochetto????

  • patrizia

    21/06/2011 - 21:43

    cara rosa, ma perch? il licenziamento? ? giustificato ? guarda che se non c'? giustificato motivo puoi impugnarlo la legge sui licenziamenti individuali prevede in questo caso un risarcimento del danno. se interrompi il preavviso ti possono chiedere il mancato preavviso per i giorni mancanti quindi 29 giorni sono soldi! a meno che non ti accordi con il tuo datore di lavoro per rinunciare al preavviso senza oneri , in questo caso fai un accordo scritto e firmato. La malattia interrompe il preavviso come le ferie. Auguri ciao patrizia

  • rosa

    21/06/2011 - 16:12

    Buongiorno, volevo porre un quesito di questo genere: attualmente sto facendo il preavviso a seguito della lettera di licenziamento che mi ? stata inoltrata il 4 maggio 2011 a mezzo raccomandata a.r. Nella lettera ho ricevuto un preavviso fino al 29 luglio 2011 compreso. Il mio inquadramento ? il 2? LIVELLO CCNL Studi Professionali per cui ho ricevuto un preavviso piu' lungo. La mia domanda ? questa : se voglio interrompere il rapporto di lavoro il giorno 30 giugno 2011 perdo il preavviso? se si, di quanti giorni? i primi giorni di giugno 2011 sono stata in malattia due giorni, devo prolungare il preavviso per caso?

  • patrizia.canovaro

    16/06/2011 - 17:07

    per isa dove lo hai pubblicato? ma io e te siamo ?amiche? su fb? .. facciamolo! ciao patrizia cgil

  • patrizia.canovaro

    16/06/2011 - 8:32

    cara maddalena, no siamo fermi ciao patrizia cgil

  • Maddalena

    15/06/2011 - 22:09

    C'e qualche novit? sul rinnovo del contratto. Ciao

  • patrizia.canovaro

    15/06/2011 - 18:28

    cara selly ? la tua facoltativa e quindi puoi prenderla quando vuoi preavvisando 15 gg prima non possono opporsi. E' bene che tu vada in sindacato non licenziarti cos? gli fai solo un favore magari c'? spazio per un risarcimento del danno anche minimo ma perch? regalarglielo? patrizia cgil

  • Selly

    15/06/2011 - 11:38

    Ciao Patrizia, ho una domanda da porti. La mia situazione non ? cambiata, son ancora in receptio anzich? essere al mio posto quale impiegata di segreteria. Ho preso la decisioni di licenziarmi da questo ufficio che mi ha portato solo uno stato di depressione, ma prima di licenziarmi vorrei finire la maternit? facoltativa. Ti chiedo, la devo concordare o posso presentarla ai responsabili e all'INPS 15 gg prima di stare a casa? Possono contestarla? Grazie mille. Selly

  • patrizia.canovaro

    14/06/2011 - 15:56

    ma perch? da un avvocato va in sindacato! ma perch? il licenziamento? patrizia

  • glauco

    14/06/2011 - 14:22

    mi sono rivolto ad un avvocato. dopo che insistentemente ha provato a ?regalarmi? i giorni rimanenti fino al 18 giungo ( regalati con le mie ferie..) si ? reso conto che avevo ragione io e quindi per dispetto mi ha cambiato l'orario.. 8-9 ogni mattina piu qlk pomeriggio, io non ho firmato l'accordo di variazione orario tra le parti ( anke xke non c'? stato nessun accordo), il giorno dopo mi ? stato dato una diffida scritta ke mi impedisce di accedere i locali in orari diversi da quelli non scritti nel novo orario, quindi la mia collega ha firmato davanti alla segretaria-responsabile (sulla copia dello studio)come testimone della mia presa visione della diffida anke se io non ho firmato! ke casinooooooo

  • patrizia

    13/06/2011 - 19:58

    per glauco: integro la risposta di carmen : perch? mai ti hanno licenziato? non pu? essere la malattia se giustificata dal certificato , qual'? il motivo del licenziamento nella lettera? Corri immediatamente in sindacato per vedere se puoi impugnare il licenziamento per le aziende sotto i 15 dipendenti si applica la legge sui licenziamenti individuali che in caso di mancanza di giustificato motivo prevede il risarcimento del danno e non vedo perch? devi accettare un licenziamento ingiustificato e anche all'eventuale risarcimento: Naturalmente non posso importi le ferie non esiste, ferie e malattia interrompono il preavviso. Non perdi nulla chiaramente non vogliono pagartele! In sindacato dovevi andarci? ieri. e come dice carmen facci sapere patrizia cgil

  • carmen

    07/06/2011 - 13:00

    Per glauco, credo che non possano farlo. Il preavviso bisogna lavorarlo? Le ferie residue se non usufruite, vanno pagate (visto che ti stanno licenziando). Nel TFR, infatti, andranno considerate, oltre al periodo di preavviso che stai lavorando, tutte le indennit? maturate (13ma, 14ma, permessi e ferie non utilizzate). Fossi in te andrei subito o al sindacato, o meglio, visto i tempi ristretti, da un avvocato. Facci poi sapere? Ciao Carmen

  • glauco

    06/06/2011 - 11:22

    alve! sono un tecnico di radiologia medica, lavoro presso uno studio privato con meno di 15 dipendenti, il contratto ?: ccnl per i studi professionali aderenti alla cipa; tempo indeterminato; dopo 3 mesi di malattia, il giorno dopo la ripresa dell'attivit? lavorativa mi ? arrivata la raccomandata di preavviso di licenziamento che va dal 18 maggio al 18 giugno 2011, ora il mio datore di lavoro sostiene che devo godere delle ferie residue anno precedente xke altrimenti le perdo! io sostengo ke devo lavorare fino al 18 e poi deve pafarmi tutte le ferie + rischio biologico maturato.. ora.. guardando il contratto ccnl studi professionali 1giugno 2009 ? 30 maggio 2012 all'art.45 comma 3 dice : le ferie non possono essere concesse durante il periodo di preavviso di licenziamento?. il mio datore mi dice di non andare a lavoro fino al 18, io sto andando invece ma cmq mi stanno scalando le ferie contro mia volont?!!!!

  • patrizia

    20/05/2011 - 17:59

    ATTENZIONE PER TUTTE/I sul blog del sito madre non vengono pubblicati i commenti , forse c'? un problema tecnico non so mi informo, naturalmente nessuno pensi subito a qualche boicottaggio da parte del sindacato ?. patrizia cgil

  • patrizia

    18/05/2011 - 20:03

    cara giorgia , c'? proprio qualcosa che non va devi andare in sindacato e farti controllare tutta la tua posizione. Ti confermo che sui riposi per l'allattamento ? come dicevo, e diceva anche Lucy, leggo dalle guide dell'inps (fonte ufficiale) ?le lavoratrii madri ha diritto durante il primo anno di vita del bambino ai seguenti riposi giornalieri indennizzati dall'inps due ore al giorno se l'orari di lavoro ? pari o superiore alle sei ore qulotidiane le due ore possono essere fruite separatamente (in ora in entrata ed una in uscita o cumulate un'ora al giorno se l'orario di lavoro quotidiano ? infeiore alle sei ore ? , quindi io credo non ci siano dubbi. Non si parla di orario settimanale e francamente non ha nemmeno logica, non si capisce perch? danneggiarti visto che il tuo datore di lavoro non ci rimetteva nulla , impreparazione ? superficialit? ? mah! per il part-time di pure che la cosa che afferma non so dove l'ha vista non esiste semplicemente. Va in sindacato ti ripeto non subire altri danni. La prescrizione sugli errori materiali ? di 5 anni quindi non aspettare! ciao auguri patrizia cgil

  • Giorgia

    18/05/2011 - 10:20

    Prima di tutto grazie ad entrambe (patrizia e lucibali)!Secondo voi cosa dovrei fare?chiamare il consulente e farle una bella ramanzina (anche se come sempre mi direbbe: ?la legge dice che non ti spettano, perch? devi contare le ore settimanali e non giornaliere per il part time?)oppure parlarne con il mio datore di lavoro e spiegarle che sono delle vere incompetenti???Posso pretendere quello che mi ? stato tolto???Se non posso prendermele almeno che me le paghi!!!ho un nervoso???non ci posso credere!!!ho fatto salti mortali per poter allattare la mia bambina il luned? e il mercoled? ? stato un vero incubooooo!!!Ora scopro anche che anche a me quindi spettanto le famose 40 ore del full time?ovviamente in forma ridotta??!!!Loro mi hanno sempre detto che il part time le ammortizza con le ex festivit??..!!aiuto ditemi che ? uno scherzo?e che in questi anni non mi hanno fregato?.!!Vi prego!!!!

  • lucibali

    17/05/2011 - 23:30

    x giorgia Io nella mia esperienza ho visto concedere 1 ora di allattamento ogni 3 lavorate, e quindi 2 ogni 6 lavorate. Comunque riporto l'art.123 del CCNL che dice riferito alla durata: ? 2 ore (4 ore per i parti plurimi) riposi di 1 ora ciascuno cumulabili. Tali riposi comportano il diritto della lavoratrice ad uscire dalla sede di lavoro.? Certo ? che quell'articolo non facendo riferimento alle ore lavorate pu? lasciare spazio a qualche interpretazione, nel senso che pretenderne 2 se lavorandone 4,5, boh, il CCNL non lo esclude ma forse potrebbero contestarlo, ma se ne lavori 8 non c'? dubbio che te ne tocchi 2 ore di allattamento!!! E dire che a loro non gli costano neanche nulla visto che gliele rimborsa l'INPS!!! Ma dove lo ha letto il consulente il riferimento su base settimanale?!?

  • patrizia

    17/05/2011 - 20:54

    cara chiara, hai provato con google? oppure vai sul sito della fiom cgil ciao patrizia cgil

  • patrizia

    17/05/2011 - 20:52

    cara luciball grazie di quello che hai detto sulla mobilit? me ne ero scordata.. bravissima cos? si fa collaboriamo tutte insieme , dove non arriva una arriva l'altra ? quello che voglio dal sito. intervenite pure tutte a rispondere non c'? problema. cara giorgia non so dove il tuo consulente abbia letto una cosa cos? sul part-time, il part-time ha diritto a rol ed ex festivit? parametrati alla percentuale del part-time fagli leggere l'articolo 54 del contratto nazionale. Sull'allattamento avrei qualche riserva sulla sua interpretazione .. l'allattamento ? giornaliero e tu fai 2 volte 8 ore .. facciamo cos? approfondisco sono anche curiosa io discuterei. E' durissima fare la mamma- lavoratrice hai ragione anzi ? una colpa .. ? curioso in un paese cos? cattolico e cos? vecchio dovremmo fare un monumento alle mamme mah!

  • Giorgia

    16/05/2011 - 9:08

    Si Patrizia sono iscritta a cadiprof?almeno quello?ovviamente ha fatto un p? di storie ma alla fine almeno l? ho vinto io?.!!!? molto duraaaaaaaaaaa lavorare e fare la mammaaaaaaaa!!!

  • Giorgia

    16/05/2011 - 9:06

    Grazie Patrizia per avermi risposto! Purtroppo lavorando 2 giorni 8 ore e 3 giorni 4,5 ore, il mio datore di lavoro mi ha concesso solo 1 ora al giorno?il suo consulente del lavoro dice che il conteggio per le ore di allattamento va fatto in base alle ore settimanali e non giornaliere. Poi sempre il consulente dice che le ex festivit? per il part-time non esistono (le famose 40 ore del full.time) e nemmeno i Rol??? io ormai non ci capisco pi? niente?ma conviene avere un part-time???

  • lucibali

    15/05/2011 - 22:00

    per tutte le impiegate che sono anche su facebook? condividete la pagina DIPENDENTI STUDI PROFESSIONALI

  • lucibali

    15/05/2011 - 21:58

    x cristina, guarda bene che nella lettera di licenziamento ci sia scritto il motivo, perch? con un ?giustificato motivo oggettivo? puoi accedere alle liste di mobilit?, e, per esperienza personale ti posso dire che sono state decisive per ritrovare un posto di lavoro!!! E' da poco che i dipendenti degli Studi Professionali hanno questa possibilit? e visto che c'? voluto tanto per farci equiparare agli altri lavoratori sfruttiamola!!! IN BOCCA AL LUPO!!!

  • Chiara

    14/05/2011 - 10:04

    Buongiorno a tutti! Avrei bisogno di simulare il calcolo netto di una busta paga del settore metalmeccanico per conto di un mio amico? qualcuno pu? suggerirmi un link facile per questo calcolo? Grazie

  • patrizia

    12/05/2011 - 21:07

    cara cristina le comunicazioni verbali non hanno valore , il 2 o il 4 non cambia il conteggio dei 60 giorni decorre dal 1 o dal 16 del mese quindi il tuo preavviso decorre dal 16 maggio. E' giustificato i licenziamento? se no puoi impugnarlo puoi farlo se, ti consiglio di andare in sindacato non subire cos?. ciao e auguri di cuore patrizia cgil

  • cristina

    12/05/2011 - 15:34

    Gentilissimi avrei un quesito: il giorno 2 maggio il mio titolare mi ha detto verbalmente che venivo licenziata consegnandomi a mano anche la lettera. Successivamente ho ricevuto la raccomandata il giorno 4 maggio. Il mio inquadramento prevede 60 giorni di preavviso. Quando ? il mio ultimo giorno di lavoro? Grazie.

  • patrizia

    11/05/2011 - 18:15

    cara giorgia , se fai 6 ore al giorno ti spettano 2 ore di allattamento fino al compimento dell'anno del bimbo. Spero tu le abbia fatte! ? un diritto di legge quindi dovevi farle se hai ancora facoltativa ? tuo diritto averla ed ? pagata al 30 % il datore di lavoro non si pu? rifiutare ? la legge sui congedi parentali, se vuoi pi? informazioni e la legge puoi andare sul sito della Filcams attraverso il sito madre a sinistra guide brevi e clicchi congedi parentali troverai tutto spiegato benissimo e anche i moduli necessari. ciao e auguri patrizia cgil ps sei iscritta a cadiprof spero , tu sai che ci sono rimborsi per la maternit? e il buono famiglia per le spese del bimbo http://www.cadipro.it

  • Giorgia

    09/05/2011 - 15:48

    Ciao sono Giorgia e lavoro c/o uno studio legale. Sono da circa un anno e mezzo diventata mamma e da qui sono iniziati i problemi a lavoro!!Ho un contratto di 29,5 ore settimanali, distribuite cos?: lavoro 2 giorni 8 ore e 3 giorni 4,5 ore!!Una prima domanda ? questa: quante ore di allattamento mi spettavano al giorno??la seconda: mi servono 15 giorni di maternit? facoltativa mi vengono retribuiti e con quale percentuale??il datore si pu? rifiutare??aiutooooooo Grazieeeeee

  • patrizia

    03/05/2011 - 18:04

    ciao emy come va? ti puoi permettere senz'altro anzi preferisco che ci sia uno scambio di informazioni non so tutto e posso sbagliare quindi grazie era necessaria la precisazione. Per brevit? di comprensione ho parlato di superminimo perch? ci si capiva meglio e per noi alla fine ? lostesso, ma hai ragione tu sono aumenti per la produttivit?. Il contratto come vedi sul sito ? fermo per la enorme difficolt? di recepire il collegato al lavoro nel contratto e finch? non si trova una strada condivisa dalle parti e dalle confederazioni non se ne esce hai visto cosa ? successo con il commercio a noi speriamo vada meglio non certo per merito dei lavoratori della categoria? ciao patrizia cgil

  • Emy ? Venezia

    03/05/2011 - 14:00

    Ciao Patrizia, ho seguito in questi giorni la discussione sulla tassazione al 10% e, se posso permettermi, mi pare che ci sia un po' di confusione. Il superminimo NON ? un premio di produttivit?, e quindi, secondo me, rimane con la tassazione normale. Il concetto di premio di produttivit? ?: ?arrivo a tot. di fatturato e ti premio?? mentre, invece, il superminimo viene erogato come ?ricompensa? per buona professionalit? o simile? Dimmi se sbaglio. Da ultimo, una domandina? da sett. si ? saputo + nulla per il rinnovo??? Bacioni Emy

  • isabel

    02/05/2011 - 17:09

    ?scusate ma per me non ? per niente una grande conquista!

  • patrizia

    02/05/2011 - 11:37

    yes! patrizia cgil

  • Nancy

    02/05/2011 - 11:19

    Grazie mille sia a Patrizia che ad Angela!Quindi, da quello che mi pare di capire, sono detassabili solo gli aumenti di superminino conseguiti nel 2011, quelli pregressi no.

  • patrizia

    29/04/2011 - 17:59

    care ragazze, la detassazione sul superminimo riguarda il 2011 quindi per chi a seguito di accordi di studio o integrativi di ogni genere durante il 2011 ha aumenti di merito questi saranno detassati, uguale misura su lavoro straordinaio e supplementare (part- time). Per? per maggiore sicurezza verifico non si sa mai! per Nancy: angela con tempismo perfetto ha pubblicato sulla home page l'accordo lo trovi qui sul blog 1 documento ok? ciao a tutte patrizia cgil

  • Nancy

    29/04/2011 - 17:22

    Sarei grata di ricevere delucidazioni sulla detassazione del superminimo.Ho cercato sul sito madre ma non riesco a trovarlo.Patrizia, potresti per cortesia, indicare il link dove trovarlo direttamente?Grazie in anticipo

  • Claudia

    29/04/2011 - 13:42

    Questa tassazione al 10% del superminimo credo sia una bella ?conquista? a favore di quelle tra noi che hanno in busta un importo aggiuntivo. Vedo che ? a partire dal 1? gennaio: ma come si fa a scontare la differenza per i mesi scorsi nei quali la tassazione ? stata fatta al 27%? Si compensa a fine anno? Ringrazio per chi volessi rispondermi. Ciao Claudia

  • daniela

    29/04/2011 - 8:04

    Scusate un attimo, ma se ho capito bene anche il superminimo deve essere tassato al 10% e non al 23%. Grazie Daniela

  • patrizia

    28/04/2011 - 18:00

    no perch?? invece di sbagli moltissime di noi hanno il superminimo proprio per ovviare agli stipendi bassi , chi ci riesce ovviamente. Beh quel superminimo tassato al 10 anzich? al 27 .. meglio no? meglio anche per i datori di lavoro sul sito madre l'ultimo documento ? l'accordo sulla detassazione lo dico per tutte stampatelo e consegnatelo al consulente patrizia cgil

  • isabel

    28/04/2011 - 15:08

    Patrizia scusa .. ma a quali aumenti di merito ti riferisci?! gi? ? un miracolo se ci pagano lo stipendio a fine mese! per quello che ho potuto leggere negli studi si fatica anche a chiedere il passaggio di livello! ma sono felice per chi riesce a farlo! con tutto il rispetto per?..tutto ci? mi sembra uno specchio per le allodole 🙁

  • patrizia

    28/04/2011 - 8:57

    cara luci ho visto brava , come vedi sono gi? tra le iscritte .. quindi ti dar? senz'altro una mano. la lettera ? il quarto documento sulla home page 28.7 copia incolla e distribuisci alle colleghe. ciao patrizia cgil

  • lucibali

    27/04/2011 - 23:35

    Ciao Patrizia, sono stata un po' assente dal blog? quale ? la lettera di Carmen a cui ti riferivi? la pubblico volentieri sulla pagina facebook! ne approfitto? visitatela: DIPENDENTI STUDI PROFESSIONALI

  • patrizia

    27/04/2011 - 15:33

    cara isabel , la detassazione puoi chiederla tu, non si tratta solo di straordinari ma anche di per gli aumenti di merito . Non ci sono novit? per il contratto ? un momento davvero difficile. patrizia cgil

  • isabel

    27/04/2011 - 15:28

    ciao patrizia e ciao a tutte/i volevo chiedere: ma ? stato firmato l'accordo per la detassazione che per carit? ?a chi glie lo pagano lo straodinario va pure bene.. anche se avrei qualche dubbio? ci sono novit? per il nostro contratto? grazie 🙂

  • patrizia

    27/04/2011 - 15:11

    lo so nancy che la nostra categoria ? poco tutelata ma ci? non dipende dal sindacato so anche che non intendevi prenderla con me o con il sindacato ma le parole sono importanti perch? usandole in un certo modo si rischia di far passare concetti sbagliati per questo sto attenta alle parole che vengono usate qui sul blog e sul sito ciao patrizia cgil

  • patrizia

    27/04/2011 - 15:10

    lo so nancy che la nostra categoria ? poco tutelata ma ci? non dipende dal sindacato so anche che intendevi prenderla con me o con il sindacato ma le parole sono importanti perch? usandole in un certo modo si rischia di far passare concetti sbagliati per questo sto attenta alle parole che vengono usate qui sul blog e sul sito ciao patrizia cgil

  • Nancy

    27/04/2011 - 8:57

    Non volevo assolutamente offendere il vostro impeccabile ed apprezzabile lavoro e, se cos? ? sembrato, mi scuso!Ma, come pi? volte ? stato detto e per i motivi che ben sappiamo, siamo poco tutelati.

  • patrizia

    26/04/2011 - 18:03

    cara selly per le terapie devi usare i rol (40 ore + 32 di ex festivit?) a meno che non ci sia un ricovero in day hospital,in questo caso ? malattia con un certificato di ricovero/dimissioni. per nancy dispiace definire da schifo un contratto che ? costato tanta fatica al sindacato e un p? anche a me e a pochissimi altri. I contratti non sono obbligatori quindi?possono anche non esserci, il nostro c'? per fortuna e non per merito nostro, quindi, attenzione alle parole. Il nostro contratto sui permessi medici(e anche su quasi tutte le materie) non ? diverso dalla maggior parte dei contratti nazionali, ci sono contratti dove i permessi medici sono aggiunti ai rol o i rol sono maggiori, dipende dalla categoria e da quanto sindacalizzata ?. I diritti si conquistano non sono scontati e non vengono concessi da qualcuno. Per l'operazione che descrivi hai sbagliato tu , se hai fatto l'operazione in ospedale in day hospital potevi assentarti da lavoro con un certificato di ricovero/dimissioni. Ciao patrizia cgil

  • Nancy

    26/04/2011 - 14:37

    Cara Selly,? il nostro contratto da ?schifo? che permette questo.Non sai quante volte mi sono vista detrarre ore di permesso per terapie,visite mediche,gastroscopia ect.Figurati che una volta,per asportazione polipi ambulatoriale,sono tornata al lavoro ancora dolorante con tanto di certificato.Sai qual'? stato il ringraziamento?Che mi hanno detratto le ore che sono stata fuori per il piccolo intervento.Che dire?Io la prossima volta che succedono queste cose mi metto in malattia,mi riprendo e vedrai che le ore non me le segnano!

  • Selly

    26/04/2011 - 11:04

    Ciao Patrizia sono di nuovo qui a farti una domanda; Dopo la malattia e il cambio di mansione, ho dovuto fare un ciclodi terapia (2 settimane). Ho chiesto come potevo segnare le ore (un'ora e mezzo tutti i giorni) e mi hanno risposto che dovevo usare i permessi. E' giusto che io debba usare i permessi retribuiti x la terapia documentata con certificato medico? Vorrei andare ad un sindacato per cercare di tutelarmi al meglio, ma non ho il tempo (purtroppo).

  • patrizia

    21/04/2011 - 15:14

    per lucybol . se vuoi mettere in Fb la lettera di carmen (quella che trovi qui sul blog Taglia e incolla e distribuisci alle colleghe) secondo me ? cosa ben fatta! buona pasqua patrizia cgil

  • patrizia

    21/04/2011 - 15:13

    nancy beh si maturazione ferie 22 godimento 22, se cos? ? il sabato non viene conteggiato, il luned? mai viene conteggiato in ogni caso. Naturalemtne il venerd? Ti conviene prendere rol , ti confermo quello che ti ho detto ieri che il godimento ? 4 o 8. ciao e buona pasqua anche a te patrizia cgil

  • Nancy

    21/04/2011 - 9:03

    Grazie Patrizia per il riscontro.Il discorso ? un po' complicato,cerco di essere pi? chiara.La maturazione dei miei giorni di ferie ? su 26 giorni ed ? espressa in ore,ma il godimento ? conteggiato su 22 giorni,pertanto se prendo un giorno di ferie mi vengono segnate 8 ore e non 6,67.Questo ? un errore che anche il sindacato a cui mi sono rivolta mi ha confermato, ma mi chiedevo se quando si prendono le 4 ore di permesso debbano essere rapportate sempre a 6,67(quindi 3,33)oppure ad 8 (quindi 4).Altra domanda era cosa conviene prendere quando vado in ferie di venerd? o luned?:un giorno di ferie o le ore,visto che suppongo mi verr? conteggiato anche il sabato se prendo un giorno di ferie, e quindi non 6,67 bens? 13,34.Spero di essere stata pi? chiara ed attendo eventuali delucidazioni. E visto che ormai ci siamo, BUONA PASQUA A TUTTI!

