impiegate
0

La risposta della FILCAMS alla nostra lettera di protesta

22/11/2013 - 12:02

Carissime/i, Dalla firma dell’accordo di proroga della erogazione dell’elemento economico di garanzia abbiamo provato a spiegare le ragioni che hanno portato a differire l’erogazione . Credo sia pero’ opportuno , prima di tornare sulla questione , fare brevemente il punto sulla iniziativa della filcams cgil nel settore studi professionali. Il 21 novembre, a solo un mese dalla scadenza, parte la trattativa per il rinnovo del CCNL . Per la prima volta la piattaforma , oltre che con le strutture filcams territoriali, e’ stata condivisa con numerose associazioni di lavoratori e giovani professionisti del settore, che hanno proposto emendamenti che verranno portati al tavolo della trattativa. Il bel lavoro fatto sulla rete con il questionario verra’ utilizzato a sostegno della trattativa. Le trattative per la contrattazione di secondo livello sono aperte in molte Regioni d’Italia. In molte strutture territoriali sono stati aperti sportelli dedicati ai lavoratori/trici e addetti degli studi professionali. Corsi di formazione sono stati rivolti ad oltre 100 funzionari filcams territoriali sulle specificita’ del settore e sulla conoscenza del CCNL studi professionali. Svolgiamo, come filcams cgil, un importante ruolo dentro la consulta delle professioni della confederazione. Abbiamo lanciato campagne sulla rete ( conilcontratto.it ) e le iniziative in tutta italia sulle problematiche dei lavoratori/trici del settore e i praticanti di studio sono state decine in tutta italia. Abbiamo tenuto numerosi incontri nelle universita’ per informare gli studenti sulle opportunita’ che offre loro il ccnl, coinvolgendo le associazione degli studenti, nelle forme possibili, nella trattativa. E’ in fase avanzata la revisione della declaratoria contrattuale per il riconoscimento delle nuove professionalita’. Abbiamo realizzato un importante accordo per il sostegno al reddito dando tutele a tutti i lavoratori e lavoratrici del settore che non hanno mai avuto forme di ammortizzatori sociali e che ora li avranno in modo strutturale. Questa e’, in breve e in modo non esaustivo, l’iniziativa della categoria nel settore degli studi professionali. Forse per la prima volta dopo anni siamo in condizione di ottenere risultati importantissimi. Per quanto riguarda il differimento del pagamento dell’EEG : l’erogazione e’ stata prorogata a fronte di in impegno di confprofessioni a realizzare la contrattazione di secondo livello, che e’ il nostro vero obiettivo. In questa fase l’erogazione avrebbe potuto significare il fallimento delle trattative per il secondo livello. Non sfugge a nessuno l’importanza di avere per oggi e per domani un livello di contrattazione legato al territorio, con la possibilita’ di contrattare su orari, retribuzioni variabili, buoni pasto, relazioni sindacali, delegati sindacali territoriali, buono pasto ecc. Vogliamo tentare fino in fondo a precorrere questa strada. In ogni caso, se non riusciremo nell’intento, l’ elemento economico sara’ regolarmente erogato nei nuovi termini previsti. A fronte di tutto questo vi chiediamo di continuare a collaborare con la filcams cgil per dare impulso alla nostra iniziativa. Rinnoviamo l’impegno a programmare incontri in tutti i territori per un chiarimento sulle ultime vicende e per rilanciare la nostra comune iniziativa. p.la FilcamsCgilNazionale Danilo Lelli

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento

You have to agree to the comment policy.

*

↓