impiegate
12

il testo del contratto

28/08/2015 - 9:41

Finalmente abbiamo il testo integrale del contratto. Lo potete trovare in questo blog nelle pagina “CONTRATTO 01.04.2015 – 31.03.2018 – IL TESTO”.

contratto-01-04-2015-31-03-2018-il-testo/

Buona lettura.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
  • Patrizia

    13/11/2018 - 16:58

    bene alex! patrizia cgil

  • ALEX

    12/11/2018 - 16:56

    Ciao, per fortuna sono riuscita a risolvere e abbiamo trovato un accordo tale per cui manterrò il netto che ho ora; grazie Patrizia per i tuoi consigli! Buona giornata a buon lavoro

  • Patrizia

    11/11/2018 - 15:31

    cara Alex , aggiungo alcune cose sull'apprendistato che possono esserti utili. 1) L'apprendistato professionalizzante è un contratto a tempo indeterminato formazione lavoro rivolto a lavoratori di età tra i 18 anni e i 29 anni fino al compimento dei 30. 2) La regolamentazione dell'apprendistato viene demandata ai contratti di categoria . Il nostro lo disciplina dall'art. 27 al 34 ( il contratto lo puoi consultare qui sul blog tra i documenti . 3) L'art. 28 in particolare disciplina i periodi di apprendistato svolti presso altri datori di lavoro per lo stesso profilo professionale. Al comma c sulla retribuzione (questi due articoli interessano particolarmente te). Nulla osta , mi pare, su eventuali aumenti di merito. Infine non sarei così certa che non puoi continuare l'apprendistato con il nuovo studio . Ti consiglio di andare in sindacato e approfondire il tuo caso, ogni storia lavorativa è a se , via web si fa fatica ad approfondire caso per caso che va interpretato alla luce delle situazioni e delle norme e quando è necessario un approfondimento consigliamo sempre la tutela sindacale . Ciao! patrizia CGIL

  • ALEX

    10/11/2018 - 11:21

    Ciao, non posso continuare il mio apprendistato perchè la qualifica da conseguire sarebbe diversa..adesso è adetta paghe e contributi mentre quella futura sarebbe addetta alla segreteria, e il consultente diceva appunto che io dovendo imparare una nuova mansione non era fattibile la mia richiesta. Lunedì ho un incontro a tre con lui e il mio futuro datore di lavoro, se non dovessi riuscire a spuntarla rimarrò a lavorare dove sono ora..grazie ancora per il consiglio

  • Patrizia

    09/11/2018 - 21:35

    caro Alex, il contratto di apprendistato è un contratto di formazione , se non ultimato il periodo può continuare per il residuo in un altro posto di lavoro. Dici che cambiano le mansioni ? cioè ? ti occupi sempre di amministrazione ? Io non credo ci siano problemi per un assegno ad personam in apprendistato. Non ti consiglio rimborsi spese, non ti convengono e non sono regolari. Cosa ne pensi cristian ? ciao patrizia cgil

  • ALEX

    09/11/2018 - 18:45

    Ciao, io lavoro in uno Studio di commercialisti con contratto di apprendistato 4' liv, full time e ho ricevuto un'offerta di lavoro presso uno Studio notarile, la loro proposta è di mantenere sempre lo stesso livello, full time sempre contratto di apprendistato; in fase di colloquio avevo precisato che se avessero voluto assumermi con questa tipologia contrattuale avrei richiesto la retribuzione equiparata ad un qualificato (è vero che le mansioni sarebbero diverse ma comunque come si fa a vivere da soli con lo stipendio di apprendista??io all'inizio ho fatto parecchio fatica tant'è che facevo 2 lavori). Oggi parlando con il loro consulente mi viene detto che non è possibile fare una cosa del genere, io ho suggerito un superminimo riassorbibile o un rimborso spese in modo da arrivare al netto che ho ora in busta paga. Quello che vi chiedo è se anche per voi non è fattibile una cosa simile, secondo questo consulente in fase di controllo da parte dell'ispettorato potrebbe esserci la contestazione perchè un'apprendista deve avere quelle retribuzioni, io però non mi fido perchè anche il mio attuale capo è un consulente e ad una mia collega apprendista è stato messo un superminimo per equiparare il netto ad un qualificato. Vorrei avere un terzo parere, grazie mille e buona serata.