  • patrizia

    20/04/2011 - 18:13

    scusami nancy i rol + ex festivit? fanno 40 + 32 patrizia cgil

  • Selly

    06/04/2011 - 12:27

    Ciao Patrizia eccomi di nuovo qui. Sono ancora in attesa di una riposta da parte dei datori di lavoro sulla maternit? facoltativa (chiesta per problemi personali) e nel frattempo, sono dovuta andare in malattia 15 gg.Luned? al rientro mi sono trovata la sorpresa, mi hanno demansionato mettendomi in reception (prima ero la segretaria della segreteria di 2 dei 6 soci) adducendo come motivazione la riorganizzazione delle impiegate in quanto una delle colleghe ? in cinta;La ragazza che ? stata assunta (che doveva venire in reception) ora ? al mio posto. Possono farlo? Come posso muovermi per tutelarmi? La mia reazione istantanea ? stata quella di scrivere la lettera di dimissioni immediate poi ho ragionato e non potevo dargliela vinta cos?.";0;1;;;0;0 4300;291;patrizia;patrizia.canovaro@virgilio.it;;;2011-04-07 19:58:00;2011-04-07 19:58:00;cara selly, ? un bel problema . E' iniziato un mobbing per sfiancarti e ci erano gi? quasi riusciti.. non licenziarti anche se l'istinto lo capisco bene ? quello . Sii pi? furba pensa a te. La facoltativa ? un tuo diritto, tu devi solo comunicarlo e a questo punto perso per perso , fallo, tanto mi pare che comunque ti hanno demansionata. Per esperienza ti dir? che al tuo rientro la cosa non migliorer?, potrai usare malattia arrangiarti ma ? il caso che tu vada da subito in sindacato per cercare di tutelarti passo passo. Gli strumenti sono pochi ma ? bene essere sostenuta. Auguri davvero patrizia;0;1;;;0;0 4301;291;Nancy;an28na66@yahoo.it;;;2011-04-20 08:24:00;2011-04-20 08:24:00;Scusate se scrivo qui,ma non riesco ad entrare nella sezione dedicata ?ferie,permessi,ROL?.La mia domanda, inerente proprio a quest'ultimo argomento,? questa:in un contratto ?Studi professionali? considerato su 26 giorni lavorativi,e che quindi per scalare i giorni di ferie la giornata non ? considerata di 8 ore bens? di 6,67,volevo sapere le ex festivit?(quindi le ore) come vengono scalate:viene segnata un'ora o 0,83(6,67:8)? Altra domanda:se prendo solo il venerd? di ferie o come ex festivit? mi viene conteggiato anche il sabato? ..e se prendo il luned?.. mi salta anche il sabato? Grazie;0;1;;;0;0 4302;291;patrizia;patrizia.canovaro@virgilio.it;;;2011-04-20 18:12:00;2011-04-20 18:12:00;Per lucybol, benvenuta ! angela ti ha gi? riposto benissimo segui le sue indicazioni e ti daremo una mano senz'altro , tutto fa brodo pur di far circolare le informazioni. Ti ringrazio dei complimenti .. ? vero questo blog ? utile e importante lo ha creato lucy e ci abbiamo lavorato in tante da circa 5 anni credo.. e sono felice che sia apprezzato. Per nancy, vediamo se ho capito bene. Allora le ferie sono una cosa diversa dei rol. Se prendi rol ed ex festivit? le ore sono 40 e le puoi prendere a 4 o 8 ore (sempre se sei full time , altrimenti viene parametrato alla percentuale del part-time) se lo prendi di venerd? conta solo per le ore che prendi idem per il luned?. Le ferie sono 26 contanto anche il sabato , puoi metterti d'accordo che invece ne godi 22 sabato escluso o far conteggiare le ferie in ore. Ho capito bene ? ciao patrizia cgil

  • patrizia

    24/03/2011 - 18:12

    per sally non credo ci siano problemi , ma nel dubbio telefona all'inps. per lau: la classificazione per gli studi odontoiatrici invece c'? ! ? frutto di un protocollo di intesa con anisap. Per farla breve : i laboratori di analisi e le strutture sanitarie private avevano un contratto separato, nel 2008 hanno chiesto di entrare nel contratto degli studi professionali e per fare questo ? stato fatto un protocollo di intesa in data 28.1.2008 per recepire il contratto . Quindi ? stata estesa agli studi dei dentisti la classificazione , ? stato fatto un ottimo lavoro. Trovi il protocollo sul sito madre nella parte sotto tra i documenti 28.1.2008 protocollo di intesa aggiuntivo anisap , stampalo e se hai problemi di interpretazione scrivi qui sul blog. ciao patrizia cgil

  • Selly

    23/03/2011 - 17:09

    Domanda: cosa succede se non ho compilato il certificato malattia INSP? Appena me ne sono accorta (cio? il giorno dopo) ho inviato immediatamente racc. A.R. all'INPS scrivendo tutti i dati miei, della ditta e da quando ero in malattia. Rischio che l'INPS non paghi? Lo studio presso il quale lavoro pu? contestarmi qualcosa?

  • lau

    23/03/2011 - 13:52

    Buongiorno a tutte/i. Avrei bisogno di avere un consiglio. Lavoro in uno Studio Professionale, Area professionale Medico?Sanitaria e Odontoiatrica da una quindicina d'anni circa. Attualmente sono inquadrata come Livello Terzo con qualifica Assistente alla Poltrona, anche se in realt? il mio lavoro ? di tipo segretariale-amministrativo. Per?, oltre a svolgere mansioni di concetto operativamente autonome, svolgo anche alcune operazioni di controllo di altri lavoratori (sono incaricata del trattamento delle banche dati, legge Privacy, sono rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, RLS, e presto far? il corso di Tutor Aziendale). Nel CCNL Studi Professionali, nella classificazione del personale, leggo che ? presente un Livello Terzo Super, ma non trovo specificate le mansioni relative all'area professionale medico-sanitaria e odontoiatrica. Tempo fa mi sembrava che con la scadenza del contratto ci fosse stata la proposta di revisionare i nuovi profili e le nuove mansioni, ma immagino che ci sia ancora molto lavoro da fare per il rinnovo? Secondo il vostro parere, attualmente, a che livello potrei essere meglio inquadrata? III super? Oppure ? possibile anche al II?

  • patrizia

    17/03/2011 - 19:19

    son un p? fusa ? intendevo comporto! ciao

  • patrizia

    17/03/2011 - 19:17

    preciso meglio sulla mobilit? : nel periodo di comporto matura l'anzianit? di servizio. ciao patrizia cgil

  • patrizia cgil

    16/03/2011 - 19:25

    cara vina, c'? bisogno del certificato di malattia che prolunghi la medesima. Non sei retribuita ma tutto il resto viene maturato e non puoi essere licenziata, ma come dicevo ad anna attenzione al calcolo della malattia. Si impara sempre da tutti e da tutte le situazioni , ? successo anche a me. ciao patrizia cgil

  • vina

    16/03/2011 - 13:30

    Patrizia ho visto la risposta che hai dato ad ANnna per la malattia: decorsi i regolari 180 giorni per usufruire dei 120 di comporto cosa si deve fare? oltre lo stipendio si bloccano anche i contributi? Con le tue risposte si impara veramente ogni giorno una cosa nuova. Grazie.

  • patrizia cgil

    15/03/2011 - 19:08

    per sally: non possono negarti assolutamente la facoltativa ? un tuo diritto, la devi comunicare al consulente e all'inps. Quello che puoi fare ? concordare cortesemente quello che puoi concordare ovviamente. cara anna devi guardare l'inizio della malattia sul certificato decorre da l?. Oltre i 180 giorni ce ne sono 120 di comporto con la conservazione del posto di lavoro senza stipendio. Attenzione al conteggio della malattia ? per anno solare conteggiando tutti giorni di malattia usufruiti , devi essere sicura altrimenti scatta il licenziamento , ti suggerisco di andare al patronato Inca cgil della tua citt? e controllare tutta la tua malattia cos? chiederai anche informazioni per usufruire della legge 104 congedi parentali per gravi malattie e ti faccio tantissimi auguri patrizia

  • Anna

    15/03/2011 - 17:52

    Ciao, Patrizia ho bisogno di avere alcune innformazioni. Mi trovo in mutua per una grave malattia da dicembre, i 180 giorni decorrono da dicembre o da gennaio? Siccome presumo di prolungare la malattia cosa succede? Rimango in malattia senza stipendio? Grazie per l'aiuto. Anna

  • Selly

    14/03/2011 - 16:11

    Patrizia ho un'altra domanda, ho chiesto un periodo di aspettativa (ho ancora della maternit? facoltativa) per problemi personali e la risposta ? stata ?ci dobbimao pensare?. Mi conviene fare una richiesta scritta? Possono negarmi l'astensione facoltativa?

  • patrizia cgil

    11/03/2011 - 9:24

    cara sabry, mai dimenticare che non dobbiamo essere passive, i risultati non vengono da soli ci vuole partecipazione , siamo noi lavoratori e lavoratrici che possiamo migliorare le nostre condizioni chi ? al tavolo cerca di rappresentarci al meglio senza il nostro aiuto. Lo ripeto sempre sar? noiosa .. ma lo far? sempre, altrimenti si pensa che i contratti siano una cosa automatica.. Patrizia cgil

  • SABRY

    11/03/2011 - 8:22

    Stanno lavorando per il rinnovo del contratto, speriamo almeno che portino la retribuzione alla pari delle commesse! Per fortuna che con CA.DI.PROF abbiamo almeno qualche rimborso in caso di spese mediche?.

  • patrizia cgil

    10/03/2011 - 19:06

    si parla anche di indennit?.Non c'? nulla di automatico devi andare in sindacato per l'avvio della procedura. ciao patrizia

  • vina

    10/03/2011 - 18:18

    Buonasera Patrizia in merito alle nuove disposizioni relative alla mobilit? per gli studi professionali avrei un quesito da porti al fine di schiarirmi le idee: si tratta di iscrizione nelle liste di mobilit?( ad oggi non ne avevamo diritto) oppure si parla anche di trattamento economico e in tal caso quale ? la procedura per accedere a questo diritto (deve intervenire il datore di lavoro?) o ? automatica su richiesta del lavoratore licenziato? Grazie per la risposta Vina

  • patrizia cgil

    10/03/2011 - 10:36

    per ADRIANA URGENTE MA PER TUTTI per la mobilit? sul sole 24 ore di ieri. A seguito dell'interpello fatto dalle parti sociali per l'estensione della mobilit? agli studi. Il Ministero ha chiarito finalmente l'art. 4 della legge 223/91 interpretata in modo difforme. Benissimo ora non ci saranno pi? dubbi e discriminazioni vai immediatamente all'inps o al patronato , si potr? accedere anche all'indennit? o la mobilit? in deroga quindi il quadro degli ammortizzatori sociali ? completo anche per gli studi . credetemi il sindacato ha fatto miracoli per arrivarci Altra cosa importantissima: ? stato firmato un avviso comune tra governo e parti sociali per il lavoro a misura di famiglia affinch? siano introdotte in tutti i livelli di contrattazione norme per la flessibilit? per madri e padri fino al 3 anno di et? del bambino. Trovate tutto sul sole 24 ore dell'8.3 ma anche sul sito della filcams news rassegna stampa c'? un articolo del corriere della sera 8.3. Queste misure dovranno essere recepite anche nel nostro contratto ed ? una notizia magnifica per noi sempre alle prese con grandi difficolt? con la maternit? patrizia cgil patrizia cgil

  • patrizia cgil

    10/03/2011 - 10:19

    per jimmy ho visto grazie patrizia

  • jimmy

    09/03/2011 - 12:13

    ciao pag.33 il sole 24 ore di oggi 09/03/2011 ?la mobilit? entra negli studi?. ciao j-mi

  • patrizia cgil

    08/03/2011 - 19:10

    cara sekky i permessiper malattia del bimbo dal 3 agli otto anni sono 5 giorni all'anno per il padre o la madre non retribuiti ma coperti dai contributi. Sono congedi parentali l. 151/2009 . Puoi andare sul sito della filcams (qui dal sito) guide brevi congedi parentali e trovi tutti i fac simili da usare. A dire la verit? puoi usare anche i 3 giorni retribuiti previsti per cause gravi. Se l'ospedale ti rilascia un certificato con la richiesta dell'assistenza per il bambino. le ferie teoricamente 15 giorni dovresti decidere tu? la pratica ? che bisogna mettersi d'accordo! ciao e auguri per il bimbo patrizia cgil

  • Nancy

    08/03/2011 - 11:40

    GRAZIE JIMMY, gli auguri sono sempre graditi!

  • Sekky

    08/03/2011 - 10:59

    X Patrizia Mio figlio ha 4 anni. Ho anche un'altra cosa da chiedere: le ferie possono essere decise solo dal datore di lavoro oppure anche il dipendente pu? scegliere un periodo a lui pi? comodo?

  • patrizia cgil

    08/03/2011 - 10:24

    caro jimmy ma ciao! grazie sono contenta che ci vieni a trovare.. patrizia cgil

  • jimmy

    08/03/2011 - 9:46

    auguri a TUTTE j-mi

  • patrizia cgil

    03/03/2011 - 18:30

    cara selly, devo sapere l'et? di tuo figlio, a seconda dell'et? hai diritto a dei congedi parentali. ciao patrizia cgil

  • Selly

    03/03/2011 - 17:18

    Non so se sto scrivendo nel posto giusto, ma vi pongo un problema. Ho chiesto mezza giornata di permesso perch? devo portare mio figlio a fare una visita e i miei datori di lavoro mi hanno detto che devo utilizzare le ore di recupero del sabato che mi spetta(si lavoro un sabato ogni 6 e le ore le fanno recuperare) posso rifiutarmi di utilizzare il mio recupero e dirgli che presenter? il certificato medico?

  • patrizia cgil

    25/02/2011 - 19:21

    care ragazze, la situazione ? molto difficile , le trattative sono ferme per tutti i contratti aperti per la difficolt? nel recepire la legge cosidetta ? collegato al lavoro? di cui abbiamo messo un commento anche qui sul blog. Purtroppo questa legge cambia totalmente le regole della contrattazione collettiva e recepirle nei contratti limitando i danni per i lavoratori ? un'impresa difficilissima le confederazioni sono impegnate in prima persona per trovare una soluzione per tutti i contratti il nostro compreso ma la strada ? strettissima. Senza risolvere questo problema non ci si schioda. Qualcosa dovremmo sapere per i primi di marzo. Speriamo bene siamo tutti preoccupati. cara Manuela che dirti? la contrattazione ? molto pi? complicata di quello che immagini, pu? anche essere che non si faccia nessun contratto non ci sono automatismi o tabelle .La contrattazione ? libera tra le parti e il risultato dipende anche da quanta forza mettono in campo i lavoratori e noi ne mettiamo poca tanto poca anzi pochissima! Vi ringrazio ragazze ma vi ricordo che io faccio attivit? sindacale e non faccio dei favori . non sono un funzionario sindacale, lavoro in uno studio come voi e quindi potreste fare la stessa cosa anche voi nella vostra citt? insieme a me? non lasciatemi da sola !!! ciao patrizia cgil

  • Isabella Fi

    24/02/2011 - 9:46

    Buongiorno Patrizia, anche io come Mary ho cercato le notizie sull'incontro del 07.02 sulla Filcams ma non ho trovato niente, potresti dare un veloce aggiornamento ? Ti ringrazio e grazie anche di tutto quello che fai per noi.

  • patrizia cgil

    24/02/2011 - 9:38

    per adriana: cara adriana, ho parlato del tuo caso in filcams a padova e mi confermano quello che ti dicevo che l'iscrizione alle liste di mobilit? senza indennit? e con diritto alla disoccupazione possono chiederla tutti i lavoratori che sono stati licenziati, le misure anticrisi con mobilit? in deroga sono applicabili se le regioni le hanno recepite e finanziate, riprova all'inps ci sar? stato di sicuro un fraintendimento, fammi sapere patrizia cgil

  • mary

    22/02/2011 - 15:23

    Scusa Patrizia ma forse cerco nel posto sbagliato sono andata di nuovo in filcams , poi su blog e su studi professionali ma trovo solo 4 interventi del 2010, tra l'altro mi ero iscritta per ricevere notizie via email e neanche li' e' arrivato alcun aggiornamento, mi puoi indicare il link dove andare a leggere la tua risposta oppure gentilmente puoi tracopiarla qui nel blog di impiegate? mary

  • patrizia cgil

    18/02/2011 - 19:12

    ho risposto sul blog della filcams ciao patrizia cgil

  • mary

    18/02/2011 - 18:48

    Non ci sono notizie dell'incontro del 7 febbraio per il rinnovo del contratto? ho cercato anche sul sito della filcam ma nessuna notizia. Mary

  • patrizia cgil

    17/02/2011 - 18:05

    mi informo ciao patrizia

  • Adrianna

    17/02/2011 - 17:31

    Cara Patrizia, grazie per la gentile risposta, cercavo gia dall'inizio per la iscrizione alle liste di mobilita NON per la indennita di mobilita e quel concetto e stato molto chiaro con tutti gli enti con chi ho parlato, e questo il problema che il centro per l'impiego NON lo vuole accettare neppure per l'iscrizione alle liste, non so piu dove andare e in questi tempi quasi TUTTI i datori di lavoro vogliono candidati iscritti alle liste di mobilita e cosi gli ex-dipendenti degli studi professionali (nel caso mio) perdono un sacco di possibilita per questo ostacolo?..

  • patrizia cgil

    16/02/2011 - 18:54

    cara adriana, mi pare ci sia confusione. Le misure anticrisi di cui alla legge n. 2 del 28.1.2009 che prevede tra le tante misure di ammortizzatori sociali anche la cosiddetta ?mobilit? in deroga?, deve essere recepita dalle regioni, quello che ti hanno detto ? vero e se la regione lombardia non ha previsto tra le categorie che possono usufruire delle misure anticrisi in deroga non c'? nulla da fare, non ? responsabilit? n? del sindacato ne dell'inca ma della regione lombardia. A livello nazionale c'? un protocollo d'intesa sugli ammortizzatori sociali, lo trovi sul sito madre, ma appunto deve essere recepito dalle regioni che ci mettono i soldi. Ma stiamo parlando di mobilit? in deroga che prevede una indennit?, io ti parlavo di iscrizione alle liste di mobilit? che non danno indennit? ma solo agevolazioni fiscali a chi ti assume a questa hanno diritto tutti i lavoratori, ma non credo che sia questa che tu cercavi, fammi sapere. Ma non usufruisci della disoccupazione? auguri di cuore patrizia cgil

  • Adrianna

    15/02/2011 - 10:24

    Cara Patrizia o chiunque possa darmi qualche dritta, sono Adrianna che il mese scorso Ti avevo scritto riguardo alle iscrizione per le liste di mobilita, sono andata al patronato inca della mia citta e dice che noi dipendenti (ex-dipendente) degli studi professionali non abbiamo diritto, lo stesso dice Filcams? dicono loro che questi sono accordi regionali come Regione Veneto che si aderisce a questa agevolazione ma che per Lombardia sembrerebbe che non c?? dicono che la legge 2/2009 non basta vogliono qualcosa di SCRITTO che TUTTI dipendenti degli studi professionali HANNO il diritto ad essere iscritti sulle liste di mobilita?.. non so piu a chi indirizzare perche tutti mi hanno sbattuto le porte per questo (centro per l'impiego, patronato inca, filcams, uil, acli, dpl anche io in mezzo con i problemi di salute!) AIUTO!!

  • patrizia cgil

    14/02/2011 - 12:30

    cara carlo, questo ? un blog degli studi professionali , ma a parte ci? se avessi saputo darti una risposta te la avrei data non ci sono problemi siamo tutti lavoratori, ma francamente non so. Secondo me dovresti andare al patronato della cgil e farti seguire da loro. Ma la tua ricollocazione ad altre mansioni l'hai trattata da solo o con il sindacato? prima di accettare un licenziamento ce ne corre. ciao e auguri davvero di cuore patrizia cgil

  • carlo

    12/02/2011 - 19:31

    ciao patrizia chiedo alcune informazioi in merito ad un infortunio che ho subit? a sett.2010 l'inail il 04 genn. ha chiuso la pratica assegnando il 18% invalidita no postumi sono dipendente settore metalmeccanico e con la mia menomazione al gomito non mi permette di svolgere il lavoro che svolgevo prima dell'infortunio la ditta sta preparando il licenziamento perch? non ha altre mansioni dove posso essere collocato. quindi ti chiedevo se era possibile visto la mia situazione economica molto critica con due figli e moglie a carico senza lavoro se c? qualche opzione per chiedere la liquidazione della rendita in capitale del danno biologico a sostegno della gravit? economica familiare ,visto che il testo unico prevede solo con gradi di menomazioni dal 6% al 15% in attesa porgo cordiali saluti?..

  • patrizia cgil

    28/01/2011 - 10:21

    molto ma molto bene!!

  • laura

    27/01/2011 - 11:58

    Ti ringrazio per il prezioso consiglio. Vedr? di recuperare le buste paga e controller? on line; in caso non riuscissi mi recher? al sindacato (sono una iscritta!). Grazie mille Laura

  • patrizia cgil

    27/01/2011 - 9:27

    cara laura, hai per caso fatto della malattia? perch? la malattia viene conteggiata con contributi figurativi e deve essere recuperata. In questo caso con le buste paga o il certificato medico lo puoi fare. Puoi andare all'inps direttamente o farlo anche on line oppure vai ai patronati del sindacato, in cgil a Padova c'? l'inca in via longhin o in via riello ciao patrizia cgil ps anch'io sono di padova se hai bisogno fatti viva

  • laura

    27/01/2011 - 8:52

    Buongiorno. Da una verifica ho notato che nell'estratto conto dei contributi versati nell'anno 2005 sono calcolate 48 settimane e nel 2006 invece 40 settimane mentre ho lavorato presso quello studio legale dal 01/07/1983 al 30/09/2008 senza interruzioni. Cosa posso fare? A chi mi devo rivolgere? C'? la possibilit? di recuperarle? Grazie mille Laura ? ud

  • patrizia cgil

    24/01/2011 - 10:38

    cara Mary, si pu? fare. ciao e auguri patrizia

  • Mary

    22/01/2011 - 23:33

    Ciao Patrizia, sono nel periodo di preavviso dovuto alle mie dimissioni.Il mio datore di lavoro vorrebbe cessare il rapporto anche prima del termine del preavviso e mi ha chiesto di firmare un accordo in cui anticipiamo il termine del lavoro e dichiaro di rinunciare all'indennit? di mancato preavviso. A me non interessa l'indennit?, voglio anch'io togliermi da questo incubo il prima possibile, per? volevo sapere se quello che mi propone ? lecito oppure no.Grazie per il prezioso contributo.

  • patrizia cgil

    19/01/2011 - 21:10

    Cara rosy le trattative sono ferme per tutti i contratti non solo il nostro, per l'entrata in vigore del ?collegato al lavoro? che pone problemi seri per il suo recepimento nei contratti , avrai visto quanto ? stata difficile in queste settimane la vertenza fiat. Appena ci sono novit? saranno pubblicate sul blog. lascia la tua mail ti scriveranno dal nazionale. Ciao ! patrizia

  • Rosy67

    19/01/2011 - 9:45

    Vorrei fare una domanda a Patrizia. Ci sono novit? sul contratto di lavoro? in un tuo post precedente rimandandavi al Blog sul sito della Filcams dicendo che era tutto bloccato. Ho capito male? Comunque io non ho trovato riferimenti sul blog, potresti essermi pi? precisa qui? Grazie e scusami il disturbo

  • patrizia cgil

    16/01/2011 - 20:58

    jacqline : il nostro orario contrattuale si distribuisce su 6 giorni , quindi compreso il sabato, , che si lavori o no secondo me il tuo preavviso finisce sabato al di l? se lavorativo o no. Si la malattia interrompe il preavviso e anche le ferie. liste di mobilit?: la legge sugli interventi anticrisi ? la n. 2/2009 del 28.1.2009 poi rifinanziata. Ma in ogni caso ? strana questa risposta. La mera iscrizione alle liste di mobilit? senza indennit? ? prevista per tutti i dipendenti, quella con indennit? no. E' bene che tu vada al patronato della cgil per farti seguire bene non cercare di fare da sola , in questo periodo di crisi abbiamo bisogno di non essere soli c'? il sindacato che pu? darci una mano facciamolo Per lo stress : eh beh, non si pu? regolare per legge i rapporti tra colleghi e nemmeno l'educazione la civilt? ecc. , a dirla tutta sembra una situazione da querela penale. Cosa posso dirti ? non so , prova a parlarne con il datore di lavoro. Non si tratta di stress correlato ma di rapporti deteriorati tra colleghi, prova ad andare in sindacato. Auguri patrizia cgil per sasa: sei brava e coscienziosa , direi che fai dell'attivit? sindacale. E' diventato veramente complicato far rispettare qualsiasi cosa. grazie per quello che fai patrizia cgil

  • Jacqueline

    16/01/2011 - 18:27

    Ciao Patrizia,ho bisogno di un chiarimento.Sto per dare le dimissioni con preavviso di 40 giorni decorrenti dal 1 febbraio con termine il 12 marzo. Quest'ultimo giorno cade di sabato, per me giorno non lavorativo.Il mio ultimo giorno lavorativo sar? quindi venerd? 11 o luned? 14?Inoltre un'eventuale malattia durante il preavviso lo interrompe?Grazie

  • Adrianna

    13/01/2011 - 18:28

    Cara Patrizia o Lucy o chiunque del sindacato, mi hanno licenziata e sono andata a iscrivermi nel centro per l'impiego (ex-ufficio collocamento) anche per le liste di mobilita?.. ma la domanda per le liste di mobilita non mi l'hanno accettata perche dicono che i dipendenti degli studi professionali non sono iscrivibili? mi dicono solo che alcune regioni si aderiscono a questa iniziativa ma non tutti? potreste indirizzarmi alla legge al quale si fa riferimento che anche i dipendenti (beh ormai ex-dipendente) degli studi professionali possano essere iscritti alle liste di mobilita?? Grazie anticipate

  • Nancy

    12/01/2011 - 16:53

    Ciao a tutti. A proposito di ?stress lavoro correlato?? chiederei qualche consiglio su come muovermi con una mia collega che mi ha sempre trattata da tappetino per i piedi e ultimamente ? andata anche alle mani, prendendomi a schiaffi.Non posso parlare con il responsabile della sicurezza perch? a suo tempo ? stata eletta a mia insaputa lei con l'approvazione del titolare. Cosa faccio? Grazie per i suggerimenti che mi darete

  • SASA

    12/01/2011 - 12:38

    Argomento pagamento permessi maturati negli anni..grazie Patrizia per la risposta che mi hai dato qualche giorno f? anche se di fatto la legge non tutela chiaramente il dipendente in questa fase cercher? di fare da intermediaria contrattando un accordo per far godere oppure per pagare questi permessi un p? alla volta nell'arco dei mesi..Non credere che i dipendenti non abbiano chiesto nulla ai loro datori di lavoro ? che quest'ultimi non li ascoltano proprio e soprattutto spesso non ammettono la realt?!!??Che dire orecchie da mercante ? nulla..

