impiegate
4

Detassazione Premi Produttività (agevolazione fiscale)

18/04/2017 - 10:38

Detassazione Premi Produttività

Riportiamo l’elenco delle Regioni che hanno firmato l’accordo sulla Detassazione Premi Produttività con decorrenza 01/01/2016 – 31/12/2018:

EMILIA ROMAGNA
LAZIO
LIGURIA
LOMBARDIA
MOLISE
PIEMONTE
SARDEGNA
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
VENETO

Di conseguenza, tutte le voci (di cui al DM 25-03-2016) erogate a titolo di premio, saranno evidenziate in busta paga e soggette all’imposta sostitutiva del 10%.

Novita’ 2017

Detassazione contrattazione di secondo livello (territoriale o aziendale)–welfare aziendale . Sorpresa è più semplice di quanto sembra!

Nei nostri piccoli studi non siamo abituati a misurarci con strumenti contrattuali diversi dal contratto nazionale, che peraltro non conosciamo benissimo! nella contrattazione di secondo livello, invece, ci sono delle opportunità che potrebbero migliorare la nostra vita, soprattutto nella conciliazione vita e lavoro, a volte vera via crucis per una categoria al 99% femminile: maternità, ritorno al lavoro dopo la maternità, part-time, cura della famiglia, assistenza ecc. ecc. e vita ad ostacoli discorrendo.

In questo articolo cercheremo di andare oltre i concetti specialistici sindacali, di modo che siano chiare le possibilità concrete che si nascondono dietro alle parole! tratteremo i concetti più importanti, e aspettiamo da voi milioni di domande alle quali saremo felici di rispondere ! siamo prontissime.

La normativa

Iniziamo inquadrando la materia dal punto di vista legislativo: La legge di stabilità 2016 ha reintrodotto la detassazione dei premi di risultato a favore dei lavoratori che abbiano percepito nell’anno precedente un reddito da lavoro dipendente fino a 80.000,00 euro (per l’anno 2017), verrà applicata una aliquota del 10% alle somme e ai benefit corrisposti per incrementi di produttività, con un limite complessivo di 3.000,00 euro elevabile a 4.000,00, si applica a tutti i premi corrisposti a partire dal 1 gennaio 2016.

Accordo detassazione

Il premio di risultato è stabilito da un accordo aziendale o territoriale sottoscritti dalle associazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro firmatari del contratto nazionale e che abbiano anche firmato un’intesa quadro nazionale (Confprof_accordo_detassazione_2016 ) che consenta poi alle rappresentanze regionali di siglare un accordo; per gli studi professionali questi passaggi sono già avvenuti in quasi tutte le regioni.

La detassazione non è una novità per noi , anche se purtroppo poco usata, la vera novità per il 2017 è la forma in cui si articola il premio di risultato:

1) via ordinarie di agevolazione : premi di risultato d’importo variabile, legata a incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza, innovazione , somme sotto forma di partecipazione a utili d’impresa

2) via alternative di agevolazione: (e qui sta la novità) scambio premi/utili con benefit aziendali (per esempio buoni pasto, buoni studio o altro ) , contributi a fondi pensione, contributi a fondi sanitari ( il cd welfare contrattuale, conosciamo già : cadiprof ).

Può essere oggetto di contrattazione anche il cosiddetto ”welfare organizzativo” ovverosia la flessibilità organizzativa, il lavoro agile, lo smart working , telelavoro, il part- time ecc.

Insomma tutte le agevolazioni che consentono la realizzazione della conciliazione vita – lavoro, nei nostri accordi regionali è prevista anche questa opzione .

Non sfuggirà a nessuno l’importanza di accordi contrattuali con questi contenuti !

Per tornare a noi, praticamente come si arriva agli accordi ?

Le agevolazioni elencate , ma possono anche essere di più e diverse, si possono ottenere tramite la contrattazione di studio o territoriale. Per entrambi c’è bisogno di un accordo sottoscritto dalla parte sindacale datoriale e dei lavoratori che stabilisca i criteri attraverso i quali ottenere la detassazione dei premi di risultato sotto la forma concordata. Si eviterebbe così la pratica dei superminimi magari assorbibili , straordinari non pagati o pagati super tassati .. flessibilità dell’orario non regolata ecc. sappiamo tutte di cosa parliamo una gran bella cosa !

Contrattazione territoriale : Voi sapete che già da molto tempo sono aperti tavoli di contrattazione in diverse regioni , ci sono molte difficoltà , ma se ci fosse una spinta della categoria aiuterebbe moltissimo il sindacato nelle trattative e si potrebbero raggiungere dei grandi vantaggi che altre categorie più organizzate di noi hanno già. Sul blog abbiamo aperto delle pagine territoriali , potrete trovare i riferimenti delle sedi Filcams della vostra regione , le attività e anche le notizie sulla contrattazione regionale . Abbiamo pensato di avvicinare i territori ai naviganti del blog , la partecipazione è indispensabile per raggiungere dei risultati che potrebbero migliorare la nostra vita e il nostro lavoro ! vi aspettiamo !

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento

You have to agree to the comment policy.

*

↓