  • Patrizia

    06/07/2018 - 11:08

    il messaggio era per elena! scusate alle volte i nomi si incrociano … patrizia cgil

  • Patrizia

    05/07/2018 - 23:34

    per luciana: l'apprendistato è praticamente a costo zero , sono circa le percentuali che hai elencato : per il lavoratore 5,84% e 11,61 per il datore di lavoro , dipende dalle categorie , il job act ha ulteriormente incentivato . Dal punto di vista del diritto della pensione non cambia nulla per te sono anni utili ai fini pensionistici . Ho risposto a TUTTI cercate la risposta nelle pagine dove le avete postate anche se non compare nel cronologico in home page! Bis per lisa : credo ti abbia proposto un contratto a tutele crescenti , ci sono ancora gli incentivi per il 2018 del job act , coincide più o meno con quello che mi ha detto , dammi conferma ! patrizia cgil

  • Luciana

    05/07/2018 - 20:20

    Grazie. Mentre per la contribuzione inps? Che differenza c è?

  • Patrizia

    05/07/2018 - 18:51

    cara Luciana, no i due contratti sono naturalmente diversi .. il contratto di apprendistato è un contratto di formazione a tempo indeterminato , nel senso che finito il periodo di apprendistato il contratto può solo trasformarsi in contratto a tempo indeterminato Naturalmente il tuo datore godrà di tutti gli sgravi fiscali previsti. Il contratto di apprendistato è regolamentato in ogni contratto di categoria in modo diverso , nel nostro contratto lo puoi vedere dall'art. 27 al 34. Fai attenzione se hai fatto altri periodi di apprendistato con le stesse mansioni potrai scalare dal periodo totale. La retribuzione a seconda del livello di in quadramento è al 70% il primo anno 85% fino ai 24 mesi e i mesi successivi al 93%. Il contratto lo trovi intero qui sul blog tra i documenti . Fa attenzione a fare ricerche su internet , non fidarti di informazioni non sindacali , la legislazione sul lavoro è complessa Ciao! patrizia cgil

  • Luciana

    05/07/2018 - 16:28

    Buongiorno. Lavorando presso uno studio professionale mi è stato proposto un CONTRATTO DI APPRENDISTATO 3^ LIVELLO 40 ore, anzichè il CONTRATTO FULL TIME CONTABILE 3^ LIVELLO 40 ore. Il consulente del lavoro continua a sostenere che non vi è alcuna differenza tra i due contratti, né a livello retributivo, né a livello contributivo, ai fini Inps e Irpef. Leggendo un pò su internet, mi è parso di capire invece che vi sono differenze sostanziali, che giustificano gli sgravi dei quali il datore di lavoro può usufruire, ad esempio: - che l'apprendistato considera una contribuzione Inps del 5%, l'assunzione normale del 9,19% - nell'apprendistato il primo anno l'importo della busta paga è pari al 70%, il secondo anno 85%, il terzo anno 93%. Vorrei capirne di più, grazie.

  • Luciana

    05/07/2018 - 16:23

    Buongiorno. Lavorando presso uno studio professionale mi è stato proposto un CONTRATTO DI APPRENDISTATO 3^ LIVELLO 40 ore, anzichè il CONTRATTO FULL TIME CONTABILE 3^ LIVELLO 40 ore. Il consulente del lavoro continua a sostenere che non vi è alcuna differenza tra i due contratti, né a livello retributivo, né a livello contributivo, ai fini Inps e Irpef. Leggendo un pò su internet, mi è parso di capire invece che vi sono differenze sostanziali, che giustificano gli sgravi dei quali il datore di lavoro può usufruire, ad esempio: - che l'apprendistato considera una contribuzione Inps del 5%, l'assunzione normale del 9,19% - nell'apprendistato il primo anno l'importo della busta paga è pari al 70%, il secondo anno 85%, il terzo anno 93%. Vorrei capirne di più, grazie.

Lascia un commento

You have to agree to the comment policy.

*

↓