  • ivano

    05/01/2011 - 12:01

    Grazie Patrizia tra l'altro sono anche iscritto all'ebipro con trattenuta in busta?..meglio aprofittarne no:-)

  • patrizia cgil

    04/01/2011 - 18:38

    caro ivano, purtroppo tante leggi non sono rispettate , per quanto riguarda la sicurezza poi non ne parliamo. Si dovresti fare una visita annuale dall'oculista ? la legge 626 , poi la legge 81/2009 (legge damiano sulla sicurezza per intenderci) prevede il documento rischi e l'elezione del rappresentante per la sicurezza e al 31.12.2010 la valutazione dello stress da lavoro correlato. Ti consiglio questo: vai sul sito http://www.ebipro.it , ? il sito del nostro ente bilaterale nazionale , troverai tutte le spiegazioni sulla sicurezza e sul rischio da stress e cosa fare, potrai anche telefonare o chiedere una consulenza sul che fare ok? ciao patrizia

  • ivano

    04/01/2011 - 8:29

    Ciao patrizia lavoro in uno studio professionale da oltre 13 anni e ne ho 34, mi sono posto il dubbio su come mai in tutto questo tempo non mi sia mai stata fatta una visita medica del lavoro, alla mia domanda mi vengono date risposte vaghe e chiedendo alla confesercenti, mi hanno detto di chiedere all' rspp, che e' il mio titolare?.sono punto e a capo?. ora sento partare di test per stres da lavoro correlato?. ovviamente non sul mio posto di lavoro, potresti darmi chiarimenti? grazie mille.

  • patrizia cgil

    29/12/2010 - 18:10

    ok vilna , auguri ! per leti :le trattative sono ferme come tutte le altre per l'entrate in vigore del collegato al lavoro partorito dal Ministro Sacconi, vai sul blog della Filcams , l? ho spiegato il perch? ciao ciao patrizia cgil

  • Leti

    29/12/2010 - 16:25

    Ciao a tutti, si sa qualcosa in merito al rinnovo del nostro CCNL? Grazie in anticipo della risposta e buon lavoro!

  • vina

    28/12/2010 - 11:44

    Cara Patrizia grazie per tutte le informazioni, sono state preziosissime. Al sindacato ero andata a prendere informazioni ed erano stati molto competenti, se poi ho fatto le pratiche con l'amico ? perch? mi sono trovata le cose tra capo e collo (ho avuto anche un problema di salute con i genitori) ed avevo bisogno che qualcuno prendesse in mano la situazione con urgenza. Comunque avrei piacere di tenerti informata e per ora ti auguro?buona fine e buon principio. Vina

  • patrizia canovaro

    27/12/2010 - 21:14

    per vilna posso essere diretta ? sarebbe stato meglio far fare al sindacato. Le ferie puoi chiederle ma ti possono essere rifiutate , mi pare di capire che hanno interesse a fartele fare per non pagartele giusto? in caso contrario devi tornare al lavoro perch? la malattia interrompe il preavviso e anche le ferie. la conciliazione riguarda il licenziamento e si chiuder? molto probabilmente con un accordo di risarcimento del danno. la cassa integrazione in deroga doveva chiederla lo studio prima e in alternativa al licenziamento e doveva farlo attraverso il sindacato, per questo ti dico cheera meglio andare in sindacato , gli amici sono amici ma il lavoro ? il lavoro. ciao e auguri patrizia per la responsabile paghe: i rol sono un tasto dolentissimo lo so , anche per me.. non vogliono pagaterli ma non te li fanno fare. Si puoi usare quella norma contrattuale per costringere al godimento o al pagamento. Ci sono studi che lo fanno al 31.12 per evitare un cumulo abonrme di ore, ma i rol hanno una disciplina meno stringente delle ferie e cos? non si hanno strumenti veramente efficaci per far rispettare un diritto. Brava che ti sei posta il problema ma le dipendenti zitte? ciao patrizia cgil

  • SASA

    27/12/2010 - 9:49

    Salve sono una responsabile dell'ufficio paghe e siccome mi sono scocciata di parlare a vuoto con alcuni datori di lavoro che fanno orecchie da mercante vorrei imporre- ovviamente ai sensi di legge- il pagamento dei Rol maturati negli anni precedenti dai dipendenti ma per fare questo devo comunicare gli estremi di legge o di contratto che mi consentono questa operazione Gli studi professionali e il commercio sono coloro che accumulano pi? Rol in assoluto e s? che il loro contratto prevede il pagamento di questi premessi non goduti entro giugno dell'anno successivo ..Giusto? Quindi posso appellarmi all'articolo riferito al contratto ed obbligare ai datori di lavoro il pagamento?

  • vina

    25/12/2010 - 18:57

    Cara Patrizia sono Vina e ti chiarisco le cose: ho impugnato il licenziamento ( me lo ha fatto un caro amico avvocato) ed il giorno in cui avrei dovuto iniziare le ferie residue dell'anno 2010, ne ho circa 23,02/12/2010 mi sono invece messa in malattia per cui il mio rapporto di lavoro non ? cessato come volevano i miei titolari al 31/12 (mi hanno dato la lettera di licenziamento al 29/10 calcolando un mese di preavviso ed un mese affinch? io facessi le ferie per non dovermi pagare nessun residuo!!!!)ma sta continuando vista la malattia e l'eventuale prolungamento.Io spero che mi chiamino presto in conciliazione dove vorrei patteggiare la cassa integrazione in deroga. Comunque io non torno al lavoro ma vorrei prendere le ferie in quanto l'ambiente ? talmente pazzesco che il minimo che mi viene ? una gastrite fulinante!! Buon Natale e sereno 2011 e grazie per seguirci sempre con tanta disponibilit? nei nostri problemi quotidiani!!!!! Spero di essere stata chiara ed esaustiva.

  • patrizia cgil

    23/12/2010 - 18:41

    cara Vilna , scusa il ritardo ma il lavoro mi ha assediata e non mi ha lasciato respiro. Allora , prima di tutto non capisco come fai ad essere in malattia e licenziata sei in preavviso? chi ti ha impugnato il licenziamento? sei andata in sindacato spero, Chi ha chiesto la conciliazione? un avvocato un sindacato , insomma non mi ? chiaro cosa ? successo: La cosa sicura che le ferie se te le negano non le puoi fare , quindi o prolunghi la malattia o devi tornare al lavoro. Auguri ! se non sei ancora andata in sindacato vacci di corsa non si fanno queste cose da sole, mai ciao patrizia cgil

  • VINA

    20/12/2010 - 11:04

    Buongiorno Patrizia sono Vina (la tua coetanea!!) ed ho fatto come mi avete consigliato (visto che i miei datori di lavoro non mi hanno voluto firmare la richiesta per la cassa integrazione in deroga) ho impugnato il licenziamento e sono anche in malattia. Avrei una domanda molto importante da porti: a breve finisco la malattia. Se non sono stata ancora chiamata in conciliazione cosa succede di me? devo tornare in ufficio?????? o, per evitare ci?, posso prendere le ferie che mi spettano? Grazie per tutto e buone fese VINA

  • patrizia

    15/12/2010 - 10:01

    E' cos? la causa ? una possibilit? lontanissima ma possibile. Certo che dovevi andare in sindacato te lo avevo detto! io sono del sindacato ma a distanza e non conoscendo la situazione come vedi ? difficile capirsi. Prova a trovare un accordo con il tuo vecchio datore di lavoro e nuovo per limitare i danni economici ma fatti seguire patrizia cgil

  • MIKE

    15/12/2010 - 7:27

    PER PATRIZIA: Scusami ma non avevo capito bene?..ricapitoliamo: i 30 giorni di preavviso non dato me li trattengono + altri 30 giorni come danni? in tutto 60 giorni? Perch? il sindacato mi ha detto che potrebbero chiedermi un risarcimento oltre ai 30 giorni quantificabile con la perdita di un cliente o pi? clienti o altro?.quindi sempre passando con avvocato?.giusto? Speriamo di no?.d'ora in avanti prima il sindacato e poi agisco?.cavolino sottolio?..:-(

  • patrizia

    14/12/2010 - 10:39

    si certo ? quello che ti dicevo : il risarcimento del danno del mancato preavviso che corrisponde ai giorni del mancato preavviso, quindi 30 +30 non avevi letto? nel 99,99 per cento dei casi nessuno fa causa naturalmente per una cosa cos? essendo gi? previsto una sorta di risarcimento danni ma non si sa mai. Certo sono soldi per quello dicevo parlane con il nuovo datore di lavoro. Auguri patrizia cgil

  • Mike

    14/12/2010 - 9:10

    PER PATRIZIA: Ho chiamato la CGIL della provincia e mi hanno detto che il mio datore di lavoro per le dimissioni immediate potrebbe richiedermi i danni causati dal mancato preavviso di 30 giorni quindi oltre ai 30 giorni fatidici potrebbe farmi causa per danni inerenti al mio non operato ? possibile? Fammi sapere

  • patrizia cgil

    12/12/2010 - 21:16

    caro mike, dipende che italiano hai usato nella raccomandata al 16 intenderei 16 compreso forse dovevi essere pi? chiaro. Non possono assolutamente decidere di non pagarti lo stipendio , quindi lo stipendio di novembre devono dartelo subito. Poi visto che la 13 la si da il 20 di dicembre di solito e siamo in presenza di dimissioni , secondo me ti daranno tutto insieme tfr competenze ratei di permessi ferie maturati e non goduti e dodicesime di 13 e 14 , hanno tempo 1 mese per liquidare le tue spettanze, tolto ovviamente il mancato preavviso . Hai fatto male a compensare permessi con straordinario non ti sei fatto pagare il 15 % di maggiorazione. E' un gran pasticcio e mi pare che comunque avrai dei problemi e i conteggi non saranno cos? ineccepibili, ti ripeto vai in sindacato e fatti controllare tutte le tue cose. patrizia cgil

  • Mike

    11/12/2010 - 16:16

    PER PATRIZIA URGENTE: Sabato ho inviato la raccomandata con ricevuta di ritorno al mio studio per dare le mie dimissioni immediate al 16 dicembre 2010, ma io il 16 ci devo andare a lavoro o smetto il 15? Per quanto riguarda la 13? mensilit? quando me la devono pagare? E lo stipendio di Novembre possono rifiutarsi a pagarmelo visto che oggi ? 11 e non ho ancora ricevuto niente? Nel conteggio finale delle mie spettanze posso farmici inserire i ROL che non ho usufruito in questi 5 anni ( circa 200) che non mi sono stati mai segnalati in busta paga? Io i permessi che ho preso nei vari anni li ho sempre compensati dalle ore di straordinario che ho sempre fatto e ho dei prospetti per ogni mese?Fammi sapere ? urgente?..grazie 1000?.

  • patrizia cgil

    10/12/2010 - 19:03

    per mike, puoi dare liberamente le dimissioni senza preavviso, solo che lo studio pu? trattenersi come risarcimento danni il mancato preavviso che corrisponde ai giorni che avresti dovuto dare il preavviso (a seconda del livello e anzianit? variano i giorni, da 20 giorni a 40) per adrianna: la cassa integrazione ? una sospensione del lavoro l'indennit? ? pagata dall'inps , la deve chiedere il datore di lavoro, ma non mi sembra questo il caso? per la disoccupazione bisogna essere senza lavoro,il sindacato ti ha consigliato bene perch? la disoccupazione ordinaria piena si prende con il licenziamento , inoltre se il licenziamento non ? per giusta causa si pu? impugnare. Sei in una situazione difficile, ci sono poche vie di uscita , sei seguita dal sindacato continua cos?, se non ce la fai pi? continua con la malattia finch? puoi e poi chiedi magari di inziare una trattativa per un licenziamento concordato magari con un risarcimento. Non conosco la situazione e quindi ? meglio se ti affidi al sindacato. ciao e auguri davvero patrizia cgil

  • MIke

    10/12/2010 - 15:50

    PER PATRIZIA URGENTE: Devo dare le dimissioni immediate altrimenti perdo un lavoro molto molto redditizio lavoro presso uno studio professionale quanto perdo in soldoni? Mi comporta qualcosa dal punto di vista lavorativo curriculum ecc?? Mi possono dire che non accettano le dimissioni immediate? fammi sapere grazie 1000.

  • Adrianna

    10/12/2010 - 14:21

    per Patrizia, infatti lo studio non mi ha mai parlato della mobilita (sono io che mi sto informando) quindi niente indennita?.. e riguardo alla cassa integrazione o disoccupazione qual e la differenza? Sono gia stata dove dal sindacato ma mi hanno detto di andare a lavorare, sono andata un giorno ed e stato di inferno ed adesso sono in malattia?.. mi hanno detto di aspettare a ricevere la lettera di licenziamento e provvederano ad impugnarlo?.

  • Mike

    10/12/2010 - 10:29

    Una domanda: se io do le dimissioni immediate con lettera raccomandata 1 e ricevuta di ritorno scrivendo il giorno 17/12/2010 io lo devo lavorare come ultimo giorno? Il luned? seguente posso essere assunto presso l'altra azienda o ci sono problemi?

  • patrizia

    09/12/2010 - 18:56

    per adrianna: ? meglio se vai subito in sindacato per cercare di tutelarti. Sicuramente non ti avranno parlato della mobilit? (abbiamo solo il diritto di essere iscritte nelle liste) magari di cassa integrazione? si avete diritto alla disoccupazione. Non cercate di fare da sole andate in sindacato subito e auguri per mike: non si perde nessun diritto. Rol ed ex festivit? se non goduti devono essere pagati in caso di licenziamento o di dimissioni devono essere pagati E' impossibile che non compaiono in busta paga DEVONO ESSERCI chiedi spiegazioni al consulente e vai in sindacato per farti tutelare ciao patrizia cgil

  • Mike

    09/12/2010 - 9:58

    Ma da dove posso fare le domande da qui va bene?

  • Mike

    09/12/2010 - 9:57

    Buongiorno una domanda: lavoro da pi? di 5 anni presso uno studio professionale e non ho mai utilizzato di rol o permessi e in busta paga non ci sono segnati: dopo quanto li perdo? Se do le dimissioni immediate posso compensare il mese che perdo con i 5 anni di permessi visto che so circa 200 ore? Fatemi sapere grazie.

  • Adrianna

    08/12/2010 - 18:59

    lo studio dove lavoro hanno intenzioni di lasciarci a casa alcune dipendenti me compresa? ci hanno anticipato che ci mettera in mobilita ma mi pare aver letto da qualche parte che la mobilita non spetta ai dipendenti degli studi professionali, mi potete confermare se questo e vero? Ma ci spetta o non anche indennita di disoccupazione (quella di 8 mesi credo)?

  • Clara

    07/12/2010 - 11:25

    Per Ste e Patrizia: anch'io ho appena fatto la registrazione dello studio a Fonte. Non trovando i miei dati ho telefonato a Fonte e mi hanno spiegato che il passaggio dei dati da Previprof a Fonte verr? fatta durante il mese di dicembre/primi di gennaio. Comunque i pagamenti sono trimestrali, quindi il primo versamento lo dovremo fare a gennaio e poi ad aprile, luglio e ottobre. Speriamo bene.

  • patrizia

    06/12/2010 - 19:19

    scusate il ritardo! per maddy : non c'? una norma contrattuale che regoli questi casi mi spiace. Dovrai trattare, auguri. per ste: la pass. per accedere alla tua posizione personale dovrebbe arrivarti da Fonte,magari funziona lostesso la pass di previprof prova.Non cambia nulla c'? solo il passaggio da previprof a fonte rimane tutto com'?. In ogni caso la prossima settimana procedo per me e quindi se ci sono cose particolare da fare te lo scriver? qui sul blog! patrizia cgil

  • Ste

    03/12/2010 - 12:40

    ciao a tutte. sono alle prese con il passaggio da previprof a Fonte. tramite il sito del fonte lo studio ha fatto la nuova iscrizione ed mandato la pw per accedere ed inviare le distinte. ma io mi domandavo, come faccio io ad accedere come aderente e vedere la mia posizione? dove mi registro? Inoltre, nel passaggio vengono mantenute le percentuali di accantonamento sia del datore che mie (io avevo variato la % aumentandola un pochino)? perche nel foglio che ho ricevuto da compilare e rispedire al Previprof non c'era da indicare la mia %?. grazie!

  • Maddy

    03/12/2010 - 10:35

    Cara Patrizia, vorrei un consiglio?lavoro in uno studio professionale part-time pomeridiano;sono 3 anni che faccio richiesta per lavorare il mattino(per me molto pi? comodo avendo bimbi che vanno a scuola), visto che le altre mie colleghe lo fanno tutte.Ma dopo tante promesse, non ottengo nulla.Per di pi? ho chiesto di tornare ad un fulltime, ma neanche quello perch? sono in et? ?fertile? e quindi sostituire una persona che lavora 8 ore ? pi? difficile che sostituirne una che ne lavora 4?Come posso muovermi?Da contratto non mi sembra che il datore sia obbligato a soddisfare le mie richieste?grazie

  • patrizia

    01/12/2010 - 16:14

    non lo hai trovato perch? non c'?, se lo studio ? sotto i 15 dipendenti si fa riferimento ai risarcimenti della legge sui licenziamenti individuali da 1 a 6 mensilit?.Poi dipende dal potere contrattuala , va in sindacato e fai trattare loro, sarai pi? tutelata ciao auguri patrizia

  • Adrianna

    01/12/2010 - 13:08

    volevo sapere se nel nostro contratto ce qualche indicazione o parametri per un calcolo di un incentivo all'esodo??? L'ho cercata e non ho trovato niente?..

  • patrizia

    30/11/2010 - 18:52

    cara roberta, hai ragione tu , una cosa sono le ex festivit? e un'altra sono le 40 ore di rol, , controlla in busta paga devono esserci tre colonnine in basso : ferie/rol/ex festivit? ciao patrizia cgil

  • Roberta

    30/11/2010 - 15:46

    Il mio consulente del lavoro mi dice che non ho ore di permesso che mi spettano per contratto in quanto le ex festivit? (art. 94) mi vengono retribuite. Ma i permessi che vengono indicati nell'art. 87 (40 ore) a cosa si riferiscono allora? Grazie

  • patrizia

    30/11/2010 - 10:06

    cara cate , si ? cos? 100% il giorno dell'infortunio 60% per i tre giorni successivi dal quarto giorno 75% ciao patrizia

  • cate

    29/11/2010 - 12:14

    lavoro presso uno studio professionale sono stata a casa 15gg per infortunio INAIL?la mia retribuzione ? inferiore alle precedenti, ho parlato con il consulente del lavoro e mi ha detto che la retribuzione durante l'infortunio non ? al 100% ? vera questa cosa? grazie per l'aiuto

  • Ale

    29/11/2010 - 0:41

    Grazie per le informazioni?anche se non sono molto incoraggianti. Lo so che avrei dovuto andare prima dal sindacato, ma nessuno si aspettava un epilogo di questo genere e in maniera tanto repentina. Incrocio le dita?per me.. Ale

  • Nicoletta

    28/11/2010 - 22:05

    grazie mille Nicoletta, e hai ragione continuiamo e continuate cos?!!!!! complimenti ancora!!

  • patrizia cgil

    28/11/2010 - 21:41

    cara ale, domani corri in sindacato , dovevi andarci.. ieri. Spiace umanamente per il tuo datore di lavoro ma la situazione che si sta delineando ? per te un grosso problema. Il fondo inps di cui ti hanno parlato risponde per i falliti e neanche per tutti e i professionisti non falliscono chiudono e basta , quindi per noi rispondono gli eredi e se questi rinunciano all'eredit? il tuo credito non lo paga nessuno. Allora va in sindacato e cerca, con il loro aiuto, di iniziare da subito una trattativa per portare a casa pi? soldi che puoi ora. Naturalmente avresti diritto a tutte le tue competenze ferie e rol non goduti anche se del 2009. Se c'? un problema da subito puoi accedere anche alla cassa integrazione in deroga,per la disoccupazione si ne avrai diritto ci sono dei requisiti naturalmente , a grandi linee dura 7 mesi 12 per gli over 50, l'indennit? ? al 60% lordi, dovrai avere la lettera di licenziamento non dimetterti tu se non per giusta causa. Anche di questo parlane subito in sindacato. Auguri ne avrai bisogno. per nicoletta: in facoltativa non si matura ne tfr ne ferie ne rol ne 13 e 14. Possono esserci delle sentenze che dicono il contrario su qualche causa ma fanno giurisprudenza e si possono usare appunto se si fa causa. hai ragione il blog ? molto bello, ? stato costruito da una lavoratrice e gestito da lavoratrici io stessa non sono un funzionario sindacale ma lavoro in uno studio, il sindacato ci ha dato lo spazio per farlo. Miriamo alla partecipazione non all'uso passivo di informazioni quindi .. continuiamo cos? insieme anche a te e tutti quelli che vorranno questo ? sindacato Attenzione alle informazioni ricavate qui e l?, per avere informazioni corrette andate in sindacato patrizia cgil

  • Ale

    27/11/2010 - 3:20

    Ciao a tutti. Purtroppo il mio datore di lavoro ? in fin di vita. Sono ovviamente dispiaciutissima perch? lavoro per lui da molto tempo. Per? sono anche molto preoccupata per me. Avrei bisogno per cortesia di qualche informazione. Ho diritto all'indennit? di disoccupazione? Per quanto tempo? A quanto ammonta? Avevo letto 60% dell'ultimo stipendio, ma netto o lordo? Con l'ultimo stipendio erogato dovranno essere pagate anche ferie, permessi, ex festivit? non goduti. Lui ? malato da tempo ed essendo l'unica impiegata ho ancora ferie del 2009, possono essere ancora pagate?. Per quel che riguarda il TFR: qualcuno mi ha detto che se gli eredi rinunciano all'eredit? (lui ? parecchio indebitato), dovr? attendere che mi venga erogato da un fondo speciale Inps. E' vero? Se invece me lo pagheranno gli eredi ? vero che hanno sei mesi di tempo? Vi ringrazio per le prezione informazioni che mi darete. Ale

  • Nicoletta

    26/11/2010 - 22:08

    ciao!! per prima cosa il blog ? davvero bellissimo!!!!!! complimenti!! ora espongo il mio quesito! la mia domanda ? semplice: durante la maternit? facoltativa matura il tfr? il ccnl studi professionali dice chiaramente che non matura in questo settore ma ci sono discussioni controversie e note di cassazzione che ribadiscono invece che dovrebbe maturare anche se il contratto dice ci?. mi potete illuminare? un grazie e continuate cos?!!!

  • patrizia

    26/11/2010 - 17:23

    si sommano ciao patrizia

  • SASA

    26/11/2010 - 11:35

    Domanda sui permessi di studio..quanti ne spettano in tutto all'anno perch? leggendo il ccnl Studi Professionali l'art.23 cita: -punto c) permessi retributi i giorni delle prove di esame e i due giorni preced.la sessione -punto d) concess.perm.retributi pari a 40 ore annue Ma i punti c) e d) sono distinti oppure le 40 ore annue sono comprese nel punto d)?

  • patrizia

    26/11/2010 - 10:51

    in caso di licenziamento quello che rimane da godere di ferie e permessi ex festivit? verr? pagato con le competenze di fine rapporto ciao e auguri patrizia

  • vi na

    26/11/2010 - 10:26

    SONO VINA E CHIEDO: DOVENDO FARE TUTTE LE ORE DI FERIE DI ROL E DI PERMESSI ENTRO DICEMBRE 2010 (HO LETTERA DI LICENZIAMENTO AL 31/12) COSA E' meglio segnare sul foglio paga per( se non riesco a fare tutto) avere eventualemnte pagato? grazie grazie

  • patrizia

    24/11/2010 - 18:55

    cara nancy, il forum era purtroppo ingestibile troppi ?pirati? come vedi il blog c'? anzi doppio, ? vero bisogna scorrere ma non mi paiono difficolt? cos? grosse da non trovarci cosa dici? i sindacati sono 3 cisl uil cgil, il sito ? della filcams cgil se vuoi andare alla filcams di bologna devi andare sul sito della filcams (logo rosso) sul sito madre dove siamo appare l'italia e clicchi bologna e ti compaiono tutti i riferimenti ciao ! patrizia cgil

  • Nancy

    24/11/2010 - 12:21

    Cara Patrizia, provo ad esporti i problemi riscontrati da me, da quando ? attivo il nuovo sito.Premetto che io prima lasciavo i commenti su impiegate.org. Non ho pi? trovato il blog e quindi l? sono stati i primi problemi di barcamenarmi nel nuovo sito.Finalmente entro in -iscussioni varie- ma non trovo come comunicare in quanto, fino a quando non si invia un primo commento, la pagina si apre dall'inizio e devi scorrere in gi? gi? gi? con il mouse tutti i vari interventi (che sono tanti) per trovare finalmente la sezione dedicata a ?invia un commento'. Quindi io scorrevo in gi? un po', leggendo le varie discussioni, ma poi lasciavo perdere e non riuscivo a trovare dove intervenire.Questo ? stato il problema maggiore riscontrato. Ne approfitto per chiederti informazioni su dove posso rivolgermi a Bologna per iscrivermi al sindacato (credo ci siano vari sindacati, no?) Grazie

  • patrizia

    24/11/2010 - 10:35

    sul sito madre, come vedi c'? la pagina dedicata alle trattative, puoi lasciare la tua mail e ti verr? spedita una mail di aggiornamento. In ogni caso l'ultimo incontro tecnico, quindi non di trattativa, ? stato l 27.10 , stiamo aspettando la fissazione di un nuovo incontro, tieni presente che le trattative per un contratto sono complesse e hanno i loro tempi. Lo dico sempre e sar? noiosa ma ? il caso di esserlo che il ruolo dei lavoratori deve essere attivo e non quello di aspettare novit? quindi andiamo in sindacato come fanno tutti i lavoratori ciao patrizia cigl

  • Ania

    23/11/2010 - 19:57

    Scusate, ma del rinnovo del nostro contratto non si sa pi? nulla? Grazie

  • patrizia

    23/11/2010 - 10:55

    dovevo due risposte: cadiprof: ho visto il massimale sulle visite odontiatriche ? di 60,00, non ? che la fattura che avevi era precedente alla modifica del piano sanitario? telefona al numero verde e chiedi spiegazioni, da quello che so rispondono sempre sar? stato un caso. fonte: ? arrivata agli studi una circolare di comunicazione del passaggio di previprof a fonte: c'? un termine entro il quale il lavoratore pu? scegliere altre forme di fondo pensione se tace ? il passaggio ? automatico quindi informatevi, poi lo studio deve accreditarsi di nuovo a fonte e fonte manda la pass. per accedere al programma per fare i versamenti. Io l'ho gi? fatto e dal 16.11 verser? a fonte se ci sono problemi chiedetemi pure. E' vero Jimmy ho notato che ho parlato di fondoest per fonte, alle volte la fretta batte in testa? ciao patrizia cgil

  • lucy

    22/11/2010 - 22:17

    per gli spazi l'unica ? mettere le cose in chiaro fin da subito,togliere qnt di strettamente personale a cui si tiene,e dividere bene gli spazi,un cassetto per uno della scrivania e altri in comune. ? una brutta situazione lo so..

  • patrizia cgil

    22/11/2010 - 19:33

    risposte: nancy si me lo sto domandando il perch? ci siano pochi commenti sul sito , non dovrebbero esserci problemi perch? il sito ? sempre lostesso abbiamo solo eliminato il forum che dava problemi enormi di gestione perch? non aveva filtri, datemi un aiuto voi a capire, perch? dici che hai fatto fatica a trovarci? il sito ha sempre lo stesso indirizzo qual'? il problemo? vina. hai la mia et? e capisco la situazione in cui sei. l'unica cosa che posso consigliarti ? di andare in sindacato immediatamente , puoi impugnare il licenziamento, ma appunto provare a chiedere l'applicazione della cassa integrazione, non si capisce perch? no .. appare appunto una scusa. Va alla filcams della tua citt? non perdere tempo. Per gli spazi: ? un p? complicato non ci sono leggi che impongono la buona educazione.. dovresti vedere se qualcosa sulle norme di sicurezza ma mi pare difficile. ciao patrizia cgil ps grazie per i complimenti fanno piacere

  • patrizia cgil

    22/11/2010 - 19:21

    ciao lucy ! ? un piacere ritrovarti! patrizia cgil

  • lucy

    20/11/2010 - 23:28

    jimmy lo sai che io abito dalle parti della fiera??!!da casa mia la vedo e sento le musiche a volte?.in linea d'aria saranno 5/6 km

  • lucy

    20/11/2010 - 23:26

    cuc?!!! ciao ragazze/i mi sa che mi mancate un po'?

  • Nancy

    18/11/2010 - 12:22

    ? vi chiedete perch? ? meno ?vivo? l'angolo dei commenti? perch?, per esempio, io da quando ? cambiato il sito ho faticato a ritrovarvi e a sapermi destreggiare nuovamente nel nuovo? questa ? la prima volta che scrivo e .. vediamo se riesco! Un saluto a tutti e GRAZIE soprattutto alla professionalit? di Patrizia

  • vi na

    16/11/2010 - 12:11

    buongiorno al 31/12 sono licenziata per cause: carenza di lavoro ( ho 54 anni non vi dico che problemi!!) i miei titolari(sono l'unica dipendnete) non vogliono chiedere la cassa integrazione in deroga a cui avrei diritto perch? per il prossimo anno non sanno se lo studio associato va avanti o si dividono. Visto che la domanda la farebbero ora perch? mi danno questa scusa per non farlo? per me sarebbe una manna del cielo perch? prima di intervenire la disoccupazione avrei altri 6 mesi in cui mi andrebbero avanti i contributi figurativi(mi mancano due anni e mezzo per i 35) a parte i soldi che pur essendo pochi (ho uno stipendio di 600 euro per cui la cassa andrebbe calcolata in proporzione) certo non li disdegno!!!! Sono sconfortata grazie per una risposta.

  • antonella

    15/11/2010 - 19:25

    Ciao a tutte. Mi sembrava di aver inserito una richiesta di informazioni, ma probabilmente ho sbagliato ad inviarla. Chiedevo a qualcuna che se ne intende, come ? possibile tutelare lo spazio personale in ufficio. Lavoro presso uno studio associato e a breve verranno nei locali altri professionisti non associati con il proprio personale. Dato che non ci sono scrivani sufficienti per tutte, dovr? dividere la scrivania, il pc, ecc? con un'altra impiegata, che non svolger? il mio tipo di lavoro e nemmeno per lo stesso datore di lavoro; io al mattino, lei al pomeriggio, dato che facciamo entrambe part time. La cosa al pensiero mi da un p? fastidio dato che dopo un p? di anni come succede, mi sono personalizzata la scrivania, nei cassetti ho sistemato tutto ci? che mi serve per il lavoro e anche altre cose personali, come si pu? tutelare i propri spazi, miei e anche dell'altra impiegata che mi auguro non sia prepotente? Grazie. Anto

  • jimmy

    15/11/2010 - 8:42

    ciao pat?. in effetti in precedenza il sito era + ?vivo?, arrivavano anche una mezza dozzina di msg.al giorno, a volte banali e ripetitivi, ma almeno c'era + partecipazione. ma prima forse era + facile arrivarci di adesso. fammi finire un p? di liquidazioni iva, acconti novembrini, ici ed acconti iva e poi si riparte. ah sett.prox devo anche partecipare ad una fiera a rho-mi?. che tristezza, mi sento un imbonitore non essendone minimamente capace. buona giornata j-mi

  • patrizia

    12/11/2010 - 18:56

    ciao jimmy che piacere leggere una voce amica! come va? mi pare abbiamo parlato sempre di fonte , non ? cos?? in questo caso comunque facciamo ammenda il fondo pensione ? fonte. Frequentaci? con il cambio del sito si ? un p? ammosciato il forum eppure siamo sempre le stesse, secondo te perch?? Come vedi c'? il blog per le opinioni sula piattaforma e le trattative paratecipa anche tu! ciao patrizia

  • jimmy

    11/11/2010 - 16:47

    ohhh vi ho ritrovate. il fondo est ? l'equivalente di cadiprof. per previprof c'? il fondo fon.te. forse avete fatto un p? di confusione in questi ultimi tempi. un bacione jimmy-mi

  • Ania

    09/11/2010 - 19:37

    e il nostro contratto?? a quando il nuovo incontro??

  • gabriele

    08/11/2010 - 18:40

    Ciao, qualcuno di voi si ? iscritto/a al fondo Fon.te?

  • Gabriele

    05/11/2010 - 18:05

    Ciao a tutti/tutte, qualcuno ? riuscito ad iscriversi al nuovo fondo FON.TE?

  • patrizia

    05/11/2010 - 12:09

    cara sabri, hai mandato al nazionale la tua mail attraverso il sito? fallo e ti arriveranno le mail di aggiornamento. Comunque ragazze attenzione il sindacato ? partecipazione non ? servizio , quindi ? vero che abbiamo attivato questo servizio delle mail ma questo non significa limitarsi a chiedere gli aggiornamenti .. questi ragionamenti li abbiamo fatti molte volte ma ? bene ricordare sempre di cosa stiamo parlando ok ? ciao patrizia cgil ps l'incontro del 27 ottobre ? stato un incontro ristretto tecnico interlocutorio non ? stato deciso nulla aspettiamo comunicazioni per il nuovo incontro

  • SABRY

    05/11/2010 - 8:09

    Appena ci sono notizie in merito al rinnovo del contratto degli studi professionali gradirei essere inormata via e-mail. Grazie

  • patrizia cgil

    21/10/2010 - 20:26

    cara federica, il comporto ? quel periodo di malattia ulteriore di 120 giorni, olre ai 180, in cui non c'? retribuzione ma l'obbligo della conservazione del posto di lavoro. ciao ! patrizia cgil

  • Federica

    20/10/2010 - 13:04

    Grazie Patrizia, era quello che volevo sapere! Ma?per comporto cosa vorresti dire? Sono totalmente ignorante in materia!

  • ANGELA

    17/10/2010 - 14:40

    avrei bisogno di contattare ANGELA di FIRENZE, sono anni che non rientro in questo sito e mi sono un po' persa?.troppe novit? e non mi so destreggiare. Il mio indirizzo di p.e. ? angelina.c@virgilio.it se fosse cos? gentile da contattarmi le sarei davvero molto grata. Grazie, Angela

  • patrizia cgil

    15/10/2010 - 15:11

    cara federica i primi 3 giorni sono detti di "carenza" e sono pagati al 100% dal 4 al 20 giorno 75% dal 21 giorno in poi al 100%. Non so se volevi sapere solo questo ma anche qualcosa sul comporto? ciao e grazie del gentile scalda il cuore! patrizia

  • Federica

    14/10/2010 - 14:09

    Gentile Patrizia, come viene calcolata la malattia negli studi professionali? Grazie, Federica.

  • patrizia cgil

    12/10/2010 - 9:30

    il 6 ottobre non c'? stato una trattativa ma un incontro tecnico tra le parti per approfondire alcuni temi. Quindi non si ? ?trattato? , aspettiamo la nuova data. Lascia sul blog della filcams la tua mail e la filcams ti mander? gli aggiornamenti. ciao patrizia

  • carmen

    11/10/2010 - 14:39

    Da che mi risulta, non ci sono notizie. Ciao e buon lavoro Carmen

  • MARIELLA

    11/10/2010 - 12:46

    QUALCUNO HA NOTIZIE DELL'INCONTRO DEL 6/10/2010 PER IL CONTRATTO?OGGI E' L'11/10/10 E SUL SITO NON SONO RIUSCITA A TROVARE NULLA IN MERITO?scusate il maiuscolo oramai ho scritto ? MARI-to

  • patrizia cgil

    01/10/2010 - 17:50

    a proposito di fondi , visto che le nuove adesioni si faranno a fondoest. NOn avete mai pensato che c'? anche un motivo in pi? per noi nell'aderire ai fondi pensioni? Non avete mai pensato che i professionisti non falliscono e quindi se lo studio chiude e non ci viene dato il TFR non abbiamo armi per tutelarci se non la causa? Ho sentito tantissime ragazze che, licenziate, hanno dovuto affrontare difficolt? immense per avere il TFR e quindi .. meglio nei fondi li almeno sono sicuri non credete? patrizia cgil

  • Blog Admin

    23/09/2010 - 9:03

    Ho ricevuto l'articolo di cui parlavi ma non riesco a pubblicarlo qui, adesso provo a metterlo su facebook. Comunque vedo che patrizia ti ha gi? risposto. Prontissima e attenta come sempre. Angela Firenze

  • mariella

    22/09/2010 - 11:58

    Grazie Patrizia ho sentito anch'io stamattina telefonicamente previprof e mi hanno spiegato quanto anche tu hai scritto , stanno predisponendo il passaggio nel fondo previdenziale del commercio, non perderemo i nostri soldi e devo dire che forse e' meglio cosi' perch?' e' un fondo che conosco ed ha molti iscritti e probabilmente saremo piu' tutelati. Magari fossimo in tutto con il commercio, anche con il contratto di lavoro, almeno conteremmo di piu', benche' richiesto piu' volte sembra che su questo campo non ci vogliano accogliere o forse i nostri datori preferiscono un contratto degli studi meno oneroso.mariella-to

  • patrizia cgil

    21/09/2010 - 17:59

    cara federica , il patrono ? festivo se lavori mezza giornata ti deve essere pagato straordinario festivo , la mezza giornata non deve essere di permesso ma festa e basta ciao patrizia cgil

  • patrizia cgil

    21/09/2010 - 17:56

    previprof: i fondi contrattuali non falliscono, chiudono su indicazione di covip (ente che vigila sui fondi) e previprof non ? il solo , chiudono solo perch? ci sono pochi aderenti, nel caso di previprof: 600 , quindi il mancato obiettivo ? colpa dei lavoratori della nostra categoria che non hanno aderito, certamente la congiuntura economica ha spaventato e quasi tutti hanno tenuto il TFR in studio, secondo me sbagliando. Non succede nulla e non dobbiamo fare nulla (me compresa visto che sono iscritta a previprof) state tranquillissime perch? previprof confluir? in fondo est che ? il fondo del commercio dove doveva andare da subito se i professionisti non si fossero incaponiniti a fare un fondo di categoria. Fondo est ? un fondo grande e gi? collaudato da tempo , tutte le nostre posizioni verranno trasferite a fondo est, tornare indieto dalla scelta non si pu? a meno che non cambi la legge. Versate come sempre poi previprof dar? le indicazioni per passaggio di fondo. Non si perde nulla , ci sono anch'io iscritta quindi.. se sono tranquilla io dovete esserlo anche voi, vi aggiorner?. patrizia cgil

  • Blog Admin

    21/09/2010 - 16:41

    Puoi spedire l'articolo a me su impiegatetoscana@yahoo.it che lo pubblico.

  • Federica

    21/09/2010 - 15:14

    Gentile Patrizia, sono impiegata in uno studio professionale. Se il giorno del patrono lo studio rimane aperto ed io chiedo 1/2 giornata di permesso, come mi viene pagata quella giornata? Grazie, Federica.

  • mariella

    20/09/2010 - 13:15

    Vorrei allegare un articolo uscito sul sole 24 ore sabato 18/09/2010 il titolo e' "Previprof chiude" qualcuno mi indica come fare? inoltre sono preoccupata per i soldi versati a previprof che fine faranno ci verranno resi ? secondo l'articolo e' stato nominato un liquidatore del fondo noi come ci tuteliamo, cosa dobbiamo fare questo mese versiamo o sospendiamo i versamenti? e potremo in seguito ritornare a tenere il tfr in studio visto che il fdo Previprof ha fallito il suo obiettivo? grazie se qualcuno sa dirmi come ci dobbiamo comportare. mariella

  • patrizia cgil

    19/09/2010 - 20:43

    Ti consiglio di andare all'inps per vedere se puoi usare la facoltativa in questo modo. ho sentito altre persone che usavano la facoltativa in questo modo io ho delle riserve mi sembra molto difficile. La sostituzione di maternit? pu? anche essere prolungata per un periodo. patrizia cgil

  • Stefania

    10/09/2010 - 18:22

    salve a tutti. avrei bisogno di una info riguardo alla maternit? facoltativa. nello specifico, usufruendone in modo frazionato cio? lavorando 3 giorni e scalando gli altri 2 dalla facoltativa, il datore pu? sostituirmi sempre con le agevolazioni della sostituzione maternit? cos? come ? stato per l'obbligatoria o la sostituzione maternit? decade appena rientro a lavoro e non pu? pi? esere fatta? inoltre per non scalare dalla facoltativa il sabato e la domenica devo per forza lavorare il lunedi e il venerdi? scusate la lunghezza! grazie!

  • Elena

    10/05/2010 - 17:51

    Salve, sono in malattia per due giorni, sicuramente non la prolungher? oltre, ? obbligatorio mandare il certificato all'INPS anche per malattia da 1 a 3 giorni? Se non sbaglio ? il datore di lavoro che la paga e non l'INPS. Grazie

  • patrizia cgil

    14/10/2009 - 19:53

    cara sasa, ? un p? lungo e complesso da spiegare. Sono risorse pubbliche e quindi soggette ad una gestione un p? macchinosa. Fai cos?, qui sul blog c'? un area fondoprofessioni, spieghiamo cos'? il fondo e come funziona. Leggilo. Poi va sul sito del fondo e troverai l'ultimo bando. Vedrai che ci sono 2 possibilit? seminari o corsi ( 19 corsi organizzati da societ? certificate 2) e la formazione individuale a richiesta). Poi mi chiedi tutti i chiarimenti che vuoi ok? Per sapere se ci sono corsi a genova conviente telefonare al fondo o mandare una mail e chiederlo ciao patrizia cgil

  • SASA

    14/10/2009 - 12:10

    Vi chiedo invece se qualcuno s? dirmi come ci si deve organizzare a Genova per fare corsi di aggiornamento per i dipendenti degli studi professionali. Riferito a contabilit? e paghe. Noi abbiamo gi? pagato il contributo che ci da diritto ai corsi ma non ho capito ancora come funziona il meccanismo.

  • Erika

    24/09/2009 - 9:47

    Quesito per Patrizia: nel nostro ufficio da qualche mese ? stato messo in uso un dispositivo per poter ?timbrare? al fine di ?monitorare? le entrate e le uscite. Oltre allo stress mentale dato da questo sistema c'? anche l'inconveniente che non siamo in grado di verificare se abbiamo eseguito la timbratura! Quello che volevo sapere ? se ? prevista una tolleranza sull'orario (es. devo entrate alle 8.30 ed entro alle 8.32?cosa succede? quanto mi verr? decurtato dallo stipendio?). So che ? abbastanza assurdo ma?e cos?!!! Ciao e grazie!!!

  • trasferimento

    18/09/2009 - 15:21

    Sono dipendente di uno studio professionale che ha sede nella cittadina in cui risiedo. Il mio titolare ? proprietario di una societ? che si trova in un'altro comune e dove spesso mi reco per redigere la contabili?. L'impiegata di questa societ?, presto si assenter? per maternit?, possono spostare me in sostituzione? e se si sono obbligata ad accettare tale trasferimento? Per me comporterebbe non pochi problemi nella gestione della famiglia (nella pausa pranzo faccio mille cose?.)

  • Elena

    09/09/2009 - 13:25

    Ciao! sono un'impiegata di 26 anni, con i primi di ottobre finir? i quattro anni di apprendistato presso un commercilista, stamattina sono andata a chiedere al mio datore di lavoro se aveva intenzione di rinnovarmi il contratto a tempo indeterminato, lui mi ha detto che forse c'? la possibilit? di fare un altro anno di apprendistato. E' vera questa cosa? L'apprendistato non dura quattro anni?

  • Nicole

    08/09/2009 - 10:33

    Buongiorno, mi ? capitato di assentarmi per malattia per 2 giorni (giovedi e venerdi). Il medico mi ha chiesto se mi serviva il certificato fino a sabato (ovviamente il ?torcicollo? non si risolve in 2 giorni?ma lunedi ?dovevo? tornare in ufficio), io me lo sono fatta fare x i soli giorni lavorativi (giovedi+venerdi). Ora mi chiedo se in questo caso mi sarebbe stata pagato anche il sabato se presente nel certificato (?dato che per il conteggio delle ferie il sabato conta 1 giorno!)?grazie! buona giornata

  • patrizia cgil

    06/09/2009 - 21:05

    ottima idea elena grazie , giro a lucy la tua proposta e lei sar? sicuramente d'accordo visto che ? mamma anche lei.. ciao patrizia cgil

  • Elena Bologna

    04/09/2009 - 17:04

    Ciao Ragazze, sono appena uscita dalla maternit? obbligatoria,facoltativa?dimissioni ecc. ecc. Ho visto che ricercare informazioni in internet non sempre ? facile e si trova di tutto e il contrario di tutto. Molte volte mi sono basata sui vostri suggerimenti, altre ho fatto di testa mia?sbagliando ma imparando! Vorrei suggerire alle ragazze che gestiscono il sito di creare una sottocartella con i problemi legati alla maternit? (la maggioranza di noi ? donna? pu? sempre tornare utile!): ? un periodo delicato in cui non sempre ? facile avere idee e risposte chiare su cosa ? previsto dal contratto ecc. Spero si possa fare. Io nel mio piccolo mi metto a dispozione. Grazie a tutte Elena

  • stanca e delusa

    30/07/2009 - 13:29

    Buongiorno Patrizia, ritorno a chiederle informazioni per la mia questione lavorativa. so x certo che ? in arrivo una lettera di contestazioni che penso riguardi una sorta di rapportino giornaliero che ogni giorno noi dpendenti dello Studio compiliamo x indicare i ?compiti? svolti in ufficio (ai fini soprattutto della parcellazione). non conosco ovviamente la contestazione che verr? indicata ma volevo chiederLe se, nel nostro contratto, ? prevista la compilazione di un rapportino di questo tipo e se la sua errata o incompleta compilazione pu? giustificare eventuali sanzioni disciplinari. La ringrazio anticipatamente per il Suo tempo ed il Suo prezioso aiuto

  • patrizia cgil

    22/07/2009 - 18:27

    si se cambi la distribuzione dell'orario di lavoro del tuo part-time patrizia cgil

  • Manuela

    22/07/2009 - 13:03

    Grazie Patrizia della conferma, non ho capito bene l'elasticit?, io faccio dalle 8.30 alle 14.30, mi ? capitato di fare le 6 ore di pomeriggio per comprire l'assenza di una collega, in quel caso avevo diritto al 10% in pi??e grazie ancora sei sempre gentilissima. Manuela

  • patrizia cgil

    21/07/2009 - 19:32

    cara manuela il lavoro straordinario in part-time si chiama supplementare ed ? pagato al 40% se cambi anche la distribuzione dell'orario (elasticit?) devono pagarti il 10% in pi? se fai l'uno e l'altro 40+10 = 50! ciao patrizia cgil

  • Manuela

    21/07/2009 - 13:58

    Mi chiamo Manuela, faccio un part-time al 75% (6 ore al giorno) ? giusto che agli straordinari mi venga corrisposta una maggiorazione del 15%? ad una mia collega che due anni fa faceva il 70% di part-time davano il 40%. Grazie mille

  • Sandy

    13/05/2009 - 11:21

    L'unica circolare che ho trovato riguardante l'RLS ? datata 12 marzo 2009 oppure un cumunicato congiunto del 2 aprile scorso e non si riferiscono a quanto ?postato? da marino. Sandy

  • Sandy

    13/05/2009 - 11:16

    Per cortesia potresti dirmi come arrivare alla circolare pubblicata dall'Inail? Ho setacciato il sito, ma non sono riuscita a trovarala. Grazie Sandy

  • patrizia cgil

    12/05/2009 - 19:40

    grazie tantissimo marino , nel sito inail c'? la circolare in queste condizioni rifiutatevi assolutamente, ? vero che non ci sono sanzioni penali per il lavoratore ma ? una responsabilit? comunque importante non ? una formalit?! il lavoratore DEVE segnalare le irregolarit? sulla sicurezza. Di questo passo cosa ti chiederanno? di fare verbali falsi che tutto bene? insomma non facciamoci ricattare. patrizia cgil

  • marino

    12/05/2009 - 12:11

    Questo ? quanto emerso a seguito di una riunione che l'Inail ha organizzato per poter chiarire alcuni aspetti relativi alla comunicazione del nominativo del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, (RLS). I punti principali: 1) Con l'introduzione nel ns. ordinamento del D.Lgs 81/2009 (nuovo Testo Unico sulla sicurezza nei luoghi di lavoro) il legislatore ha inteso estendere gli adempimenti relativi all'applicazione della normativa sulla sicurezza a tutte le aziende, anche quelle in cui vi sono solo soci che prestano l'attivit? lavorativa e non vi sono dipendenti. Pertanto, anche le ditte con un unico dipendente dovranno attivarsi per predisporre tutta la documentazione necessaria per essere in regola con gli obblighi previsti in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro; 2) La comunicazione telematica del nominato del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, da effettuarsi entro la data del 16/05/2009, riguarda unicamente le aziende in cui tale nomina ? avvenuta entro il 31/12/2008. Pertanto, le aziende che al 31/12/2008 non avevano un RLS non avranno alcun obbligo di comunicazione alla data del 16/05/2009; 3) Le aziende in cui non vi ? stata ancora la nomina del RLS, che deve risultare da un apposito verbale, potranno provvedere nel corso dell'anno 2009 ed effettuare la comunicazione telematica del relativo nominativo entro il 31/03/2010; 4) Nel caso in cui la nomina non avvenga, le medesime funzioni potranno essere svolte, per le imprese con meno di quindici dipendenti, da un Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriale (RLST), che sar? un delegato esterno all'azienda. Le funzioni svolte dal RLST comporteranno un costo annuo per l'azienda pari a 9,00 euro, circa, per ogni dipendente. Inoltre, si precisa, che per quelle aziende in cui non verr? effettuata alcuna nomina vi sar? l'obbligo di effettuare un versamento annuo pari a due ore lavorative per ogni dipendente, a favore di un Fondo di Sostegno. Le modalit? di funzionamento di tale fondo non sono per? ancora operative in quanto devono essere stabilite da un apposito decreto interministeriale; 5) Sia nel caso in cui sia eletto un RLS, sia nel caso di mancata nomina, tale circostanza dovr? essere attestata da un apposito verbale che dovr? essere conservato agli atti dell'azienda, in quanto potr? essere richiesto in caso di ispezioni; 6) Se in azienda vi ? un unico dipendente, questi pu? svolgere validamente i compiti di Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, previsti dall'art. 47 del D.Lgs 81/2009; 7) Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza sar? tenuto a frequentare un corso di formazione pari a 32 ore; 8) Si precisa che la persona incaricata di ricoprire il ruolo di Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza deve essere eletta dai lavoratori e, tale carica, non pu? essere in alcun modo assegnata unilateralmente dal datore di lavoro.

  • G-TO

    12/05/2009 - 8:31

    Ciao, mi vogliono nominare RLS, mi hanno detto che se proprio non voglio mi nominano adesso (per comunicare il nome entro il 16/5), poi do le dimissioni e nomineranno qualcun altro (purtroppo so gi? che non avverr?) ma la mia domanda ? l'RLS ha delle responsabilit? nel caso in cui lo studio non sia a norma o succeda qualcosa (tipo infortunio?). Mi hanno anche detto che ?per adesso? non mi faranno fare nessun corso, che se ci sar? una multa da pagare provveder? lo studio ? non ? che corro dei rischi io? Per cortesia non mi dite di rifiutare e di dire di nominare il rappresentante territoriali, ci ho gi? provato e mi ? stato risposto che considerato che nel nostro settore non esiste deve obbligatoriamente essere un dipendente e tocca a me Ciao e grazie per le risposte

  • patrizia cgil

    07/05/2009 - 19:43

    anche per me ? cos? e io infatti me ne sono occupata dando queste risposte in studio: facciamo il documento dei rischi, con indicato il responsabile per il pronto soccorso e per gli incendi e con indicato che l'Rls non c'? e che si incarica il respnsabile territoriale, la risposta deve arrivare dalle parti sociali non da te o dal tuo datore di lavoro. ok? ciao patrizia cgil ps naturalmente il 16 maggio il tuo studio deve essere a norma

  • Sandy

    07/05/2009 - 16:31

    Il mio problema finirebbe l?, se non avessi un capo che mi dice ?occupatene tu? 🙂 Sandy

  • patrizia cgil

    07/05/2009 - 9:42

    lo studio comunica al consulente che non ci sar? il responsabile per la sicurezza dei lavoratori e che tale funzione sar? ricoperta dal responsabile territoriale. Il tuo problema finisce l?, il problema ? delle parti sociali di categoria. Non cambiano invece gli obblighi dello studio nell'essere a norma ma anche questo non riguarda te, distingui le responsabilit? altrimenti rischi di prenderti delle responsabllit? che non sono tue. patrizia cgil

  • Sandy

    07/05/2009 - 9:21

    Comunque grazie millissime per le info. Buona giornata! Sandy

  • Sandy

    07/05/2009 - 9:19

    ?ma la comunicazione da fare scade il 15 maggio?9 giorni?ce la faranno mai? Ho dei seri dubbi. Sandy

  • patrizia cgil

    06/05/2009 - 19:36

    bis: non ci sono sanzioni penali a carico del dipendente nominato responsabile per la sicurezza ma ci sono a carico del datore di lavoro .. ciao

  • patrizia cgil

    06/05/2009 - 19:30

    sicurezza: Care ragazze , allora ho sentito il nazionale Filcams. Mi hanno dato queste precise indicazioni: - potete rifiutarvi di fare il responsabile sicurezza. Se non c'? una rappresentanza sindacale ? consigliabile non farlo. - Il datore di lavoro sentita l'indisponibilit? dei lavoratori deve incaricare un responsabile territoriale della sicurezza. Nel nostro settore ? molto complicato individuarlo perch? le relazioni sindacali bilaterali sono molto deboli. Ma non ? un nostro problema. Mi hanno anche informata che proprio in questi giorni stanno discutendo con la nostra controparte (confrofessioni) per affrontare l'applicazione della legge 81 e sopratutto la parte che riguarda il responsabile territoriale per la sicurezza. Ci sar? un protocollo di intesa che verr? messo qui sul sito. Quindi tranquille comportiamoci in questo modo anch'io lo far?. patrizia cgil

  • Sandy

    06/05/2009 - 12:04

    Grazie sei gentilissima. Io ho fatto qualche telefonata in giro, ma nessuno sa dirmi niente di preciso. Il corso qui da noi ? di 32 ore, ma ripeto io non ho intenzione di assumermi anche questa incombenza, per nessuna ragione al mondo e non voglio essere obbligata. Sandy

  • patrizia cgil

    05/05/2009 - 19:54

    care ragzze, ho chiesto al nazionale della filcams indicazioni precise in questo senso, domani dovrei avere delle risposte precise. ciao Patrizia cgil

  • Roberta

    05/05/2009 - 17:57

    X Sandy: Anche io come te mi trovo nella tua stessa situazione. Il ns. consulente del lavoro mi ha detto che ? obbligatorio anche la frequenza ad un corso, cos? come ? obbligatorio che sia io ad essere nominata essendo l'unica dipendente. Ma secondo me non ha senso?.ho provato ad informarmi ma nessun sa niente?.qualcuno sa qualcosa in pi??

  • Sandy

    05/05/2009 - 17:47

    RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA Io sono l'unica impiegata di uno studio professionale e mi ?rifiuto? categoricamente di assumere anche l'incombenza di rappresentante dei lavoratori? e poi che faccio, mi rappresento da sola?? Quindi, a quanto mi ? stato detto, ? necessario nominare un rappresentante esterno facendo riferimento all'organismo paritetico provinciale. Mi hanno anche detto, per?, che non ? possibile nominare un professionista tecnico esterno, per esempio. E che la cosa dovrebbe competere all'ente bilaterale (come avviene per i ccnl commercio e turismo) per? il ns. ente non se ne occupa. Di conseguenza non ? possibile nominare un rappresentante esterno. Ho sentito anche l'Ascom per sapere se la loro organizzazione se occupa, ma mi han detto che al momento hanno avuto il divieto da parte dei sindacati perch? in ns. ccnl con loro non c'entra nulla. Mi hanno anche informata che avranno un incontro l'11 maggio per vedere se si riesce a trovare un accordo, ma al momento noi siamo scoperti. In conclusione?qualcuno mi sa dire cosa esattamente si deve fare se io, unica dipendente mi rifiuto di assumere la responsabilit?, e di fatto ci ? impedito di nominare un esterno perch? per la ns. tipologia di contatto non esiste? E la scadenza ? il 16 maggio?che meraviglia! Grazie a chi mi sapr? dare delucidazioni. Sandy

  • patrizia cgil

    21/04/2009 - 12:21

    si i rol puoi prendere 1, 2 ore sono permessi, ma puoi metterti d'accordo per usufruirle anche consecutivamente come se fossero ferie se devi usarli non ti diranno di no. patrizia cgil

  • isabella

    20/04/2009 - 22:29

    Ciao Valeria quando sono entrata nello studio legale l'Avv. mi ha comprato un libro sulla procedura civile di De Simone, molto chiaro ed esaustivo. Lo puoi trovare alla libreria di Via Martelli dove vendono anche le Gazzette Ufficiali, in bocca al lupo!Isabella

  • patrizia cgil

    09/03/2009 - 11:55

    risposte varie: Bingo , purtroppo i professionisti non fanno fallimento .. quindi non si pu? chiedere l'intervento del fondo di garanzia , ? un problema grosso recuperare il TFR se oltretutto gli eredi hanno rinunciato all'eredit? , ti ripeto non aspettare vai in sindacado immediatamente. per marco : ci dici poco per darti l'informazione che contratto ti viene applicato? se hai dei dubbi vai in sindacato o al patronato. le ferie: se si conta il sabato sono 26 se non si conta sono 22 quindi non perdiamo nulla, ma se vi serve 1 giorno prendete il permesso ? meglio, sono fatti apposta. per sasa: part-time putroppo lo possono fare, ci dovrebbe essere il tuo consenso ma.. il limite ? previsto per gli apprendisti 60%. Attenzione che per il part-time fino alle 4 ore non pu? essere spezzato almeno difendi questo 12 ore e in pi? a loro comodo. per l'ente bilaterale ora scrivo un post solo su questo. patrizia cgil

  • SASA

    09/03/2009 - 9:43

    una domanda: la prestazione part-time di una dipendente di uno studio medico -ora 18 ore settimanali- pu? vedersi ridurre le proprie ore lavorative a 12 ore settimanali? Si pu? sapere quale ? il minimo part-time contrattuale previsto per gli Studi Professionali? Ho fatto una breve ricerca su internet e non ho trovato nulla.Potete aiutarmi grazie

  • Alessandra

    25/02/2009 - 22:31

    Ho bisogno che qualcuno mi aiuti!!A febbraio 2005 sono stata assunta come apprendista in uno studio commerciale. A febbraio 2008 il contratto si trasforma a tempo indeterminato.Il 15 gennaio 2009 sono stata licenziata. Volevo sapere a me spetta l'indennit? di disoccupazione? Se si, quella ordinaria o quella a requisiti ridotti? Non ci sto capendo pi? niente, sto sentendo versioni diverse e non so pi? a chi credere!!Per favore aiutatemi e se mi potete dire dove posso trovare una legge sicura che dica nel caso, che mi spetta!!Grazie a chiunque mi risponda!!

  • patrizia cgil

    17/02/2009 - 22:31

    per sasa: fai come dice angela, leggi e poi siamo a tua disposizione per le spiegazioni ciao patrizia cgil

  • patrizia cgil

    17/02/2009 - 22:28

    valeria: puoi impugnare il licenziamento entro i 60 giorni. Gli estremi ci sono. A norma della legge sui licenziamenti individuali ( n. 108/90 ). Il risarcimento danni non ? automatico ma devi vantarlo, devi chiedere i danni promuovendo una causa di lavoro o cercando una transazione attraverso l'ufficio vertenze del sindacato. La legge parla da 1 a 6 mensilit? ma pu? essere anche di pi? visto il tuo caso particolare. Auguri patrizia per lalla: la firma per ricevuta serve in sostituzione della raccomandata e naturalmente deve esserci per avere la prova del ricevimento, puoi spedire la raccomandata ma la decorrenza parte da quando il tuo datore di lavoro l'ha ricevuta ovviamente, arriva oggi : decorrenza 1 marzo, i licenziamenti hanno queste clausole di tutela per tutti, sono previste per legge e tutela anche noi quando veniamo licenziate. Naturalmente al preavviso si pu? rinunciare, se non ? consensuale, verr? trattenuto dal TFR. Per la tua collega mi spiace ma la sola cosa che puoi fare ? fare causa a lei per risarcimento del danno ma mi pare dura ..puoi anche licenziarti e basta senza giusta causa ? per autodifesa. auguri davvero patrizia cgil

  • Valeria

    16/02/2009 - 11:01

    Allora, ecco cos'ho scoperto nel frattempo. Potrei impugnare il licenziamento grazie al fatto che mi sono sposata ad ottobre. A quanto ho capito il licenziamento entro un anno dalla data del matrimonio ? nullo a meno che il datore di lavoro non possa dimostrare la giusta causa, la cessata attivit? o la scadenza del contratto. Non mi ? per? ben chiaro a cosa io abbia diritto in sostituzione al reiserimento nel mio posto di lavoro. Alcuni parlano di 15 mensilit?, altri di un risarcimento fino a 5 mensilit?.. Io sono l'unica diopendente, mi ha licenziata per riduzione del personale. Credo di aver capito che, a prescindere dalle dimensioni dell'azienda, il licenziamento nullo (come nel mio caso)dia diritto alle 15 mensilit?. Me lo sapete confermare? Il sindacalista con cui ho parlato di persona ? stato molto gentile ma non mi ha assolutemente prospettato questa possibilit?, l'ho trovata da sola e quando gliene ho parlato sembrava non saperne nulla, non so?

  • patrizia cgil

    05/02/2009 - 12:46

    se hai dei dubbi che il licenziamento non sia giustificato vai immediatamente in sindacato hai 60 giorni per impugnare il licenziamento, perch? lasciar correre? ciao e auguri patrizia

  • Valeria

    05/02/2009 - 11:41

    Patrizia, non te lo so dire guarda? Mi ha fatto tutto uno spiegone sulle sue difficolt? economiche ma in effetti a me (e soprattutto a mio marito) puzza un po'. A dicembre mi hanno messa in maternit? anticipata per una minaccia di aborto. Aborto che poi si ? puntualmente verificato dopo 15 giorni. Da quando sono tornata si ? comportato normalmente ma abbiamo il sospetto che se la sia legata al dito. Comunque la motivazione ? riduzione del personale, sono l'unica dipendente, mi risulta possa farlo?.Non ti nascondo che sono piuttosto demoralizzata, dopo la batosta di dicembre adesso questa. Comunque grazie di cuore per i consigli

  • patrizia cgil

    04/02/2009 - 22:02

    cara valeria, mi spiace.. No non pu? essere quella la soluzione, l'aspettativa per ragioni personali con il solo mantenimento del posto di lavoro non centra nulla con il licenziamento. Puoi chiedere la disoccupazione all'inps.Secondo te c'? giusta causa? puoi impugnare se vuoi. La legge sui licenziamenti individuali prevede un risarcimento danni fino a 6 mesi. Vai in sindacato ed esponi il tuo caso e fatti consigliare sul da farsi. Attenzione c'? un termine per impugnare il licenziamento decidi veloce. Auguri davvero di cuore patrizia cgil

  • Valeria

    04/02/2009 - 9:14

    Non so..innanzi tutto volevo sapere se c'? la possibilit? dell'aspettativa perch? mi pare di aver capito dal contratto che si possa richiedere solo negli studi con pi? di 5 dipendenti?il fatto ? che il mio capo mi ha dato ieri la lettera di licenziamento per sue difficolt? economiche e io stavo cercando di trovare qualche soluzione, magari un po' di aspettativa per mantenere il posto di lavoro e vedere se la crisi passa?

  • patrizia cgil

    03/02/2009 - 19:53

    per sonia: scusa il ritardo non ti avevo vista? il maturato rimane maturato e si cumuler? con le ferie che maturerai con la tua percentuale part-time aspettativa: di che aspettativa parli? studio, maternit? assistenza ? spiegati meglio ,comunque l'apprendista ha uguali diritti degli altri lavoratori. patrizia cgil

  • Valeria

    03/02/2009 - 14:17

    Salve a tutte. Ho bisogno di un'informazione che non sono riuscita a trovare sul mio contratto. Lavoro come apprendista impiegata in uno studio legale, la durata dell'apprendistato ? di tre anni, sto per terminare il secondo. Il nostro contratto prevede periodi di aspettativa? Ho diritto anch'io che sono apprendista? Serve un numero minimo di dipendenti perch? ci? possa accadere (sono la sola dipendente dello studio)? Grazie mille a chi vorr? rispondere

  • Monica

    12/12/2008 - 18:25

    Buonasera a tutti! Approfitto di questo rarissimo attimo di tregua per chiedere alcuni consigli. La mia collega ha trovato un altro posto in previsione della fine del suo contratto che, per risparmiare in questo periodo di crisi, il capo non era intenzionato a rinnovare. Morale della favola, da gennaio dovr? gestire tutto da sola e sono molto preoccupata perch? la mole di lavoro ? tanta e 8 ore per fare tutto sono troppo poche. Il problema ? che non credo di essere umanamente in grado di mandare avanti tutto da sola e sono ?preoccupata? per il discorso malattia e ferie: io ho diritto ad assentarmi se sto male e a prendere i giorni di ferie che mi spettano?ma chi manda avanti la baracca? Non c'? pi? nemmeno la praticante che si prestava a fare ogni tanto qualcosa (anche se, per me, non era sua competenza). Il capo mi ha detto che possiamo provare qualche mese e poi semmai se ne prender? un'altra part time (mi darebbe qcs in pi? in busta, ma gi? l'ha detto 7 mesi fa e non ho visto nulla?). Non so che fare? Inoltre, vorrei chiedere alle segretarie degli studi legali se conoscono un testo, un manuale, con le ?istruzioni? per gestire scadenze, termini, modalit? di deposito, iscrizioni a ruolo, cancellerie?ecc. Spesso mi ritrovo a dover chiedere alla collaboratrice o a consultare il codice di procedura civile perch? non so come si fanno certe cose? Grazie!

  • Valeria

    26/11/2008 - 14:32

    Grazie Patrizia, si sono iscritta, mi risulta che il bonus me lo diano comunque basta poi presentare il certificato di nascita del bambino giusto? Grazie mille a entrambe

  • patrizia cgil

    25/11/2008 - 11:53

    ciao Lucy , vedo che hai risposto a tutti , brava! grazie. anche secondo me il premio va detasssato, da maggio 2008 per? con l'entrata in vigore della legge e deve essere assolutamente specificato con lettera scritta che trattasi di premio produzione sia che sia periodico che continuativa. <br/> <br/>per valeria: sei iscritta a cadiprof ? c'? un premio gravidanza di 1000,00 euro <br/> <br/>le strutture sanitarie se applicano il contratto degli studi professionali fanno parte della categoria ma comunque non c'? problema puoi chiedere qui. <br/>ciao a tutti e un bacio speciale a Lucy patrizia cgil

  • Valeria

    25/11/2008 - 10:42

    Grazie mille per i chiarimenti. In realt? io speravo fosse cos? perch? temevo che in caso contrario sarei rientrata con la scadenza del contratto agli sgoccioli e lui avrebbe potuto ?vendicarsi? della maternit? non assumendomi. Invece cos? ho un po' pi? di tempo?.tanti auguri anche a te allora!!!!

  • lucy

    25/11/2008 - 9:23

    ciao Valeria e tantissimi auguri per la tua maternit?,anche io aspetto una bimba per marzo sai?per fortuna il mio apprendistato ? terminato da un pezzo,comunque purtroppo la maternit? congela il periodo di apprendistato per cui i mesiche starai a casa tra obbligatoria e facoltativa li dovrai sommare al tuo rientro,cio? l'apprendistato si allunga dei mesi di assenza. <br/>auguri

  • Valeria

    24/11/2008 - 10:36

    Buon giorno ?colleghe?. <br/>Ho scoperto da qualche giorno di aspettare un bambino, alla gioia per? si sommano alcune domende inquietanti che vi giro nella speranza possiate aiutarmi. <br/>Io sono assunata come apprendista con un contratto di 36 mesi che scadr? nell'aprile 2010. I mesi di maternit? verranno conteggiati nei 36 mesi o il contratto per cos? dire si congeler? fino al mio rientro in ufficio? Mi spiego meglio; a maggio 2009 (mese in cui dovrei entare in maternit? obbligatoria) avr? davanti a me ancora 11 mesi di apprendistato. Quando rientrer? al lavoro dopo l'astensione obligatoria ne avr? ancora sei oppure il periodo di maternit? non viene conteggiato? E se decidessi di prendere anche il congedo facoltativo? <br/>Insomma cosa rischio? <br/>Grazie mille!

  • Alessandra

    23/11/2008 - 21:11

    Grazie patrizia per avermi ugualmente risposto.Io lavoro in uno studio professionale (ambito sanitario chiaramente) e vorrei avere delle delucidazioni in merito a quelle due voci che ho gi? elencato nel precedente post.Voi potete ugualmente rispondermi o devo rivolgermi a qualcun altro.E' molto importante per me, perch? ho problemi a lavoro e nelle sedi della cgil della mia citt? non hanno le idee molto chiare.Grazie

  • patrizia cgil

    21/11/2008 - 19:30

    c'? un limite temporale per i premi produzione mi pare dal 28 maggio 2008 patrizia cgil

  • nicole

    21/11/2008 - 13:22

    scusa Patrizia (cgil), la tua risposta del 20/11/2008 (sulla detassazione dei premi) che si legge alla sezione ?discussione varie? ? riferita alla mia domanda posta nella sezione ?elementi retribuzione??xk? se ? cos? il ?mio? premio (comunicato con lettera scritta, firmata dal d.l. e da me controfirmata) non viene detassato al 10% ..da ben 11 mesi?? la caratteristica che ? una corresponsione ricorrente ogni mese che non fa rientrare il premio in questo regime di tassazione?grazie ancora

  • patrizia cgil

    20/11/2008 - 19:06

    cara alessandra, quel protocollo non riguarda noi ma i laboratori di analisi, tu dove lavori? <br/>vedi i laboratori hanno aderito al contratto degli studi professionali e sono usciti dal contratto del commercio e per armonizzare le diverse posizioni ? stato fatto quel protocollo di intesa. ciao patrizia cgil

  • patrizia cgil

    20/11/2008 - 19:03

    secondo me si possono indendere come premi produzione e tassarli al 10%. Ho letto il commento alla norma della riforma del lavoro DL 112 /08 l'interpretazione mi pare chiara. E' uscito un libretto di Italia Oggi e pa pagine 57 ne parla chiaramente dove dice? tali somma non devono essere necessariamente previste in contratti collettivi ma possono anche essere previste in modo unilaterale dal datore di lavoro purch? siano documentabili (per esempio attraversola comuniczionie scritta al lavorare della motivazione della somma corrisposta). ciao patrizia

  • Alessandra

    19/11/2008 - 22:16

    Buonasera..vorrei avere delle informazione.Nel protocollo aggiuntivo del ccnl studi professionali si parla di elemento contrattuale di comparto e di terzo elemento provinciale.Sono delle voci che dovrebbero rientrare per tutti nel minimo tabellare?perche nel rinnovo contrattuale non se ne parla?ma si devono considerare pure l??grazie

  • patrizia cgil

    12/11/2008 - 18:33

    cara mariu , sarebbe pi? giusto ma la contrattazione per ora funziona cos? , ne stanno discutendo proprio ora tra le parti sociali, la contrattazione deve essere riformata ma i problemi sono tanti. In ogni caso i professionisti vogliono il loro contratto

  • per patrizia

    12/11/2008 - 17:55

    Immagino che siano i nostri capi a non voler aderire al contratto commercio, ma secondo me c'e' qualcosa che non va nel nostro sistema?non so come chiamarlo, io penso che non ci dovrebbe essere un contratto per settore ma per mansioni e per lo meno le stesse mansioni dovrebbero essere ugualmente retribuite anche se di contratti diversi , so che forse e' utopia?ma non credo che la mia mansione svolta nel commercio debba essere meno retribuita se ugualmente svolta negli studi di professionali?forse dovrebbe cambiare il modo di fare questi contratti, non so come , ma la ragione comune non accetta piu' certe disuguaglianze ?direi da casta..beh forse ho esagerato?ma mi sembrerebbe piu' corretto. mariu'

  • lucy

    15/09/2008 - 11:32

    si pink hai trovato l'info corretta..scusa ma ho visto solo ora il tuo messaggio. in bocca al lupo

  • PINK

    15/09/2008 - 11:11

    ho trovato quello che mi serviva su internet possono assumermi come apprendista fino all'et? di 24 anni e 364 giorni Grazie lo stesso e buon lavoro a tutti

  • PINK

    15/09/2008 - 10:55

    se nessuno s? rispondere al mio quesito potete dirmi a chi mi posso rivolgere? devo poter prendere una decisione entro oggi

  • PINK

    15/09/2008 - 8:52

    Domanda: Ho 24 anni compiuti e mi hanno offerto un contratto di apprendistato Studi Professionali 4 livello premetto che ho gi? lavorato due anni con altro contratto commercio e come commessa. La domanda ? possono assumermi come apprendista? Far? 25 anni a novembre perci? se mi assumono il 1 ottobre il mio apprendistato vale a tutti gli effetti 36 mesi?

  • sarettta

    02/09/2008 - 17:37

    scusate, chi sa rispondere ai miei dubbi??? grazie

  • sarettta

    01/09/2008 - 19:02

    ciao a tutti. nello stipendio di luglio ho trovato solo la voce paga mensile.. e gli arretrati?? un'altra cosa, a febbraio avr? il mio primo scatto, sono impiegata di 5 livello, di quanto sar? l'aumento?? e invece il livello come si passa al successivo?? grazie a tutti e buon lavoro.. sara

  • Lucy

    02/07/2008 - 16:12

    x Rita rimborsi kilometrici ti scrivo qui cos? rimane la risposta. Dunque i rimborsi km spettano nel caso di missioni fuori del comune ove ubicato il luogo di lavoro.va compilata una richiesta di rimborso indicando data,km percorsi,meta della missione e tipo di auto (cilindrata,modello) questo perch? i rimborsi sono netti,non rientrano nel reddito del dipendente e quindi non si pagano le tasse su queste cifre e il ?registro? serve in caso di ispezione Ag entrate. ora ? chiaro che la tua situazione esula un po' dalla missione vera e propria e non so se il tuo capo abita in un comune diverso dallo studio. potresti per? parlarne col tuo capo verificare quale sarebbe il rimborso che ti spetta in base alla tua auto e chiedere o un aumento mensile di pari cifra o un premio una tantum una volta l'anno (pagheresti sia tasse che contributi) oppure detto brutalmente che ogni tanto ti paghi direttamente la benzina!

  • Katia TO

    30/06/2008 - 15:28

    Per Pink: la malattia viene retribuita al 100% per i primi 3 giorni. Dal 4? al 20? giorno di malattia la retribuzione ? pari al 75%. Dal 21? giorno torna ad essere retribuita al 100%.

  • Mary

    30/06/2008 - 15:26

    scusate l'ho postato io quello di prima.. nella fretta ho sbagliato.. Mary

  • discussioni varie

    30/06/2008 - 15:25

    Ti riporto l'art. del nostro contratto, se hai problemi chiedi pure.. Articolo 112 TRATTAMENTO ECONOMICO DI MALATTIA Durante il periodo di malattia previsto dall'articolo precedente i lavoratori avranno diritto alle prestazioni a carico dell' INPS e ad un'integrazione da corrispondersi dal datore di lavoro e a suo carico, in modo da raggiungere complessivamente le seguenti misure: 100% (cento per cento) della retribuzione di fatto per i primi tre giorni (periodi di carenza); 75% (settantacinque per cento) della retribuzione di fatto dal 4? al 20? giorno; 100% (cento per cento) della retribuzione di fatto in modo che al dipendente spetti lo stesso netto che avrebbe percepito se avesse lavorato dal 21? giorno in poi. Il datore di lavoro ? tenuto ad anticipare ai lavoratori le indennit? a carico dell'INPS. L'importo anticipato dal datore di lavoro ? posto a conguaglio con i contributi dovuti all'INPS secondo le modalit? di cui agli articoli 1 e 2 della legge 29 febbraio 1980, n. 33. Le indennit? a carico del datore di lavoro non sono dovute se l'INPS non corrisponde per qualsiasi motivo l'indennit? a carico dell'Istituto; se l'indennit? stessa ? corrisposta dall'INPS in misura ridotta il datore di lavoro non ? tenuto a integrare la parte di indennit? non corrisposta dall'Istituto. Le indennit? a carico del datore di lavoro non sono dovute nei caso di cui all'articolo 138 del presente contratto. Al momento della risoluzione del rapporto di lavoro, il datore di lavoro ? obbligato a rilasciare una dichiarazione di responsabilit?, dalla quale risulti il numero delle giornate di malattia indennizzate nel periodo, precedente alla data di risoluzione del rapporto di lavoro, dell'anno di calendario in corso

  • pink

    30/06/2008 - 15:10

    volevo chiedervi questo per chi gentilmente mi pu? aiutare: durante il periodo di malattia i giorni di astensione dal lavoro vengono comunuque retribuiti? ossia il mio stipendio rester? uguale alla fine del mese? ma la parte di giorni del mese che non sono stati lavorativi vengono pagati dal datore di lavoro o dall'inps? ( e quindi scalati dai contributi che il datore verer? poi?) non ho le idee molto chiare in proposito. grazie

  • M di vi

    25/06/2008 - 17:12

    Ti riporto quello che prevede il contratto in caso di malattia: Articolo 111 PERIODO DI COMPORTO PER MALATTIA Durante la malattia i lavoratori non in prova hanno diritto alla conservazione del posto per un periodo massimo di 180 gg. decorrenti dal giorno di inizio di malattia e comunque cumulando nell'anno solare i periodi di malattia inferiori a 180 gg., trascorso il quale, perdurando la malattia, il datore di lavoro potr? procedere al licenziamento con la corresponsione delle indennit? di cui al presente contratto. Il periodo di malattia ? considerato utile al fine dell'anzianit? di servizio a tutti gli effetti.

  • lilli

    25/06/2008 - 16:59

    vi preciso che lavoro in uno studio medico da 5 anni a tempo pieno e comunque ho precdentemente lavorato in altri posti di lavoro maturando alla data odierna 25 anni di anzianit? lavorativa. Ho tutti i requisiti per fruire dell'indennizo di malattia ma quali passi devo fare visto che purtroppo i problemi di salute che ho non si risolveranno entro l'anno??

  • lilli

    25/06/2008 - 16:52

    scusatemi io avrei bisogno di sapere urgentemente una cosa qualcuno di voi mi pu? aiutare? Sono in malattia da gennaio e ho gravi problemi di salute il 2 luglio finir? il mio periodo massimo indennizabile da Inps nell'arco di un anno solare ma se rientro per 10 giorni a lavorare e poi vado in ferie posso a settembre rimettermi in malattia? Oppure non mi spetta mulla???

  • Lucy

    10/06/2008 - 14:26

    bene Marino mi fa piacere vedere che hai capito e che ? tutto nella morma.

  • Marino

    10/06/2008 - 11:15

    ringrazio lucy per avermi risposto alla mail.. la mia preoccupazione riguardo i calcoli era dovuta ad due punti che mi rimanevano oscuri oltre all'interpretazione dell'art. 112 cosa che, navigando in internet ho chiarito ulteriormente: il ricovero ospedaliero prevede l'indennit? giornaliera ridotta ai 2/5; sulle quote erogate dagli istituti (Inps, Inail) non vengano effettuate le trattenute sociali. In altre parole per verificare se le aziende hanno pagato esattamente occorrera' ?lordizzare? l'ndennita' pagata dall'Inps o dall'Inail. Grazie comunque per la risposta, il consulente ha fatto il suo lavoro bene? Marino

  • marino

    08/06/2008 - 9:56

    chiedo delucidazioni in merito al post di patrizia del 23.07.07 sono dipendente a tempo indet full time 3 livello , attualmente in malattia dal 21.04.2008 e lo sar? ancora per qualche settimana.. il contratto (art. 112) dice ? ?.ad un integrazione da corrispondersi dal datore di lavoro e a suo carico, in modo da raggiungere complessivamente le seguenti misure: 1) 100% della retribuzione di fatto per i primi tre giorni; 2) 75% della retribuzione di fatto dal 4 al 20 giorno; 3)100% della retribuzione di FATTO IN MODO CHE AL DIPENDENTE SPETTI LO STESSO NETTO CHE AVREBBE PERCEPITO SE AVESSE LAVORATO DAL 21 GIORNO IN POI.? cosa vuol dire il punto 1 e il punto 3? che io per i giorni di assenza avrei dovuto prendere il 100% dello stipendio di fatto e poi c'? una tassazione diversa che mi fa abbattere il netto in busta?! e il punto 3 visto che sono in malattia da aprile e il 21 giorno ? stato a maggio, vuol dire che a giugno prendo lo stesso netto in busta come se avessi lavorato tutto il mese e non fossi stato assente?! Scusate la mia ignoranza in materia.. Grazie Marino

  • GG

    08/04/2008 - 7:46

    Lavoro per studi dentistici da anni, dopo ben 12 anni di mi vedo appioppata di nuovo una cifra di minimo tabellare con lo stesso livello, il 3?, della mia prima assunzione cio? di quando avevo 22 anni. Ora vorrei capire, ma non ? il caso di regolamentare meglio l'anzianit? di un dipendente di studio professionale anche in base all'esperienza che uno acquisisce visto che sono i settori che percepiscono di pi? e che hanno i dipendenti meno pagati?una cassiera di supermercato(offerta che mi hanno fatto 7 giorni fa) prende all'ultimo livello come prima esperienza 1000 euro al mese per 38 ore?io ne prenderei 959 per fare l'assistente odontoiatrica.Mi viene da pansare che ? meglio fare la cassiera in supermercato almeno fra 12 anni arriver? ad avere uno stipendio non da fame!!!!

  • Ellen

    04/04/2008 - 11:53

    GIUSTO!!! Condivido pienamente? E' assolutamente vero le soddisfazioni personali ci devono essere ma non sono le uniche!!! Grazie i tuoi complimenti mi lusingano parecchio.. E anche se il periodo per trovare un buon posto e a delle condizioni di sicurezza con un buon contratto sono rare? Far? tesoro dei tuoi consigli.

  • SARA

    04/04/2008 - 11:38

    Ellen sei giovane complimenti per il lavoro che svolgi sei davvero in gamba! ed ? proprio per questo che devi assolutamente far capire al tuo capo la tua importante collaborazione. Provaci davvero!! altrimenti guardati in giro. Una contabile finita come te sicuramente in un'altra azienda ha soddisfazioni economiche ben pi? importanti. Pensaci bene il lavoro ? la tua vita e deve darti anche soddisfazioni economiche oltre che gratificazioni personali?

  • Ellen

    04/04/2008 - 11:30

    Sara ti ringrazio e cercher? di mettermi nella testa che ?? ora di far rispettare il mio lavoro e le mie fatiche? Non ho mai preteso nulla da questo ufficio ci ho sempre lavorato con anima e cuore anche perch? ? un lavoro che seppur faticoso da delle soddisfazioni personali (non soddisfazioni dai superiori nel mio caso, ma da tanti clienti tanti altri professionisti). Essendo una gran lavoratrice ma anche una ragazza di 27 anni che ha gran voglia di fare e bene qui il mio lavoro lo considero sprecato e mal pagato? Rimango sempre una persona che non lavora solo per soddisfazioni personali. Sei stata molto carina. Grazie infinite nuovamente

  • SARA

    04/04/2008 - 11:25

    Per Ellen un consiglio pratico fatti adeguare il livello in base alle mansioni svolte ovvero prendi il contratto e discuti con il tuo datore di lavoro. Fagli notare che le tue mansioni non sono adeguate al tuo livello. Io ho fatto cos? in passato e ha funzionato.

  • SARA

    04/04/2008 - 11:21

    cara Ellen questo ? un sito meraviglioso io ho conosciuto realt? molto difficile che neanche immaginavo. Non ? il mio caso io rispetto a tanti sono pi? fortunata lavoro da 17 anni ma ho il 1 livello. Il mio capo ha capito il valore della mia collaborazione e lavoriamo in armonia. Ammetto che nel tempo ho dovuto chiedere avanzamenti e aumenti ma li ho ottenuti. NOn mollare mai fatti rispettare.

  • Ellen

    04/04/2008 - 10:59

    Grazie Sara la tua risposta mi ha dato conforto? Sono contenta esistiate?. Tante volte ? veramente demoralizzante pensare di essere ?sole?? Spero di riuscire ad ottenere qualcosa!!!

  • SARA

    04/04/2008 - 10:16

    Bisognerebbe obbligare i nostri datori di lavoro a stipendiarci in base al loro fatturato un po' come fanno loro quando devono stabilire la parcella da far pagare ai propri clienti.Per loro esiste una tabella professionale Per noi invece esiste lo sfruttamento totale

  • SARA

    03/04/2008 - 16:05

    Scusate avrei bisogno di sapere una cosa. Io lavoro da 17 anni e ai fini pensionistici ho maturato quindi 17 anni di anzianit?. Da circa 4 anni lavoro part-time a 36 ore settimanali. Se prossimamente chiedo una riduzione di lavoro a 30 ore o 20 ore settimanali cosa mi comporta?? Ovvero dovr? lavorare pi? anni per poi raggiungere i 35 o 40 anni contributivi richiesti??? Mi potete spiegare..

  • SARA

    26/03/2008 - 9:27

    Grazie Lella poi ieri ho letto le istruzioni del 730 che parlavano dei contributi indicati nel rigo 44 del Cud ma sei stata comunque molto chiara. Per le spese mediche immaginavo che se fossero rimborsate non te le puoi detrarre ma volevo conferma. Ancora grazie e buon lavoro

  • Lella per Sara

    25/03/2008 - 15:38

    Il contributo CADIPROF non pu? essere detratto. Le spese non rimborsate invece si, ma se ti vengono rimborsate successivamente l'anno prossimo le devi ridichiarare come oneri detratti non spettanti nel 730 Spero di esserti stata di aiuti. Ciao, Lella ? To

  • SARA

    25/03/2008 - 12:37

    a proposito di CADIPROF: il contributo CadiProf evidenziato sul cud puo' essere dedotto ai fini fiscali ??? Le spese mediche rimborsate da CadiProf -di cui mi ? arrivata attestazione di avvenuto pagamento- sono detraibili?? Mi fate sapere in quanto devo fare il mod.730..grazie

  • Ilaria

    14/03/2008 - 17:40

    Grazie Patrizia, quante ingiustizie pero'? il fatto e' che il datore di lavoro cade sempre in piedi nonostante tutto quello che combina.

  • patrizia cgil

    11/03/2008 - 19:56

    cara Ilaria, lo so ? un bel problema , di solito succede quello che tu descrivi, ma vedi, l'apprendistato professionalizzante prevede la formazione che deve essere organizzata dalle regioni, ma noi non abbiamo contratti regionali o enti bilaterali che operino in questo senso e quindi tutto quello che riguarda l'apprendistato ? sulla carta rimane il caso e l'arrangiarsi.Sul contratto, che ? sul sito madre (area documenti) c'? tutta la parte che riguarda l'apprendistato stampala e falla leggere alla tua collega e che cerchi di tutelarsi dalle troppe responsabilit? ma sar? dura!!! ciao auguri patrizia cgil

  • Ilaria

    11/03/2008 - 15:18

    Salve! Non scrivo per me ma per la mia collega apprendista. Io finalmente mi licenzio, vado a fare il part time altrove, visto che qui dopo 9 anni di onorato servizio non me lo hanno concesso. Comunque il quesito e' questo: il mio capo ha gia' cominciato a stressare la mia collega, che e' qui da un mese e che e' APPRENDISTA, che deve svegliarsi e fare tutto in fretta perche' io me ne vado e deve prendere il mio posto. Ma una APPRENDISTA non deve essere seguita da un tutor che le insegni il mestiere? Cosa puo' pretendere il datore di lavoro da lei se non di imparare diligentemente quello che le viene insegnato? Come puo' tutelarsi lei? E' impensabile che una neodiplomata svolga il lavoro di una impiegata con decennale esperienza dall'oggi al domani. Perche' i datori di lavoro non assumono persone con esperienza se vogliono il lavoro svolto in una certa maniera? No, meglio spremere questi giovani pagandoli una sciocchezza e lasciare senza lavoro le persone over 30 con una famiglia sulle spalle. Scusate, sto divagando. Mi dite i diritti della mia collega?

  • silvia

    07/03/2008 - 10:07

    oggi verr? in studio la consulente del lavoro?vorrei farla nera x tutto quello che ci ha combinato?ora ho sentito questa cosa dell'IVC, qualcuno pu? aiutarmi a capire cos'??io non l'ho mai sentito e vorrei approfittarne visto che oggi ? qui da noi?quella vipera della mia capa non ci ha nemmeno dato gli arretrati decisi dal contratto appena scadute, le famose 2 rate di aprile e settembre 06?.mi viene voglia di chiederle anche gli interessi?..le mie colleghe hanno da prendere 2 anni di arretrati x l'aumento contrattuale, io invece l'avevo richiesto quando me ne sono accorta dopo un anno?eh si?dopo un anno perch? ho trovato da sola il contratto su internet, visto che erano dua anni che lo richiedevo in studio ma loro rimandavano?.e poi ho capito il perch??..perch? mi dovevano 50 euro al mese di aumento?ragazzi?..passa tutta la voglia di lavorare cos?!!!!!!! Ciao a tutte

  • SARA

    06/03/2008 - 10:38

    Riguardo all'articolo su ?metro?: almeno qualcuno ci ha considerato?io non ho mai letto nulla sulla nostra categoria.. Forse le acque si stanno muovendo chiss??? e poi le informazioni utili le ha date su Ca.DiProf e Fondoprofessioni. Io credo che ci sia qualcuno che non s? ancora che esistono queste belle cosine..??? anzi gi? che c'era poteva anche dire che la nostra categoria ha un bel sito ?sindacale? molto ben fatto dove ci si scambiano idee e non solo..

  • Elena

    06/03/2008 - 10:25

    Posso sapere il nome del giornalista? 🙂 Vorrei andare a spiegargli ?sotto casa? due cosine della vita negli studi professionali?. Un bacio ragazze, mi fate sempre compagnia Elena

  • roberta

    05/03/2008 - 18:20

    Ciao!! Grazie a questo sito ho scoperto cadiprof, mi sono messa in moto per capirne di pi? e dopo svariate telefonate (per fortuna i centralinisti sono veramente splendidi), ho scoperto di nn essere stata iscritta alla data di assunzione (aprile 2006), ma bens? da quando ho iniziato a rompere le scatole al consulente (gennaio 2008)?il bello ? ke il mio datore di lavoro ha sempre pagato il contributo!!! ma x ki se io nn ero iscritta e la collega ke si ? licenziata nel 2005 risulta ancora attiva? Posso chiedere il risarcimento di quei soldi visto ke nn posso a tutt'oggi usufruire della cassa? grazie care colleghe!!! Roberta, Roma

  • Isabella

    04/03/2008 - 15:15

    Riporto l'articolo pubblicato su METRO di oggi: 8 marzo speciale per le segretarie Novit? in vista per questa categoria PROFESSIONE. La segretaria ? la prima persona che ci accoglie negli studi professionali.Si prende cura del cliente o del paziente e crea le soluzioni per il rapporto di questi ultimi con il professionista. Molte di loro hanno iniziato tenendo semplicemente un'agenda di appuntamenti per poi arrivare negli anni ad un ruolo pi? importante nella gestione amministrativa e nelle attivit? di coordinamento. In Italia ci sono circa 300 mila studi professionali: delle 900 mila persone che ci lavorano, la maggioranza ? rappresentata dalle segretarie. Negli anni contenuti, spazi, e mezzi del lavoro di segreteria sono molto cambiati. I lavori ripetitivi e noiosi sono ormai svolti dal computer. Rimane la parte pi? entusiasmante: l'accoglienza e la comunicazione con utenti e assistiti, la risoluzione di problemi complessi. Le segretarie lavorano in ambienti di lavoro con pochi occupati, non hanno possibilit? di scambiare esperienze con altre lavoratrici: questa situazione viene lamentata dalle lavoratrici. Inoltre, per il futuro la categoria auspica un miglioramento qualitativo della professione. Negli anni sono cresciuti competenze e responsabilit?, con grandi vantaggi non solo per l'impiegata ma per lo studio stesso. Ma per molte donne questo lavoro mal si concilia con la vita privata e familiare (ottenere un part-time ? difficile). Tutti questi motivi portano ad un alto tasso di mobilit?. Negli ultimi anni le organizzazioni sindacali hanno rinnovato i contratti collettivi nazionali per i dipendenti degli studi professionali, ma la novit? pi? interessante ? la Cassa di Assistenza Sanitaria (Cadiprof), che permette loro di avere dei servizi sanitari gratuiti. Per avere pi? informazioni basta collegarsi a http://www.cadiprof.it. Inoltre, ? stato istituito un ?Fondo professioni?, che finanzia corsi di formazione per chi lavoro negli studi professionali (www.fondoprofessioni.it). ? sufficiente che il professionista comunichi all'Inps che lo 0,30 che gi? versa ai dipendenti venga designato al fondo.

  • Ida

    25/02/2008 - 15:07

    Grazie mille Patrizia, hai proprio ragione!!! Qui purtroppo se non ci tuteliamo noi stiam belle fresche!!! Ida

  • patrizia cgil

    22/02/2008 - 12:28

    chiedete l'applicazione della L. 626 sulla sicurezza sul lavoro. Si parla tanto di sicurezza sul lavoro in questi giorni come un'emergenza, non ci sono solo le fonderie ma anche i cavi elettrici le sedie i computer ecc. potreste fare la visita oculistica a carico del datore di lavoro ecc. ecc. Sul sito della filcams nelle guide brevi c'? la legge. Altrimenti la via maestra ? andare in sindacato. Si possono fare tante cose anche chiedere un'ispezione dello spisal che ? competente in materia. ciao e auguri patrizia ps care ragazze siamo noi che dobbiamo pensare a noi e imparare a tutelarci

  • Ida

    22/02/2008 - 9:33

    Nel nostro ufficio notarile ci ritroviamo ad avere delle postazioni di lavoro non a norma primaditutto le sedie, scomodissime e che ci portano ad accusare dolori alla schiena, i fili che sotto le scrivanie scorrono liberi tra le gambe, ci chiediamo se si pu? fare qualcosa per avere dei controlli anche perch? i nostri capi pensano solo ed esclusivamente alla LORO sicurezza, alla nostra non ci pensa proprio nessuno. Ida

  • saretta

    21/02/2008 - 18:32

    Grazie Patrizia, oggi ho fatto leggere all' Avvocato la circolare dell' INPS che precisa che negli studi professionali non sarebbe ammesso il contratto d'inserimento, cos? ha chiamato il nostro consulente del lavoro che si informa meglio e ci far? sapere. Vi terr? aggiornate, sperando di essere utile se qualcuno di voi ? nella stessa situazione.

  • patrizia cgil

    21/02/2008 - 14:21

    ops scusa contratto di inserimento

  • patrizia cgil

    21/02/2008 - 14:20

    cadiprof: abbiamo conoscenza di una sentenza a Macerata con un risarcimento del danno di 20.000,00. Abbiamo notizie di transazioni, le sentenze arriveranno a bastonare. lavoro a somministrazione. E' vero non ? stato recepito dal contratto degli studi professionali. Vedi tu se c'? margine per dirlo per chiedere l'assunzione con il tempo determinato o l'apprendistato, queste battaglie sono in solitario purtroppo, se hai coraggio fai intervenire il sindacato dipende da te. ciao e auguri patrizia

  • saretta

    20/02/2008 - 15:53

    Ciao! Io lavoro da sei mesi in uno studio legale con un contratto di inserimento. Oggi, navigando in internet ho scoperto che questo tipo di contratto non si pu? attuare negli studi professionali. Come mi devo comportare? Se lo faccio presente al mio titolare, pu? essere che mi assuma definitivamente, che mi faccia un contratto di apprendistato (che ? retribuito meno) o c'? anche il rischio che mi lasci a casa? Grazie e buona giornata!

  • lucy

    15/02/2008 - 10:39

    il blog ? rimasto praticamente lo stesso,anche prima era organizzato per argomenti(c'? anche un ?argomenti vari? senza specificit?),ed ? stato pensato proprio perch? il forum del sito madre pu? contenere solo 10 messaggi quindi se uno sa di non potersi collegare a breve epr avere una risposta pu? usare il blog in cui invece rimangono sempre visibili.

  • pz ts

    14/02/2008 - 20:53

    scusatemi?. sar? l'et? che avanza, ma da quando avete rinnovato il blog io non mi ci raccapezzo pi?. Da quello che ho capito si possono fare interventi solamente di argomento specifico (?), inoltre non capisco come funziona il ?forum? del sito madre: rimangono visibili sempre solamente gli ultimi messaggi, cos? le domande/risposte precedenti spariscono: quindi ? inutile fare una domanda a meno che uno non sia continuamente collegato per vedere la risposta. Aiutatemi a capire, grazie

  • lucy

    07/02/2008 - 10:51

    firma con riserva e vai in sindacato per una simulazione di calcolo. nn possono darti una copia della busta. anche se firmi e i calcoli sono erratinon significa che non ti spetterebbe un'eventuale differenza

  • LUCIA

    07/02/2008 - 9:44

    CIAO, VORREI FARTI UNA DOMANDA. DATO CHE NON MI FIDO DEL MIO EX DATORE DI LAVORO, COME FACCIO A CONTROLLARE DI CONTEGGI DELLA LIQUIDAZIONE? POSSO FARMI DARE LA FOTOCOPIA DELLE BUSTE SENZA FIRMARE PER RICEVUTA? TRA L'ALTRO, HO LAVORATO PER ANNI COL LIVELLO PIU' BASSO RISPETTO ALLE MIE MANSIONI, POTREI CHIEDERE GLI ARRETRATI, VISTO CHE HANNO PRETESO LE MIE DIMISSIONI E IN PIU' MI HANNO DECURTATO I 40 GG DI PREAVVISO CHE NON HO DATO. TI RINGRAZIO, CIAO

  • LUCIA

    07/02/2008 - 9:43

    CIAO, VORREI FARTI UNA DOMANDA. DATO CHE NON MI FIDO DEL MIO EX DATORE DI LAVORO, COME FACCIO A CONTROLLARE DI CONTEGGI DELLA LIQUIDAZIONE? POSSO FARMI DARE LA FOTOCOPIA DELLE BUSTE SENZA FIRMARE PER RICEVUTA? TRA L'ALTRO, HO LAVORATO PER ANNI COL LIVELLO PIU' BASSO RISPETTO ALLE MIE MANSIONI, POTREI CHIEDERE GLI ARRETRATI, VISTO CHE HANNO PRETESO LE MIE DIMISSIONI E IN PIU' MI HANNO DECURTATO I 40 GG DI PREAVVISO CHE NON HO DATO. TI RINGRAZIO, CIAO

  • rossa 66

    28/01/2008 - 11:27

    Mi piacerebbe conoscere quali sono i reali compiti di una impiegata di 4 livello in uno studio professionale. Ho cercato sul contratto ma e' tutto molto astratto. Mi spiego, vorrei capire se tenere la contabilita' fa parte del mio livello oppure no.Grazie Lety

  • patrizia cgil

    23/01/2008 - 13:15

    Per la sede a 80 km ? un problema non avete strumenti per opporvi, se non vi rimborsa le spese cercate di ottenere un assegno ad personam che copra le maggiori spese per spostarvi, se ha un p? di sale in zucca capir? altrimenti vi tocca fare una guerra . Purtroppo queste cose rientrano nelle trattative individuali, noi non abbiamo rappresentanti sindacali nei nostri studi e quindi ogni problema dobbiamo risolvercelo. Per l'orario , controlla sul tua lettera di assunzione la distribuzione dell'orario delle 40 ore settimanali se ? su 5 o 6 giorni , se ? su 5 il sabato ? straordinario se le 40 sono su 6 giorni ? corretto quello che dice il consulente, se il sabato ? oltre le 40 ore ? chiaramente straordinario. Ricordati che se la distribuzione delle 40 ore ? su 6 giorni hai diritto a pi? permessi non recuperare ci rimetti. ciao patrizia

  • carmen

    23/01/2008 - 9:40

    Ciao Mimma, se lavori 8 ore al giorno per 5 giorni, arrivi a 40 ore settimanali. Tutte le ore in pi? che fai sono da considerarsi ore straordinarie. Per l'altro discorso, non so che dire? La sede di lavoro ? quella ove il lavoro viene svolto, anche se il datore di lavoro intenda aprire altre sedi. Ciao

  • mimma

    21/01/2008 - 16:40

    sono assunta presso uno studio professionale, il datore di lavoro sta aprendo una nuova sede a 80km di distanza dalla sede effettiva, ad ora ci vengono pagate le trasferte e i pasti?sembra che da gennaio voglia cambiarci il contratto in modo da far rientrare come sede secondaria qst a 80km in modo da non farla rientrare come trasferta, come possiamo fare x opporci? Altro problema: sulla nostra busta paga abbiamo indicati gg. 26,00 e lavorriamo 5 gg. x otto ciascuno, se lavoriamo di sabato non ci viene pagato lo straordinario xch? il consulente dice che ? gi? pagato ma non mi sembra giusto io le mie 8 ore le svolgo e se il sabato vado ? un giorno in 6+ che lavoro. Grazie della risposta Mimma

  • mimma

    21/01/2008 - 16:27

    sono assunta presso uno studio professionale, il datore di lavoro sta aprendo una nuova sede a 80km di distanza dalla sede effettiva, ad ora ci vengono pagate le trasferte e i pasti?sembra che da gennaio voglia cambiarci il contratto in modo da far rientrare come sede secondaria qst a 80km in modo da non farla rientrare come trasferta, come possiamo fare x opporci? Altro problema: sulla nostra busta paga abbiamo indicati gg. 26,00 e lavorriamo 5 gg. x otto ciascuno, se lavoriamo di sabato non ci viene pagato lo straordinario xch? il consulente dice che ? gi? pagato ma non mi sembra giusto io le mie 8 ore le svolgo e se il sabato vado ? un giorno in 6+ che lavoro. Grazie della risposta Mimma

  • SARA

    04/01/2008 - 9:12

    Per Monica la neomamma: ti avevo gi? risposto sul sito delle impiegate spiegandoti alcune cose sulla maternit? vai a vedere la risposta..per quanto riguarda la matern.obbligat. matura tutto ferie -permessi tred.ma-quatt.ma mentre se deciderai di metterti in matern.facoltativa non matura nulla. ciao e auguri

  • Ilaria

    24/12/2007 - 14:24

    Buona Vigilia di Natale a tutti, innanzitutto. E' da poco che visito questo blog e il sito impiegate.org ed ho qualche problema di navigazione sul secondo. Non riesco: 1) a leggere per intero le PERLE, salvo quello che sta sulla home page 2)ad accedere al forum, se non per quei pochissimi collegamenti che stanno sulla home page. Potete aiutare questa imbranata? Grazieeeee Ilaria

  • carmen vr

    20/12/2007 - 15:33

    S? Angel???, ? stata colpa mia :-/ la pagina era ?sfasata? a causa di un link che avevo riportato! Ora ? tutto a posto! 😉 P.S. Leggo sul sito madre che ci sono alcune ragazze che si lamentano della busta paga di dicembre. Domanda: azzolina, ma come fanno ad avere gi? la busta paga di dicembre? Oggi ? appena il 20! Ho capito male io? O forse si lamentavano della 13ma? Se fosse quest'ultima, anch'io vorrei lamentarmi 🙁 quasi 400 euri di trattenute! Nun se po' vivere accus?! Cari saluti a tutti 😉

  • Angela Firenze

    20/12/2007 - 12:24

    Ci riprovo!! secondo me con questo ulteriore messaggio ?. dvorebbe tornare tutto a posto

  • Angela Firenze

    20/12/2007 - 12:22

    E' solo una prova x vedere se la pagina torna a posto? 🙂 Ciao

  • berri

    16/11/2007 - 8:29

    grazie per la risposta, Luci (e grazie per gli auguri, anche se, purtroppo, il bimbo non ? il mio!).

  • lucy

    15/11/2007 - 15:11

    cara berri,in effetti il certificato di malattia del bimbo dovrebbe riportare la dicitura?il bimbo necessita dell'assistenza della madre berri dal giorno tot per tot giorni in quanto affetto da patologia per cui necessita di assistenza? e praticamente serve a permettere la tua assenza giustificata. l'assenza per malattia del bimbo non ? mai retribuita.e fino a 3 anni si pu? stare a casa quanto il certificato chiede.dai 3 agli 8 anni ci sono 5 giorni all'anno disponibili,oltre i quali si devono prendere ferie e permessi. tali giorni di malattia figlio sono coperti da contribuzione figurativa.e questo ? importante.cio? non c'? retribuzione ma copertura ai fini pensionistici. auguri per il bimbo!

  • berri

    15/11/2007 - 12:59

    Luci, mi occorre un tuo lume: nel caso di malattia del bimbo (nel periodo di allattamento) il certificato del medico serve solo a giustificare e permettere l'assenza dal lavoro? questa assenza ? per caso retribuita da qualcuno? 8INPS o datore di lavoro?). A me non sembra da contratto ma magari capisco male io. grazie.

  • patrizia cgil

    14/11/2007 - 13:18

    ps per nicole, scusa mi sono dimenticata la questione della macchina, hai ragione se succede qualcosa sono guai, la macchina ? tua e non dello studio. Fatti fare un incarico scritto quando vai al corso con tutto l'intinerario (per l'inail) e una copertura casco sulla tua macchina e te , cos? sei coperta da rischi. Puoi anche telefonare al numero verde dell'inail e informarti bene su come essere coperta da rischi ciao patrizia cgil

  • patrizia cgil

    14/11/2007 - 13:08

    cara nicole, certamente ! hai perfettamente ragione non fa una piega. Purtroppo noi siamo una categoria debole e non riusciamo ad avere potere contrattuale tutte insieme, possiamo tentare di farlo solo individualmente senza sindacato con risultati che molto spesso sono negativi. La mia considerazione era relativa al fatto che quasi tutte le ragazze che fanno corsi lo fanno pagandoseli e in orario extra lavoro, ? capitato anche a me. Da questo punto di vista sei fortunata. Prova a farlo presente e chiedi un superminimo non assorbibile (aumento di merito)direi che hai tutte le ragioni! per ines: il livello ? relativo alle mansioni quindi se ti riconosci nel primo livello chiedilo, non centra nulla n? il numero dei dipendenti n? il fatto che citi delle multe. Nel nostro contratto ci sono solo le mansioni generiche e non i profili professionali che sono rimasti da definire, nel nuovo contratto c'? l'impegno di rifare tutti i livelli con i profili professionali,che sono una enormit? nel nostro settore, aggiornalti. Se sei diplomata o laureata e in possesso di approfondite conoscenze tecniche e pratiche e svolgi il tuo lavoro in piena autonomia e ampi poteri decisionali anche se sei da sola , chiedi il primo livello, auguri patrizia cgil

  • nicole

    13/11/2007 - 20:14

    Con un p? di ritardo ma eccomi qua, Patrizia. Concordo con te, a livello personale sono importanti i corsi, arricchiscono la mia formazione e oltretutto ? espressione di fiducia nei miei confronti..ci andavo volentieri,dato ke non me l'hanno mai negata la possibilit??per?, cogli anni, sono diventata un p? scettica ed ho cambiato 1 p? il mio modo di pensare: queste innumerevoli conoscenze dovrebbero portare o no anche a dei risultati tangibili renumerativamente?permettimi di essere un p? arrabbiata e delusa se in 11 anni sono cresciute solo le conoscenze e le responsabilit?..vabb? il bagaglio culturale ma a parer mio un dipendente va anche ?incoraggiato? e non c'? sempre e solo il dovere!

  • patrizia cgil

    09/11/2007 - 20:05

    cara nicole , no era uno scherzo, perch? di solito sono le dipendenti dei dentisti che hanno a che fare con corsi. A dire la verit? ? la prima volta che mi capita di sentire uno studio commercialista che manda ai corsi di formazione, non ci crederai ma sei fortunata. Capita molto pi? spesso che ai corsi si vada fuori dell'orario di lavoro e pagando. Non so perch? non ti vada a me pare importante.Sono corsi inutili? sono brutti ? Per la copertura ? vero l'inail copre l'intinere. Per la formazione continua c'? fondoprofessioni che fa formazione gratuita lo hai fatto presente ai tuoi capi? qui c'? il link. ciao patrizia

  • nicole

    08/11/2007 - 22:43

    ..non vorrei deluderTi Patrizia, ma lavoro presso uno Studio commercialistico e di consulenza lavoro?i corsi sono tenuti durante l'orario di lavoro e pagati dai miei datori.xk? mi mandano?non dovrebbe essere difficile rispondere ma x me ? 1 p? complicato..? una serie di situazioni ?ambigue?..1)quando loro non hanno tempo di andarci, mandano me. 2) in sostanza a loro interessa che il lavoro in ufficio venga svolto tutto e bene; affinch? ci? avvenga devo essere aggiornata, costi quel che costi.3) se torco il naso, si sa com'?, alla fine paghi il conto..ah,nn ne posso +! Oggi ho chiesto a loro le stesse cose che ho scritto nel blog.bh? mi hanno risposto che l'Inail copre un'eventuale infortunio in itinere..x la makkina, in sostanza, sono cavoli miei?alla fine hanno cambiato discorso,dato ke insistendo ho detto loro che a volte basta una solo incidente (faccio corni,ti?) e non si possono sottovalutare certe situazioni..cos? domani, VENERDI, dopo 1 settimana intensa di lavoro (lasciamo xdere le ore al giorno) mi becco 60+60 km per andare ad un corso che nemmeno serve a me, ma ad una mia collega?oddio, sono anche una BURATTINA!!

  • patrizia cgil

    08/11/2007 - 20:56

    complimenti nicole bell'argomento, so gi? la risposta ma dimmi: che corsi frequenti ? lavori per caso in uno studio dentistico? i corsi sono fuori dell'orario di lavoro? chi paga l'iscrizione ai corsi? perch? ti mandano? dammi le risposte e faremo un bel discorso sulla formazione continua ? ciao patrizia cgil ps pensierino: cosa dici Lucy se nelle cartoline indichiamo alle ragazze di scrivere dipendente studi professionali e cerchiamo di usare anche questo bellissima campagna per farci notare? infondo siamo tutte donne

  • nicole

    08/11/2007 - 13:32

    Chiedo e apro cos? una discussione. Purtroppo non se ne parla mai in ufficio (a dire il vero non si parla mai in ufficio di tante cose, nemmeno tra colleghe, pensate voi!)si preferisce tacere e lasciare tranquille le acque?ma la domanda ? questa: quando noi fanciulle veniamo mandate a partecipare a corsi di formazione e ci facciamo 70/80 km (con autostrada connessa)con le ns auto per raggiungere la sede dei corsi (che tante volte nemmeno sappiamo dove sono)girando come sceme nel traffico di centri urbani sconosciuti SE SUCCEDE QUALCOSA (tocchiamo ferro) esempio un incidente, un tamponamento, una multa, ecc. ecc. CHI RISPONDE? DI CHI E' LA RESPONSABILITA'? CE LI PAGHIAMO NOI I DANNI ALLA MACCHINA? CHI PAGA LA MULTA (A KI VENGONO TOLTI I PUNTI?) ?E SE MI FACCIO MALE?????? Le ore che impieghiamo per l'andata ed il ritorno (anche 3) sono tutte ore ?perse?,giusto?o posso segnarmele come ore straordinarie?

  • patrizia cgil

    25/10/2007 - 21:17

    I contratti non si rinnovano automaticamente, si aprono delle trattative , ? come un braccio di ferro tra lavoratori e datori di lavoro attraverso i loro rappresentanti. La lunghezza delle trattative dipende da tante cose non ultima la forza sindacale dei lavoratori, e noi non ne abbiamo. Di trattative ce ne sono tante di aperte, guarda sulla home page della cgil ? un pianto! Quindi non si sa, vedremo noi possiamo affidarci al sindacato che fa quel che pu? con i pochi iscritti che ha , ? come andare in guerra con le freccette e combattere chi ha i cannoni, sono stata chiara? Per veronica: ? un bel problema ! puoi rifiutarti di certo ma poi? riesci a salvare il posto di lavoro? Vedi questa situazione se tu fossi iscritta al sindacato si potrebbe intervenire per tutelarti cos? invece puoi solo trattare da sola , cerca di puntare i piedi e magari se proprio non ci riesci almeno un buon accordo su orari, rimborsi benzina e magari un supermimo per lo spostamento disagiato, per carit? la trasferta ma ? poca cosa. Auguri una trattativa a pelo vivo diretta ? sempre dura. patrizia cgil

  • VERONICA

    25/10/2007 - 16:50

    Salve, ho un piccolo problema?il mio capo vorrebbe aprire una sede distante dall'ufficio principale circa 100km, in cui dovremmo a rotazione io e le mie colleghe a rotazione andare una volta a settimana in tal caso che tipo di stipendio o che tipo di pagamento contrattualmente ? giusto? Solo rimborso x trasferta o cos'altro? Posso riufiutarmi di fare la trasferta? Grazie per la risposta Veronica

  • SARA

    23/10/2007 - 12:08

    cara Mimma sii forte e non mollare..!!mai!!

  • mimma

    23/10/2007 - 11:47

    Hai ragione trovare un'altro lavoro non ? poi tanto semplice, ma sul fatto che la mia collega vuol farmi le scarpe ? sicuro sai lei ha 40 anni e quindi non ha problemi di figli o quant'altro. Io cmq mi rifiuto di istruire qlc consapevole del fatto che verro' anche ripresa dal capo x questo ma non mi interessa?mi viene a dire che tutti devono saper far tutto, ma non ? vero io porto aventi il mio lavoro x quello che mi compete e non voglio assolutamente essere responsabile x gli altri, ho vengo renumerata a dovere o faccio le mie semplici mansioni da segretaria.

  • SARA

    23/10/2007 - 10:21

    per Mimma: scusami per lo sfogo ma ovviamente come tutti noi avrai bisogno di lavorare e il mondo del lavoro ? duro non sempre ? facile trovare un altro lavoro..quindi svolgi il lavoro in base al livello che ti ? stato applicato altrimenti pretendi un livello idoneo alle tue mansioni. Ma io fossi inte mi rifiuterei di insegnare qualcosa alla tua collega probabilmente quest'ultima potrebbe anche farti le scarpe?

  • SARA

    23/10/2007 - 10:04

    per Mimma: fatti furba e cerca un altro lavoro ..? assurdo il tuo capo non pu? pretendere che tu fai le sue veci!!

  • mimma

    23/10/2007 - 9:41

    Lavoro in uno studio da circa 5 anni, il titolare in ufficio non c'e' quasi mai e per questo mi ha fatto un discorso del tipo visto che io sono la memoria storica di prendermi le mie responsabilit? e portare avanti lo studio, dicendomi che a lungo andare mi potrei stancare di essere una semplice segretaria che risponde al telefono, ma io non faccio solo questo, faccio tutto quello che ? il lavoro di ragioniera, ma riconoscermelo sarebbe pagarmi di piu'chiaramente non mi ha parlato di questo. Ora manda la mia collega che ? solo 1 anno e mezzo che ? qui e che viene pagata + di me xch? ? raccomandata a dirmi che il capo gli ha detto che io devo controllare il suo lavoro, perch? lei non ? capace di fare certe cose!!! Sono imbestialita ma come io sono una semplice segretaria e devo istruire una che si fa definire ragioniera?..mi sono rifiutata dicendo alla mia collega che a me il capo non ha detto nulla e che deve essere cos? ? lui che deve darmi istruzioni in merito, io non posso e non voglio fare il lavoro per 2 persone?..secondo voi come posso uscirne fuori, il capo secondo me sta cercando a tutti i costi di farmi passare le informazioni la mia esperienza ad altre persone perch? a paura che prima o poi faccio un figlio e lui si trover? nei casini?grazie x la risposta. Mimma

  • SASA

    11/10/2007 - 10:58

    ok grazie allora mi informer? per la gestione del Caf.

  • lucy

    11/10/2007 - 9:24

    per diventare commercialista ci vuole un esame credo e l'iscrizione all'albo,per? l'idea della gestione del caf con un professionista credo si possa fare. in boca al lupo!

  • SASA

    10/10/2007 - 11:40

    INTANTO COMPLIMENTI PER IL SITO STRUTTURATO BENE E CON PERSONE MOLTO COMPETENTI COME PATRIZIA.LA MIA DOMANDA E' SOPRATTUTTO UN BISOGNO DI CONSIGLIO SONO RAGIONIERA E LAVORO DA 18 ANNI PRESSO LO STUDIO DI UN COMMERCIALISTA RAGIONIERE CHE IL PROSSIMO ANNO ANDRA' IN PENSIONE. ORA DEVO TROVARE UNA SOLUZIONE ALLA MIA POSIZIONE E VI CHIEDO SE E' POSSIBILE METTERMI IN PROPRIO OVVERO DIVENTARE IO PROFESSIONISTA OPPURE GESTIRE IL CAF CHE E' PRESSO LO STUDIO ..AL LIMITE CON UN ALTRO COMMERCIALISTA

  • Cris-Mn

    13/09/2007 - 16:01

    Per Sara: per esigenze di figliolanza anni fa ho richiesto la riduzione a 6 ore e cos? lavoro tutte le mattine e solo due pomeriggi dalle 15-19, consiglio per convincerlo come ho fatto io: richiedi la presenza di uno/una particante che ti sostiuisca in quei pomeriggi, organizza gli appuntamenti solo quando ci sei tu, renditi disponibile se c'? necessit? a scambiare i pomeriggi. A me ? andata bene (a vole ci prova a chiedermi di pi?, ma io non cedo, dopo 18 anni mi posso anche permettere di dire o cos? o me ne vado?.) In bocca al lupo.

  • patrizia cgil

    13/09/2007 - 14:07

    mi spiace sara non c'? nulla che possa costringere lo studio ad assumere un'altra impiegata e non c'? obbligo di concedere il part-time a 6 anzich a 7. Lavoralo ai fianchi con pazienza , buona fortuna

  • SARA

    13/09/2007 - 12:28

    Avrei bisogno di un consiglio pratico. Per questioni logistiche mi trovo costretta a chiedere una riduzione di orario di lavoro ovvero da 7 ore a 6 ore giornaliere per 5 giorni a settimana.Ho gi? provato a chiedere la riduzione un anno f? e di fatto ora lavoro 7 ore giornaliere anzich? 8. Sono l'unica impiegata questo vincola il mio capo a non concedermi meno ore lavorative..Come posso divincolarmi da questo problema esiste qualcosa sul quale mi posso appellare per fare assumere qualcuno in modo da colmare le mie ore??

  • patrizia cgil

    23/07/2007 - 12:17

    per chiara: la malattia ? al 100% per i primi 3 giorni e 33% dal 4 giorno al ventesimo 45% dal ventunesimo al 180 giorno, l'infortunio : 100% il primo giorno 60% per i giorni dal secondo al quarto. L orario di lavoro dell'apprendista professionalizzante , che ? quello recepito dal nostro contratto, 8 ore al giorno e 40 ore settimanali dai 15 a 18 anni , pi? di 18 anni massimo 8 ore al giorno 44 ore settimanali. In caso di part-time deve essere minimo al 60%. Il nostro contratto recepisce la legge , quindi il trattamento non dipende dal nostro contratto. ok? ciao auguri patrizia

  • chiara

    16/07/2007 - 22:32

    ciao!scrivo qui un paio di quesiti anche se non so se sia la zona del blog piu' indicata..io lavoro con contratto di apprendistato in uno studio professionale..ma con questo tipo di contratto posso fare straordinari?me li hanno fatti fare ma poi mi ? venuto il dubbio..riguardo alla malattia invece ? giusto che mi paghino i primi 3 giorni 100% a carico del datore e dal quarto giorno invece mi paghino solo il 50%?se s? questo dipende dal fatto che io sono apprendista?mi sembra una fregatura se per caso per sfortuna dovessi rimanere a casa in malattia per un po di tempo..no??GRAZIE e scusate se mi sono dilungata!

  • berri

    28/06/2007 - 22:33

    Lucy, chi decide quando fare le due ore di ?allattamento?, divise o unite, nell'arco della giornata lavorativa? Pu? il datore di lavoro imporre determinati orari? (ad esempio: le ultime due ore di lavoro dell'ufficio, le prime due, la prima e l'ultima?.) ?? o pu? scegliere la dipendente? grazie

  • patrizia cgil

    18/06/2007 - 21:48

    cara Claudia, solo nell'obbligatoria maturi tutti i dodicesimi di ferie 14 e 13 e lo stipendio ? all?80% ciao patrizia cgil

  • claudia

    18/06/2007 - 19:39

    ho un dubbio: in maternit? obbligatoria, ho diritto a maturare i ratei di 14ma mensilit?? ho provato a leggere il contratto?ma secondo me nn ? molto chiaro?

  • patrizia cgil

    19/04/2007 - 11:49

    Superare i 100.000 ha dato le ali da cocinella al blog ? complimenti Lucy bellissimo! cara sara possiamo essere un forza non siete? ci puoi essere anche tu insieme a tante e tanti ciao per alessandra: idea semplice meravigliosa

  • SARA da Genova

    19/04/2007 - 11:33

    Complimenti sinceri bel look al sito..e la coccinella sa di primavera..Andate avanti cos? siete una forza! Buon lavoro

  • angela firenze

    18/04/2007 - 19:13

    X LUCY. Bellino il nuovo look del sito, speriamo che la coccinella ci porti davvero fortuna? Brava! Ciao angela Firenze

  • patrizia cgil

    18/04/2007 - 12:18

    ho visto angela non funziona nemmeno il forum, ora sento mario senz'altro rimetter? tutto a posto ciao per i permessi rispondo qui: puoi usare i 3 giorni di permesso parentale previsti dal contratto all'art. 96 , sono al 100% e devi la richiesta giustificare con della documentazione del ricovero auguri per paola: rimango stupita della disivoltura di questa gente, non ? venuto in mente alla tua consulente che ha dichiarato il falso e che se tu decidessi di fare causa per risarcimento del danno la cosa salterebbe fuori ? ? incredibile davvero ciao e baci anche a te

  • Angela Firenze

    18/04/2007 - 11:42

    CHAT CHAT CHAT la chat non funziona pi?, peccato perch? ci confrontavamo parecchio, lucy non mi sono offessa 🙂 ) ma la chat mi ha disconnesso ieri , per alessandra se lasci il tuo indirizzo mail nella sezione organizziamo degli incontri ci possiamo scrivere, comunque riproviamoci ad usare la chat. Per i tecnici HELP HELP! Ciao Angela

  • Paola-VA

    17/04/2007 - 18:06

    UDITE UDITE!! ALTRO CHE LE ?PERLE? DEI DATORI DI LAVORO. La consulente del lavoro per non far pagare l'una tantum e gli arretrati al datore di lavoro, ha dichiarato a cadiprof che sono stata assunta il 1/3/2007 !!!!! peccato che ci lavoro da 16 anni ?!?!. So che al lavoratore non cambia niente, perch? la copertura assicurativa parte dopo i 90 gg. dall'iscrizione, e, anche se avesse dichiarato il giusto a me mi hanno danneggiato anche abbastanza. Adesso metto io al capo la pulce nell'orecchio, dicendo che gli faccio causa per non essere stata iscritta nel 2004 e avendo perso indennit? e rimborsi per spese mediche dopo l'intervento chirurgico che ho subito lo scorso anno !!!!!. Ma vi rendete conto fino a che punto siamo arrivati. Non ho altre parole. Ciao

  • barbara

    13/04/2007 - 23:55

    Cara Lalla se pu? servirti ti dico questa: io dopo 15 anni di onorato lavoro, di orari assurdi, di responsabilit? sempre pi? elevate, malgrado le varie richieste nel tempo di un passaggio di livello sono rimasta sempre al IV?. Un bel giorno dopo il rientro dalla mia seconda maternit? scopro che la tipa che mi ha sostituito ? stata assunta come apprendista al III livello (ok i datori potevano solo cos? sfruttare i 4 anni di apprendistato) ed allora sono ritornata a prendere coraggio e questo mi ? servito per fare subito una lettera di richiesta di passaggio di livello quanto meno uguale a lei??.poi dopo tre mesi ho chiesto ? per necessit? un part-time ? e, strano ma vero, mi ? stato accordato. Qualche volta queste giovani assunte ci possono fare gioco e poi?.. conviene sempre tentare.Buona fortuna.

  • Lalla

    13/04/2007 - 19:13

    ho appena scoperto con enorme piacere che una mia collega che ? da qui da met? dei miei anni ? inquadrata al mio livello. siamo entrambe impiegate d'ordine tempo pieno a tempo indeterminato ed entrambe 4 livello super. ora a me non sta bene dato che nei fatti lei ha meno esperienza di me (io sono qui da otto anni lei da tre o quattro credo) e quella poca che ha si limita a fare corrispondenza, telefono, fax..non conosce la bench? minima scadenza o la bench? minima procedura (x nn parlare di precetti, note spese etc etc). tra di noi ci divide un superminimo..di venti euro di differenza..quindi in ogni modo io prenderei di pi? di lei..ma solo di poco e poi questa cosa cmq ? sbagliata di principio..voi che dite..dico qlc ai capi o meglio di no?

  • Lalla

    12/04/2007 - 14:29

    grazie mille ragazze per le vs risposte..in effetti immaginavo che non rientrasse..e dubito cmq che lo facciano rientrare..non fa parte degli interventi d'urgenza..ma di quelli diciamo estetici. l'intervento vorrei farlo a fine anno..ho molta paura ma dicono che sulle miopie leggere/medie come la mia (-4.50) si hanno gli interventi di maggiore successo..speriamo..buona giornata a tutte

  • Paola

    12/04/2007 - 13:59

    per Lalla Se non ho letto male cadiprof rimborsa solo gli interventi per neoplasie del globo oculare ed enucleazione del globo oculare.Se dovesse essere rimborsato,la copertura parte dopo tre mesi dall'iscrizione.Dovresti telefonare per maggiori chiarimenti, sono molto disponibili e gentili chiedi del sig. Natalino.Ciao Paola

  • lucy,milano

    12/04/2007 - 13:45

    qui trovi il link al piano sanitario

  • lucy,milano

    12/04/2007 - 13:44

    Lalla, nn credo che il laser rientri nel piano sanitario,a pagina 17 ci sono gli interventi di oculistica riconosciuti (fammi sapere come va cos? magari mi convinco a farlo..) Patrizia,questa potrebbe essere una proposta per integrare il piano sanitario. magari la correzione di una forte miopia potrebbe rientrare

  • Lalla

    12/04/2007 - 13:24

    Buongiorno a tutte ragazze..vi posso chiedere una info se la sapete? Il mio studio ha aderito al Cadiprof per noi dipendenti. Io prossimamente dovrei fare il laser agli occhi per eliminare (speriamo!) la miopia..? un tipo di intervento che rientra nella copertura assicurativa Cadiprof secondo voi? Io ho letto sul sito di Cadiprof ma non ci ho capito molto..sigh sigh Grazie in anticipo per quanto saprete aiutarmi bacioni vi seguo sempre siete delle grandi!

  • patrizia cgil

    30/03/2007 - 14:37

    legge 626, la trovi sul sito della Filcams guide brevi, purtroppo viene applicata pochissimo, chiedine tu l'applicazione. ciao

  • SARA da Genova

    30/03/2007 - 14:24

    per Katia: Veramente almeno ogni due anni devono farti fare un controllo della vista e dell'udito. Che io sappia ? obbligatorio e a carico del datore di lavoro.

  • katia

    30/03/2007 - 13:24

    ciao negli studi professionali ( nel mio caso di commercialisti ) non sono previste visite mediche e/o oculistiche? Io ci lavoro da 6 anni ma non ho mai fatto niente. grazie

  • luisella

    20/03/2007 - 13:23

    Una domanda: ma quando ci rechiamo presso gli uffici a svolgere le mansioni per conto dello studio al posto della delega il Collegio dei Ragionieri non pu? rilasciare ai dipendenti una tessera di accesso cos? come viene rilasciata ai titolari?

  • patrizia cgil

    16/03/2007 - 16:07

    cara rosa, lo spazio del forum ? piccolo Lucy ha creato questo blog proprio per poter meglio affrontare i problemi contrattuali. Non hai occupato lo spazio indebitamente, ? solo poco razionale chiedere cose tecniche sul forum a botta e risposta che poi spariscono e non ci si capisce pi? nulla. Certo, ragazze, che noi donne siamo speciali per complicare una cosa semplice ha ragione jimmy cacchio, diciamo una cosa e poi perdiamo 2 giorni a spiegare cosa volevamo dire, ma vi pare possibile? non ? meglio qui sul blog? lo diciamo sempre a tutte quando sul forum si perde la misura , ? solo una questione di praticit? suvvia!! non fare l'offesa. Auguri per i tuoi 20 giorni, immagino sar? dura ma purtroppo il preavviso deve essere effettivo. Ciao patrizia cgil

  • rosa

    16/03/2007 - 13:42

    grazie Patrizia, si ora finalmente ho capito. Hai ragione riguardo l'occupazione indebita dello spazio..ma dovrebbe valere per tutti?. Il fatto ? che qui mi hanno talmente distrutta che questi 20 giorni volevo in qualche modo evitarli e perch? ho 9 g di feri e 36 ore di permesso? Vabb??grazie di tutto Rosa

  • lucy,milano

    15/03/2007 - 15:31

    che brividi ostregheta!!!

  • patrizia cgil

    14/03/2007 - 20:27

    ehi Lucy, siamo quasi a 100.000?.. orco can!!

  • lucia

    08/03/2007 - 13:11

    franco,gi? sarebbe il massimo ma per ora non so come fare?

  • franco

    05/03/2007 - 18:18

    Volevo proporre se si possono inserire nel blog le domande piu frequenti che vengono fatte con le relative risposte (faq). Potrebbe essere utile per tutti. Ciao Franco

  • berry

    04/02/2007 - 12:27

    PER LUCY: grazie delle spiegazioni, volevo essere sicura di aver capito bene.

  • lucy milano

    02/02/2007 - 15:25

    berry,? scritto nella parte delle detrazioni. praticamente nella busta paga si calcolano le detrazioni spettanti in base al reddito annuale del dipendente,in questo reddito rientra la rendita catastale della casa di propriet? e residenza. sicuramente nei prossimi tempi lo studio apghe consegner? a tutti il modulo delle detrazioni e ci sar? una sezione in cui,se il dipendente vuole,pu? comunicare al datore la sua rendita catastale. se non lo comunica il calcolo delle detrazioni non pu? essere effettuato correttamente,per cui si dovr? effettuare la dichiarazione dei redditi. cosa significa in termini di tasse,facciamo un esempio: il datore effettua i calcoli senza la rendita catastale: imponibile fiscale mese 1200,00 reddito annuo=1200*14=16800 imposta lorda=3.936,00 detrazioni annuali:(1338*(55000-16800)/40000)=1277.79 impostada pagare:3936,00-1277,79=2658,21(imposta pagata sui cedolini dichiarazione dei redditi: ora inseriamo la rendita catastale della prima casa+box 630,00 e ricalcoliamo le detrazioni: il reddito annuo per il calcolo delle detrazioni diventa:16800,00+630,00= 17430,00 quindi avremo le detrazioni uguali a 1338*(55000-17430)/40000=1256.71 l'imposta da pagare diventa:3936,00-1256,71=2679.28 se il reddito della casa non viene conteggiato nelle detrazioni significa che hai uno sconto maggiore nel cedolino e quindi in dicharazione dei redditi si va a pagare la differenza: 2676.28-2658.21=21.07

  • berry

    02/02/2007 - 14:25

    Lucy, a proposito di busta paga, come funziona ?ho inserito in valore catastale della casa? per avere le detrazioni pi? esatte? (novit? della nuova finanziaria)??? puoi spiegare o dirmi in quale parte della finanziaria se ne parla? grazie

  • Carmen ? Vr

    30/01/2007 - 17:54

    We! Patriza!!! Mi ? venuta in mente una cosa: ma il libro ? poi andato in stampa???

  • franco

    26/01/2007 - 17:34

    PER LUCY

  • franco

    26/01/2007 - 17:34

    PER LUCY

  • Roberta

    14/01/2007 - 23:48

    Ciao Luana, ti posso rispondere che un datore di lavoro paga circa il 30% dello stipendio lordo che corrisponde al dipendente (anche per il part-time) per 14 mensilit? + 1 mensilit? per TFR + 13 euro mensili per Cadiprof + spese consulente per gestire il contratto di lavoro. Ciao

  • Luana

    13/01/2007 - 18:17

    Scusate, mi sapreste dire anke all'incirca, i contributi ed altri oneri ke il datore paga su una busta paga x lavoro part-time?? Premetto ke lavoro da un professionista(consulente fiscale e tributario) ma nn ho ancora una busta paga e n? tanto meno uno stipendio adeguato.Qu? al Sud la situazione ? molto critica.Ma con 200 euro al mese nn si pu? campare e x questo mi st? dando da fare.Ah!!!Cmq rispondete x favore alla domanda sopra. Grazie, ciao

  • lucy milano

    10/01/2007 - 15:24

    angela ha ragione entro il 31 dicembre il datore deve informare il dipendente che avr? poi tempo fino al 30 giugno per decidere. 30 giorni prima della scadenza il datore ricorder? di dover fare una scelta

  • serena

    10/01/2007 - 11:01

    angela grazie per la risposta(Per ora il consulente del lavoro mi ha dato solo l'informativa da sottoscrivere nient'altro). ciao

  • DEBORAH

    09/01/2007 - 10:31

    Stavo per mandare una e-mail la consiglio del notariato, ma prima chiedo aiuto a voi!Lavoro da quasi un anno in uno studio notarile a Milano, ne ho subite di tette i colori, ma ? la legge del lavoro!Una cosa per? non la sopporto dover uscire apposta al freddo o sotto la neve per andare a pagare le multe del marito, gli abbonamenti alle riviste di casa sua, girare tutta milano per vedere se esiste un cellulare nokia di un colore piuttisto che un altro, fare bonifici alla madre per cose personali.. ecc.. ecc. la lista ? lunga ma NON RIGUARDA IL MIO CONTRATTO!CHE FACCIO?PER FAVORE RISPONDETEMI SULLA MIA E-MAIL:palmdeb@tiscali.it

  • Angela Firenze

    08/01/2007 - 17:10

    Ciao Serena, anche a me il consulente mi ha consegnato l'informativa sulla questione del TFR questa informativa si pu? firmare per presa visione ma non firmare altro. A me ha consegnato anche la modulistica con dichiarazione da sottoscrivere per il conferimento del TFR che maturer?, ben 6 moduli, che per il momento non firmo dato che ho tempo fino al 30 giugno 2007 per effettuare la mia scelta. Ciao Angela da Firenze

  • serena

    08/01/2007 - 11:07

    Quest'oggi ? arrivata la busta del consulente del lavoro con all'interno la busta paga, riepilighi e docc. vari. Tra gli altri c'? un'infromativa che illustra le modifiche subentrate nella questione TFR, il consulente chiede che gli firmi questa informativa e gliela restituisca. L'ho letta e non mi sembra che la firma da apporre mi vincoli ad alcunch?, lo chiede (penso) solo per provare un domani di avermi informata delle avvenute modifiche al sistema TFr, giusto ? posso firmare tranquillamente? ? stato chiesto anche ad altre di voi di firmare questa informativa. Aspetter? una Vs. risposta prima di restiutirgliela firmata, ciao e grazie

  • patrizia cgil

    28/12/2006 - 18:52

    caro Jimmy le argomentazioni del sole le conoscevamo gi?, la risposta ? sempre uguale, come per cadiprof, sono la stessa cosa. Leggi il messaggio di Giuseppe qui sotto, ? la risposta del Minsitero ad un quesito dei consulenti del lavoro di Treviso. Ciao e buon anno patrizia cgil

  • jimmy-mi

    28/12/2006 - 16:14

    avete visto sul sole 24 ore del 27/12/06 c'? un articolo che dice che il fondo est non ? obbligatorio per quelle aziende non iscritte alle associazioni di categoria?..alla fine ci hanno fregato. beate voi con cadiprof?. j-mi

  • Laura

    22/12/2006 - 12:29

    Grazie..cmq ho gi? risolto..ho telefonato direttamente al n. verde della G.U.. Buone Feste a tutte/i

  • patrizia cgil

    20/12/2006 - 13:52

    cara Laura, secondo me in banca dovrebbero saperlo senz'altro. ciao Patrizia cgil

  • Laura

    19/12/2006 - 17:45

    Buonasera ragazze! Posso chiederVi una info? Sapete a chi devo rivolgermi per far pubblicare un annuncio (ammortamento assegno bancario) sulla Gazzetta Ufficiale? Grazie 1.000

  • patrizia cgil

    05/12/2006 - 17:06

    cara Elena, si sono obbligatori gli elenchi fornitori e clienti; sono cosa diversa dal repertorio, ma ugualmente impegnativi, si facevano circa una decina di anni fa e servono all'anagrafe tributaria, ti consiglio di procurarti i codici fiscali di clienti con partita iva e fornitori , l'obbligo ? per l'anno fiscale 2006. Per il 2007 l'obbligo del codice fiscale si estende anche per i clienti privati. E' entrata in vigore anche la normativa antiriciclaggio!! ciao patrizia cgil

  • Angela Firenze

    05/12/2006 - 16:13

    Anche a me ? venuto questo dubbio di fare un elenco clienti e fornitori, ma non trovo riscontri da altre colleghe, ho appurato per il momento solo che in fase di fatturazione va inserito il codice fiscale se il soggetto ? privato. Ciao Angela Firenze

  • Elena

    05/12/2006 - 15:21

    DL 233 del 4/07/06 Care Ragazze, vi chiedo una cortesia perch? del mio commercialista non mi fido ? Io lavoro in uno ?studio legale associato? e mi chiedevo se anche per noi ? stato ripristinato l'obbligo di comunicare all'Agenzia delle Entrate l'elenco dei clienti e fornitori (ho ancora gli incubi quando penso al vecchio repertorio clienti?) Grazie a chi mi potr? rispondere!

  • lucy milano

    01/12/2006 - 13:04

    collegamento ripristinato,anche ionon risucivo ad accerdervi!!

  • Angela Firenze

    01/12/2006 - 11:53

    C'E' NESSUNOOOOO. Mi sento molto sola anche questa mattina non riesco a collegarmi con il sito impiegate.org e non ? un problema del mio pc xch? ieri sera ho provato anche da casa. Che succede? Ci hanno censurato? Avrei da comunicare novit? su Firenze. Ciao Angela

  • Angela Firenze

    30/11/2006 - 19:44

    E' tutto il pomeriggio che non riesco pi? a collegarmi con il sito impiegate.org. Succede anche a voi?? Ciao Angela Firenze

  • patrizia cgil

    27/11/2006 - 13:49

    cara alessandra, mi ricordo benissimo di te. Ho 50 anni , come vedi, sono pi? vecchia di te, di poco ma cos? ?. Gli anni non sono un problema quello che conta ? la passione per la vita , per le persone e per le sfide. Io mi entusiasmo per le cose nuove che imparo in sindacato e qui sul sito mi stimolano tantissimo e francamente quando leggo qui sul sito di ragazze cos? tanto pi? giovani di me che non hanno un briciolo di speranza per il futuro e di voglia di imparare e che stanno chiuse nel loro pessimismo mi spavento tantissimo, ma si pu? vivere senza speranza nel futuro ? devo dire mi sento solo vecchia anagraficamente ma di testa davvero no. Mi piacerebbe che questo sito riuscisse a comunicare questo, e la cigil con me : l'importanza della solidariet? della comunicazione tra persone che hanno dei problemi simili e che possono aiutarsi per risolverli questo ? sindacato non altro ti assicuro, almeno come lo vivo io. Sono contenta di averti aiutato e sono sempre contenta quando risolvo un problema di una persona qui e allo sportello, Lucy che ? cos? giovane ha il mio stesso approccio e questo mi fa ben sperare ma mi piacerebbe che fossimo in tante a ragionare cos?, non aspettarsi il servizio o l'informazione passiva e poi ciao ,ma fare il salto dall'altra parte e diventare attivi , si imparano tantissime cose e non solo in materia contrattuale ,te l'assicuro! ciao patrizia cgil

  • ale

    24/11/2006 - 20:25

    Cara patrizia sono ale che ha scritto sul blog spiacendosi dell'?aggettivo?, ma non c'? problema ?.era solo per dire. D'altra parte 20 anni di lavoro sulle spalle e 46 anni di et? penso siano sufficienti per essere definita ?vecchia?. Ma evviva noi! E soprattutto evviva questo sito. Avevo anche promesso di chiamarti qualche mese fa, ma nel turbinio degli impegni non l'ho pi? fatto; non so se ti ricordi ma io sono quella che dopo 20 anni ha avuto un altro bimbo e che grazie a te ed al sindacato ? quest'ultimo devo dire in maniera meno convincente e precisa x i motivi della ns categoria che ben sappiamo ? ha risolto un bel p? di problemi.Intanto la paventata riduzione di ore a mio carico a cui mi sono fermamente opposta pur sapendo che dovevo stare solo al loro buon cuore- non ? avvenuta. Anzi da luglio scorso ho chiesto ed ottenuto un avanzamento di livello e da gennaio p.v. ho chiesto ed otterr? di fare 6 ore in pi?, purtroppo ? anche se non sono d'accordo ? a discapito della mia dolce sostituita di 25 anni, ma d'altra parte ognuno deve fare delle scelte..ed io ho dovuto x problemi di assetto familiare fare ci?.Buona domenica a te Patrizia e buona domenica a tutti.

  • sabrina

    19/11/2006 - 18:01

    Ti ringrazio molto Patrizia per le ulteriori precisazioni.A presto spero con buone nuove.Sabrina

  • patrizia cgil

    18/11/2006 - 20:50

    cara sabrina, non so cosa volevi sapere di pi?, provo a ridirlo. L'apprendistato ? al massimo 4 anni per il 3 livello e 3 anni per il 4 livello. Non si pu? prorogare. Alla fine del contratto, entro 5 giorni il tuo datore di lavoro deve comunicare al centro dell'impiego se ti assume o no, e la data di riferimento per l'assunzione ? la data della fine dell'apprendistato e il contratto deve essere a tempo indeterminato. Quindi sollecita lo studio a regoralizzare il rapporto di lavoro. In ogni caso tutto quello che devi sapere sull'apprendistato ? regolato dall'articolo 25 in poi del contratto nazionale e in particolare all'art. 38, lo trovi sul sito madre ?area legale? . Non so Lucy c'? da aggiungere altro? Un consiglio , regola di ferro: dobbiamo essere le prime a conoscere i contratti che riguardano il nostro lavoro. ciao e auguri patrizia

  • apprendistato

    17/11/2006 - 22:24

    ho fatto una domanda sul sito madre: chiedo se possibile una risposta al riguardo anche da Lucy. Grazie infinite comunque anxhe a Patrizia che mi ha gi? detto qualcosa.Baci a tutti.Sabrina

  • lucy

    22/10/2006 - 20:55

    sono delle vere teste di cavolo?.mamma mia che nervi. sai cosa le devi dire?che il giorno in cui te ne andrai non darai il preavviso,? scritto sul contratto ma non ? obbligatorio,come cadiprof!!!

  • jimmy-mi

    20/10/2006 - 17:51

    ciao lucy, la ns.conulente del lavoro, regolarmente iscritta all'ordine, non applica cadiprof e dice che non ? obbligatorio?..assurdo. tu pensi che si possa fare una segnalazione all'ordine dei cdl? j-mi

  • lucy milano

    20/10/2006 - 14:08

    jimmy nel caso dei consulenti l'ordine,ancl,ha emanato a suo tempo una circolare (l'ho letta)in cui si diceva che l'adempimento era un obbligo. e riportava anche l'articolo del contratto e tutte le modalit?. per il tuo caso,l'est ? obbligatorio,nel senso che come dice patrizia ? del contratto. infatti si legge nel contratto e nello statuto del fondo che ?sono iscritte al fondo? non ?si possono isrcivere??!!! si,sono giochi di parole,ma in caso di vertenza vinciamo sempre noi!!!

  • patrizia cgil

    20/10/2006 - 13:56

    cara federica, se capisco quello che intendi, ti rispondo che ? importantissimo conoscere i contratto collettivo di lavoro i nostri doveri e i nostri diritti e non aspettare i consulenti che purtroppo non sempre si comportano bene , pensa che ? successo anche a me che sono iscritta al sindacato e ho dovuto battagliare per sei mesi con il consulente quindi? do la solita risposta, se fossimo iscritte tutte al sindacato, sapremmo in tempo tutto quello che riguarda la nostra categoria e potremmo anche difenderci meglio no? sono contenta che sito e blog vi abbiano conquistate, sono due zattere di salvataggio nel mare della nostra categoria, usatele bene ! ciao patrizia cgil

  • federica

    20/10/2006 - 11:08

    buongiorno a tutti!! a proposito di cadiprof (sar? breve perch? duecento dichiarazioni mi aspettano per essere inviate?.) ho letto per caso dell'obbligo di iscrizione su di una rivista femminile ad APRILE, dopo numerosi solleciti al consulente (che dice non ne sapeva niente) ci hanno finalmente iscritte a SETTEMBRE? ma dobbiamo sempre fare tutto noi??!?!!!! sono contenta anche che grazie a questa cosa ho conosciuto questo nuovo mondo che ? questo blog? GRANDE!!

  • barbara

    20/10/2006 - 0:35

    cara patrizia?.vi leggo quasi tutti i giorni ormai da + di un anno e non posso che complimentarmi con te in primis perch? oltre alla competenza, hai proprio una gran pazienza con tutte noi?sono sicura cmq che tutto questo far? solo bene alla ns categoria. ciao barbara

  • patrizia cgil

    19/10/2006 - 22:07

    per barbara, non c'? molto da dire, devi insistere, i motivi sono quelli che ho indicato a Jimmy. Potresti fare una cosa se vuoi, interessare l'Ispettorato del lavoro della tua citt?, telefona e chiedi se possono intervenire loro. Dipendono dal Ministero del lavoro , l'indirizzo lo trovi nel sito del Ministero. Gli ispettori sono pochi e con tutto il lavoro nero che c'? immagino che cadiprof sia l'ultimo dei loro problemi, ma prova. Ciao insisti insisti Patrizia cgil

  • patrizia cgil

    19/10/2006 - 22:00

    l'iscrizione a est ? obbligatoria, perch? ? un istituto contrattuale che ? parte del contratto nazionale, quindi ? un obbligo contrattuale.Se si applicano i tabellari va applicato anche il resto ,ovviamente non quello che pare e piace. La mancata iscrizione di un dipendente, in caso di un evento coperto dalla cassa, pu? esporre l'azienda al rischio di vertenza di risarcimento danni da parte del lavoratore. Ci sono gi? state vertenze in questo senso. Caro Jimmi questo ? l'argomento che taglia la testa al toro con i consulenti: mettete a rischio l'azienda di possibili cause di risarcimento danni ? usalo! Per quanto riguarda i contratti: i contratti di lavoro sono di diritto privato e quindi hanno valore se rappresentativi e l'obbligo contrattuale nasce da questo,ovviamente non ha importanza che la singola azienda sia o no iscritta alle associazioni firmatarie, sono firmati da parti rappresentative e perci? hanno forza contrattuale, qualsiasi giudice del lavoro non avrebbe dubbio in proposito, non c'? alcun dubbio! ciao Patrizia cgil

  • jimmy-mi

    19/10/2006 - 18:44

    grazie?sono d'accordo con te, ma l'arroganza non ha limiti. a mia moglie che lavora in un'azienda commerciale gliel'ho detto io, lei ha sentito il cons.lavoro che elabora loro le buste paga, e solo dopo una settimana le hanno confermato che ? obbligatorio e che entro novembre procederanno per l'iscrizione. secondo me dovrebbe essere il collegio/l'ordine dei consulenti del lavoro a livello nazionale od anche di milano, che devono emanare una loro circolare per obbligare l'iscrizione. fammi sapere cosa scopri?grazie j-mi

  • lucy milano

    19/10/2006 - 18:26

    nel sito vai sotto statuto.l'articolo 1,2 e 3 le associazioni come confocommercio e i sindacati sono soci,giustamente. per? poi parlando degli iscritti non specifica che i datori debbano essere a loro volta iscritti a confcommercio o altre.. dice solo che sono iscritte le aziende che applicano il contratto. comunque visto che a me interessa per le mie aziende,domani scrivo direttamente al fondo e poi ti so dire. sar? lo stesso discorso degli studiporf tanti datori dicono di non essere associati e quindi non iscrivono..ma poi che cazzarola vuol dire????se ci? che ? nel contratto,qualsiasi,non viene applicato perch? non si ? soci di chi firma allora anche altre parti possono non essere rispettate..come il preavviso in casi di dimisioni!!!vorrei proprio vedere? e poi vorrebbe dire che se invece il lavoratore ? tesserato,dato che il sidnacato ? socio allora ha diritto all'iscrizione???bohh

  • JIMMY-MI

    19/10/2006 - 18:17

    GRAZIE j-mi

  • lucy milano

    19/10/2006 - 18:09

    indago

  • jimmy-mi

    19/10/2006 - 17:48

    si lucy, avevo gi? visto. la battaglia ? con il ns.consulente lavoro interno che spalleggiato dai capi non vuole iscriverci (come hanno fatto con cadiprof con le segretarie). continua a sostenere che la nostra ditta non ? iscritta ad alcuna associazione di categoria (tipo confcommercio e robe simili), e che quindi pu? non iscriversi ad est. aspetto fino alla scadenza del 30/11/06, poi me ne sbatter? e contatter? direttamente est denunciando il mio datore di lavoro. anzi, se hai qualche cosa da sbattere sotto i loro occhi ove si evince che ? OBBLIGATORIO tanto quanto versarmi i contributi inps, per favore fammi sapere. grazie lucy j-mi

  • lucy milano

    19/10/2006 - 17:09

    jimmy novit? su EST vai su http://www.fondoest.it

  • lucy milano

    19/10/2006 - 16:19

    guarda nemmeno il netto ? uguale per tutti!!!basta avere un figlio o la moglie a carico e tutto cambia!!! a parte questo comunque,certo,non bisogna accontentarsi

  • jimmy-mi

    19/10/2006 - 14:47

    ciao lucy, lo so che i minimi sono + alti?il punto ? che non bisogna farsi ?fregare? all'inizio. se quando ti assumono ti dicono ?ti diamo il terzo livello?, non puoi fermarti a quello. chiedi almeno di sapere il netto, cos? lo contratti subito. il netto ? uguale per tutti. ciao jimmy-mi

  • lucy milano

    19/10/2006 - 11:33

    ciao jimmy!nel commercio ? pi? facile prendere di pi?,gi? i minimi tabellari sono pi? alti degli studi.. comunque ? sempre un traguardo

  • jimmy-mi

    18/10/2006 - 19:13

    ce l'ho fatta, per? dal sito ? + comodo. non si potrebbe allungare le ultime email disponibili da leggere. jimmy-mi

I commenti sono chiusi

↓